Tag: lgbt

Gli sportivi che hanno fatto coming out nell’ultimo anno
Sport

Gli sportivi che hanno fatto coming out nell’ultimo anno

Se c'è un ambiente in cui fare coming out è molto difficile, è quello dello sport. Iconica è diventata da figura di Joshua Cavallo, il primo calciatore in attività a fare coming out, che dopo comunque aver dichiarato il proprio orientamento sessuale ha anche continuato nella lotta per rendere il calcio uno sport più accessibile alla comunità LGBT (un esempio è come il Qatar non sia sicuro per le persone LGBT). Oltre lui, però, nell'ultimo anno sono state tante le persone che hanno deciso di far sapere al mondo di chi sono le persone che amano. Potrebbe interessarvi: Pride Month: 3 coming out nel 2021185 attori e attrici tedesche fanno coming out: «Contro silenzio e discriminazioni»Coming Out Day: i 5 coming out più iconici nelle serie tv Fare coming out non è mai una cosa semplic...
Erdogan: le persone LGBT “sono una degenerazione della nostra struttura familiare”
News dal mondo

Erdogan: le persone LGBT “sono una degenerazione della nostra struttura familiare”

Viviamo in un mondo ancora troppo omofobo, nonostante le troppe persone che facciano pensare che "in realtà l'omofobia non esiste più" e che fanno passare per "opinione" degli insulti e delle mancanze di rispetto. Un esempio è avvenuto solo pochi giorni fa, quando il Presidente della Turchia Recep Tayyip Erdogan ha ancora una volta attaccato la comunità LGBT, parlando di "degenerazione" nei confronti dei paesi che nell'ultimo periodi sono andati incontro alla comunità, introducendo dei diritti. Tuttavia... Siamo stupiti? Qualche mese fa parlavamo della polizia turca che ha arrestato 70 persone durante a un Pride, un evento pacifico. Gli agenti antisommossa entrarono nell’Università, circondarono gli studenti (disarmati!) che manifestavano per i diritti delle persone LGBT, muniti di...
La maratona di Londra permette di iscriversi come persone no-binary
Sport

La maratona di Londra permette di iscriversi come persone no-binary

Gli organizzatori della Maratona di Londra ha annunciato che, per la prima volta, ai candidati verrà offerta un'opzione di genere non binaria nel TCS London Marathon Ballot 2023, che si aprirà sabato 1 ottobre. Il cambiamento segue un ampio periodo di revisione e consultazione da parte degli organizzatori dell'evento, come parte del loro lavoro per rendere l'evento il più diversificato, equo e inclusivo. Quindi, mentre in Italia si fa di tutto per non parlarne, l'Inghilterra fa un passo avanti e decide di essere inclusiva nei confronti delle minoranze. Bandiera no-binary Chi sono le persone no-binary, o in italiano non binarie? Sono coloro che non si identificano né nel sesso femminile, né in quello femminile, oppure in entrambi. Sono quelle con cui viene utilizzato il pronome neutr...
Iran: due attiviste LGBT sono state condannate a morte
News dal mondo

Iran: due attiviste LGBT sono state condannate a morte

Due attiviste LGBT sono state condannate a morte in Iran, come denuncia l'Organizzazione Hengaw per i Diritti Umani. Sembrerebbe che un tribunale di Urmia abbia ritenuto colpevoli Zahra Seddiqi Hamedani, 31 anni, e Elham Choubdar, 24 anni, di «diffondere la corruzione sulla Terra», in altre parole di difendere i diritti delle persone omosessuali, in quanto i procuratori le avevano accusate di "promuovere" l'omosessualità, il cristianesimo e di comunicare con media opposti all'Islam. L’Iran non è nuovo a queste pratiche barbare, infatti qualche mese fa ha giustiziato un uomo perché omosessuale. «Ancora una volta un altro uomo è stato giustiziato con l’accusa di sodomia, che potrebbe aver commesso o meno, con o senza consenso. Quello che è certo è che quest’uomo quasi certamente non ...
Simone Pillon, la Lega e i continui attacchi alla comunità LGBT
Opinioni attuali

Simone Pillon, la Lega e i continui attacchi alla comunità LGBT

Quando leggete da parte di un leghista che "non è vero che la Lega è omofoba", voi fatevi una risata, oppure chiedetegli di andare a visitare la pagina Facebook di Simone Pillon, per fare un semplice esempio, che in questa campagna elettorale sta dando proprio il peggio di sé promettendo, a genitori ignoranti quanto lui, di difendere i loro figli dalla temibile ideologia gender (che poi chiedi loro cosa sia, e neanche ti sanno rispondere), con slogan tipo "mai più Bibbiano" o "i figli devono crescere con mamma e papà". Beh, no, se ad esempio i figli di eterosessuali vengono picchiati, abusati o persino abbandonati per una settimana, non devono crescere con mamma e papà. Devono crescere con chi può amarli. Forse Simone Pillon è peggiore persino dello stesso Matteo Salvini, che almen...
3 libri con storie d’amore LGBT
Curiosità

3 libri con storie d’amore LGBT

Molti di noi sono cresciuti con romanzi d'amore, altri con romanzi d'avventura, altri ancora con gli horror. Ma una persona che cresce leggendo, a prescindere da quale sia la storia in cui sceglie di vivere, cresce più libera, cresce viaggiando in più mondi e conoscendo tante persone. Cresce in un rifugio. Per questo oggi, dopo averlo fatto anche per la giornata contro l'omofobia, vi consigliamo altri 3 libri con amore LGBT da leggere, proprio prima che a settembre inizi la scuola e vi troviate immersi in un mondo con studenti omofobi e bulli. Potrebbe interessarvi: Giornata contro l’omobitransfobia: 5 libri da leggere Vedere un film o una serie tv è sicuramente più semplice, in particolare per una sola giornata, ma come ti fa sognare un libro, non riesce nient’altro. Il libro ...
Ungheria: indagine su una serie Netflix per un bacio fra due personaggi femminili
News dal mondo

Ungheria: indagine su una serie Netflix per un bacio fra due personaggi femminili

In Ungheria il cartone animato disponibile su Netflix Jurassic World Camp Cretaceous è in pericolo: sembra che abbia violato la legge anti-LGBT approvata lo scorso anno, secondo cui sono vietate tutte le rappresentazioni di persone omosessuali o transgender in contenuti destinati ai minori. La legge è stata ampiamente promossa da Viktor Orbán, alleato di Matteo Salvini e Giorgia Meloni che "non sono assolutamente omofobi". Adesso bisognerà vedere come reagirà l’NMHH, in quanto la legge ungherese è stata condannata dall'Unione Europea. A giugno 2021 il Parlamento ungherese ha ufficialmente approvato una legge anti-LGBT che, in poche parole, paragona l’omosessualità alla pedofilia, come se ogni omosessuale fosse un pedofilo. Tuttavia, non ci stupì più di tanto, in quanto lo stesso pr...
Salerno: non accetta la relazione omosessuale della figlia e tenta di accoltellare lei e la fidanzata
News dal mondo

Salerno: non accetta la relazione omosessuale della figlia e tenta di accoltellare lei e la fidanzata

C'è chi piange delle figlie perse a causa di un incidente, c'è chi cerca le proprie da anni e anni, senza mai perdere alcuna speranza, e poi ci sono genitori che preferiscono avere una figlia morta piuttosto che fidanzata (e felice) con un'altra donna. È il caso di un uomo di Salerno che, mentre la figlia si trovava a cena con la famiglia in compagnia della sua compagna, ha deciso di doverle accoltellare. La vicenda poi è stata denunciata dalle due ragazze. E ci ostiniamo a dire che non abbiamo bisogno del DDL Zan. L'omofobia in Italia non esiste più, non c'è un problema di omofobia, abbasso l'ideologia gender, solo i genitori possono educare i figli e tutte quelle altre storie che ci racconta la destra pur di non ammettere che nella nostra bella Italia il DDL Zan avrebbe potuto legalm...
Polonia: pubblici ministeri fanno ricorso all’assoluzione di una drag queen
News dal mondo

Polonia: pubblici ministeri fanno ricorso all’assoluzione di una drag queen

Continua la lotta della Polonia contro la comunità LGBT, in particolare contro una drag queen che è stata assolta dall'accusa di pubblica istigazione a commettere l'omicidio di un arcivescovo omofobo. Cosa avrebbe fatto Marek M. (così viene chiamato dai media polacchi)? Durante un galà di fine anno nel 2019, vestito da drag queen, avrebbe simulato di tagliare la gola a una bambola gonfiabile con un coltello, a cui allegava una foto con la faccia dell'arcivescovo. Ma è andata davvero così? Prima di parlare di questo caso molto particolare, facciamo un breve riassunto sulla situazione delle persone LGBT in Polonia. I problemi con le persone LGBT iniziano con l’introduzione della Carta della Famiglia polacca che però prendeva in considerazione solo la famiglia eterosessuale. Si sono aggiu...
Demi Lovato torna a usare i pronomi “she/her”
Vip news

Demi Lovato torna a usare i pronomi “she/her”

Demi Lovato si identifica nuovamente anche nei pronomi "she/her", lo ha fatto sapere in un'intervista con "Spout Podcast", dicendo di «aver nuovamente adottato i pronomi she/her"», spiegando anche il motivo che l'ha portata a questa decisione. L'identità di Demi Lovato fece tanto discutere, in quanto si riteneva (da parte degli omofobi) che fosse frutto di droga, o che fosse solo un'altra bellissima donna rovinata dal movimento LGBT, insomma un sacco di cavolate. Adesso alcuni si chiedono se non l'abbia fatto solo per far parlare di sé, ma onestamente non spetta a noi e non ci importa neanche più di tanto. Fonte: GETTY Demi Lovato non ha avuto una vita molto facile. Sì, ha avuto successo. Sì, è una cantante famosa in tutto il mondo. Ma comunque ne ha avuti abbastanza di problemi nel...