News dal mondo

Tutto ciò che succede nel mondo, che sia brutto o bello lo troverete qui.

Palestina: dieci cittadini sono stati uccisi da un raid israeliano
News dal mondo

Palestina: dieci cittadini sono stati uccisi da un raid israeliano

Le truppe israeliane hanno ucciso 10 palestinesi nella Cisgiordania occupata, in uno dei raid più sanguinari da quando si sono intensificati all'inizio dello scorso anno. Secondo il Ministero della Salute palestinese, nove dei palestinesi uccisi erano nel campo profughi di Jenin, dopo che le forze israeliane hanno fatto irruzione nella zona. In più, nella città di al-Ram, a nord di Gerusalemme, è stato ucciso un altro ragazzo della Palestina, di 22 anni. Fra le altre morti, c'è anche una donna anziana. Zain Jaafar/AFP Qualche mese fa abbiamo parlato di come Israele terrorizzi gli studenti in possesso di libri di storia palestinese, come denunciato da diverse testate ma anche dal Comitato di Gerusalemme della Conferenza popolare per i palestinesi all’estero, che ha condannato t...
Sinistra Universitaria – Udu Perugia: “Attacco all’università pubblica in Umbria”
News dal mondo

Sinistra Universitaria – Udu Perugia: “Attacco all’università pubblica in Umbria”

Il sindacato studentesco Sinistra Universitaria - Udu Perugia, ha denunciato il tentativo dell'insediamento dell'università privata Link Campus University nel territorio dell'Umbria, in quanto ritengono che l'università e la formazione dovrebbe essere accessibile a tutti. Preoccupante anche «il rapporto tra le università private e la destra umbra: la famiglia Polidori, magnati del settore e tra i principali finanziatori della Lega (partito di Tesei, Presidente della Regione) si sta impadronendo dei media umbri». Quindi c'è «il rischio concreto e che li voglia usare per raggiungere i suoi scopi e per spalleggiare la destra umbra». Nel comunicato stampa, i rappresentati degli studenti fanno sapere che lo scorso 16 gennaio «la Link Campus University, un’università privata, ha proposto l’a...
Foggia: tredicenne drogata e stuprata da tre ventenni
News dal mondo

Foggia: tredicenne drogata e stuprata da tre ventenni

Lo scorso ottobre a Cerignola, in provincia di Foggia, una tredicenne è stata adescata online da un 19enne, che poi l'avrebbe portata in un casolare dove ad aspettarli c'erano altri due coetanei. I tre, insieme, hanno prima drogato e poi stuprato la tredicenne. Per fortuna, per quanto si possa parlare di fortuna in una situazione del genere, la ragazzina ha avuto il coraggio e la forza di parlarne con i genitori, che l'hanno accompagnata a denunciare. Dopo mesi, la polizia ha arrestato i tre colpevoli, accusati di violenza sessuale e cessione di sostanza stupefacente aggravata. Non vorremmo mai scrivere di notizie del genere, perché pensiamo solo a quanto sia facile per una tredicenne fidarsi delle persone sbagliate, e quanto sia facile per degli adulti (perché a 20 anni sei un adu...
Israele: attivista italiana arrestata dall’esercito israeliano
News dal mondo

Israele: attivista italiana arrestata dall’esercito israeliano

Un'attivista italiana, la cinquantenne Stefania Costantini, è stata arrestata nella giornata di ieri durante un blitz dell'esercito israeliano a Betlemme, in Cisgiordania, mentre si trovava nel campo profughi di Dheisheh. La donna è stata portata via violentemente e non è chiaro il motivo, ma le autorità diplomatiche italiane, il consolato a Gerusalemme e l’ambasciata in Israele stanno seguendo il caso. Da quanto emerge, tuttavia, Stefania Costantini era a casa della madre anziana di un giornalista dentro la cui casa i soldati di israele (lo stato democratico e civile) hanno fatto irruzione. Potrebbe interessarvi: L’FBI ha aperto un’indagine sull’uccisione del giornalista palestinese Aqleh I giornalisti in Israele non vivono poi così bene. Quelli palestinesi, almeno. Pensiamo a Shir...
Messina Denaro: l’appello della madre di Denise Pipitone per chiedere della figlia
News dal mondo

Messina Denaro: l’appello della madre di Denise Pipitone per chiedere della figlia

Non perde mai le speranze Piera Maggio, madre di Denise Pipitone, rapita da Mazara del Vallo ormai 18 anni fa: oggi è infatti stata data la notizia dell'arresto di Matteo Messina Denaro, uno dei boss mafiosi più importanti, latitante da 30 anni e che gestiva proprio la zona tra Castelvetrano, Marsala e Trapani, quindi la zona in cui la piccola Denise è sparita. Per questo motivo, Piera Maggio fa un ulteriore appello alla polizia e alla magistratura: che venga chiesto al mafioso se sa che fine abbia fatto sua figlia. Tuttavia, vi ricordiamo che non è la prima volta che sentiamo il cognome di Messina Denaro nel corso della storia di Denise Pipitone. Prima di parlarvi dell'appello di Piera Maggio, facciamo un brevissimo recap: qualche mese fa è stato pubblicato l’age progression di Denise...
Dopo 30 anni di latitanza, è stato arrestato Matteo Messina Denaro
News dal mondo, Flash News

Dopo 30 anni di latitanza, è stato arrestato Matteo Messina Denaro

Matteo Messina Denaro, boss mafioso, è stato arrestato dai carabinieri del Ros dopo 30 anni di latitanza. L'inchiesta che ha portato alla cattura del capomafia di Castelvetrano (Tp) è stata coordinata dal procuratore di Palermo Maurizio de Lucia e dal procuratore aggiunto Paolo Guido. Il mafioso si trovava in una clinica privata, La Maddalena di Palermo, e si stava curando in day hospital da più di un anno. Subito la notizia ha fatto il giro d'Italia e diversi politici hanno espresso le proprie congratulazioni ai carabinieri per l'importante cattura, in primis il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. In un'epoca in cui i mafiosi vengono romanticizzati su TikTok e su Netflix, parlare dell'arresto di Matteo Messina Denaro è importantissimo. Leggere di americane che vogliono il l...
Linda Cerruti ha denunciato i commentatori sessisti
News dal mondo

Linda Cerruti ha denunciato i commentatori sessisti

La scorsa estate ha fatto tanto scalpore la storia di Linda Cerruti, o meglio il post in cui molto fieramente mostra le medaglie che non tanta fatica ha vinto con il nuoto sincronizzato alle competizioni europee. Ben otto medaglie. Ci si aspetterebbe solo commenti piacevoli, di congratulazioni e complimenti. E invece tantissime molestie online, solo perché la foto era in una posa tipica del suo sport, a gambe aperte, e quindi tutti i leoni (uomini e donne) da tastiera hanno dato il peggio di sé. (Riprendiamo la storia dell'articolo che scrivemmo: Linda Cerruti e il degrado social(e) che sessualizza una campionessa di nuoto sincronizzato). «Come ogni anno, dopo mesi e mesi di sacrifici (sveglia alle 5, allenamenti e fisioterapia fino a sera, repeat) è arrivata quella settimana in cu...
Femminicidio a Roma: 34enne uccisa dall’ex compagno
News dal mondo

Femminicidio a Roma: 34enne uccisa dall’ex compagno

Quando finirà questa strage? Un'altra donna, Martina Scialdone, è stata uccisa, questa volta a Roma, ed è sempre un femminicidio. Aveva 34 anni, ed è stata aggredita dall'ex compagno davanti a un ristorante zona Furio Camillo nella tarda serata di venerdì 13 gennaio. Lui ha tentato di scappare, ma la polizia lo ha fermato. L’omicidio è avvenuto all’altezza del civico 42 di viale Amelia intorno alle 23, secondo le prime ricostruzioni i due sarebbero stati a cena insieme e poi hanno cominciato a discutere violentemente, decidendo di continuare la discussione fuori. Ma, una volta usciti, lui ha estratto una pistola e l'ha uccisa. Solo la scorsa settimana abbiamo parlato di Giulia Donato, una donna di 23 anni, una ex maestra d’asilo che ha dovuto sopportare la peggiore delle perdite, q...
La Don’t Say Gay Bill in Florida censura uno spettacolo scolastico
News dal mondo

La Don’t Say Gay Bill in Florida censura uno spettacolo scolastico

I giovani dovrebbero essere liberi di esprimersi, non è così? Tecnicamente, ma praticamente in Florida la Don't Say Gay Bill ha costretto un liceo ad annullare la produzione di Indecent. La legge è stata approvata dieci mesi fa per proteggere i «diritti dei genitori nell'istruzione», o meglio per decidere chi deve parlare di amore ai figli, frase che d'altronde abbiamo sentito più volte nel Senato italiano per esporre dichiarazioni contro il DDL Zan (quindi tipica della destra che vuole dare agli adolescenti e ai bambini l'educazione solo se consona alla loro ideologia, dato che comunque in uno stato laico è la religione cristiana quella che si insegna a scuola). Fonte: Luce A riguardo della legge Don’t Say Gay, il governatore della Florida Ron DeSantis disse: «Abbiamo visto casi di...
Alabama: le donne che prendono pillole abortive potrebbero essere perseguite
News dal mondo

Alabama: le donne che prendono pillole abortive potrebbero essere perseguite

Il procuratore generale repubblicano dell'Alabama ha dichiarato che le donne nello stato che usano farmaci su prescrizione per interrompere la gravidanza (quindi pillole abortive) potrebbero essere perseguite ai sensi di una legge sul rischio chimico, anche se la legge anti-aborto dell'Alabama non intende punire le donne che abortiscono. Nei giorni scorsi ha anche sottolineato che un divieto statale che colpisce coloro che facilitano gli aborti non preclude allo stato di cercare di penalizzare le donne in base ad altre leggi esistenti. Insomma, non va bene mai. Tantissime donne stanno lottando per far sì che l'aborto non diventi illegale negli Usa. Qualche mese fa abbiamo parlato del duro discorso di una dodicenne davanti al legislatore del West Virginia. Addison è una delle circa ...