Tag: lgbt

Amazon limita i prodotti LGBT negli Emirati Arabi Uniti
News dal mondo

Amazon limita i prodotti LGBT negli Emirati Arabi Uniti

Amazon ha limitato i risultati di ricerca relativi alle persone LGBT e ai problemi sul suo sito Web negli Emirati Arabi Uniti, in seguito alle pressioni delle autorità dello stato del Golfo. Nel paese, infatti, i rapporti sessuali tra persone dello stesso sesso sono illegali negli Emirati Arabi Uniti, ma anche esprimere sostegno ai diritti LGBT potrebbe essere considerato un reato. Amazon ha confermato la notizia, dicendo che bisogna rispettare «le leggi e i regolamenti locali dei paesi in cui operiamo». La situazione LGBT negli Emirati Arabi Unita è tragica. Le persone LGBT sono perseguitate a Dubai, Abu Dhabi, Ras al-Khaimah, Umm Al Quwain, Ajman, Fujairah e Sharjah. Tutte le relazioni sessuali al di fuori del matrimonio eterosessuale sono un crimine. Le punizioni vanno dal carce...
#92 – Riviviamo i classici della nostra adolescenza: Nomi e Amanita, Lito e Hernando
Riviviamo l'adolescenza

#92 – Riviviamo i classici della nostra adolescenza: Nomi e Amanita, Lito e Hernando

Bentornati in un nuovo episodio di Riviviamo i classici della nostra adolescenza, oggi con Sense8. In onore del Pride Month che si celebra a giugno, abbiamo deciso di dedicare questo mese proprio a dei personaggi LGBT della nostra adolescenza. Abbiamo iniziato con Ian e Mickey di Shameless, con diversi personaggi di Orange is the new black, poi Santana e Brittany e Kurt e Blain di Glee e, infine, questa settimana concluderemo con Sense8, che è la meno famosa fra queste serie ma che, se non l’avete ancora vista, dovete recuperarla a tutti i costi. Ovviamente non tratteremo delle serie elencate, bensì solo dei personaggi LGBT. Sense8 Giugno è il pride month, e l’Italia si colora di arcobaleno e amore. La data esatta è il 28 giugno, per ricordare quando in questa data nel 1969 ci furon...
Federica Pellegrini: “Lo sport si occupi di atleti trans”
Sport

Federica Pellegrini: “Lo sport si occupi di atleti trans”

È la regina del nuoto. Non c'è uno sportivo in Italia che non conosca Federica Pellegrini e oggi, in un'intervista con La Stampa, ha parlato del suo matrimonio con Matteo Giunta, ma anche della presenza delle atlete trans nelle competizioni sportive, una tematica tanto delicata e che è stata al centro delle discussioni negli ultimi mesi, in particolare in America, dove in alcuni stati si fa di tutto per discriminare le ragazze trans. Per Federica Pellegrini è un «tema superdelicato». Potrebbe interessarvi: Lia Thomas: “le donne trans non sono una minaccia per lo sport femminile” In Italia non se ne parla troppo, magari ci sono dei commenti di qualche politico e spesso anche sgradevoli, gli attivisti che cercano di evidenziare il problema della discriminazione verso le persone tr...
Arabia Saudita: ritirati tutti i giochi arcobaleno
News dal mondo

Arabia Saudita: ritirati tutti i giochi arcobaleno

E chi l'avrebbe mai pensato che nel 2022 le persone sarebbero arrivate a odiare... l'arcobaleno. E invece è così: il ministero del commercio dell'Arabia Saudita ha fatto sapere che i dipendenti hanno confiscato tutti i «prodotti che contengono simboli e segni che invitano alla deviazione e contraddicono il buon senso». Chissà cosa succederà quando si troveranno davanti un vero arcobaleno. Se la prenderanno con il cielo? Una situazione un po' simile l'abbiamo vissuta con il pop-it arcobaleno. Il protagonista in quell'occasione è stato lo sceicco Othman Alkamees, noto scrittore e predicatore sunnita del Kuwait con un milione e mezzo di followers su Instagram, secondo cui il famoso gioco amato da tutti i bambini e non solo, nato come gioco anti-stress molto colorato, in realtà sarebbe...
Le aziende che si oppongono alle proposte LGBT, ma che poi finanziano i legislatori che le sponsorizzano
Opinioni attuali

Le aziende che si oppongono alle proposte LGBT, ma che poi finanziano i legislatori che le sponsorizzano

Un'interessantissima analisi di Data For Progress, una società di sondaggi di sinistra, ha denunciato come diverse aziende, fra cui anche Amazon e Pfizer, si siano schierate contro la legislazione statale anti-LGBTQ+ firmando un impegno, abbiano poi donato migliaia di dollari per le campagne dei legislatori che, però, sostengono i vari progetti di legge. Insomma, da una parte si fanno vedere LGBT Friendly ma nel concreto la situazione sembra essere ben diversa. Sono state diverse le aziende che si sono mosse contro la legislazione anti-transgender, più di 70 hanno voluto mettere la propria firma sul documento. «I leader aziendali sono stati chiari sul fatto che la discriminazione è dannosa per le imprese e la competitività economica, che si basa su ambienti di lavoro equi e inclusivi p...
#90 – Riviviamo i classici della nostra adolescenza: diversi personaggi di Orange is the new black
Riviviamo l'adolescenza

#90 – Riviviamo i classici della nostra adolescenza: diversi personaggi di Orange is the new black

Bentornati in un nuovo episodio di Riviviamo i classici della nostra adolescenza. In onore del Pride Month che si celebra a giugno, abbiamo deciso di dedicare questo mese proprio a dei personaggi LGBT della nostra adolescenza. La scorsa settimana abbiamo iniziato con Ian e Mickey di Shameless, oggi vedremo diversi personaggi di Orange is the new black, mentre nelle prossime settimane vedremo alcuni personaggi di Glee e, infine, di Sense8, che è la meno famosa fra queste serie ma che, se non l’avete ancora vista, dovete recuperarla a tutti i costi. Ovviamente non tratteremo delle serie elencate, bensì solo dei personaggi LGBT. Orange is the new black Giugno è il pride month, e l’Italia si colora di arcobaleno e amore. La data esatta è il 28 giugno, per ricordare quando in q...
#39 – Impariamo il polacco: cultura LGBT in Polonia
Impariamo il polacco

#39 – Impariamo il polacco: cultura LGBT in Polonia

Imparare una lingua significa anche immergersi in una nuova cultura. Ci sono cose positive, tradizioni culinarie, storia... Ma anche ideologie retrograde, e nel caso del polacco, arrivati al Pride Month, è giusto parlare di come le persone LGBT siano tremendamente discriminate e umiliate in Polonia, il paese europeo più omofobo fra tutti, di cui però tutti si sono dimenticati da quando è esplosa la guerra in Ucraina (vi ricordo: #25 – Impariamo il polacco: la guerra in Ucraina). Di quest'argomento, in quanto blog interessato alle notizie italiane, europee come mondiali, soprattutto concernente le discriminazioni per orientamento sessuale, abbiamo in più occasioni parlato. La Polonia non è esattamente il paese più sviluppato a livello civile di tutta l'Europa. Un esempio sono le do...
Amazon: i dipendenti protestano contro i libri transfobici
News dal mondo

Amazon: i dipendenti protestano contro i libri transfobici

Le comunità non stanno più in silenzio. Dopo la lettera dei dipendenti della Disney che si sono lamentati per il supporto alla Don't say gay bill, anche i dipendenti di Amazon hanno deciso di fare qualcosa per vietare la vendita di tutti i libri transfobici presenti sul sito. È avvenuto mercoledì scorso all'Amazon Pride Flag di Seattle, perché partecipare a un Pride non ha senso se è solamente una facciata, come tutte le aziende che nel mese di giugno si limitano a mettere un arcobaleno nel logo ma poi non fanno nient'altro per il resto dell'anno. Potrebbe interessarvi: Giornata contro l’omobitransfobia: 10 libri da leggere La lettura di un libro è fondamentale. Un libro è capace di plagiarti, di manipolare un tuo pensiero, se sei così influenzabile e ancora non ha una tua idea. Un ...
#89 – Riviviamo i classici della nostra adolescenza: Ian e Mickey (Shameless)
Riviviamo l'adolescenza

#89 – Riviviamo i classici della nostra adolescenza: Ian e Mickey (Shameless)

Bentornati in un nuovo episodio di Riviviamo i classici della nostra adolescenza. In onore del Pride Month che si celebra a giugno, abbiamo deciso di dedicare questo mese proprio a dei personaggi LGBT della nostra adolescenza. Oggi iniziamo con Ian e Mickey di Shameless, mentre nelle prossime settimane vedremo alcuni personaggi di Orange is the new black, di Glee e, infine, di Sense8, che è la meno famosa fra queste serie ma che, se non l'avete ancora vista, dovete recuperarla a tutti i costi. Ovviamente non tratteremo delle serie elencate, bensì solo dei personaggi LGBT. Giugno è il pride month, e l'Italia si colora di arcobaleno e amore. La data esatta è il 28 giugno, per ricordare quando in questa data nel 1969 ci furono tantissimi arresti nel Greenwich Village, in un bar storic...
La Croazia dice sì alle adozioni per coppie LGBT
News dal mondo

La Croazia dice sì alle adozioni per coppie LGBT

Ormai è ufficiale: in Croazia le coppie LGBT, lesbiche e gay, potranno adottare dei minori. In realtà, di questa notizia ne abbiamo già parlato più di un anno fa, ma poi erano sorti dei problemi quando il Ministero della Famiglia ha fatto ricorso. L'Alta Corte Amministrativa della Croazia, però, si è appellata alla Convenzione Europea dei diritti dell’uomo e alle sue sentenze, che ritiene inaccettabile fare distinzioni in base all'orientamento sessuale delle persone. Facciamo un breve recap: due anni fa i tribunali croati avevano concesso alle persone dello stesso sesso di poter divenire genitori affidatari (ovvero accudire e prendersi cura di bambini per un periodo limitato di tempo, finché i loro genitori biologici non possono riprenderli con sé), ma i gruppi attivisti hann...