Russia: la guerra in Ucraina continua dopo 15 giorni [10 marzo 2022]

Condividi

15 giorni. Sono quindici i giorni passati da quando la Russia ha deciso di invadere l’Ucraina, dando inizio alla guerra in Europa, causando tantissimi rifugiati (che, per loro fortuna, non sono tutti neri e quindi vengono accettati con molta meno riluttanza) e tantissime vittime, sia dal fronte russo che dal fronte ucraino. Tra l’altro, ieri i russi hanno ammesso di aver “scoperto” che dei soldati di leva erano stati inviati in Ucraina. D’altronde, davanti agli stessi catturati e resi prigionieri, non potevano continuare a negare la loro presenza sul campo. Non potevano arrestarli e metterli a tacere.

guerra-ucraina-russia-10-marzo-2022
Akhtyrka dopo dei bombardamenti

Per i giorni precedenti:

  1. Russia: è scoppiata la guerra contro l’Ucraina [aggiornamenti del 24 febbraio 2022]
  2. Russia: la guerra contro l’Ucraina [25 febbraio 2022]
  3. Russia: continua la guerra contro l’Ucraina [26 febbraio 2022]
  4. Russia: il quarto giorno di guerra contro l’Ucraina [27 febbraio 2022]
  5. Russia: siamo al quinto giorno di resistenza dell’Ucraina [28 febbraio 2022]
  6. Russia: sesto giorno di bombardamenti contro l’Ucraina [1 marzo 2022]
  7. Russia vs Ucraina: sette giorni dopo, la guerra non ha ancora fine [2 marzo 2022]
  8. Russia: la guerra continua dopo una settimana [3 marzo 2022]
  9. Russia: le ultime novità della guerra contro l’Ucraina [4 marzo 2022]
  10. Russia: 9 giorni dopo l’inizio della guerra in Ucraina [5 marzo 2022]
  11. Russia: siamo all’undicesimo giorno di guerra in Ucraina [6 marzo 2022]
  12. Russia: diretta della guerra in Ucraina dopo 12 giorni [7 marzo 2022]
  13. Russia: l’invasione in Ucraina, quasi una settimana dopo [8 marzo 2022]
  14. Russia: il cessate il fuoco in Ucraina sembra essere lontano [9 marzo 2022]

Facciamo giusto una brevissima digressione sui giorni precedenti alla guerra. Cos’è successo nei giorni scorsi? Il primo a parlare di terza guerra mondiale per riferirsi al conflitto fra la Russia e l’Ucraina è stato proprio il Presidente Biden, ed è sempre stato lui, insieme agli Stati Uniti, a provare a prevedere quando ci sarà un attacco. Quando, perché per gli americani è stato sicuro sin dal principio che ci sarebbe stato. «La Russia sta cercando un pretesto per invadere l’Ucraina», aveva detto Jake Sullivan. Inizialmente si pensava che sarebbe stato mercoledì 16 febbraio, ma invece è iniziato giovedì 24 febbraio. Putin l’ha chiamata operazione per proteggere il Donbass. Insomma, ecco il casus belliUna guerra iniziata per proteggere.

Più di una settimana fa, poi, Vladimir Putin ha deciso di riconoscere l’indipendenza delle repubbliche separatiste ucraine di Donetsk e Lugansk, firmando al Cremlino, in diretta televisiva, il riconoscimento con i leader delle due repubbliche del Donbass. Ha affermato il presidente russo: «L’Ucraina è serva dei padroni occidentali, se avrà armi di distruzione di massa il mondo cambierà drammaticamente. Kiev deve fermare immediatamente le operazioni militari». Questa decisione è stata presa «dopo una richiesta del capo della Repubblica popolare di Donetsk al ministero della Difesa della Federazione Russa, per garantire l’attuazione delle funzioni a sostegno della pace sul territorio prima della conclusione dell’accordo di amicizia, cooperazione e mutuo soccorso» con Mosca.

«Che razza di Paese è la Russia se ha paura degli ospedali e delle case di maternità e li distrugge? C’erano dei piccoli nazionalisti lì? Le donne incinte avrebbero sparato missili a Rostov? Qualcuno in quell’ospedale di maternità ha offeso le persone di lingua russa? Sganciare una bomba su un ospedale per la maternità – è la prova definitiva che ciò che sta accadendo è un genocidio degli ucraini», ha detto ieri Zelensky, arrabbiato perché il suo popolo viene ancora e ancora bombardato sotto gli occhi di tutti. Tuttavia, dopo 15 giorni, gli ucraini continuano a resistere di fronte agli oppressori russi.

La diretta del quindicesimo giorno di guerra in Ucraina

Il Sejm polacco ha approvato una legge sull’assistenza ai rifugiati ucraini, che avranno il diritto di utilizzare i servizi pubblici e l’assistenza sanitaria e potranno mandare i propri figli nelle scuole polacche. La permanenza in Polonia può durare fino a 18 mesi, con possibilità di proroga. Il capo dell’amministrazione statale regionale di Kharkiv Oleh Synegubov ha annunciato che le forze russe stavano tentando di circondare la città di Derhachi, nell’Oblast di Kharkiv, ma sono state respinte da un contrattacco ucraino.

guerra-ucraina-russia-10-marzo-2022
Dei rifugiati al confine con la Slovacchia

Il ministro degli Esteri ucraino Dmytro Kuleba è arrivato ad Antalya, in Turchia, per il primo round di colloqui con il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov. L’Ucraina intanto ha lanciato un sito web per monitorare le violazioni dei diritti umani da parte della Russia. Il capo dell’ufficio del presidente Volodymyr Zelensky, Andriy Yermak, ha affermato che le informazioni raccolte saranno utilizzate come prove contro la Russia presso la Corte europea dei diritti dell’uomo e la Corte internazionale di giustizia.

guerra-ucraina-russia-10-marzo-2022

Dall’8 al 9 marzo, fa sapere Interfax citando l’Air Force delle forze armate ucraine, l’Ucraina ha cacciato quattro aerei Su-25 russi, due elicotteri e due missili da crociera a Kiev e nelle regioni della Joint Force Operation. Il segretario generale delle Nazioni Unite Antonio Guterres ha dichiarato che l’attacco all’ospedale di Mariupol, con donne in maternità e bambina, è stato orribile e che i civili stanno pagando il prezzo più alto per una guerra che non ha a che fare con loro.

guerra-ucraina-russia-10-marzo-2022
Civili a Mariupol seppelliti in fosse comuni, poiché i bombardamenti rendono impossibile seppellirli in altro modo

Il segretario al Commercio degli Stati Uniti Gina Raimondo ha dichiarato che i controlli sulle esportazioni della Russia dureranno «per tutto il tempo necessario». Aerei russi hanno bombardato Okhtyrka e il villaggio di Bytytsya nell’oblast di Sumy, distruggendo quartieri residenziali e infrastrutture, ha affermato il capo dell’amministrazione regionale di Sumy Dmytro Zhyvytsky. La Camera dei rappresentanti degli Stati Uniti ha approvato il conto di spesa con 13,6 miliardi di dollari in aiuti all’Ucraina.

«È probabile che mercenari esperti provenienti da Pmc» o gruppo Wagner «siano utilizzati per combattere in Ucraina per sostenere l’invasione russa, ha detto l’intelligence della Difesa britannica. Gina Raimondo, Segretaria al Commercio Usa: «se la Cina, come ogni altro Paese, non rispetterà le sanzioni imposte dagli Stati Uniti sulle esportazioni verso la Russia pagherà un prezzo alto». Ha anche detto che l’amministrazione di Biden è pronta «a impedire alla Cina di ottenere apparecchiature e software americani o europei necessari a produrre semiconduttori». «Perseguiremo qualsiasi azienda, ovunque si trovi, in Cina o altrove, che violi le regole», «quindi ci aspettiamo che Pechino non violi le regole o ci saranno conseguenze».

Durante il bombardamento a Okhtyrka della scorsa notte, sono state uccise tre persone: due donne e un bambino di 13 anni. La Camera degli Stati Uniti ha approvato il divieto di importazione di petrolio, gas naturale e carbone russi. Il disegno di legge rivaluta anche le relazioni della Russia con l’Organizzazione mondiale del commercio, oltre a ripristinare la legge Magnitsky per «rafforzare le sanzioni contro la Russia per le violazioni dei diritti umani».

«Guardo questi soldati e non vedo la motivazione, per cosa dovrebbero combattere. Per Putin? Chi è Putin per loro? Sono, senza dubbio, l’esercito dell’aggressore, i soldati dell’aggressore», ha detto il presidente lituano Nauseda. L’Ucraina prevede un cessate il fuoco temporaneo per evacuare i civili da 10 città: Sumy, Mariupol e Volnovakha, Izyum, nell’oblast di Kharkiv e i sobborghi di Kiev: Bucha, Borodyanka e Irpin. Il Regno Unito ha aggiunto Roman Abramovich nella lista di oligarchi sanzionali: «le sanzioni di oggi mostrano ancora una volta che gli oligarchi e i cleptocrati non hanno posto nella nostra economia o nella nostra società. Con i loro stretti legami con Putin, si rendono complici della sua aggressione», ha detto Liz Truss, ministra egli Esteri.

Insieme a lui ci sono anche Sechin, Deripaska, Lebedev, Miller, Kostin e Tokarev. La Cina ha rifiutato di fornire parti di aeromobili alle compagnie aeree russe, lo ha detto Valery Kudinov, capo del dipartimento di manutenzione dell’aeronavigabilità dell’Agenzia federale del trasporto aereo (Rosaviatsia), durante una conferenza sulla manutenzione degli aeromobili. Kuleba: «Sono venuto qui con uno scopo umanitario, per uscire dall’incontro con la decisione di organizzare un corridoio umanitario da e per Mariupol». Non è stato raggiunto un accordo con Lavrov.

«La Russia non è nella posizione per stabilire un cessate il fuoco. Vogliono una resa dall’Ucraina. Non è quello che otterranno. L’Ucraina è forte, l’Ucraina sta combattendo», ha detto il ministro degli esteri ucraino. Ha quindi detto che «non abbiamo fatto progressi su questo purtroppo, sembra che ci siano altre persone che decidono su questo in Russia». Lavrov, dalla sua, vuole che «l’Ucraina sia neutrale», e ha detto che «l’ospedale pediatrico di Mariupol era usato come base del battaglione Azov».

Ha anche sottolineato che «il presidente Putin non ha mai negato contatti» ma il governo ucraino «continua a sostituire il vero problema con effetti speciali. Ci sono tante iniziative del governo ucraino ma sono effetti speciali. Putin non rifiuta un incontro tra presidenti ma bisogna fare prima tutto un lavoro preparatorio. L’Ucraina ci ha detto che ci darà risposte concrete, noi attendiamo». «Non voglio credere che possa iniziare una guerra nucleare», ha poi aggiunto il russo. Zelensky, intanto: «solo se il mondo si unirà intorno al nostro Paese si potrà fermare tutto questo. Se continuano così le cose, sarà inevitabile. Ma nel frattempo perderemo milioni di persone».

Il colonnello Andrei Zakharov, comandante di un reggimento di carri armati russi, è stato eliminato dall’AFU nel distretto di Brovary della regione di Kiev. Ha ricevuto l’Ordine del Coraggio dalle mani di Vladimir Putin nel 2016, secondo quanto riportato dai media. Putin intanto incontrerà Lukashenko domani, come ha comunicato il servizio stampa del presidente bielorusso. Parleranno della relazione fra i due paesi e della cooperazione, oltre che alla situazione in Ucraina. Secondo Oleksiy Kuleba, i sobborghi di Kiev – Bucha, Irpin, Hostomel e Vorzel – che sono stati tagliati fuori dalla capitale dalle truppe russe, rimangono tra le zone più pericolose.

Il discorso di Zelensky alla nazione: «La TV russa ha menzionato l’attacco a Mariupol. Ma hanno mentito sul fatto che non c’erano donne o bambini in ospedale e hanno detto che lì c’erano nazionalisti. Faremo di tutto per trovare la proprietà straniera dei propagandisti russi e farla confiscare. Ami lo stile di vita lussuoso e i paesi europei, vero? Puoi dirgli addio». «L’esercito ucraino sta combattendo il nemico in tutte le direzioni chiave. Grazie ai nostri militari, alla nostra Guardia Nazionale, alle nostre guardie di frontiera, alla nostra polizia, alle nostre forze di difesa del territorio, non siamo schiavi. E non lo saremo mai. Perché non è nel nostro spirito o nel nostro destino».

Sempre Zelensky: «Dopo la guerra, dopo la nostra vittoria, ricostruiremo tutto molto velocemente e con livello di altissima qualità», ha detto, rassicurandolo che per «coloro che avranno subito danni verrà creato un apposito programma statale per supportarli. Ho già dato un preciso ordine in merito. Ricostruiremo tutto, ve lo prometto personalmente». Il presidente della Camera, Roberto Fico: «i valori mazziniani della fratellanza universale tra i popoli devono essere ancora oggi un principio ispiratore nel pieno della crisi ucraina sia nel pensiero che nell’azione». Il sindaco di Kiev informa che la metà della popolazione è già fuggita dalla capitale.

Zingaretti, presidente della Regione Lazio: «Il razionamento energetico è una misura che condivido, nessuna decisione ancora è stata presa ma si può agire individualmente: tutti i cittadini che vogliono dare una mano al popolo ucraino possono autonomamente iniziare a consumare meno energia e sto pensando a tutta una serie di misure che si possono prendere autonomamente, come spegnere prima il riscaldamento». Gualtieri, sindaco di Roma: «Nel Lazio con grande tempismo siamo riusciti a definire una struttura integrata che ci consente di dare una risposta ad una situazione senza precedenti».

Continua, poi: «In poco tempo, sotto la regia della Regione, stiamo riuscendo a definire un modello integrato di grande utilità e qualità per l’accoglienza. Roma capitale c’è, per sostenere questo lavoro comune, insieme a tutti gli altri comuni del Lazio e con una collaborazione molto stretta con le istituzioni». Il Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza, Carla Garlatti, invece ha parlato del «dramma dei bambini ucraini in fuga dalla guerra è davanti agli occhi di tutti. Minorenni con famiglie, non accompagnati, orfani o malati stanno cercando accoglienza in Italia».

«Contemporaneamente all’Autorità garante arrivano richieste di informazione da parte di cittadini desiderosi di ospitare bambini e ragazzi: si tratta di straordinarie manifestazioni di generosità per le quali però è necessario seguire sempre i canali previsti dalla legge, facendo riferimento alle istituzioni competenti: forze dell’ordine, prefetture, tribunali per i minorenni e servizi sociali», ha detto ancora. Il presidente di Confindustria, invece: «ci sono 447 imprese italiane che operano in Russia, un fatturato di 7,4 miliardi, uno stock di investimento di oltre 11 miliardi, di cui nessuno parla.  Imprese abbandonate a se stesse. Nessuno sta pensando a loro».

L’Estonia ha sospeso il rilascio di visti turistici ai cittadini russi. Mariupol è ancora bloccata sia per l’evacuazione delle persone che per il carico umanitario. Lo ha riferito Iryna Vereshchuk, ministro per la reintegrazione dei territori temporaneamente occupati. Il sindaco di Mariupol ha riferito che nella città sono proseguiti i bombardamenti e gli attacchi aerei. L’arcivescovo di Kiev parla di «uccisioni di massa a Mariupol», dai «tempi delle repressioni di Stalin non vedevamo sepolture di massa, fosse comuni».

La presidente della BCE Christine Lagarde, in conferenza stampa dopo la riunione del Consiglio direttivo, ha detto che «la guerra Russia-Ucraina avrà un impatto materiale sull’attività economica e sull’inflazione attraverso l’aumento dei prezzi dell’energia e delle materie prime, i problemi al commercio internazionale e l’indebolimento della fiducia. L’entità di questi effetti dipenderà dall’evoluzione del conflitto, dall’impatto delle sanzioni vigenti e da eventuali ulteriori misure». «Alla luce di uno scenario notevolmente incerto, il Consiglio direttivo ha valutato una serie di scenari nella riunione odierna».

Il presidente dell’Ucraina Volodymyr Zelensky ha firmato una legge per il sequestro di proprietà detenute dalla Federazione russa e dai suoi residenti in Ucraina. «È solo l’inizio del processo. Dobbiamo far pagare alla Russia tutti i danni, non solo materiali ma anche morali. Non saremo in grado di restituire la vita ai cittadini ucraini morti, ma ciò che possiamo fare è esercitare pressioni sull’Occidente affinché utilizzi i beni sequestrati che sono soggetti a sanzioni per risarcire le famiglie dei morti», ha detto il consigliere del ministro dell’Interno ucraino, Anton Gerashchenko.

Putin, invece: «bisogna agire con decisione contro le aziende straniere che stanno per chiudere i loro impianti di produzione, in nessun caso permettere che i fornitori locali russi subiscano danni». «Noi non ci chiuderemo a nessuno. Siamo disponibili a lavorare con tutti i  partner stranieri che lo desiderano», ha detto, invitando il governo a «proteggere i diritti» delle aziende straniere che restano in Russia. Il Kyiv Independent: «le forze russe hanno deliberatamente attaccato edifici residenziali e altre infrastrutture civili in diverse città dell’Ucraina sin dal primo giorno della sua guerra totale non provocata contro l’Ucraina, iniziata il 24 febbraio».

L’ultima invenzione della propaganda russa: l’Ucraina sta «sviluppando armi biologiche» e utilizza gli uccelli per trasmettere virus. Il ministero della Difesa russo ha affermato che l’esercito russo non ha bombardato un ospedale pediatrico e un ospedale per la maternità a Mariupol. Il ministero ha affermato che si trattava di «una provocazione completamente creata dalle autorità ucraine». Poche ore prima, dopo i negoziati in Turchia, Lavrov ha dichiarato che il battaglione Azov aveva una base nell’ospedale per la maternità bombardato e ha effettivamente riconosciuto il bombardamento da parte dei russi.

Tre civili sono stati uccisi da attacchi aerei a Korosten, Zhytomyr Oblast, durante la notte. Tra loro c’erano due cittadini bielorussi. Gli aerei che hanno attaccato Korosten sono decollati dagli aeroporti in Bielorussia, secondo il sindaco della città. 80.000 civili sono stati evacuati da Sumy in due giorni, secondo Iryna Vereshchuk, ministro per la reintegrazione dei territori temporaneamente occupati. Igor Terekhov, sindaco di Kharkiv: «molte persone si chiedono dove vivremo. La situazione è molto difficile. Stiamo già pensando a dove ospitare le persone».

Macron ha affermato di non ritenere possibile la procedura per considerare la domanda di adesione ucraina all’Unione Europea in condizioni di conflitto. Ha anche detto che intende tenere nuovi negoziati con Putin nelle prossime 48 ore. La Russia ha vietato l’esportazione di automobili fino alla fine del 2022 e l’esportazione di cereali e legumi. Le forze russe hanno attaccato un veicolo civile, uccidendo una donna. Il Pentagono sta discutendo la possibile assistenza nel trasferimento di sistemi missilistici antiaerei di fabbricazione sovietica a Kiev.

Gli Stati Uniti ordinano oltre 2.000 maschere antigas e dispositivi di protezione da Israele per le ambasciate americane in Europa in caso di attacco con armi chimiche da parte della Russia, secondo channel 12. Il Pentagono ha anche ribadito che non ci sono laboratori americani in Ucraina per lo sviluppo di armi biologiche. Le autorità lettoni hanno imposto una multa fino a 700 euro per la connessione a canali televisivi (russi) vietati, secondo fonti lettoni.

Zelenksy sulle minacce nucleari di Putin: «Questo è un bluff». In un’intervista al quotidiano tedesco Die Zeit, Zelensky ha affermato che era improbabile che Putin ricorresse alle armi nucleari. «Una cosa è essere un assassino. Un altro essere suicidi», ha detto. La Russia ha promesso di aprire corridoi umanitari quotidiani, ma solo alla Russia. Dalle 10 di ogni giorno, la Russia aprirà corridoi umanitari verso la Russia. Ciò avverrà senza il permesso del governo ucraino.

I russi hanno bombardato Nizhyn nella regione di Chernihiv con gli Hurricanes durante il giorno. Ci sono al momento otto feriti e due morti – ha detto il sindaco di Nizhyn Oleksandr Kodola. Gli invasori russi hanno sparato ai pensionati nella loro auto. Secondo la polizia di Kiev, a Makarov, nell’oblast’ di Kiev, un veicolo corazzato russo per il trasporto di personale (APC) ha sparato su un’auto civile contenente un uomo e una donna anziani. Entrambi sono stati uccisi.

La croce rossa, riferisce che centinaia di migliaia di persone sono senza cibo, acqua, riscaldamento o assistenza sanitaria. Molte persone in questa situazione si aggrediscono a vicenda per il cibo. Dmitry Kuleba ha detto che la Russia potrebbe star preparando un’altra «orribile operazione sotto falsa bandiera». Zelensky sulle accuse della Russia secondo cui l’Ucraina sta pianificando attacchi chimici: «Mi preoccupa molto», poiché la Russia ha ripetutamente accusato gli altri di ciò che alla fine fa da sola.

close

Non perderti le nostre news!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.