Transgender Visibility Day: 5 personaggi delle serie tv che stanno creando la storia

Condividi

Oggi è il Transgender Visibility Day, il Trans Day of Visibility, il TDOV o, ancora, la giornata internazionale della visibilità transgender, e forse non ci rendiamo neanche conto di quanto importante sia questa giornata nel 2022. Sarebbe bello pensare che sia solo una giornata per ricordare il progresso che è stato fatto negli ultimi anni, ma in realtà in tantissimi Paesi le persone trans non sono in alcun modo protette e non hanno diritti. E non parliamo solo di paesi come l’Afghanistan, ma anche di stessi Stati americani, come la Florida o il Texas. Ma anche l’Ucraina non se la passa molto bene.

Partiamo dall’Ucraina. In un’intervista con il CBS News, Faàmelù, ragazza transgender di 31 anni residente a Kiev, popolare in Ucraina grazie al programma Star Factory, ha raccontato la sua storia. «Ci sono così tanti tratti fisici riconoscibili – dal mento grande alle spalle larghe. Se vedono il mio passaporto e leggono “uomo”, con il nome assegnato alla nascita, mi considereranno un “uomo travestito” e mi aggrediranno», ha confessato. Ma anche Robert, residente a Kharkiv, che si racconta a VICE, di non poter lavorare, avere un conto in banca o una patente.

Il Texas, invece, odia proprio le persone trans e non cerca neanche di nasconderlo. NBC News ha riferito che il 1° febbraio scorso la pagina di prevenzione al suicidio del dipartimento della salute del Texas ha rimosso dal proprio sito le informazioni e le risorse per la prevenzione al suicidio dei giovani LGBT, proprio per evidenziare come al governo e ai texani delle persone LGBT non ne frega nulla. Il Texas, in più, è lo stesso della legge pensata per difendere le donne che sarebbero svantaggiate contro delle persone “biologicamente maschi“.

Una situazione simile accadde nel West Virginia a Becky Pepper-Jackson, una bambina di 11 anni, transgender da quando aveva 4 anni, quindi conosciuta e accettata da tutti come Becky. Anche in quella situazione, le assurde leggi firmate dal governatore Jim Justice furono contestate dall’amministrazione di Biden, in modo che la bambina potesse gareggiare con le sue amiche e non con i suoi amici. E parlando di bambini trans, vogliamo almeno citare la Don’t Say Gay bill che è stata firmata dal governatore proprio negli ultimi giorni?

Il governatore della Florida Ron DeSantis disse: «Abbiamo visto casi di studenti a cui diverse persone a scuola dicevano: ‘Oh beh, non preoccuparti, non scegliere ancora il tuo sesso, fai tutte queste altre cose’. Non dicono ai genitori di queste discussioni che stanno accadendo. È del tutto inappropriato». Ma inappropriato è privare dei bambini di essere chi vogliono essere o di confrontarsi con degli adulti su dei temi tanto delicati, perché «il linguaggio intenzionalmente vago del disegno di legge fa temere agli insegnanti di parlare con i loro studenti e apre i distretti scolastici a controversie costose e frivole da parte di coloro che cercano di escludere le persone LGBTQ da qualsiasi livello di grado».

In Italia sappiamo tutti che non è stato approvato il DDL Zan grazie non solo all’ignoranza della classe politica, ma anche a causa delle tantissime fake news che sono state dette in quelle aule in Parlamento e in Senato. Tuttavia, è proprio l’ignoranza a rendere cattivi e a ferire di più. Pensate a un Simone Pillon che ha avuto il coraggio di sfruttare la tragica situazione in Ucraina per attaccare le persone transgender che non riescono a scappare dalla guerra. Perché se a scappare sono dei cisgender, per il senatore italiano va bene. Ma i transgender no. I transgender devono restare a combattere.

In seguito a tutte queste motivazioni, e tante altre ancora, ci rendiamo conto che il giorno della visibilità delle persone trans è ancora fin troppo necessario, e noi di Cup of Green Tea vogliamo celebrarlo con cinque attori che stanno creando la storia all’interno delle serie tv in cui interpretano un personaggio trans. Perché, se un tempo i personaggi trans mtf erano interpretati da attori uomini etero che indossavano tacchi e parrucche, adesso, finalmente, sono interpretati da persone che sanno davvero cosa si prova.

5 attori e personaggi trans che stanno scrivendo la storia

Laverne Cox / Sophia Burset

Iconica, meravigliosa, coraggiosa, talentuosa. Laverne Cox è forse una delle prime donne e attrici a cui pensiamo se ci dicono: personaggi trans, questo perché era il 2013 quando prestava il suo volto a Sophia Burset, nella serie Netflix Orange is the new black, dove interpretava una carcerata transgender. In seguito a quel ruolo ha ricevuto tre nomination agli Emmy e anche il peso di essere la prima donna trans nel corso della storia a ricevere una candidatura. Nel 2014 è anche la prima donna trans a essere sulla copertina del Time.

personaggi-trans-nelle-serie-tv

Ian Alexander / Buck Vu

Sempre in una serie Netflix, scopriamo Buck Vu, interpretato da Ian Alexander. Buck Vu è un adolescente transgender che riesce a far immedesimare qualsiasi persona si trovi nella sua stessa situazione, in quanto il giovane attore ha attinto dalla sua stessa storia. Aveva solo 15 anni, ai tempi, ed era divenuto popolare anche per aver avuto il coraggio (perché, per quanto puoi e devi essere fiero di te stessǝ, devi anche avere il coraggio per affrontare dei transfobici) di rispondere a una foto transfobica che era andata virale su Twitter. In seguito ha anche doppiato Lev, personaggio trans di The Last of Us: Part II.

personaggi-trans-nelle-serie-tv

Dominque Jackson e tutto il cast di Pose

Non si può nominare solo una persona del cast di Pose, che è letteralmente la serie con più persone di colore appartenenti anche alla comunità LGBT. Dominque Jackson, MJ Rodriguez, Indya Moore, sono solo tre dei nomi che fioccano in questo meraviglioso cast che può rendere solo fieri. La prima interpreta Elektra Abundance, e poi ha dato il suo volto anche a Mrs. World in American Gods; la seconda è Blanca Rodriguez, conosciuta anche per The Carrie Diaries; infine, la terza, è Angel, attivista e modella e anche prima top transgender sulla copertina di Elle USA.

personaggi-trans-nelle-serie-tv

Hunter Schafer / Jules

È una delle protagoniste di Euphoria, serie che potremmo definire la Skins degli anni Venti, in quanto non c’è un adolescente che non l’abbia vista. Hunter Schafer è una dei protagonisti, interpreta Jules, ma nella vita privata è una talentuosa esordiente con un passato da modella. Nella serie, come anche nella vita reale, è una persona molto positiva, in particolare perché è una di quelle rare volte in cui la persona trans non ha alcun problema nell’accettarsi e nell’amarsi.

personaggi-trans-nelle-serie-tv

Lachlan Watson / Theo Putnam

Infine, concludiamo con Lachlan Watson, unǝ attorǝ che non è trans, bensì no-binary. Abbiamo comunque deciso di inserirlǝ per il ruolo che ha interpretato in The Chilling Adventures of Sabrina, serie Netflix in cui Lachlan è Theo Putnam, personaggio che, nel corso delle stagioni, fa coming out come ragazzo transgender. Theo, al contrario della precedente Jules, ci fa proprio vedere il percorso di transizione, cosa si prova e soprattutto il coraggio che ci vuole per poter dire chi si è davvero. Ma, grazie alle persone giuste accanto, niente è impossibile.

personaggi-trans-nelle-serie-tv

A questi personaggi, poi, ci aggiungeremo anche Viktor Hargreeves, che prima conoscevamo come Vanya Hargreeves in The Umbrella Academy. L’attore Elliot Page, che ha fatto coming out negli ultimi mesi, ha infatti postato su Twitter un’immagine con il suo nuovo personaggio e la didascalia “conoscete Viktor Hargreeves”. E, per chi si lamenta della storyline, vi ricordiamo che letteralmente c’è un uomo adulto nel corpo di un ragazzino di quindici anni, non sarà una persona trans a rendere irreale la serie. Noi, comunque, non vediamo l’ora di conoscere il nuovo personaggio!

close

Non perderti le nostre news!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.