Olimpiadi 2020: i successi di oggi, 7 agosto

Condividi

Ci siamo ripresi dagli ori degli ultimi giorni alle Olimpiadi, ma adesso è tempo di gioire e fare il tifo per gli altri azzurri in gara, soprattutto per le farfalle della ginnastica ritmica che hanno fatto davvero magie. Ormai le Olimpiadi 2020 sono quasi concluse, domani ci saranno le ultime gare e poi la cerimonia di chiusura, e possiamo dirci davvero soddisfatti. Vi avvisiamo anche che la giornata di domani sarà interamente dedicate alle Olimpiadi, ricordando i momenti migliori e anche tutti i vincitori. Forza azzurri!

Le Olimpiadi di Tokyo 2020 sono quasi concluse. La cerimonia è iniziata alle 13 circa del 23 luglio e, per la prima volta, ci siamo trovati davanti a uno stadio vuoto, senza pubblico, senza nessuno a gioire o a urlare. Gli spalti del National Stadium erano vuoti a causa delle direttive anti-Covid19, non c’era pubblico e gli atleti erano distanziati per evitare ulteriori contagi, infatti sono diversi gli sportivi che hanno dovuto rinunciare alle Olimpiadi a causa di questo virus che, ancora una volta, ci privano di qualcosa e, in questo caso, di un sogno.

Perché le Olimpiadi sono un sogno. Per noi sono solo delle competizioni in cui seguiamo i nostri atleti preferiti, in cui possiamo sostenere il nostro paese che si sta ancora riprendendo dalla pandemia che ci ha bloccati per più di un anno. Ma per gli atleti sono un sogno, l’obiettivo di una vita per cui si ha lavorato per anni interi tutti i giorni e, per questo motivo, vogliamo inaugurare un buona fortuna a tutti. Sono però anche una festa, sono una ricorrenza gioiosa, per questo vedere lo stato vuoto ci ricorda solamente il periodo che stiamo passando.

Noi di Cup of Green Tea ci occuperemo di alcuni sport, ma intanto vi ricordiamo che qui (inserire collegamento ad articolo con tutti gli atleti) trovate tutti gli atleti italiani in gara. Nel prossimo paragrafo invece troverete tutte le gare di cui ci siamo già occupati (aggiorneremo volta per volta, per cui stay tuned):

Vi ricordo anche che qui trovate alcuni consigli per capire come seguire le Olimpiadi di quest’anno.

Olimpiadi 2020: i successi della quindicesima giornata

Come sicuramente sapete, ci sono tantissime discipline, quindi non riusciremo a coprire interamente tutti gli sport, tuttavia vi lasciamo i risultati di tutti e qualche dettaglio in più su altri, giusto per tenervi aggiornati sul fronte Olimpiadi, in modo che, se vi trovate al bar a bere un caffè con gli amici, saprete di cosa parlare.

Lotta libera 97 kg maschile – finale

olimpiadi-lotta-conyedo
Fonte: Tuttosport

Mai visti questi risultati sino ad ora: al medagliere italiano si aggiunge anche la trentanovesima medaglia, questa volta ottenuta da Abraham Conyedo nella categoria di lotta libera 97 kg maschile.

L’azzurro ha conquistato la medaglia di bronzo alle Olimpiadi di Tokyo 2020 dopo aver sconfitto Suleyman Karadeniz (Turchia) con un 6-2 finale!

L’accesso alla finale per il bronzo era stato agguantato grazie ad un 4-2 contro Jonrad Steen (Canada).

Il 2-0 iniziale è per Karadeniz (Turchia), ma grazie alla penalità inflitta a Karadeniz (Turchia) e ad una grande giocata finale, l’azzurro si intasca la vittoria.

Questa medaglia significa tutto per me, è la mia vita, ciò per cui ho lavorato negli ultimi cinque anni. La prima dedica che voglio fare è per il mio allenatore, che per me è come un padre”, così ha detto Conyedo.

Il mio avversario, il turco Karadeniz, lo avevo già affrontato e per batterlo ho dovuto cambiare strategia e fare un lavoro molto intenso. Alla fine ha vinto chi lo desiderava di più”.

Oro per Abdulrašid Sadulaev (ROC), argento per Kyle Snyder (Stati Uniti).

Un bell’applauso per il nostro guerriero azzurro!

Karate, kumite oltre 61 kg femminile – eliminazioni

TW! Real blood

Il sogno olimpico di Silvia Semeraro si conclude con una terza posizione nel girone di eliminazione della categoria di karate, nella specialità kumite oltre 61 kg femminile.

Due sono state le vittorie, due anche le sconfitte: ciò non è bastato all’azzurro per raggiungere la finale. L’ultimo incontro termina con un’immagine veramente spiacevole, che ritrae l’azzurra con una vistosa ferita alla testa, mentre il sangue scorre sul suo volto.

Nonostante la ferita riesce a conquistare la vittoria battendo l’avversaria Hocaoglu Akyol (Turchia). Ad incontro concluso le sono stati applicati due punti di sutura, ma senza alcun’altra conseguenza a livello fisico.

olimpiadi-quindicesima-giornata
Fonte: Corriere dello Sport

Nuoto sincronizzato – programma a squadre

La squadra azzurra del nuoto sincronizzato chiude al quinto posto la finale a squadre alle Olimpiadi di Tokyo 2020. Un 91.3372 del programma tecnico unito a un 92.8000 (27.9000 di esecuzione, 37.2000 di impressione artistica, 27.7000 di difficoltà) hanno permesso alle azzurre di totalizzare un 184.1372.Beatrice Callegari, Dominizia Cavanna, Linda Cerruti, Francesca Deidda, Costanza Di Camillo, Costanza Ferro, Gemma Galli, Enrica Piccoli ono riuscite a superare le grandi rivali del Canada nella classifica generale. La Russia conquista la medaglia d’oro con un 196.0979 , mentre l’argento è andato alla Cina (193.5310) e il bronzo all’Ucraina (190.3018).

olimpiadi-quindicesima-giornata
Fonte: Italia Team

Atletica

Penultimo giorno di atletica, quanto ci mancherà fare la telecronaca con voi? Oggi ci sono solo due discipline, la maratona con Giovanna Epis, 32enne alla sua prima Olimpiade, e la tanto attesa 4x400m, con gli atleti che ieri si sono qualificati con il primo posto al ripescaggio, ovvero Aceti, Sibilio, Re e Scotti. Quindi forza azzurri, diamo il massimo anche oggi!

Iniziamo quindi con la telecronaca della maratona, che è la prima gara della quindicesima giornata di Olimpiadi. È ovviamente difficile e stancante, soprattutto con il caldo che c’è, tuttavia la nostra azzurra all’inizio si trova nel gruppo in testa, ma poi, a metà gara, si trova a 1’22” dalla prima. Si ritira Ruth Chepngetich, la campionessa mondiale del 2019 a Doha, in testa ci sono quattro atlete, le keniane Kosgei e Jepchirchir, la statunitense Siedel e l’israeliana Salpeter, e la nostra italiana ha 3 minuti di svantaggio.

A quattro km dalla fine Salpeter rallenta, in testa le keniane e la statunitense. Il ritmo dopo quaranta km si rallenta e piano piano le altre atlete cominciano ad avvicinarsi, tuttavia al traguardo i primi due posti sono per il Kenya e il bronzo per gli Usa. La nostra Epis arriva trentaduesima con un ritardo di 7 minuti e 49 secondi dalla prima, che conclude la gara in 2 ore, 27 minuti e 20 secondi.

Ci siamo anche con la finale della 4×400 maschile con gli azzurri Alessandro Sibilio, Vladimir Aceti, Edoardo Scotti e Davide Re. A metà gara sono in vantaggio Usa, Botswana e Olanda. Scotti purtroppo sbaglia il cambio dopo una grandissima rimonta. A tagliare per primi il traguardo sono gli Usa in 2’55″70, seguiti dall’Olanda che chiude in 2’57″18 e, infine, il Botswana in 2’57″27. I nostri italiani arrivano settimi in 2’58″81, migliorando comunque il record italiano.

olimpiadi-quindicesima-giornata
Fonte: Twitter

Ginnastica ritmica

Iniziamo le qualifiche per i gruppi, composto dalle farfalle Maurelli, Centofanti, Duranti, Santandrea, Mogurean. Vi ricordiamo che nell’individuale ci sarà anche la finale di Baldassarri, che è riuscita a qualificarsi ieri. Il primo attrezzo con cui si confrontano sono le cinque palle e riescono a essere davvero impeccabili, con una musica ninja e un body kimono splendido, che riesce a far guadagnare una squadra 44.600 punti, facendole momentaneamente qualificare terze dopo la prima rotazione. Per accedere alle finali di domani dovranno arrivare fra le prime otto.

La seconda rotazione è l’esercizio misto, e le aspettative, soprattutto dopo l’impeccabile esercizio iniziale, sono davvero alte. La seconda e ultima esibizione è sulle note di l’Albero della vita, un esercizio molto toccante con clavette e cerchio, svolto con grande attenzione e precisione che fa ottenere loro un eccellente 42.550, per cui con un totale di 87.150. Le nostre azzurre riescono quindi a qualificarsi al terzo posto, dietro la Bulgaria (91.800, sebbene abbiano commesso un errore) e la Russia (89.050). Forza ragazze, la finale sarà vostra!

olimpiadi-quindicesima-giornata
Fonte: Italia Team

Adesso attendiamo l’esibizione della nostra azzurra, Milena Baldassarri, che sarà la terza a esibirsi dopo la russa Arina Averina e la bielorussa Anastasiia Salos. Il primo attrezzo è il cerchio. Non commette errori, sembra essere stata impeccabile, tuttavia i giudici sono stati molto severi, dandole solo un 25.100, quindi per ora terza e ultima in classifica. Ma non è ancora finita. Alla fine della prima rotazione è settima.

Il secondo attrezzo è il cerchio e ottiene un 25.625, arrivando a 50.725. Anche quest’esibizione è stata eccellente. A metà gara la nostra azzurra è sesta, comunque un buon posto. Continua poi con le clavette, dove riesce a raggiungere 77.225 punti. In testa c’è l’israeliana Ashram con 84.500, poi le due gemelle russe Dina seconda con 83.650 e Arina terza con 82.550. Ora manca l’ultima rotazione.

L’ultimo attrezzo protagonista è il nastro e Milena riesce a chiudere con un 22.400 e un totale 99.625, riuscendo a concludere in sesta posizione. È comunque un ottimo traguardo e il miglior piazzamento di un’azzurra, quindi anche lei può vantare un record. Oro all’israeliana Lenoy Ashram (107.800) davanti alla russa Dina Averina (107.650). Bronzo alla bielorussa Alina Harnasko (102.700). Bravissima Milena!

olimpiadi-quindicesima-giornata
Fonte: Italia Team

Autori

  • Giulia, 22 anni, blogger. Amo scrivere, leggere, guardare serie tv e anime, i gatti e seguire le giuste polemiche. Instagram: @murderskitty

  • Giulia, Giu per chiunque, 17 anni, studentessa e fonte di stress a tempo pieno. Adoro scrivere, conoscere e imparare. Instagram: @/xoxgiu

close

Non perderti le nostre news!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Previous post McDonald’s introduce il bollino rosso per distinguere i vaccinati dai non: fake news o notizia vera?
Next post L’ironia dei no vax che comprano (illegalmente) i Green Pass ma che poi vogliono denunciare il canale Telegram