Paralimpiadi 2020: tutti i successi dell’Italia

Condividi
paralimpiadi-2020-vittorie-italia
Fonte: Twitter

A distanza di poche settimane dopo le entusiasmanti giornate dedicate alle Olimpiadi di Tokyo 2020 l’Italia non si ferma e ci regala tanti successi anche nelle Paralimpiadi 2021. Ai Giochi paralimpici 2021 l’Italia si presenta con 115 atleti più grintosi che mai.

Grande gioia nella prima giornata, in cui i nostri atleti hanno conquistato ben 5 medaglie e hanno continuano a regalarci emozioni indimenticabili.

Noi di Cup of Green Tea abbiamo deciso di dare spazio anche ai nostri formidabili atleti paralimpici: in questo articolo cercheremo di riepilogare la lista completa e aggiornata delle medaglie ottenute dagli azzurri in tutte le discipline.

Seguiremo la stessa impostazione che abbiamo adottato per i successi delle Olimpiadi di Tokyo 2020, le medaglie sono tante perciò non indugiamo oltre, a voi tutte le vittorie della nostra Italia!

Nuoto


La prima medaglia italiana alle Paralimpiadi arriva da Francesco Bettella nei 100 metri dorso maschile categoria, per lui arriva poi anche il bronzo nei 50 dorso della stessa categoria.

paralimpiadi-2020-vittorie-italia
Fonte: Getty Images

Argento per Alessia Berra nei 100 metri femminili farfalla S13 (ipovedenti) nata a Monza, vive in provincia di Milano, dove fa anche l’istruttrice di nuoto. Ipovedente, in quanto affetta da maculopatia.

paralimpiadi-2020-vittorie-italia
Fonte: Getty Images

Carlotta Gilli, ventenne di Moncalieri, studentessa in Scienze e Tecniche Psicologiche, nata con la malattia di Stargardt, una retinopatia degenerativa che l’ha fatta diventare ipovedente. Soprannominata Wondergilli, domina da anni la categoria e vanta già diversi titoli mondiali.

Accresce ancora di più il suo palmares con: un oro 100 metri femminili farfalla S13, un argento 100 metri femminili dorso S13, un argento nei 400 metri stile libero S13, un bronzo nei 50 metri stile libero S13 e un oro nei 200 metri misti Sm13 stabilendo un nuovo record mondiale in questa categoria

paralimpiadi-2020-vittorie-italia
Fonte: Getty Images

Francesco Bocciardo, genovese, 27 anni, affetto da diplegia spastica, laureato in Scienze dell’amministrazione, è impiegato nel settore della meccatronica. Per lui, due medaglie a queste Paralimpiadi, un oro nei 200 stile libero maschile S5 ottenendo anche il record di categoria e un oro 100 stile libero maschile S5.

paralimpiadi-2020-vittorie-italia
Fonte: Getty Images

Monica Boggioni, Pavese, 23 anni, studia Biotecnologie all’Università. All’età di circa un anno le è stata diagnosticata una leucomalacia periventricolare, dovuta ad una sofferenza cerebrale, che ha dato come esito una diplegia spastica agli arti inferiori, aggravata poi all’età di 17 anni da una distonia agli arti superiori.

Ben 3 medaglie per lei a queste paralimpiadi: bronzo nei 200 misti categoria SM5, bronzo nei 100 stile libero femminile S4 e bronzo nei 200 stile libero femminile S5.

paralimpiadi-2020-vittorie-italia
Fonte; Getty Images

Niente oro per Luigi Beggiato, campione italiano alle Paralimpiadi nei 50, 100 e 200m: primo al passaggio dei 50 metri, è stato superato nel finale dal giapponese Suzuki. Ottiene poi un bronzo nei 50 stile libero categoria S4.

paralimpiadi-2020-vittorie-italia
Fonte: Getty Images

Stefano Raimondi, ventitre anni, veronese, ben 5 medaglie individuali per lui: oro nei 100 rana maschile Sb9, bronzo nei 100 stile libero categoria s10, argento nei 100 metri farfalla categoria S10, argento nei 100 metri dorso S10 e argento nei 200 misti categoria S10.

paralimpiadi-2020-vittorie-italia
Fonte: Getty Images

Xenia Palazzo conquista ben 3 medaglie individuali in queste paralimpiadi: un argento nei 200 misti di nuoto categoria Sm8, un  bronzo nei 400 metri stile libero femminile categoria S8 e un bronzo nei  50 metri stile libero S8.

paralimpiadi-2020-vittorie-italia
Fonte: Getty Images

Giulia Terzi ha ottenuto la medaglia d’argento nei 400 metri stile libero femminile categoria S7. Con un tempo di 5’06″32, è stata battuta solo dalla statunitense McKenzie Coan (5’05″84). Ottiene invece un oro, stabilendo anche il record paralimpico nei 100 metri stile libero femminile di nuoto categoria S7 e infine ottiene anche un bronzo nei 50 farfalla.

paralimpiadi-2020-vittorie-italia
Fonte: Getty Images

Simone Barlaam vince la medaglia d’oro nella gara dei 50 stile libero categoria S9, stabilendo il nuovo primato paralimpico con un meraviglioso tempo 24″71. Barlaam ha preceduto, sul traguardo, Denis Tarasov, della RPC (24″99) e lo statunitense Jamal Hill (25″19). Ottiene poi anche una medaglia d’argento nei 100 farfalla categoria S9.

paralimpiadi-2020-vittorie-italia
Fonte: Getty Images

Arjola Trimi trionfa nella gara dei 50 dorso categoria S3. L’azzurra, con il tempo di 51″34 ottiene la medaglia d’oro, ha preceduto la britannica Ellie Challis (55″11) e la russa Iuliia Shishova (57″03). Conquista poi l’oro nei 100 stile libero di nuoto categoria S3 precedendo l’americana Leanne Smith e la russa Iuliia Shishova e infine ottiene un argento nei 50 metri stile libero S4.

paralimpiadi-2020-vittorie-italia
Fonte: Getty Images

Grandissima rimonta di Giulia Ghiretti che, con un 1’50″36, ottiene la medaglia d’argento nei 100 metri rana femminile SB4. L’oro è stato vinto dall’ungherese Fanni Illes con il tempo di 1’44″41 mentre il bronzo è andato alla cinese Cuan Yao (1’50″77).

paralimpiadi-2020-vittorie-italia
Fonte: Getty Images

Alberto Amodeo chiude con il tempo di 4’25”93 ottenendo un argento nei 400 metri stile libero categoria S8 segnando cosi anche il suo nuovo primato personale. Oro al russo Nikolaev e terzo posto per lo statunitense Torres.

paralimpiadi-2020-vittorie-italia
Fonte: Getty Images

Antonio Fantin conquista l’oro e il record del mondo nei 100 stile libero S6 e ottiene anche una medaglia d’argento nei 400 stile libero categoria S6. Colpito nel febbraio 2005 all’età di tre anni e mezzo da una MAV (fistola artero-venosa), si avvicina al mondo del nuoto come forma di riabilitazione post-operatoria. Nel palmares personale già 3 ori Mondiali e 8 Europei. 

paralimpiadi-2020-vittorie-italia
Fonte: Getty Images

Tre medaglie invece per quanto riguarda le staffette: Bronzo nei 4X100 misti per Menciotti, Raimondi, Barlaam, e Fantin, Argento nei 4X50 mista di Fantin, Ciulli, Barlaam e Raimondi e infine argento nella staffetta mista per Terzi, Trimi, Beggiato e Fantin.

paralimpiadi-2020-vittorie-italia
Fonte: Getty Images

Ciclismo

Un buon secondo posto alle Paralimpiadi per Fabrizio Cornegliani nella cronometro H1 con un tempo di 45:44.56. Primo posto per il sudafricano Nicolas Pieter du Preez e medaglia di bronzo per il belga Maxime Hordies (47:01.23).

paralimpiadi-2020-vittorie-italia
Fonte: Getty Images

Doppia medaglia d’argento per Luca Mazzone, la prima  nella cronometro H2 dove per appena 26 centesimi arriva dietro allo spagnolo Sergio Garrote  e la seconda nella gara su strada H1-2.

paralimpiadi-2020-vittorie-italia
Fonte: Getty Images

Francesca Porcellato chiude la gara di crono categoria H1-H3 in 33:30.52 arrivando diietro la tedesca Annika Zeyen (32:46.97) e alla polacca Renata Kaluza.

paralimpiadi-2020-vittorie-italia
Fonte: Getty Images

Splendido argento da parte di Giorgio Farroni nella crono cronometro categoria T1-2 (27:49.78), la medaglia d’oro è andata invece  al cinese Jianxin Chen e terzo il belga Tim Celen.

paralimpiadi-2020-vittorie-italia
Fonte: Getty Images

Medaglia di bronzo per Katia Aere nella gara di handbike femminile categoria H5 alla sua prima partecipazione assoluta ai Giochi.

paralimpiadi-2020-vittorie-italia
Fonte: Getty Images

Oro meraviglioso per gli azzurri dell’handbike nella gara a squadre con il terzetto formato da Paolo Cecchetto, Luca Mazzone e Diego Colombari. Hanno chiuso col crono di 52:32, confermandosi campioni paralimpici e conquistando un altro oro dopo quello ottenuto a Rio 2016, dove però in gara c’erano Mazzone, Podestà e Zanardi, al quale è andata la dedica del trionfo.

paralimpiadi-2020-vittorie-italia
Fonte: Getty Images

Atletica

Medaglia di bronzo per Veronica Yoko Plebani nel triathlon femminile classe PTS2 alle Paralimpiadi di Tokyo. Un ottimo risultato per l’atleta azzurra, soprattutto per la sua giovane età.

paralimpiadi-2020-vittorie-italia
Fonte: Twitter

Un altra medaglia per l’atletica femminile va ad Anna Barbaro e alla sua guida Charlotte Bonin, che hanno vinto la medaglia d’argento nel triathlon classe PTVI alle Paralimpiadi di Tokyo. La gara è stata vinta dalle spagnole Susana Rodriguez e Sara Loehr mentre il bronzo è delle francesi Annouck Curzillat e Celine Bousrez.

paralimpiadi-2020-vittorie-italia
Fonte: Twitter

Prosegue la scia anche il triathlon maschile nella categoria ptwc con Giovanni Achenza, che conquista la diciannovesima medaglia per l’Italia, la terza dal triathlon, e un altro bronzo da aggiungere al medagliere italiano. Achenza ha poi rivolto un pensiero di ringraziamento ad Alex Zanardi: “Oggi ho corso con le sue ruote e questo mi ha dato una grande spinta per arrivare al podio”.

paralimpiadi-2020-vittorie-italia
Fonte: Twitter

Oney Tapia conquista invece il bronzo nel getto del peso totalizzando una distanza di 13.60 metri. Oro all’iraniano Mahdi Olad (14.43) e argento per il brasiliano Alessandro Rodrigo da Silva (13.89). L’atleta ottiene un secondo bronzo anche nel lancio del disco categoria F11 con la misura di 39.52.

paralimpiadi-2020-vittorie-italia
Fonte: Twitter

Ribatte la femminile con Assunta Legnante che conquista l’argento nel lancio del disco categoria ipovedenti con la misura di 40.25 che le vale il nuovo primato europeo. Nella giornata successiva medaglia d’argento anche nel getto del peso categoria F12 femminile con una distanza di 14.62. Questa è la prima sconfitta in un grande evento per l’azzurra dal 2012, ma pur sempre un ottimo risultato!.

paralimpiadi-2020-vittorie-italia
Fonte: Twitter

Il medagliere azzurro si arricchisce ancora con l’argento di Martina Caironi nel salto in lungo, categoria T63. L’atleta di Alzano Lombardo torna ad essere vincitrice dopo le due medaglie d’oro e due d’argento ai Giochi paralimpici. Avanti così!

paralimpiadi-2020-vittorie-italia
Fonte: Twitter

Nella giornata di ieri arriva il bronzo di Ndiaga Dieng nei 1.500 m categoria T20. Questa vittoria consente ai nostri azzurri di conquistare ben 59 medaglie, un risultato storico dopo superando il primato che durava da Seul 1988. Il record migliore di sempre per la nostra Italia alle Paralimpiadi.

paralimpiadi-2020-vittorie-italia
Fonte: Twitter

Le emozioni allo Stadio Olimpico di Tokyo cominciano sin dalle batterie sulla pista d’atletica: le tre velociste azzurre Ambra Sabatini, Monica Contraffatto e Martina Caironi firmano due record e si qualificano tutte e tre per la finale nei 100m categoria T63.

In finale le nostre ragazze ci regalano il podio più bello per l’Italia, un oro con recordo del mondo mozzafiato a 14.11 secondi per la diciannovenne Sabatini, argento e 14.46 secondi per Contraffatto e 14.73 secondi per Caironi che ottiene il bronzo salendo sul podio. Una tripletta storica come queste Paralimpiadi poichè il medagliere dell’Italia totalizza ben 69 medaglie.

paralimpiadi-2020-vittorie-italia
Fonte: Twitter

Scherma

Medaglia anche per Bebe Vio, portabandiera in queste Paralimpiadi di Tokyo 2020. La giovane atleta veneta conquista l’oro nella finale di fioretto femminile categoria B, bissando così il successo a Rio de Janeiro nelle Paralimpiadi del 2016 e battendo nuovamente la cinese Jingjing Zhou per 15-9.

paralimpiadi-2020-vittorie-italia
Fonte: Twitter

Dopo la stoccata finale l’atleta si è lasciata andare ad un pianto liberatorio, un pianto ricco di emozioni che le hanno permesso di vincere due meritatissime medaglie d’oro. Bebe si è presentata alle Paralimpiadi di Tokyo dopo un anno di alti e bassi, dal grave infortunio al gomito, alla lunga riabilitazione ad una nuova infezione da stafilococco aureo, che poteva costarle la vita.

Queste le parole di Beatrice dopo le vittorie: «Mi hanno salvata le persone. Ed è a loro che devo queste vittorie. I medici ed i loro staff, che mi hanno ridato la speranza. Mauro, il mio fisioterapista che mi ha rimessa a posto ogni volta. Peppone, il preparatore che ha permesso al mio corpo di rinforzarsi e prepararsi alle sfide. I maestri della Nazionale con tutto lo staff, che mi hanno supportata e sopportata in queste ultime settimane» sostiene.

«Le mie compagne di squadra, che non hanno mai abbassato lo sguardo. Tutti i miei amici, custodi di questa verità tenuta nascosta per mesi, che nel momento del bisogno mi hanno inondato dell’amore di cui necessitavo. Infine ringrazio la mia famiglia. La mia forza. Il mio tutto».

Trionfa l’Italia anche nel fioretto femminile a squadre con un meritatissimo argento. Il team azzurro, composto da Bebe Vio, Loredana Trigilia e Ionela Andreea Mogos migliora così il terzo posto conquistato nel 2016 a Rio.

paralimpiadi-2020-vittorie-italia
Fonte. Twitter

Tiro con l’arco

Arriva dal tiro con l’arco la prima medaglia per l’Italia nella sesta giornata dei Giochi Paralimpici di Tokyo. Nella finale per il bronzo del compound open, Maria Andrea Virgilio batte la russa Artakhinova per 142-139. 

paralimpiadi-2020-vittorie-italia
Fonte: Twitter

Sempre per l’Italia femminile Vincenza Petrilli vince la medaglia d’argento nella finale individuale femminile di arco ricurvo. L’atleta si è dovuta misurare con l’atleta iraniana Zahra Nemati, vincitrice di due ori nelle precedenti edizioni delle Paralimpiadi. Splendida l’impresa di Vincenza che è riuscita a recuperare una sfida che sembrava ormai persa, arrendendosi solo sul 10-9 in favore dell’avversaria.

paralimpiadi-2020-vittorie-italia
Fonte: Twitter

Nell’ultima giornata di oggi l’Italia conquista l’argento nella finale di tiro con l’arco a squadre miste grazie a Elisabetta Minjo e Stefano Travisani in una gara testa a testa contro la Russia, che infine batte i due azzurri all’ultima freccia con uno shoot-off per 5-4.

paralimpiadi-2020-vittorie-italia
Fonte: Twitter

Tiro a segno

La seconda medaglia azzurra nella sesta giornata della Paralimpiadi è Andrea Liverani nella carabina mista 10 metri standing Sh2. L’italiano ha conquistato il bronzo piazzandosi dietro allo sloveno Francek Gorazd Tirsek e allo svedese Philip Jonsson.

paralimpiadi-2020-vittorie-italia
Fonte: Twitter

Judo

Come abbiamo già visto in precedenza anche nelle Paralimpiadi conquistiamo la medaglia di bronzo con Carolina Costa nella categoria +70 kg, classe B2 contro l’ucraina Anastasiia Harnyk.

paralimpiadi-2020-vittorie-italia
Fonte. Twitter

Equitazione

La prima medaglia al di fuori del nuoto è di Sara Morganti, che conquista il bronzo nel dressage individuale. L’atleta di Castelnuovo di Garfagnana (Lucca) aveva già vinto due medaglie d’oro ai World Equestrian Games negli USA.

paralimpiadi-2020-vittorie-italia
Fonte: Twitter

Tennis tavolo

La squadra femminile del tennistavolo classe 1-3 alle Paralimpiadi di Tokyo 2020 composta da ha ricevuto grandi elogi dal direttore tecnico Alessandro Arcigli, che le ha definito le atlete come “due donne di grande forza e tenacia”: lo dimostrano vincendo la medaglia si bronzo nella propria categoria. Il bronzo rimanda l’Italia sul podio femminile dopo tredici anni dall’argento di Pechino 2008 e dopo i quarti posti di Londra 2012 e Rio 2016.

paralimpiadi-2020-vittorie-italia
Fonte: Twitter

Canoa

Il 3 settembre gioie anche dalla canoa: medaglia di bronzo per il nostro Federico Mancarella nella categoria KL2 200 maschile. L’atleta emiliano ha concluso la gara finale in 42,574 secondi soltanto dietro all’australiano Curtis McGrath, vincitore del primo posto, e all’ucraino Mykola Syniuk che ha battuto Mancarella per soli 71 millesimi.

paralimpiadi-2020-vittorie-italia
Fonte: Twitter

La nazionale italiana conclude dunque i Giochi Paralimpici di Tokyo 2020 con un risultato storico, un’edizione straordinaria con ben 69 podi totali e 14 ori. Nel medagliere totale di Olimpiadi e Paralimpiadi Tokyo 2020 l’Italia si consolida come potenza mondiale al 10° posto, con un totale complessivo di 109 medaglie.

Un immenso grazie va allo staff e complimenti a tutti i nostri azzurri!

close

Non perderti le nostre news!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Previous post Doctor Who: perché guardare questa serie spaziale
Next post Brexit: nel Regno Unito mancano birra e manodopera