Tag: razzismo

Polonia: il Parlamento approva la costruzione del muro contro l’immigrazione
News dal mondo

Polonia: il Parlamento approva la costruzione del muro contro l’immigrazione

Come se la Polonia non avesse già problemi con l'omofobia o con i diritti delle donne, adesso decide anche di non ospitare le persone che scappano dalla Bielorussia, una dittatura nascosta dietro una democrazia. Ebbene, il Parlamento polacco ha deciso di dare l'ok al piano del governo per cominciare la costruzione del muro in modo da impedire ai migranti di attraversare il confine, un progetto che costerà la bellezza di 353 milioni di euro. Ma da dove li prendono questi soldi considerando che ancora non hanno nemmeno il Recovery Fund? epa09426504 A view of the border strip on the Polish-Belarusian border in Kopczany, north-west Poland, 23 August 2021, where the press conference of the Minister of National Defense of the Republic of Poland, Mariusz Blaszczak, is planned. Minister B³aszc...
Fratelli Bianchi, assassini di Willy Monteiro: «In carcere vogliono ucciderci, ci trattano da infami»
News dal mondo

Fratelli Bianchi, assassini di Willy Monteiro: «In carcere vogliono ucciderci, ci trattano da infami»

Forse i fratelli Bianchi avrebbero voluto soggiornare in un hotel a 5 stelle ed essere trattati come re dopo aver ucciso Willy Monteiro, un ragazzino innocente, a suon di pugni e calci, tuttavia la vita sta restituendo loro quel che hanno dato. In carcere si lamentano di essere picchiati, di venire insultati, con la madre che urla ancora alla loro innocenza e con la fidanzata di uno dei due gelosa delle ammiratrici che gli scrivono. Forse mi preoccuperei più per le psicopatiche innamorate di un uomo famoso per aver ucciso un ragazzo di 21 anni (senza conoscerlo, tra l'altro), non tanto del fatto che gli scrivono. Intanto continua il processo per l'omicidio del giovane Willy. Non sono solo i fratelli Bianchi il problema. Loro hanno sbagliato, hanno sbagliato e devono pagarne le cons...
Salvini non vuole accogliere i rifugiati politici: «l’Italia non può accogliere altre migliaia di migranti»
Vip news, News dal mondo

Salvini non vuole accogliere i rifugiati politici: «l’Italia non può accogliere altre migliaia di migranti»

Si passa da un Matteo all'altro. Qualche giorno fa a essere in tendenza su Twitter era #RenziFaiSchifo, oggi invece ci siamo svegliati con un #SalviniFaiSchifo. Cos'ha fatto questa volta il leader della Lega Matteo Salvini? Niente di nuovo, in realtà. Si è dimostrato per il solito incoerente che va dove lo portano le onde dei voti e dei consensi. Il 15 agosto chiedeva di salvare le donne e i bambini afghani, ieri ha aggiunto di accogliere chi ha collaborato con l'Italia, per poi mettersi come al solito a fare la vittima (sempre incoerente), oggi invece scrive di aprire le porte solo per donne e bambini, ma ieri ha scritto solo «qualche decina». Sono giorni che parliamo di quel che sta avvenendo in Afghanistan. Sono giorni che cerchiamo di informare e sensibilizzare nel nostro piccolo. ...
Bergamo, 34enne ucciso davanti alla famiglia da un 20enne
News dal mondo

Bergamo, 34enne ucciso davanti alla famiglia da un 20enne

Aveva 34 anni Tayari Marouan, un uomo di origine tunisina ma che ormai viveva in Italia da 14 anni, tanto che aveva una sua famiglia che si trovava con lui proprio in quell'orribile momento. Una figlia di cinque e una di due anni che si trovava nel passeggino. L'assassino è invece un 20enne, che sarebbe risalito a casa sua per prendere un coltello e uccidere l'uomo. Le ipotesi però sono due, ma qualsiasi sia la verità, quello che ci resta è un uomo ucciso davanti a chi lo amava. Tayari Marouan e la sua famiglia La morte di Tayari Marouan arriva dopo quella di Youns El Boussetaoui. Cos'hanno in comune queste due morti? Apparentemente nulla, se non il fatto che siano due omicidi di persone innocenti. Effettivamente, però, sono entrambi due uomini non di origine italiana che risiedev...
Assessore leghista spara e uccide un uomo: Salvini fa l’ennesimo victim blaming
News dal mondo, Vip news

Assessore leghista spara e uccide un uomo: Salvini fa l’ennesimo victim blaming

Un cittadino di Voghera è stato assassinato da un assessore leghista, Massimo Adriatici. Il suo nome era Youns El Boussetaoui, ed era marocchino, per questo motivo non è difeso dal partito di Matteo Salvini, bensì il contrario. Perché se l'aggressore è straniero, per Matteo Salvini è colpevole a prescindere e non merita il beneficio del dubbio, ma se invece è italiano e addirittura leghista allora bisogna aspettare che venga fatto il processo e, soprattutto, sottolinea che la vittima (la vittima che è morta uccisa per mano di un suo collega) aveva dei precedenti penali, quindi, insomma, molto probabilmente è colpevole anche se è morto. Victim blaming, così si chiama quello che ha fatto Matteo Salvini. Avrebbe potuto dire tante cose, avrebbe potuto chiedere scusa o almeno affermare che...
Chiellini razzista? Vi spieghiamo il fallo tattico
Sport, Opinioni attuali

Chiellini razzista? Vi spieghiamo il fallo tattico

Nelle ultime ore abbiamo assistito a diverse persone, soprattutto su Twitter, che hanno ritenuto razzista Giorgio Chiellini per quel fallo su Saka, proprio quello che è divenuto protagonista dei meme più divertenti (e sì, alcuni anche razzisti, ma spero che siamo d'accordo sul fatto che il giocatore non è responsabile dei meme fatti dai tifosi razzisti). Tuttavia, a queste persone evidentemente manca la nozione sul fallo tattico: Chiellini non ha preso per il colletto della maglia Saka perché razzista, lo avrebbe fatto anche se al suo posto ci fosse stato Keane. Lo ha fatto semplicemente per evitare che andasse a segnare e che quindi l'Italia perdesse gli Europei. Uno dei meme con Chiellini e SakaFonte: @Sburritos_ su Twitter Non voglio parlare di tutte le accuse che la Nazionale it...
Matteo Salvini è sempre dalla parte delle forze dell’ordine: anche quando picchiano una persona in sedia a rotelle (e non solo)
Opinioni attuali

Matteo Salvini è sempre dalla parte delle forze dell’ordine: anche quando picchiano una persona in sedia a rotelle (e non solo)

Quello che è successo nel carcere di Santa Maria Capua Vetere è l'ennesima testimonianza che fra le forze dell'ordine ci sono fin troppe mele marce che abusano del proprio potere e utilizzano la violenza con troppa facilità, tuttavia oggi non voglio parlare delle forze dell'ordine che, tra l'altro, tornano sotto i riflettori dopo l'abuso di potere razzista a Milano, ma voglio che ci concentriamo su Matteo Salvini e sul suo stare sempre dalla parte degli agenti, anche quando commettono degli evidenti errori gravissimi. Fonte: Twitter Negli ultimi mesi abbiamo assistito a tantissimi abusi di potere da parte delle forze dell'ordine: lo abbiamo visto in primis in America con il movimento Black Lives Matter, poi ci siamo spostati in Colombia, in cui i cittadini venivano privati della st...
Razzismo a Milano da parte della polizia: cos’è successo?
News dal mondo, Opinioni attuali

Razzismo a Milano da parte della polizia: cos’è successo?

Ogni volta che un omofobo o un razzista, che sia un Pillon o un Salvini, affermano che in Italia non c'è un problema di discriminazione, succede una tragedia che fa fare loro una figuraccia. Siamo a Milano, un gruppo di ragazzi si diverte davanti al Mc dopo aver consumato la colazione. È molto presto, sono le sei del mattino circa. Cantano, ridono, suonano il clacson del monopattino, non fanno nulla di male. Finché non arriva la polizia, che in poco tempo chiama i rinforzi come se si trovassero davanti un gruppo di delinquenti. Ma perché parliamo di razzismo? Fra le persone in questione solo una era bianca, poi erano tutte nere o arabe. Una ragazza di Bergamo che si trovava a Milano insieme ai suoi parenti, uno arrestato e una in ospedale. Huda racconta di come i poliziotti la derides...
La Nazionale italiana non si inginocchia: cosa c’è dietro questa scelta?
News dal mondo, Sport

La Nazionale italiana non si inginocchia: cosa c’è dietro questa scelta?

Ieri vi abbiamo parlato di come la statua di George Floyd (che è divenuto il simbolo della lotta contro il razzismo) di New York City sia stata vandalizzata da quattro suprematisti bianchi americani, proprio negli stessi giorni in cui si parla tanto della scelta della Nazionale italiana di non inginocchiarsi per il Black Lives Matter, per il movimento attivista internazionale che vuole evidenziare ed eliminare la discriminazione razziale esistente in America e in tutto il mondo e che spesso viene proprio da parte di chi dovrebbe proteggerci. Il Black Lives Matter non è un movimento politico, è un movimento umanitario che vuole semplicemente mettere sotto i riflettori le vite delle persone nere. «Ma perché solo quelle delle persone nere?», perché, semplicemente, sono quelle che vengono ...
Statua per George Floyd vandalizzata a New York
News dal mondo

Statua per George Floyd vandalizzata a New York

Proprio mentre la nazionale italiana annuncia che si rifiuta di inginocchiarsi per il movimento Black Lives Matter, veniamo a conoscenza che a New York un gruppo suprematista bianco americano ha vandalizzato la statua di George Floyd, imbrattando il volto con vernice nera e sporcando anche la base in cui c'erano scritte delle frasi dedicate all'uomo morto lo scorso anno. Proprio alla base, i vandali hanno scritto Patriotfront, che è un gruppo suprematista bianco americano, su cui adesso si indagherà per scoprire chi sono i quattro colpevoli. La statua per George Floyd prima che fosse vandalizzataFonte: Twitter #iononmiinginocchio è stato in tendenza per ore intere, oserei dire anche per più di un giorno. I nazionalisti, i bandierini, insomma le persone di destra hanno espresso il lo...