topolino-rossano-sasso

La Lega dona solo qualità: il sottosegretario all’Istruzione cita Topolino, ma pensa che sia Dante

Condividi

Dopo Lucia Borgonzoni che a cui viene affidato il ruolo di sottosegretario alla cultura, Mario Draghi dona alla Lega un altro sottosegretariato, quello all’Istruzione con Rossano Sasso, che, nelle ultime ore, è stato protagonista di una gaffe assurda, citando Topolino ma pensando che, la citazione, fosse di Dante. Questo governo dei migliori è davvero… non dei migliori.

topolino-rossano-sasso
Fonte: twitter

Ovviamente il problema non è questo. Se una persona vuole citare Topolino è liberissimo di farlo, tuttavia confondere Topolino con Dante quando basterebbe una semplice ricerca per evitare un grande scivolone, fa abbastanza ridere. In passato Rossano Sasso aveva espresso diverse polemiche contro i migranti e contro gli «irregolari». Insomma, per una scuola che dovrebbe basarsi sull’inclusione, non è il massimo.

Rossano Sasso nasce ad Altamura, in provincia di Bari, è stato un insegnante e anche Segretario provinciale dell’UGL Scuola di Bari. In ogni caso, il suo operato non è iniziato nel migliore dei modi, sebbene comunque lo giudicheremo meglio fra qualche mese.

topolino-rossano-sasso
Fonte: twitter

«Chi si ferma è perduto, mille anni ogni minuto», scrive Rossano Sasso sotto una foto sul suo profilo Facebook, qualche giorno fa. Chi è appassionato di storia, sa già che la prima parte della frase è stata pronunciata anche da Benito Mussolino che la pronunciò a Genova il 18 maggio 1938. Lo stesso inizio frase la troviamo anche in una commedia di Totò del 1960, tuttavia non vi è alcuna dantiana memoria.

Facendo qualche ricerca, allora, la Repubblica fa notare che Rossano Sasso ha solamente confuso Dante con Topolino. Infatti, tra il 1949 e il 1950 era stata pubblicata una storia della Divina Commedia con protagonisti i personaggi Disney. Topolino, ad esempio, era il poeta e, infatti, proprio lui aveva citato la celebre frase finita come didascalia del sottosegretario leghista. Anche Salvini, comunque, l’aveva già citata e, anche lui, aveva attribuito la paternità a Dante. Insomma, non se ne salva uno.

La reazione sul web sulla gaffe di Rossano Sasso

topolino-rossano-sasso
Fonte: twitter

Inutile dirvi che, ovviamente, “Topolino” è in tendenza su Twitter da ore, pieno di meme e commenti sulla gaffe del leghista Rossano Sasso. Ecco alcuni dei commenti migliori:

Autore

  • Giulia, 22 anni, blogger. Amo scrivere, leggere, guardare serie tv e anime, i gatti e seguire le giuste polemiche. Instagram: @murderskitty

close

Non perderti le nostre news!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.