Joe Biden: le parole per il TDOR 2021

Condividi

In questi giorni c’è stato il Transgender Day of Remembrance, ovvero la ricorrenza che commemora le vittime di transfobia in tutto il mondo. Per l’occasione, oltre alla Trans Freedom March che si è tenuta a Roma e a cui ha partecipato un gran numero di gente, anche Joe Biden ha deciso di celebrare le persone transgender, ospitando una veglia per ricordare tutte le vittime trans e no-binary della violenza transfobica. Ha anche lasciato una dichiarazione.

Su omofobia.org i dati ci fanno rabbrividire, e non poco. Sapevamo che l’Italia è stato a lungo il paese più transfobico d’Europa, pensate che dal 2008 47 persone sono state uccise perché trans, tuttavia leggere i dati fa tutto un altro effetto. Tuttavia, i dati in tutto il mondo sono ancora più terrificanti: nell’ultimo anno ci sono stati 418 omicidi, a cui poi si aggiungono 44 suicidi. Non è possibile morire per questo. Non è possibile che qualcuno venga ucciso per la propria identità di genere.

Il 96% delle persone uccise a livello globale erano donne trans o persone transfemminili.

Il 58% delle persone trans uccise, la cui occupazione sia nota, erano sex workers.

Il 43% delle persone trans uccise in Europa erano migranti.

Il 70% di tutti gli omicidi registrati è avvenuto in Centro e Sud America. 33% in Brasile.

Il 36% degli omicidi è avvenuto per strada e il 24% nella propria abitazione.

L’età media delle persone assassinate è di 30 anni; la persona più giovane ha 13 anni e la persona più anziana 68 anni.

Gay.it
joe-biden-discorso-transgender

Prima di parlare del discorso di Joe Biden, voglio aprire una parentesi anche per quanto riguarda l’Italia, quindi vi riporto i dati scritti sempre da Gay.it in occasione del Transgender Day of Remembrance. Dei dati che dimostrano come in Italia esista un problema di transfobia. Come in Italia le persone vengano uccise, picchiate e discriminate per chi sono, non per chi vogliono essere:

  • 5 gennaio 2021 – Torre del Greco, Ragazza trans inseguita, catturata e presa a calci e pugni perché si faceva chiamare Carla.
  • 18 febbraio – Altavilla Irpina, La stessa ragazza trans vittima di altri episodi di transfobia da parte di una vicina, denuncia il proseguire del suo calvario. Ultimo episodio è stata una minaccia recapitatale, con parole come “appena esci, ti do fuoco; dammi il tempo e ti riempirò di coltellate; dovresti essere bruciata viva con l’acido muriatico“.
  • 26 marzo 2021 – Asti, In un giardino pubblico, una ragazza trans è aggredita verbalmente e minacciata da un energumeno che non gradisce la sua presenza in quanto “ci sono i bambini”.
  • 20 aprile 2021 – Battipaglia, Trans seguita in strada e insultata pubblicamente e ripetutamente.
  • 2 maggio 2021 – Catania, Zahira, trans, 21 anni, in un locale, riceve improvvisamente un pugno da uno sconosciuto che le fa perdere i sensi. Si risveglierà tumefatta al pronto soccorso.
  • 9 maggio 2021 – Torino, Ragazza trans aggredita mentre passeggia col suo fidanzato.
  • 22 giugno 2021 – Roma, Rinvenuto il cadavere di una donna trans uccisa e gettata in un canale di scolo.
  • 7 luglio 2021 – Olbia, Individuo si presenta a casa di donna transgender tentando di sfondare la porta, per coprirla di insulti omofobi.
  • 8 luglio 2021 – Carmagnola, Sul treno Torino Cuneo, giovane trans molestata e poi picchiata da bulli omofobi.
  • 6 agosto 2021 – Napoli, Banda di ragazzi bullizza una trans, le tira una secchiata d’acqua, filma la scena e la pubblica sui social.
  • 21 agosto 2021 – Torre Annunziata, Donna trans aggredita con pistola caricata a pallini di gomma.
  • 13 settembre 2021 – Pisa, Trans selvaggiamente picchiata davanti a un bar mentre i clienti guardano come se fosse un lieto spettacolo.
  • 9 ottobre 2021 – Bologna, Quattro attivisti trans accerchiati, insultati e presi a spintoni da un gruppo di ragazzi all’ingesso della loro sede sociale.
  • 2 novembre 2021 – Altopascio, Trans importunata in treno da ragazzotti e, all’arrivo in stazione, aggredita a schiaffi.

Joe Biden: il discorso per il Transgender Day of Remembrance

Vi ricordiamo che Joe Biden ha chiesto nuovamente l’approvazione dell’Equality Act, ovvero un provvedimento contro ogni tipo di discriminazione verso le persone LGBT negli Stati Uniti d’America, ma, in più, ha anche condannato la legislazione transfobica “non american” che vieta alle persone transgender molto giovani di non praticamente sport (vi ricordiamo solo alcuni dei casi: USA, leggi statali bandiscono 11enne transgender da sport scolastici, ma l’amministrazione Biden si oppone, Florida: legge anti-transgender sulle studentesse). Con il suo discorso, però, si è superato:

joe-biden-discorso-transgender

«Quest’anno, almeno 46 persone transgender in questo Paese – e centinaia di altre in tutto il mondo – sono state uccise in orribili atti di violenza. Ognuna di queste vite è stata preziosa. Ognuno di loro meritava libertà, giustizia e gioia. Oggi, nel Transgender Day of Remembrance, piangiamo coloro che abbiamo perso nell’anno più mortale mai registrato per gli americani transgender, così come le innumerevoli altre persone transgender – donne e ragazze transgender di colore sproporzionatamente nere – che affrontano brutali violenze, discriminazioni e molestie.

Nonostante i nostri progressi nel rafforzamento dei diritti civili per gli americani LGBTQI+, troppe persone transgender vivono ancora nella paura e affrontano barriere sistemiche alla libertà e all’uguaglianza. Per garantire che il nostro governo protegga i diritti civili degli americani transgender, ho incaricato la mia squadra di coordinarsi con il governo federale per affrontare l’epidemia di violenza e promuovere l’uguaglianza per le persone transgender.

Continuo a invitare i governatori e i legislatori a combattere la preoccupante proliferazione di leggi statali discriminatorie che prendono di mira le persone transgender, in particolare i bambini transgender. Come ho detto prima, queste leggi non sono altro che bullismo mascherato da legislazione, sono antiamericane e mettono in pericolo la sicurezza e il benessere dei nostri figli. Continuo inoltre a sollecitare il Senato a far passare rapidamente l’Equality Act in modo che tutte le persone possano vivere libere dalla paura e dalla discriminazione.

Le persone transgender sono tra gli americani più coraggiosi che conosca. Ma nessuna persona dovrebbe essere coraggiosa solo per vivere in sicurezza e dignità. Oggi, commemoriamo. Domani, e ogni giorno, dobbiamo continuare ad agire».

Joe Biden
joe-biden-discorso-transgender

Parole commoventi quelle di Joe Biden, che speriamo riesca in qualche modo a salvare le persone transgender americane, considerando che il 2021, secondo la Human Rights Campaign (HRC) è stato l’anno in cui più persone transgender sono state uccise negli Stati Uniti. Ben 47.

Autore

  • Giulia, 22 anni, blogger. Amo scrivere, leggere, guardare serie tv e anime, i gatti e seguire le giuste polemiche. Instagram: @murderskitty

close

Non perderti le nostre news!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Previous post Wisconsin: la strage raccontata dai testimoni
Next post Zerocalcare: i fumetti da leggere dopo aver visto la serie tv animata