Tag: giorgia meloni

Giorgia Meloni attacca la sinistra per la band P38, ma ha fatto male i calcoli
Flash News, News dal mondo

Giorgia Meloni attacca la sinistra per la band P38, ma ha fatto male i calcoli

Per Giorgia Meloni, leader di Fratelli d'Italia, è inaccettabile che la sinistra non si sia mobilitata in alcun modo per la band "P38", che si è esibita il 1° maggio a Reggio Emilia e che era stata ospitata nei locali dell'ex Centrale del latte di via di Corticella. La band ha fra i suoi testi alcuni riferimenti alle Brigate Rosse, e per questo la Meloni ritiene «scandaloso il silenzio del PD e della sinistra». Peccato però che non siano stati in silenzio. «È scandaloso il silenzio del Pd e della sinistra su alcuni vergognosi episodi di questi giorni. Silenzio sulla band P38 che nelle sue canzoni inneggia alle Brigate Rosse e oltraggia la memoria di Aldo Moro. Silenzio sugli eredi del PCI che in provincia di Roma celebrano la vittoria dell'URSS con la 'Z' a inneggiare all'invasione de...
Convention Meloni: perché Salvini non era presente
Flash News

Convention Meloni: perché Salvini non era presente

«Non farò polemica con il centrodestra: quello piace alla sinistra e non faccio favori alla sinistra. Poi la questione è semplice: noi siamo qui, dall'altro lato c'è la sinistra. E voi dove volete stare? Se volete stare a destra serve chiarezza orgoglio, senza porte girevoli. Si vince e si perde assieme senza allearsi ai nostri avversari», ha detto Giorgia Meloni alla Conferenza del suo partito, dicendosi pronta al governo: con il centrodestra o sola. E qui sorge spontanea una domanda: dov'è Matteo Salvini? «Qualcuno del suo partito ha detto in qualche intervista che non ero gradito e sarei stato come un imbucato alle feste», ha detto Matteo Salvini, ospite di Giletti a 'Non è l’Arena' su La7, spiegando quindi la sua assenza alla convention tanto importante di Giorgia Meloni. «Se d...
Berlusconi al Quirinale: come passare dal simbolo di lotta alla mafia, a un finanziatore di Cosa Nostra
Opinioni attuali

Berlusconi al Quirinale: come passare dal simbolo di lotta alla mafia, a un finanziatore di Cosa Nostra

Quando ieri mi sono svegliata e ho letto: «Centrodestra candida Berlusconi come Presidente della Repubblica», la prima cosa che ho pensato è stata che non poteva essere vero. Poi, però, ho ricordato il livello di politici di cui l'Italia sta godendo in questi anni, e mi sono resa conto che in realtà non sono minimamente stupita. La seconda cosa che ho invece pensato, è che se Berlusconi vuole, ci riesce, considerando tutto il potere che possiede, non prendiamoci in giro. Il terzo pensiero, invece, è stato un'oscillare fra non tornare mai più in Italia e tornarci solo per manifestare. Ah, Italia Italia. I Pinguini Tattici Nucleari cantano «Italia Italia che sei meno scontata di una condanna di Berlusconi, e che i tuoi figli sono così viziati che non sognano altro di levarsi dai coglioni...
Forza Nuova: oscurato il sito web, ma la destra non vota per la mozione
News dal mondo

Forza Nuova: oscurato il sito web, ma la destra non vota per la mozione

Giorni bui e tristi per l'Italia che si è dopo anni resa conto di come Forza Nuova sia un partito fascista. Insomma, in fin dei conti non vanno in giro a fare il saluto romano o indossando maglie con messaggi come "Boia chi Molla". Ah no? Lo fanno? Beh, almeno adesso se ne sono accorti e cercano di migliorare la tragica situazione. Il sito del partito è stato finalmente oscurato, tuttavia le mozioni in parlamento per sciogliere Forza Nuova sono, ancora una vostra, nelle mani della destra. Avete presente quando cominciavano a iniziare le voci sul DDL Zan, in cui si spiegava che la violenza contro le persone discriminate o picchiate per il proprio orientamento sessuale sarebbe stata un'aggravante? E ricordate che Matteo Salvini cominciava a parlare di "eterofobia" o ancora di "discrimina...
Cara Giorgia Meloni, te lo diciamo noi qual era la “matrice” della manifestazione a Roma
Opinioni attuali

Cara Giorgia Meloni, te lo diciamo noi qual era la “matrice” della manifestazione a Roma

Non appena le manifestazioni a Roma si sono concluse, o proprio quando hanno iniziato ad arrivare le prime foto, per tutti noi era chiaro comprendere che la matrice era quella fascista. D'altronde in questi giorni non si fa che parlare di fascismo, soprattutto in relazione ai partiti di destra. Forse per tutti noi è stato chiaro, tranne che per Giorgia Meloni, la leader di Fratelli d'Italia, forse uno dei partiti che prendere più voti dai fascisti insieme alla Lega, che ha voluto minimizzare e spiegare di non conoscere la "matrice". Leggendo il discorso, però, quello che più mi ha sconvolta non è stato il fatto che abbia fatto finta di non conoscere la matrice. Perché Giorgia Meloni non è sciocca, lei la matrice la sa benissimo e proprio perché la sa non può permettersi di andare contr...
Il neofascismo non è stato mai così vivo
News dal mondo

Il neofascismo non è stato mai così vivo

Che il fascismo non sia mai morto lo sappiamo noi come il governo che permette a Forza Nuova di esistere, ma in questi giorni lo sentiamo più vivo che mai e non solo per le manifestazioni a Roma dei No Green Pass, ma soprattutto per come l'inchiesta di FanPage abbia portato allo scoperto quello che in molti già sapevano: la destra di Giorgia Meloni e di Matteo Salvini prende con molto piacere i voti dei "patrioti". Abbiamo visto persone fare il saluto romano e nessuno intervenire. Abbiamo visto violenza da parte di persone che si definiscono fasciste ma poi urlano contro la "dittatura sanitaria". Ma lo sanno che il fascismo è una dittatura? Fonte foto: Twitter «E` vietata la riorganizzazione, sotto qualsiasi forma, del disciolto partito fascista», leggiamo nella nostra Costituzione ...
Fedez vs Valcepina: «Si offende se le dicono fascista? Smetta di fare il saluto romano»
Vip news

Fedez vs Valcepina: «Si offende se le dicono fascista? Smetta di fare il saluto romano»

Qualche giorno fa vi abbiamo parlato dell'inchiesta di FanPage sul neofascismo in Fratelli d'Italia, e insieme a noi ne ha parlato, ovviamente, anche Fedez, che sembra non perdersi un fatto d'attualità che riguarda la destra, ma anche la sinistra, italiana. Ebbene, in seguito alle storie in cui ha mostrato il video di FanPage e, in particolare, i video in cui si vede la candidata Chiara Valcepina, appena eletta consigliere comunale di Milano con Fratelli d'Italia, fare il saluto romano e non solo. Ebbene, quest'ultima si aggiunge alle persone che hanno deciso di querelare Fedez. Parliamo prima dell'inchiesta in cui vediamo Roberto Jonghi Lavarini che sponsorizza (pur non facendo parte del partito) l’avvocato e candidata al consiglio comunale Chiara Valcepina. Quest'ultima è defini...
Fratelli d’Italia e l’inchiesta di Fanpage a Milano
News dal mondo

Fratelli d’Italia e l’inchiesta di Fanpage a Milano

L'inchiesta di FanPage su Fratelli d'Italia realizzata grazie a un video di un giornalista infiltrato nella campagna elettorale di una candidata alle comunali ha fatto in pochissimo tempo il giro di tutta Italia, dimostrando ancora una volta il marcio all'interno del partito di Giorgia Meloni, con sistemi di finanziamenti in nero e apologie di fascismo e nazismo. E la donna, madre e cristiana che fa? Chiede scusa? Prende le distanze? No, vuole vedere il video intero sebbene le parole che abbiamo ascoltato e visto, sembrino essere davvero chiare. Screen dell'inchiesta di Fanpage «Quasi tre anni fa, nel 2019, un nostro giornalista è entrato in un gruppo di nostalgici del fascismo, massoni ed ex militari, fingendo di essere un uomo d'affari. Il gruppo è coordinato da Roberto Jonghi Lav...
Carta dei Valori europei firmata anche da Lega e FdI: Matteo Salvini e un’altra delle sue incoerenze
News dal mondo

Carta dei Valori europei firmata anche da Lega e FdI: Matteo Salvini e un’altra delle sue incoerenze

Ieri abbiamo letto il tweet di Matteo Salvini in cui annuncia che la Lega ha deciso di firmare una Carta dei Valori con tutti, o quasi, i partiti no Europa, poi qualche ora dopo ha detto che la stessa Lega è «in sintonia con il Presidente Draghi», convinto europeista. È per caso questa l'ennesima testimonianza di come Matteo Salvini sia incoerente e ipocrita e che molte delle sue scelte siano fatte solo per continuare ad avere la poltrona? Ma analizziamo meglio la situazione, facendo un throwback a qualche mese fa. Siamo ad aprile quando Matteo Salvini, Mateusz Moraviecki e Viktor Orbán decidono di incontrarsi per parlare di un'Europa rinascimentale. Sì, rispettivamente Primo Ministro della Polonia e dell'Ungheria, della Polonia con la "Carta della Famiglia" (eterosessuale) che vede la...
Come “Aprite il cervello”, pagina antifascista e femminista, ha umiliato Giorgia Meloni
News dal mondo

Come “Aprite il cervello”, pagina antifascista e femminista, ha umiliato Giorgia Meloni

Un po' tutti conosciamo la pagina Instagram "apriteilcervello", che si descrive come «orgogliosamente antifascista, antirazzista, LGBT+ supporter e femminista», e chi la segue sa anche come la persona dietro la pagina si impegni ogni giorno a lottare contro qualsiasi tipo di discriminazione, quindi quando abbiamo visto il post di Giorgia Meloni che addirittura l'accusa di essere un cyberbullo ci siamo chiesti: «ma parliamo della stessa pagina? O si sta confondendo con la sua sezione commenti?». Giorgia Meloni su Facebook Sin da quando esiste internet esiste il cyberbullismo, persone che scrivono commenti o messaggi cattivi nei confronti di una persona, in genere più debole o che non può difendersi. Giorgia Meloni si è attaccata proprio a quei pochi commenti negativi presenti sul po...