Una tazza d’horror

Ogni due settimane, sabato, vi raccontiamo una storia (e non) da brividi.

La vera storia di The Conjuring: Ed e Lorraine Warren – Una Tazza D’horror #49
Una tazza d'horror

La vera storia di The Conjuring: Ed e Lorraine Warren – Una Tazza D’horror #49

Una delle più celebri e terrificanti saghe del genere horror è sicuramente "The Conjuring". In questo episodio di "Una Tazza D'horror" andremo però ad indagare la vera storia che si cela dietro ai suoi protagonisti, i demonologi più conosciuti al mondo Ed e Lorraine Warren. La vera storia di The Conjuring: Ed e Lorraine Warren Cominciò tutto quando Ed Warren Miney era solo un bambino. Nato il 7 settembre del 1926 a Bridgeport, nel Connecticut, la sua infanzia venne segnata da una macabra presenza. Infatti, Ed ha sempre sostenuto di aver vissuto in tenera età in una casa infestata, e proprio tra quelle mura ebbe il suo primo contatto con il paranormale. Ogni notte poteva udire il cigolio delle ante dell'armadio intente ad aprirsi. Quando decise di controllare cosa vi fosse al suo in...
La vedova Winchester – Una Tazza D’horror #48
Una tazza d'horror

La vedova Winchester – Una Tazza D’horror #48

In questo episodio di "Una Tazza D'horror" vogliamo raccontarvi la vera storia della vedova Winchester, colei che ha ereditato l'immensa fortuna dell'omonima industria d'armi, e della sua terrificante e misteriosa casa. La vera storia della vedova Winchester Prima di acquisire il celebre cognome "Winchester", la donna portava il nome di Sarah Lockwood Pardee. La sua vita ha inizio nel 1839, immersa nel paesaggio rurale del Connecticut. L'epoca privilegiava le donne come lei, affascinanti ed intelligenti, figlie di buon famiglia, tanto da vederla indossare l'abito bianco poco più che ventenne. Il matrimonio con William Wirt Winchester portò alla nascita della loro primogenita Annie, la quale trovò sfortunatamente la morte dopo appena un mese di respiri e gorgoglii. William Winche...
La violenza nello sport – Una Tazza D’horror #47
Una tazza d'horror

La violenza nello sport – Una Tazza D’horror #47

In questo episodio di "Una Tazza D'horror" parleremo di un tema che troppo spesso sfugge in questa società: la violenza nello sport, dove allenatori e compagni si rendono carnefici delle menti e dei corpi di atleti che vedranno per sempre macchiato il loro più grande sogno. La violenza nello sport Nel 2023 viene rilasciata l'indagine promossa da ChangeTheGame, associazione di volontari attiva contro gli abusi nello sport in Italia. Il rapporto porta il nome di "Athlete Culture & Climate Survey", anche grazie al contributo del Dipartimento per lo Sport della Presidenza del Consiglio dei Ministri, di Terres des Hommes, del consorzio Vero Volley e la Fondazione Candido Cannavò. L'indagine è stata condotta su un campione di 1446 atleti corrispondenti ad una età compresa tra i 1...
Il Mostro di Firenze, caso irrisolto? – Una Tazza D’horror #46
Una tazza d'horror

Il Mostro di Firenze, caso irrisolto? – Una Tazza D’horror #46

In questo episodio di "Una Tazza D'horror" indagheremo assieme la storia del Mostro di Firenze, uno dei più famosi serial killer della scena criminale italiana. Gli omicidi del Mostro di Firenze La sua storia risuonò in Italia per tutto il corso degli anni '80 e seguenti, imprimendo una forte influenza sulle vite degli italiani, sicuramente su quelli che abitavano nei pressi della splendida città di Firenze, territorio di caccia del Mostro, così come i media italiani hanno voluto denominarlo. L'orrore cominciò nel 1974, anche se alcuni sostengono che il duplice omicidio avvenuto nel 1968 si possa ricondurre allo stesso autore. Saranno Pasquale Gentilcore e Stefania Pettini a perdere la vita in quella tragica notte del 14 settembre 1974. A malapena maggiorenni, i due giovani fid...
Diogo Alves, il serial killer di Lisbona – Una Tazza D’horror #45
Una tazza d'horror

Diogo Alves, il serial killer di Lisbona – Una Tazza D’horror #45

Per omaggiare la Lisbona che i miei compagni di viaggio e io abbiamo avuto modo di visitare oggi, vi lascio con questo episodio di "Una Tazza D'horror" a tema: la storia di Diogo Alves, il serial killer portoghese condannato ad essere protagonista della penultima esecuzione capitale del Paese. Diogo Alves, il serial killer di Lisbona All'epoca neanche si era soliti definire un criminale come "serial killer", insomma, l'Ottocento mostrava un Portogallo che come oggi non poteva vantare chissà quali nefasti numeri di questi soggetti, erano casi veramente rarissimi, ma neanche gli altri reati erano all'ordine del giorno. Diogo Alves, invece, si distingue proprio per la sua indole affamata di sangue, quanto di denaro, che cozza molto con quel panorama di quiete nella capitale portogh...
Chi si nasconde nelle catacombe di Parigi? – Una Tazza D’horror #44
Una tazza d'horror

Chi si nasconde nelle catacombe di Parigi? – Una Tazza D’horror #44

Le catacombe di Parigi sono già state protagoniste della cinematografia dell'orrore, ma le testimonianze che vi illustreremo in questo episodio di "Una Tazza D'horror" sono perfettamente in grado di richiamare i medesimi brividi. Chi si nasconde nelle catacombe di Parigi? La Parigi sotterranea è uno spettacolo sicuramente non apprezzato da tutti, con i suoi corridoi edificati sugli scheletri di almeno sei milioni di parigini, o così si va raccontando. Per visitare le catacombe bisogna affidarsi ad una guida professionista e soltanto un gruppo di duecento persone potrà prendervi parte. Ma soltanto una piccola parte di questo macabro percorso è reso accessibile al pubblico, il resto delle gallerie non è affare dei turisti. Ciò che molti ignorano è proprio cosa si nasconde oltre que...
Taj Mahal: storia di un amore eterno o di un’eterna bugia? – Una Tazza D’horror #43
Una tazza d'horror

Taj Mahal: storia di un amore eterno o di un’eterna bugia? – Una Tazza D’horror #43

Il Taj Mahal rientra a pieno titolo fra le nuove sette meraviglie del mondo, ma la sua storia può avere due diverse chiavi di lettura: la prima, la più romantica, vede il sontuoso palazzo come simbolo di un amore eterno; l'altra, più cruda, come un tentativo di liberare la propria coscienza. Sarà quest'ultima ad essere protagonista di questo episodio di "Una Tazza D'horror". Taj Mahal: storia di un amore eterno o di un'eterna bugia? Il grandioso palazzo, dalla bellezza inaudita, viene commissionato dall'imperatore moghul Shan Jahan, allo scopo di realizzare un mausoleo in onore della morte della terza consorte Arjumand Banu Begum, conosciuta poi come Mumtaz Mahal, "la luce del palazzo". I lavori estenuanti dureranno ventidue anni, dal 1632 al 1654, lasciando ai nostri occhi quest'o...
Dora Maar, la “musa privata” di Picasso – Una Tazza D’horror #42
Una tazza d'horror

Dora Maar, la “musa privata” di Picasso – Una Tazza D’horror #42

Storia raccapricciante è quella che vede come protagonista Dora Maar, artista francese, la quale rimase vittima della sua relazione con il celebre Picasso. In questo episodio di "Una Tazza D'horror" abbiamo intenzione di raccontarvi della vita alla quale il pittore cubista l'aveva soggiogata. Dora Maar, la "musa privata" di Picasso Prima, fotografa e pittrice All'anagrafe risponde al nome di Henriette Theodora Markovitch, nata nel 1907 a Parigi, vivrà la sua adolescenza tra la capitale francese e l'Argentina, dove il padre era un rinomato architetto. La piccola Henriette mostrava già interesse per le opere di Giorgio de Chirico e per i nuovo modelli di architettura mostratele dalla figura paterna. Negli anni '20 intraprese gli studi per diventare pittrice, appassionandosi qu...
Hannibal Lecter, una storia vera? – Una Tazza D’horror #41
Una tazza d'horror

Hannibal Lecter, una storia vera? – Una Tazza D’horror #41

Chi ha letto i romanzi, seviziato l'intera filmografia, fatto binge watching della serie televisiva conosce molto bene la figura di Hannibal Lecter, ma rimane pur sempre un personaggio fittizio. Eppure in questo episodio di "Una Tazza D'horror" vi racconterò la storia del Dottor Alfredo Balli Trevino, una storia vera da cui tutto ha tratto origine. Hannibal Lecter, una storia vera? Il personaggio di Hannibal Lecter viene partorito dalla mente geniale dello scrittore e giornalista Thomas Harris. Si mostra come un affascinante medico psichiatra, esperto di criminologia, nascondendo la sua vera natura di killer seriale: le sue vittime sono rese parte di una scenografia artistica che ne caratterizza la firma, mentre organi e parti del corpo soddisfano la fame di carne umana. "Hannibal t...
La Chiesa dei fantasmi in Repubblica Ceca – Una Tazza D’horror #40
Una tazza d'horror

La Chiesa dei fantasmi in Repubblica Ceca – Una Tazza D’horror #40

In questo episodio di “Una Tazza D’horror” vogliamo raccontarvi una storia, la storia della Chiesa dei fantasmi, spettrale scenario della tragica esperienza che ha colpito la città di Lukova, in Repubblica Ceca. La Chiesa dei fantasmi in Repubblica Ceca Costruita nel 1352, la Chiesa di Saint-Georges si erige nel centro della piccola città di Lukova, situato a nord-ovest della Boemia, in Repubblica Ceca. Di recente ristrutturazione, la chiesa è riuscita a sopravvivere alle due Guerre Mondiali, oltre ai danni delle intemperie. Purtroppo nel corso degli anni il luogo è rimasto vittima di atti vandalici, che hanno deturpato l’immagine già sfiorita della chiesa, rimasto per i fedeli della zona luogo di culto fino a quel fatidico 1968. Il villaggio di Lukova, però, non era in possesso ...
Natale con i Krampus – Una Tazza D’horror #39
Una tazza d'horror

Natale con i Krampus – Una Tazza D’horror #39

Avrete già avuto modo di sentir pronunciare il loro nome, magari anche di assistere alla loro comparsa: i Krampus non sono altro che orridi diavoli che accompagnano una tradizione secolare, vivida più che mai nei giorni che precedono il Santo Natale. In questo episodio di "Una Tazza D'horror" ripercorreremo assieme la loro storia. Natale con i Krampus C'era una volta un gruppo di giovanotti un poco pestiferi che andavano spaventando la brava gente. Questi ragazzi vivevano in piccoli villaggi di montagna, e si divertivano a derubare i loro compaesani delle loro provviste, in un periodo già di per sé molto difficile, vista la carestia e l'inverno incombente. Questa sciagura veniva perpetuata con il vantaggio di pellicce di piume, pelli e corna d'animale a nascondere le fattezze dei ...
Idee regalo per gli amanti del true crime – Una Tazza D’horror #38
Una tazza d'horror, Idee Regalo

Idee regalo per gli amanti del true crime – Una Tazza D’horror #38

Premettendo che la sottoscritta non ne sia la più appassionata - ma ho ricevuto validi consigli - in questo episodio un po' particolare di "Una Tazza D'horror" vogliamo condividere con voi alcune idee regalo per gli amanti del true crime! Natale è alle porte e se volete spulciare tra altri consigli, vi lascio qui sotto tutti i link che potrebbero fare al caso vostro: Idee regalo per chi ama viaggiare Idee regalo per chi vuole fare del bene al mondo Idee regalo per l’amico o l’amica femminista Idee regalo per gli studenti di lingue Idee regalo per gli appassionati di Formula 1 Idee regalo per bambini Idee regalo beauty per gli appassionati Idee regalo per gli appassionati della Disney Idee regalo per l’appassionato/a di tecnologia Idee regalo low cost: un ...
Il massacro del Circeo: la violenza contro le donne c’era ieri, e c’è anche oggi – Una Tazza D’horror #37
Una tazza d'horror

Il massacro del Circeo: la violenza contro le donne c’era ieri, e c’è anche oggi – Una Tazza D’horror #37

Il massacro del Circeo non è stato solo un evento di cronaca nera, ma la testimonianza di una violenza che ancora non è cessata, a distanza di quasi cinquant’anni. Oggi in data 25 novembre ricorre la Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne. In questo episodio di “Una Tazza D’horror” ci teniamo a raccontare una storia raccapricciante che oggi più che mai ci deve ancora far riflettere sulla gravità della situazione. Il massacro del Circeo Donatella Colasanti, sopravvissuta agli orrori di quei giorni, ha raccontato più volte nel corso della sua vita delle sevizie perpetuate sulla sua persona, non solo a processo, ma anche in alcune interviste volte a sensibilizzare un’Italia ancora troppo retrograda e patriarcale per comprendere appieno il tema della ...
Artemide, la dea serial killer dell’antica Grecia – Una Tazza D’horror #36
Una tazza d'horror

Artemide, la dea serial killer dell’antica Grecia – Una Tazza D’horror #36

La mitologia greca ancora oggi appassiona il genere umano, e vive vivido il ricordo delle storie e della tradizione dell’antica Grecia. In questo episodio di “Una Tazza D’horror” torniamo a raccontarvi di omicidi e violenza, ma illustrandovi alcune delle leggende che circondano la sanguinaria figura di Artemide. Diana per Roma, viene dipinta come la dea della caccia, identificata dai suoi fedeli con la Luna. Nasce dall'unione di Zeus con la titanide Latona, sull'isola di Delo, assieme al fratello Apollo. Protettrice delle foreste e degli animali selvatici, Artemide è una dea distruttiva, dalle tante sfaccettature nella mitologia. Volenterosa di rimanere vergine a vita, chiederà aiuto al padre, il quale acconsentirà di buon grado: il distacco sentimentale ed empatico della dea, però, l...
Perchè i gatti neri sono figli di Satana? – Una Tazza D’horror #35
Una tazza d'horror

Perchè i gatti neri sono figli di Satana? – Una Tazza D’horror #35

Torniamo a parlare di gatti neri in questo episodio di "Una Tazza D'horror" dopo lo spiacevole speciale Halloween 2023 che denuncia la scomparsa di questi felini dal pelo corvino, impiegati in orribili sacrifici in onore di Satana. Ma perchè si crede siano figli del demonio? Perchè i gatti neri sono figli di Satana? La colpa risiede in special modo nel Cristianesimo, il quale si è orgogliosamente occupato di diffondere l'idea secondo la quale i demoni infernali potessero prendere forma tra i viventi come piccoli animali. In realtà questa possibile associazione trae spunto da radici ancora più remote, tra gli Assiri e i Romani. Non è un caso che i reperti sopravvissuti fino ai giorni nostri mostrino donne capaci di tramutarsi in uccelli o serpenti. Però per i fedeli dell'Altissi...
Stephen King, il re dell’orrore – Una Tazza D’horror #34
Una tazza d'horror

Stephen King, il re dell’orrore – Una Tazza D’horror #34

Stephen King, 76 anni da poco compiuti, ci delizia dal 1974 con alcune delle pietre miliari della letteratura fantastica, ma in particolare con il mondo dell'orrore. In questo speciale della nostra rubrica "Una Tazza D'horror" andremo ad indagare la storia della sua vita e ciò che ha reso tali i suoi capolavori. Stephen King, il re dell'orrore Classe 1947, Stephen Edwin King nasce il 21 settembre a Portland, nel Maine (in cui ambienterà la maggior parte dei suoi racconti). Sarà il padre, tassello fondamentale della sua carriera, a cambiare nome in Donald Edwin King, prima di sparire per sempre dalla sua vita: nel 1949, dopo una lite, non rincasò mai dalla sua abitudinaria passeggiata. Stephen e suo fratello adottivo rimasero sulle spalle della signora Nellie Ruth Pillsbury King, l...
Quando c’era lui, ma Enzo Ferrari per poco non lo uccise – Una Tazza D’horror #33
Una tazza d'horror

Quando c’era lui, ma Enzo Ferrari per poco non lo uccise – Una Tazza D’horror #33

Per poco non scappò il morto, Enzo Ferrari lo sa, che sarebbe potuto essere il responsabile della morte del Duce. In questo episodio di "Una Tazza D'horror" vi racconteremo la storia che vide protagonista il fondatore della scuderia del Cavallino e Benito Mussolini. Quando c'era lui, ma Enzo Ferrari per poco non lo uccise Le strade di Ferrari e Mussolini si incrociarono solo una volta. Sarebbe stato insolito che questi due personaggi non si fossero mai incontrati, ma bisogna ricordare che nel Ventennio fascista il Drake non era ancora tale, era solo un giovane pilota che non avrebbe mai potuto immaginare quanto il suo nome sarebbe diventato celebre un giorno. E rischiò di diventare già famoso all'epoca, ma per un motivo ben diverso: marchiato come il responsabile della morte del Du...
I fantasmi della Formula 1 – Una Tazza D’horror #32
Una tazza d'horror, Sport

I fantasmi della Formula 1 – Una Tazza D’horror #32

Torniamo con la nostra rubrica "Una Tazza D'horror" per raccontarvi alcune delle più tragiche storie di piloti morti mentre inseguivano il loro sogno più grande: correre in Formula 1. Facciamo allora una sgommata nel passato, in quella che era la categoria regina dagli anni '50 agli anni '80. Per altri incidenti da brivido vi lascio il rimando alla tragedia di Le Mans del 1955 (qui) e ad alcune delle esperienze più drammatiche della F1, da Ayrton Senna a Niki Lauda (qui). I piloti morti su una pista di F1 Alan Stacey e Chris Bristow Quella domenica la Formula 1 non perse soltanto due vite. Il Circuito di Spa-Franchorchamps si porta con sé un'inquietantissima lista di morti, e non si può scongiurare che la storia non andrà a ripetersi. Nel 1960 a trovarvi la morte sono stati ...
Lo stupro di gruppo e la disumanità della nuova generazione – Una Tazza D’horror #31
Una tazza d'horror

Lo stupro di gruppo e la disumanità della nuova generazione – Una Tazza D’horror #31

Per questo articolo di Una tazza d'horror mi sono chiesta: di cosa posso parlare? Abbiamo sempre affrontato argomenti macabri, da omicidi, a serial killer, a casi irrisolti... Ma in questo momento stiamo vivendo un periodo buio, in cui una ragazza di appena vent'anni è stata vittima di stupro da parte di un gruppo di sette ragazzi, di cui un minorenne. E i messaggi, i racconti della vicenda trasudano orrore da tutti i pori. Disumanità, alcuna vergogna o rimorso. Addirittura giustificazione. "La carne è la carne", ha detto uno di loro, parlando di una ragazza, di una coetanea. Non di un oggetto. «Non vi chiediamo una condanna severa, pesante, esemplare, non c’interessa la condanna. Noi vogliamo che in questa aula ci sia resa giustizia, ed è una cosa diversa», disse nell'arringa del ...
Pablo Escobar, Ricardo Londoño e il true crime della F1 – Una Tazza D’horror #30
Una tazza d'horror

Pablo Escobar, Ricardo Londoño e il true crime della F1 – Una Tazza D’horror #30

Vi immaginate Pablo Escobar a correre in Formula 1 sotto lo sguardo ignaro degli spettatori? E cosa c'entra il pilota criminale Ricardo Londoño con i Narcos? In questo nuovo appuntamento della nostra rubrica di true crime, vi racconterò di come la categoria regina sia entrata nel mirino dei trafficanti di droga. Pablo Escobar, Ricardo Londoño e il true crime della F1 La fama di Pablo Escobar lo precede, e la sua associazione con il narcotraffico e la violenza non dovrebbero stupire nessuno. Riconosciuto come il più ricco e sanguinario trafficante di droga, è stato responsabile diretto e mandante della morte di un numero spropositato di persone, tra agenti di polizia e civili. Il suo impero si estende per le strade della Colombia dei primi anni '80, fino ad attraccare nel resto ...