Tag: twitter

Quali sono le funzioni a pagamento di Twitter?
Nerd stuff

Quali sono le funzioni a pagamento di Twitter?

Ormai è ufficiale: Twitter avrà anche delle funzioni a pagamento. A confermarlo è stata l'esperta Jane Manchung Wong, ma ancora il CEO del social o l'azienda non ha detto nulla di ufficiale. Ovviamente il pagamento non è obbligatorio, chi non vorrà usufruire delle funzionalità in più che offrirà a chiunque vorrà contribuire e abbonarsi mensilmente, potrà continuare a usare il social proprio come lo fa adesso, in cui la versione a pagamento non è ancora stata introdotta. Photo by Brett Jordan on Pexels.com Sembra che si chiami Blue ed è una versione in abbonamento di Twitter, che ci fa tanto pensare a Mewe, il social considerato il successore di Facebook in cui c'è una versione gratuita e una versione a pagamento in cui ci sono molte più funzionalità, ma che si può tranquillamente u...
Ludovico Tersigni (Skam Italia) è il prossimo conduttore di X-Factor? Il web è diviso
Vip news

Ludovico Tersigni (Skam Italia) è il prossimo conduttore di X-Factor? Il web è diviso

Ludovico Tersigni, conosciuto principalmente per il suo ruolo in Skam Italia ma anche nella serie Netflix Summertime, potrebbe essere il nuovo conduttore di X-Factor. A dare la notizia è stato il sito online Dagospia, che annuncia come il celebre programma di Sky abbia deciso di ingaggiare l'attore romano per sostituire Cattelan. Mentre molte persone, vip e non, sono felici di come un colosso come X-Factor stia dando una grande possibilità a un giovane, sui social molti boomer si indignano solo perché Tersigni ha un bel faccino che piace alle adolescenti. Fonte: Twitter La notizia, comunque, non è ancora stata né confermata né smentita, per cui non sappiamo se effettivamente sarà Ludovico Tersigni il nuovo conduttore di X-Factor. Quello che sappiamo per certo è che Alessandro Cattel...
Elon Musk fa un passo indietro con i Bitcoin: non si potrà più acquistare la Tesla
Economia e finanza

Elon Musk fa un passo indietro con i Bitcoin: non si potrà più acquistare la Tesla

Più volte abbiamo parlato di Bitcoin in relazione con Elon Musk, CEO della Tesla che ha incitato a comprare la moneta virtuale ma allo stesso tempo di farlo con cautela. Tutto ciò che scrive sui social o afferma agli show fa muovere il mercato online, e lui lo sa benissimo. Qualche mese fa aveva permesso agli utenti di poter acquistare la Tesla con la moneta virtuale, adesso però ha deciso di fare un passo in dietro. Fonte: pinterest Le criptovalute sono sempre più popolari, in particolare fra i giovani. Negli scorsi mesi abbiamo parlato di come il Bitcoin fosse salito raggiungendo valori che non aveva mai toccato (abbiamo visto che una parte dei meriti per la crescita della moneta virtuale andasse anche allo stesso Elon Musk), ma allo stesso tempo qualche settimana fa è enormemente...
Buon compleanno Twitter: oggi compie 15 anni
News dal mondo, Nerd stuff

Buon compleanno Twitter: oggi compie 15 anni

Oggi Twitter è utilizzato da più di 350 milioni di utenti, viene utilizzato come propaganda politica, per informazioni, come denuncia verso alcune ingiustizie, ma anche per altri scopi più futili, come fangirl, conoscere persone con gli stessi interessi e mandare il proprio sostegno a un personaggio famoso. All'inizio, però, non era così, quando il 21 marzo 2006 è stato fondato da Jack Dorsey, non poteva ancora permettersi di bannare il profilo degli Stati Uniti d'America. Photo by Brett Jordan on Pexels.com Era il 21 marzo 2006, quando Jack Dorsey, lo sviluppatore di St. Louis scriveva il primo tweet sulla piattaforma social che, a quei tempi, si chiama twittr: «Just setting up my Twittr», scriveva. Inizialmente, nella sua idea di social, Twitter era una sorta di sms online. Dobbia...
Twitter introduce l’anti-errore
Nerd stuff

Twitter introduce l’anti-errore

Gli utenti lo chiedono da sempre e Twitter finalmente li accontenta, più o meno. Tutti i social network hanno ormai la funzionalità modifica una volta postato un aggiornamento sul proprio profilo. C'è su Facebook, c'è su Instagram, c'è su Mewe e c'è anche su Telegram: finalmente anche il social dei cinguettii si adegua al 2021. Photo by Brett Jordan on Pexels.com Ma come funzionerà? Ovviamente permettere di modificare un tweet è una grande responsabilità. Questo perché un utente potrebbe scrivere una frase molto carina, ricevere in un giorno 1 milione di retweet e poi decidere di modificarlo con qualcosa di molto offensivo. In questo modo sarebbe come se le persone avessero condiviso quell'insulto. Tuttavia, spesso ci si trova a scrivere molto in fretta e non pensare a rilegger...
Grande Fratello VIP: Tommaso Zorzi è il vincitore!
Vip news

Grande Fratello VIP: Tommaso Zorzi è il vincitore!

Siamo davvero felici di scriverlo: Tommaso Zorzi è ufficialmente il vincitore dell'ultima edizione del Grande Fratello VIP, anche detta TZVIP, ovvero Tommaso Zorzi VIP, proprio perché, secondo molti, era lui a portare avanti lo show. Non importa dei voti delle brasiliane che hanno boicottato tanti sondaggi, non importa delle strategie degli altri concorrenti, Tommaso Zorzi non ha avuto rivali ed è riuscito a vincere con la percentuale più alta di sempre: il 68% dei voti. Fonte: twitter Sicuramente chi si trova su Twitter ne è a conoscenza: le brasiliane odiavano Tommaso e volevano portare alla vittoria Dayane, che a molte italiane però non piaceva, in particolare dopo gli ultimi scivoloni sulla comunità LGBT. Nonostante le cattiverie delle fan di Dayane (ovviamente stiamo generalizz...
Tom Ellis al centro di una polemica che coinvolge l’Italia
Vip news

Tom Ellis al centro di una polemica che coinvolge l’Italia

Tom Ellis ormai sta perdendo, piano piano, tutti i consensi che aveva ottenuto tramite Lucifer. Dopo la moglie che blocca, dal profilo dell'attore, diversi fan, adesso ha anche alimentato lo stereotipo della mafia associato all'Italia, stereotipo che ci viene affibbiato da tanti stranieri (insomma, vogliamo parlare del film polacco 365 giorni in cui la mafia viene persino romanticizzata?). Mentre su Facebook si sono fatti una risata, su Twitter hanno preso molto sul serio la questione, twittando #tomellisisoverparty. Il video incriminato è stato postato su Instagram e ha poi fatto il giro del web, ed è questo:   Visualizza questo post su Instagram   Un post condiviso da Formally the_model_lawyer (@the_co...
La Lega dona solo qualità: il sottosegretario all’Istruzione cita Topolino, ma pensa che sia Dante
Vip news, News dal mondo

La Lega dona solo qualità: il sottosegretario all’Istruzione cita Topolino, ma pensa che sia Dante

Dopo Lucia Borgonzoni che a cui viene affidato il ruolo di sottosegretario alla cultura, Mario Draghi dona alla Lega un altro sottosegretariato, quello all'Istruzione con Rossano Sasso, che, nelle ultime ore, è stato protagonista di una gaffe assurda, citando Topolino ma pensando che, la citazione, fosse di Dante. Questo governo dei migliori è davvero... non dei migliori. Ovviamente il problema non è questo. Se una persona vuole citare Topolino è liberissimo di farlo, tuttavia confondere Topolino con Dante quando basterebbe una semplice ricerca per evitare un grande scivolone, fa abbastanza ridere. In passato Rossano Sasso aveva espresso diverse polemiche contro i migranti e contro gli «irregolari». Insomma, per una scuola che dovrebbe basarsi sull'inclusione, non è il massimo. R...
Spiderman ha tre titoli: perché?
Nerd stuff

Spiderman ha tre titoli: perché?

Pensavamo di avere il titolo del prossimo film di Spiderman quando Tom Holland lo ha postato sul suo profilo Instagram. Tuttavia, Jacob Batalon e Zendaya hanno fatto la stessa cosa. Con dei titoli diversi. E adesso siamo tutti in confusione, sebbene ci siano diverse teorie. Ci sono tre titoli perché ci saranno tre uomo ragno (if you know what I mean)? O semplicemente ci stanno trollando tutti e tre?   Visualizza questo post su Instagram   Un post condiviso da Tom Holland (@tomholland2013)   Visualizza questo post su Instagram   Un post condiviso da Jacob Batalon (@lifeisaloha)   V...
Parler ritorna in pista dopo un mese di stop
Nerd stuff

Parler ritorna in pista dopo un mese di stop

Dopo essere stata bannata dal Google e dall'Apple Store, dopo che Amazon ha smesso di concedere i server a causa dei tantissimi «post che chiaramente incoraggiano ed incitano alla violenza», Parler è di nuovo online, sebbene non disponibile sui vari store, con un nuovo logo e un nuovo CEO. Il nuovo server è di SkySilk, società con sede a Los Angeles che si occupa di cloud e hosting. Per chi non ricordasse la storia avvenuta poco più di un mese fa, Parler era stato il social in cui molti fan di Trump si erano riuniti per organizzare la rivolta di Capitol e su cui molti si erano trasferiti dopo i vari blocchi e censure di Facebook e Twitter. Lo consideravano il social della destra, in cui potevano essere razzisti e omofobi quando volevano e quanto potevano. Tuttavia, non appena Matteo Sal...