Sport

Qualche novità sui nostri sport preferiti.

F1: Lando Norris ha sofferto di depressione, “Era come se non sapessi cosa fare”
Sport

F1: Lando Norris ha sofferto di depressione, “Era come se non sapessi cosa fare”

Lando Norris, pilota di Formula 1, nel suo anno da rookie ha dovuto affrontare non solo la pressione del suo nuovo status nel Circus, ma anche la depressione che lo ha attanagliato per un lungo anno. Non è la prima volta che si pone l’accento sul tema della salute mentale nel mondo dello sport, un tabù che ancora molti sono restii ad affrontare, ma che pretende la medesima attenzione riservata ai successi di tutti quegli atleti che hanno fatto sognare milioni di appassionati. Lando Norris: “Era come se non sapessi cosa fare, sentivo il peso di tutti gli occhi puntati su di me” Lando Norris, classe 1999, è approdato in F1 nel 2019 come pilota della McLaren, al fianco di Carlos Sainz. Questo dopo aver conquistato l’Eurocup Formula Renault 2.0 nel 2016 e la F3 europea nel 2017. La ...
Perché Nikita Mazepin non è tra i piloti più stimati della F1?
Sport

Perché Nikita Mazepin non è tra i piloti più stimati della F1?

Nikita Mazepin ha esordito in Formula 1 nel 2021 come pilota della scuderia Haas, guadagnandosi il non così rispettabile soprannome di "Mazespin" dopo solo 15 Gran Premi disputati in questa categoria. Infatti, gli appassionati di F1 hanno imparato a conoscerlo attraverso incidenti e duelli in pista con altri piloti, tra cui lo stesso compagno Mick Schumacher. Purtroppo i comportamenti ritenuti scorretti non finiscono solo sull'asfalto, ma spuntano anche nella sua vita privata. Nikita Mazepin, figlio del miliardario Dmitry Mazepin Mazepin non è un cognome noto ormai solo nel mondo del motorsport, ma risponde innanzitutto alla figura di Dmitry Mazepin, fondatore e proprietario miliardario della Uralchem Integrated Chemicals Company, produttrice di fertilizzanti che nel 2018 ha registr...
GP di Russia 2021: sfuma la vittoria per Norris, mentre Bottas lancia una frecciatina a Toto Wolff
Sport

GP di Russia 2021: sfuma la vittoria per Norris, mentre Bottas lancia una frecciatina a Toto Wolff

Il GP di Russia 2021 sembrava ormai essere deciso: Lando Norris trionfava come leader della gara davanti al sette volte campione del mondo Lewis Hamilton. La P3 era contesa dalla Ferrari di Charles Leclerc, dalla Red Bull di Sergio Perez e dalla Alpine del due volte campione del mondo Fernando Alonso. Ma a ribaltare ancora una volta la situazione sono state le condizioni meteorologiche degli ultimi giri ancora da percorrere: la pioggia onnipresente in questo week-end di gara ha fatto nuovamente capolino a cinque e più giri dalla bandiera a scacchi. Lewis Hamilton vince il GP di Russia 2021: arriva la 100ª vittoria! Fonte: Instagram @ mclaren Le qualifiche del sabato avevano portato a Lando Norris la sua prima pole position in Formula 1. Insieme a lui nella front row l’amico Ca...
Afghanistan: la squadra di calcio femminile è salva in Pakistan
Sport

Afghanistan: la squadra di calcio femminile è salva in Pakistan

La situazione in Afghanistan non è minimamente migliorata e non accenna a farlo. Le ultime notizie riguardano la spedizione di 115 persone tra cui le giocatrici della squadra di calcio femminile insieme alle loro famiglie atterrata al confine di Torkham, dove è stata accolta da un funzionario della Federcalcio pakistana. «Diamo il benvenuto alla squadra di calcio femminile dell'Afghanistan, sono arrivati al confine di Torkham dall'Afghanistan», ha scritto Fawad Chaudhry, ministro dell'informazione del Pakistan in un tweet. Fonte: Twitter Sebbene le attenzioni mediatiche siano già crollate e tutti stanno cominciando a riprendere le proprie vite, le persone in Afghanistan continuano a soffrire giornalmente. Alle donne, infatti, è stato dato un compromesso per poter ancora frequentare...
DIRETTA, GP d’Italia 2021: Sprint Race e Gran Premio a Monza con il dominio della McLaren
Sport

DIRETTA, GP d’Italia 2021: Sprint Race e Gran Premio a Monza con il dominio della McLaren

La Formula 1 torna ancora una volta nel Tempio della Velocità per disputare il centenario del GP d'Italia, il quinto Gran Premio nazionale più antico del mondo. L'Autodromo Nazionale di Monza ne ha ospitati ben 85, e continuerà ancora fino al 2025. Proprio a casa nostra, nella patria non solo della Scuderia Ferrari, ma anche di Alfa Romeo, Alpha Tauri (ex Toro Rosso), Maserati, Benetton e molte altre, si è corsa anche la seconda Sprint Race della stagione. Seguite in diretta con noi questo week-end di gara! Cliccate qui se volete seguirlo direttamente dal vostro dispositivo. GP d'Italia: "Mamma mia, I love this place" Siamo di nuovo a Monza, una Monza le cui porte erano state aperte solo per il 50% del pubblico, con biglietti dai prezzi esagerati. Infatti, di quei 60.000 spet...
F1: Williams conferma Albon e Latifi per il 2022, incerto il futuro di Giovinazzi
Sport

F1: Williams conferma Albon e Latifi per il 2022, incerto il futuro di Giovinazzi

É ufficiale: dopo la notizia dell'approdo di George Russell alla Mercedes, il futuro della Williams era rimasto incerto, ma adesso abbiamo la conferma che aspettavamo da tempo. Alexander Albon correrà dal 2022 nella scuderia al fianco di un riconfermato Nicholas Latifi, di cui in realtà non si aveva mai avuto ragione di dubitare. Rimane un unico interrogativo da sciogliere, ma forse l'arrivo di Albon alla Williams potrebbe incentivare una delle possibili risposte. Anche se Nikita Mazepin si è già divertito ad instillare il dubbio sulla permanenza di Antonio Giovinazzi in Alfa Romeo. La Williams recluta Albon e riconferma Latifi Fonte: Instagram - Williams Alexander Albon ritorna nella Formula 1 come pilota per la Williams. Dopo una stagione nel DTM, il pilota di riserva dell...
F1: confermato Valtteri Bottas in Alfa Romeo, sì a Russell-Mercedes!
Sport

F1: confermato Valtteri Bottas in Alfa Romeo, sì a Russell-Mercedes!

Arriva ieri l'ultima conferma necessaria a silenziare le voci che vedevano Valtteri Bottas ancora al fianco di Lewis Hamilton alla Mercedes: Bottas ha firmato un contratto pluriennale con Alfa Romeo, sostituendo così il connazionale finlandese Kimi Räikkönen che ha annunciato il suo ritiro a fine stagione. "Questo non è stato un processo facile o una decisione semplice per noi", ha dichiarato Toto Wolff, team principal della Mercedes, "Valtteri ha fatto un lavoro fantastico nelle ultime cinque stagioni. Ha dato un contributo essenziale al nostro successo e alla nostra crescita. Insieme a Lewis ha costituito un punto di riferimento per la collaborazione tra due compagni di squadra in questo sport. Questo ha rappresentato un’arma preziosa nelle nostre battaglie per il campionato e ci ha ...
Paralimpiadi 2020: tutti i successi dell’Italia
Sport

Paralimpiadi 2020: tutti i successi dell’Italia

Fonte: Twitter A distanza di poche settimane dopo le entusiasmanti giornate dedicate alle Olimpiadi di Tokyo 2020 l'Italia non si ferma e ci regala tanti successi anche nelle Paralimpiadi 2021. Ai Giochi paralimpici 2021 l'Italia si presenta con 115 atleti più grintosi che mai. Grande gioia nella prima giornata, in cui i nostri atleti hanno conquistato ben 5 medaglie e hanno continuano a regalarci emozioni indimenticabili. Noi di Cup of Green Tea abbiamo deciso di dare spazio anche ai nostri formidabili atleti paralimpici: in questo articolo cercheremo di riepilogare la lista completa e aggiornata delle medaglie ottenute dagli azzurri in tutte le discipline. Seguiremo la stessa impostazione che abbiamo adottato per i successi delle Olimpiadi di Tokyo 2020, le...
Kimi Räikkönen lascia la F1: il prospetto della prossima stagione
Sport

Kimi Räikkönen lascia la F1: il prospetto della prossima stagione

Kimi Räikkönen, "Iceman", laureatosi campione del mondo di Formula 1 nel 2007, ha annunciato il suo ritiro per la fine di questa stagione. Intollerante alle interazioni con i giornalisti, ha deciso di condividere la notizia tramite i social network, ringraziando la sua famiglia, il suo team e chiunque sia stato coinvolto nella sua carriera da pilota, ma soprattutto i suoi fans, che continueranno a sostenerlo nelle sue ultime gare, sognando un podio per l'Alfa Romeo. Visualizza questo post su Instagram Un post condiviso da Kimi Räikkönen (@kimimatiasraikkonen) Kimi "Iceman" Räikkönen Lo avevamo già scoperto con l'inconfondibile tuta del Cavallino, al fianco di Felipe Massa, Fernando Alonso e Sebastian Vettel, una volta ceduto il testimone dallo stesso mito ...
Gran Premio del Belgio 2021: vittoria di Verstappen dopo 3 giri dietro safety car
Sport

Gran Premio del Belgio 2021: vittoria di Verstappen dopo 3 giri dietro safety car

Ieri si è disputato il Gran Premio del Belgio di Formula 1 nel circuito di Spa-Francorchamps. In realtà, una gara degna di questo nome non si è mai disputata a causa delle condizioni meteo che hanno reso impossibile per i piloti correre, penalizzati dalla pessima visibilità e dal rischio di aquaplaning. La gara era stata programmata per le 15:00, ma la notizia ufficiale della ripartenza ha segnalato come nuovo orario le 18:17. Dopo soli 3 giri in coda dietro alla safety car, guidata da Bernd Mayländer, è stata dichiarata la bandiera rossa, con una successiva conferma di annullamento della gara. La pagliacciata? La FIA ha deciso di assegnare comunque il 50% dei punti che sarebbero spettati ai piloti, le cui posizioni si sono dimostrate invariate rispetto alle qualifiche tenutesi sabato...
Anthoine Hubert: 2 anni dall’incidente che gli costò la vita al GP del Belgio
Sport

Anthoine Hubert: 2 anni dall’incidente che gli costò la vita al GP del Belgio

Anthoine Hubert aveva un sogno, voleva correre in Formula 1. Anthoine non ce l'ha fatta a realizzare il suo sogno perché in quel tragico incidente del 31 agosto 2019 la vita gli è stata strappata a soli ventidue anni, sarebbero stati ventitré il mese dopo. I semafori si sono spenti alle 16:45 al circuito belga di Spa-Francorchamps e con loro la sua timidezza, la sua grinta e il suo talento. Proprio nel 2019 debuttò nella Formula 2 con la Arden, conquistando due vittorie, a Monaco e nella sua Francia. Molti sostenevano che sarebbe potuto diventare campione del mondo un giorno, ma quel giorno non è mai arrivato. https://www.instagram.com/p/CTCF0xKIMoq/?utm_source=ig_web_copy_link L'incidente fatale https://youtu.be/oUkfzyw2Yk8 Belgio, circuito di Spa-Francorchamps, 31 a...
F1, Max parla di Jos Verstappen: “Mi lasciò in autostrada dopo il campionato di kart”, ma c’è dell’altro
Sport, Vip news

F1, Max parla di Jos Verstappen: “Mi lasciò in autostrada dopo il campionato di kart”, ma c’è dell’altro

Max Verstappen, pilota della Red Bull, negli ultimi anni ha riservato grandi sorprese alla sua scuderia, dimostrando forza e determinazione al volante, tanto da rivelarsi una minaccia per il sette volte campione del mondo Lewis Hamilton. Secondo ciò che è stato affermato dallo stesso Max, parte di questo successo sarebbe dovuto alla rigida educazione imposta da Jos Verstappen, ex pilota di F1 e padre di Max. Fonte: Instagram - Red Bull Chi è realmente Jos Verstappen? Jos Verstappen, classe 1972, ex pilota di F1, ha iniziato a gareggiare a otto anni, conquistando a dodici il titolo nazionale juniores. Ma non si arrestano qui i successi di Jos, e infatti dopo due titoli europei juniores nel 1991 diventa vincitore della Formula Opel, guadagnandosi l'opportunità per gareggiare nella ...
24 agosto: Kobe Bryant Day, la dedica alla stella del basket
Sport, Curiosità

24 agosto: Kobe Bryant Day, la dedica alla stella del basket

A distanza di ormai più di un anno dal terribile schianto il ricordo del campione Kobe Bryant non è per nulla scemato, anzi è più vivo che mai nei cuori di tutti gli appassionati della palla a spicchi. Il 24 agosto è dedicato a Kobe, per ricordarlo non soltanto come icona dello sport mondiale, ma come uomo gentile e semplice, capace di mettere d'accordo tutti e unire il mondo intero, stretto attorno a lui e alla sua famiglia sin da quel tragico 26 gennaio 2020, in cui un incidente in elicottero ha spezzato ben nove vite. La tragica morte prematura di Kobe Bryant e della figlia Gianna Bryant ci rammenta in continuazione il profondo legame che egli aveva con la vita, e della sua forza travolgente che lo spingeva a dare il suo meglio in qualsiasi sfida. Fonte: Twitter La carrier...
F1: Hamilton insiste su Bottas alla Mercedes, chiusa la trattativa con Russell?
Sport

F1: Hamilton insiste su Bottas alla Mercedes, chiusa la trattativa con Russell?

Dopo l'excursus storico relativo ad ogni coppia di piloti della Ferrari, passiamo ad indagare quelle di un'altra scuderia, ma in particolare una soltanto: la Hamilton-Bottas e il suo futuro alla Mercedes. Lewis Hamilton ha rinnovato il suo contratto con la Mercedes almeno fino al 2023, ma rimane ancora un'incognita su quale pilota lo affiancherà nella prossima stagione. I riflettori sono puntati sulle figure di Valtteri Bottas, che ha firmato con la scuderia fino al termine del 2021, e George Russell, pilota della Williams, ma non si escludono nuove proposte! Hamilton vuole Bottas: amicizia, stima o strategia? Il parere di Hamilton, pilota di punta della scuderia, sarà estremamente importante nella scelta del pilota che correrà al suo fianco nel 2022. A rivelare ulteriori dettagl...
F1: tutte le coppie fisse della Ferrari dagli anni ’70
Sport

F1: tutte le coppie fisse della Ferrari dagli anni ’70

La storia della Formula 1 ci ha insegnato che prima degli anni '70 ogni scuderia disponeva anche di 6-7 piloti per gareggiare con le proprie vetture. La Ferrari ha visto trionfare Ascari, Fangio, Hawthorn, Surtees, ma proprio quest'ultimo è stato protagonista delle prime cosiddette "coppie Mondiali", assieme a Bandini. La prima del Cavallino rampante risale al 1961 con Phil Hill e Wolfgang von Trips, vittima in quello stesso anno di un incidente fatale, con la conquista del primo Campionato Mondiale Costruttori per la Ferrari. Segue anche la Ickx-Merzario. Phil Hill e Wolfgang von Trips - Fonte: Pinterest Dalla Lauda-Regazzoni alla Schumacher-Barrichello, dalla Massa-Räikkönen alla Leclerc-Sainz: un altro tassello della storia della F1! Lauda-Regazzoni: 1974-1976 Niki Lauda,...
Jack Woolley: l’olimpionico irlandese picchiato brutalmente da una dozzina di persone
Sport, Vip news

Jack Woolley: l’olimpionico irlandese picchiato brutalmente da una dozzina di persone

Jack Woolley, un ragazzo di 22 anni che può vantare di essere il primo atleta irlandese a essersi qualificato alle Olimpiadi di Tokyo 2020 nella disciplina del Taekwondo, è stato vittima di una gravissima aggressione. Il ragazzo ha fatto coming out come bisessuale nel 2017, all'età di 17 anni, ma le cose non sono mai andate migliorando tanto da farlo pentire di essersi "etichettato", perché l'omofobia è un problema in Italia come nel resto del mondo, e purtroppo troppo spesso le conseguenze sono sanguinose e brutali. Tuttavia, questa volta, l'omofobia sembra non centrare nulla con l'aggressione. Jack WoolleyFonte: Instagram Qualche mese fa era stato intervistato da Extra.ie, aveva denunciato le difficoltà di essere un atleta LGBT in una disciplina come il taekwondo: «è dura, è il mi...
F1: respinto il ricorso presentato dall’Aston Martin, Vettel rimane squalificato
Sport

F1: respinto il ricorso presentato dall’Aston Martin, Vettel rimane squalificato

La Formula 1 si trova ora nel pieno della sua pausa estiva, ma al termine del GP d'Ungheria sono stati parecchi i conti lasciati in sospeso, a cominciare dal rischio incombente di penalità per Charles Leclerc, fino al caso Aston Martin. La scuderia aveva presentato un ricorso contro il provvedimento adottato dalla FIA, il quale aveva segnato la squalifica di Sebastian Vettel, confermata alle 22:07 del 1 agosto. L'Aston Martin si era dimostrata sicura delle prove in suo possesso per scagionare la vettura di Vettel, ma la direzione di gara ha definito queste ultime come "non rilevanti" per procedere con una istanza di riesame della squalifica del quattro volte campione del mondo. Vettel si era ritrovato a rischio di squalifica ancora prima dell'inizio gara a causa della scelta di ind...
Olimpiadi 2020: gli 8 momenti più iconici
Sport, Curiosità

Olimpiadi 2020: gli 8 momenti più iconici

Abbiamo ufficialmente salutato le Olimpiadi 2020 qualche ora fa, con la cerimonia di chiusura e l'arrivederci al 2024, in Francia. Queste Olimpiadi ci hanno fatto portare a casa la bellezza di 40 medaglie in 19 discipline diverse, tuttavia, oltre ai grandi successi degli atleti vincitori e non, questo pomeriggio vogliamo ricordare gli 8 momenti più iconici e divertenti che hanno coinvolto i nostri atleti durante i giochi olimpici. Fateci sapere se ne ricordate altri! Non inseriremo i momenti delle medaglie o delle vittorie (a meno che non siano iconiche), per cui non ci saranno i fantastici dieci minuti in cui abbiamo vinto prima l'oro al salto in alto e poi nei 100 metri che sono ufficialmente divenuti i dieci minuti più storici dell'Italia a queste Olimpiadi, tantomeno ci saranno i ...
Cerimonia di chiusura: Olimpiadi 2020, grazie per tutti i successi
Sport

Cerimonia di chiusura: Olimpiadi 2020, grazie per tutti i successi

Abbiamo seguito la cerimonia di apertura, abbiamo fatto la telecronaca di tutte e sedici le giornate olimpiche e, adesso, commentiamo insieme anche la cerimonia di chiusura per salutare con il botto le Olimpiadi di Tokyo 2020, che hanno portato all'Italia la bellezza di 40 medaglie (qui le trovate tutte). Vi ricordo che stasera invece rivedremo insieme alcuni dei momenti più iconici che hanno coinvolto gli italiani, per cui stay tuned. L'Italia ha dimostrato tanto in queste Olimpiadi. Ha dimostrato che, sebbene il Covid-19 ci abbia distrutto con tutte le morti, i lockdown, la crisi economica e morale, possiamo ancora splendere. Perché sebbene non siamo stati il Paese con più medaglie, possiamo essere fieri e orgogliosi dei nostri atleti che ci hanno dato almeno una medaglia in ogni gi...
Olimpiadi 2020: tutte le vittorie dell’Italia
Sport

Olimpiadi 2020: tutte le vittorie dell’Italia

Le Olimpiadi sono finite. Salutiamo anche per quest'anno i giochi olimpici che riuniscono tutto il mondo e soprattutto che fanno riunire tutta l'Italia davanti alla tv per sostenere i nostri azzurri. Di Tokyo 2020 possiamo dirci solo soddisfatti e felici, i nostri atleti hanno dato il meglio di sé e abbiamo portato a casa un bel po' di medaglie, soprattutto bronzi ma anche diversi ori e argenti, per un totale di 40 medaglie. E poi non dimentichiamoci del mitico record del mondo oppure di tutta la storia che abbiamo fatto! In quest'articolo ricordiamo tutte le medaglie che l'Italia ha preso nelle Olimpiadi appena concluse, da quella del foggiano Samele nel primo giorno a quella di bronzo dalle farfalle della ginnastica ritmica. Insomma una sorta di throwback ai tempi appena passati, gi...