Tag: guerra

Guerra in Ucraina: 225 bambini morti dall’inizio del conflitto
Flash News

Guerra in Ucraina: 225 bambini morti dall’inizio del conflitto

I civili non saranno colpiti dai militari russi, abbiamo sentito all'inizio della guerra in Ucraina. Eppure, secondo l'ufficio del procuratore generale, citato da Ukrinform, ha fatto sapere che il numero di bambini uccisi ucraini uccisi dai russi è salito a 225, mentre 413 sono rimasti feriti. Le cifre, tuttavia, non sono definitive, in quanto il recupero delle vittime è reso più complesso dai continui attacchi. La gran parte dei morti è stato colpito nelle regioni di Donetsk, Kiev, Kharkiv e Chernihiv. EPA/ALESSANDRO GUERRA
Guerra in Ucraina: schizzano i prezzi di pane, pasta e olio di semi
Economia e finanza, Ucraina News

Guerra in Ucraina: schizzano i prezzi di pane, pasta e olio di semi

Qualche settimana fa vi abbiamo parlato della shrinkflation, ovvero di come i prezzi degli alimenti siano rimasti gli stessi, sebbene la quantità del prodotto fosse diminuito. Oggi, invece, esponiamo un altro problema che ha colpito l'Italia come anche tutta Europa: i prezzi di olio di girasole, pasta e pane, secondo la denuncia di Assoutenti, sono aumentati rispettivamente del 44%, del 13% e del 12%. Shrinkflation è un termine anglosassone composto dal verbo shrink, che significa restringere, e inflation, ovvero inflazione. Più che un fenomeno, andrebbe descritta come una strategia che diverse aziende stanno utilizzando per combattere l’inflazione che si sta diffondendo nel resto del mondo come anche in Italia. Consiste nella diminuzione della quantità di un prodotto, facendo però rim...
Corea del Nord, Kim Jong-un parla di armi nucleari
Flash News

Corea del Nord, Kim Jong-un parla di armi nucleari

Mentre la Russia ha confermato di non aver nei piani di entrare in una guerra nucleare, la Corea del Nord potrebbe fare un uso «preventivo» di armi nucleari per contrastare le forze ostili. Kim Jong-un, parlando agli ufficiali dell'esercito, ha detto che per «mantenere l'assoluta superiorità», la Corea deve riuscire a «contenere e contrastare preventivamente tutti i pericolosi tentativi e le minacce, se necessario», continuando ad accrescere il proprio arsenale in modo da avere una «forza militare travolgente che nessuna potenza al mondo può provocare». Il presidente coreano insieme ai generali dell'esercito Il mese scorso, dopo ben 5 anni, il governo di Kim Jong-un ha ripreso a testare un missile balistico intercontinentale. «Se qualsiasi forza cerca di violare i nostri interessi f...
Kabul: attacco terroristico in una moschea, morte più di 50 persone
News dal mondo

Kabul: attacco terroristico in una moschea, morte più di 50 persone

Mentre tutti gli occhi sono verso la tragedia Ucraina, a Kabul, in Afghanistan, c'è stato un violento attacco terroristico in una moschea, durante l'ultimo venerdì del Ramadan, dove sembra che siano morte più di 50 persone. Sebbene, infatti, il portavoce del ministero dell'Interno, Besmullah Habib, abbia fatto sapere che sono morte 10 persone, le testimonianze raccolte da Reuters fanno salire il numero a 50. Le morti sono state causate da una forte esplosione in una moschea, che sembra essere l'ultima di una serie di attacchi contro i musulmani nel mese del Ramadan. Fonte: ANSA Non solo in Afghanistan, però. I musulmani sono stati vittime di attacchi anche in Palestina, per mano di Israele. L'attacco si è verificato ad Al-Aqsa, il terzo luogo più sacro per l’Islam dopo la Medina e l...
Mariupol: si tenta nuovamente di evacuare la città
Flash News

Mariupol: si tenta nuovamente di evacuare la città

A Mariupol, in Ucraina, è in corso l'ennesimo tentativo di evacuazione dei civili che sono rifugiati nel fortino dell'acciaierà Azovstal da 65 giorni. Nei tunnel sotterranei ci sono ancora circa 3000 persone, con almeno 600 feriti, a quanto riferisce il sindaco Vadym Boichenko. Il presidente Zelensky, invece, fa sapere in un video che «in questa città, che un tempo era una delle più prospere della regione, ora c'è solo un campo di concentramento russo tra le rovine. Il regime imposto dai Russi sulle parti di Mariupol che sono sotto il loro controllo non è molto diverso da ciò che fecero i nazisti nei territori occupati dell'Europa dell'est». Putin per tre volte ha detto no alla proposta di Papa Francesco di aprire corridoi umanitari a Mariupol. Sfumata l'idea di una nave con ba...
Ucraina: Gazprom, stop al gas per Polonia e Bulgaria
News dal mondo, Ucraina News

Ucraina: Gazprom, stop al gas per Polonia e Bulgaria

La Russia ha deciso di muoversi per quanto riguarda il gas: Gazprom, la multinazionale russo, controllata dal Governo e con sede a San Pietroburgo, ha preso la decisione di sospendere ufficialmente le forniture di gas sia alla Polonia che alla Bulgaria, in seguito al mancato pagamento alla fine della giornata di ieri, 26 aprile. Gazprom ha comunicato a Bulgargaz e Pgnig, le sue controparti bulgare e polacche, che i flussi resteranno sospesi fino a quando i pagamenti in rubli non saranno ricevuti. Abbiamo già visto ieri come la situazione si stesse scaldando, ancor di più, con il ministro degli Esteri russo Sergej Lavrov, che ha spiegato come per lui, e per la Russia, il fatto che l’Ucraina abbia accettato e che gli Stati Uniti come anche altri Paesi europei abbiano inviato delle ar...
Mosca parla di “terza guerra mondiale”, Kiev nega
Ucraina News, News dal mondo

Mosca parla di “terza guerra mondiale”, Kiev nega

È passato più di un mese da quando Mosca ha deciso di far iniziare un conflitto bellico nei confronti dell'Ucraina, un conflitto che ha portato la guerra in Europa sconvolgendo tutti gli europei che sembrano aver scoperto per la prima volta che esiste la guerra. Tuttavia, inizialmente, l'unico ad aver parlato di terza guerra mondiale era stato proprio Joe Biden, presidente degli Stati Uniti d'America. Adesso, invece, dopo due mesi di combattimenti, è il ministro degli esteri russo Lavrov a mettere in mezzo una guerra mondiale. Proprio ieri in Italia si è festeggiata la giornata della liberazione, e tutti noi abbiamo parlato di resistenza, e sul nostro blog abbiamo raccontato anche della resistenza polacca. Perché la cito in quest'articolo? Perché Putin sta seguendo esattamente lo stess...
Polonia: l’aborto è negato anche alle donne ucraine stuprate dai russi
News dal mondo

Polonia: l’aborto è negato anche alle donne ucraine stuprate dai russi

La Polonia è un mondo a parte, nel senso che vivono ancora nel secolo scorso, o forse due secoli fa, in quanto piuttosto che permettere a una donna di prendere scelte sulla propria vita e sul proprio corpo, preferiscono vederle soffrire o morire. D'altronde, ricordiamoci che prima che tutti lodassero il paese per l'accoglienza agli ucraini, erano criticati e avevano approvato delle leggi misogine per rendere sempre più illegale l'aborto. E questa politica corrosiva si vede anche con le donne ucraine che vorrebbero non avere un figlio con lo stupratore russo che le ha costrette a fuggire dal proprio paese e che potrebbe essere la causa della morte di genitori, parenti o amici. Fonte: Hillary Margolis Facciamo una breve digressione sulla situazione aborto in Polonia. L'anno scorso la ...
No, la Polonia non sta chiamando i riservisti (e i figli) dall’Italia
News dal mondo, Ucraina News

No, la Polonia non sta chiamando i riservisti (e i figli) dall’Italia

Ieri abbiamo letto un articolo riguardante i riservisti polacchi, anche quelli che vivono all'estero e in Italia, che sarebbero stati invitati a ritornare in Polonia per prepararsi a «un eventuale precipitare della situazione nella guerra della Russia contro l'Ucraina». Le lettere di cui si parla sarebbero indirizzate a tutti i cittadini dai 18 ai 63 anni e, per chi deciderà di non tornare e possiede la doppia cittadinanza, dovrà rinunciare a quella polacca. Ma è davvero così? Perché, se la notizia fosse vera, se venisse chiesto di tornare per la guerra ucraino-russa, sarebbe una notizia molto importante. Se fosse vera. Diciamo che il fatto che la Polonia possa essere preoccupata per un eventuale attacco dai russi, non stupisce più di tanto. Più che altro, perché abbiamo già visto ...
Cos’è successo fra Vladimir Putin e J.K. Rowling?
Vip news, Ucraina News

Cos’è successo fra Vladimir Putin e J.K. Rowling?

Cos'hanno in comune J.K. Rowling e Vladimir Putin? Niente, assolutamente niente. Forse qualche ideologia riguardante le persone transgender, tuttavia sarebbe crudele e per niente veritiero paragonare una transfobica a un uomo che ha causato la morte di tantissime persone, a un dittatore che non accetta nessun altro parere. J.K. Rownling ha sbagliato in passato (e, sia chiaro, sbaglia ancora nel presente), tuttavia non può essere minimamente paragonata a Putin, per questo, in questa situazione che ha dell'assurdo, ci schieriamo dalla sua parte. Fonte: True News Per chi si fosse perso le ultime polemiche, ci siamo noi. Di J.K. Rowling ormai se ne parla anche fin troppo, in particolare per i suoi tweet transfobici che in alcun modo lei cerca di nascondere. Proprio di recente a rispond...