F1: Williams conferma Albon e Latifi per il 2022, incerto il futuro di Giovinazzi

Condividi

É ufficiale: dopo la notizia dell’approdo di George Russell alla Mercedes, il futuro della Williams era rimasto incerto, ma adesso abbiamo la conferma che aspettavamo da tempo. Alexander Albon correrà dal 2022 nella scuderia al fianco di un riconfermato Nicholas Latifi, di cui in realtà non si aveva mai avuto ragione di dubitare.

Rimane un unico interrogativo da sciogliere, ma forse l’arrivo di Albon alla Williams potrebbe incentivare una delle possibili risposte. Anche se Nikita Mazepin si è già divertito ad instillare il dubbio sulla permanenza di Antonio Giovinazzi in Alfa Romeo.

La Williams recluta Albon e riconferma Latifi

albon-latifi
Fonte: Instagram – Williams

Alexander Albon ritorna nella Formula 1 come pilota per la Williams. Dopo una stagione nel DTM, il pilota di riserva della Red Bull riconquista un posto alla guida di una monoposto nel Campionato Mondiale di F1 del 2022, e deve ringraziare proprio la famiglia Red Bull per questa opportunità.

Nonostante i dissensi non indifferenti propinati da Toto Wolff, team principal della Mercedes, contrario all’approdo di un membro Red Bull nella scuderia della Williams, in quanto preoccupato di un possibile scambio di informazioni tra Albon e Christian Horner, team principal della Red Bull. Ricordiamo che i motori di cui sono munite le vetture della scuderia sono forniti proprio dalla Mercedes.

Infatti, Albon ha corso in F1 nel 2019 per la Toro Rosso e nel 2020 per la Red Bull, prima di essere sostituito da Sergio Perez nel 2021 (anch’egli riconfermato per la prossima stagione assieme a Max Verstappen).

Al suo fianco, però, vedrà un riconfermato Nicholas Latifi che correrà nel 2022 la sua terza stagione con la Williams. Riguardo a Latifi non vi erano grandi dubbi: il team principal della scuderia, Jost Capito, aveva già espresso la sua soddisfazione per l’operato di Latifi.

Non direi che sono rimasto impressionato, perché conosco le sue capacità. In Ungheria ha fatto una gara fantastica, ma ne ha fatte di fantastiche anche in passato. É stato impressionante, ma io non sono rimasto impressionato. So bene cosa posso aspettarmi da lui e raramente fa errori. Quando lo segui, capisci che è capace di fare ciò che gli chiedono i suoi ingegneri. E’ un ottimo pilota in gara e ha meritato il posto nel nostro team, sicuramente“, aveva riferito prima del GP del Belgio.

Nicholas pensa di essere in grado di guidare il team se Russell dovesse lasciare? Sono d’accordo con lui. Penso che lui… forse non ancora adesso, ma stia migliorando davvero di gara in gara e sono sicuro che quando saremo a fine stagione, sarà pronto a farlo. Ha personalità ed è al posto giusto per guidare il team. É molto chiaro nelle sue indicazioni, lavora molto bene con il team, con gli ingegneri“.

williams-albon
Fonte: Instagram – Williams

Ma i sospetti per Albon erano incominciati a dilagare già da questa mattina: sui social network erano state condivise delle immagini che ritraevano il pilota in polo Williams. La veridicità delle foto non era stata confermata e inizialmente si era pensato si trattasse di un fotomontaggio, ma la notizia ufficiale ha smentito questa ipotesi: prima ancora del pubblico annuncio, Albon era già stato sgamato al di fuori dei colori della Red Bull.

Sono davvero entusiasta e non vedo l’ora di tornare a guidare una Formula 1 nel prossimo Mondiale quando ti ritrovi escluso dai venti piloti titolari non hai mai la certezza di riuscire a rientrare, quindi sono estremamente grato a Red Bull e Williams per aver creduto in me e per avermi aiutato nel mio percorso di ritorno sulla griglia di partenza. È stato anche bello vedere tutti i progressi che la Williams ha confermato nella stagione in corso, e non vedo l’ora di aiutarli a continuare questo percorso di crescita nel 2022

Il mistero del secondo pilota di Alfa Romeo

Abbiamo la conferma di Hamilton e Russell alla Mercedes, di Leclerc e Sainz alla Ferrari, di Norris e Ricciardo alla McLaren, di Verstappen e Perez alla Red Bull, di Gasly e Tsunoda all’Alpha Tauri, di Ocon e Alonso all’Alpine, di Latifi e Albon alla Williams, e di Bottas all’Alfa Romeo, dopo il ritiro di Kimi Räikkönen alla fine di questa stagione.

Ma chi sarà al suo fianco nel 2022?

Nel mercato della F1 sono tre i nomi rimasti sul tavolo: Antonio Giovinazzi, pilota per l’Alfa Romeo dal 2019, Nyck De Vries, neo-campione di Formula E, e Guan Yu Zhou, pilota di Formula 2 e pilota di riserva dell’Alpine.

La posizione di Giovinazzi sembra in bilico, nonostante l’eccellente prestazione alle qualifiche del Gran Premio d’Olanda, dove ha conquistato la P7. Purtroppo durante la gara ha dovuto rientrare improvvisamente ai box: la sua vettura è stata ritirata a causa di una foratura.

Mattia Binotto, team principal della Ferrari, ha comunque sottolineato che Giovinazzi resterà il pilota di riserva della scuderia del Cavallino.

alfa-romeo-giovinazzi
Fonte: Instagram – Antonio Giovinazzi

Si aspetta l’ufficialità della conferma di Vettel e Stroll all’Aston Martin e di Schumacher e Mazepin alla Haas.

Mazepin e l’indizio sul futuro di Giovinazzi

Nikita Mazepin ha fatto discutere molto il mondo della F1 e l’episodio di oggi sembra solo una piccola scaramuccia.

Sembra che il pilota abbia intenzione di rilevare il numero 99, attualmente proprietà di Antonio Giovinazzi, ma il regolamento parla chiaro: qualsiasi sia la sorte che toccherà a Giovinazzi, il numero 99 potrà essere ereditato da Mazepin soltanto quando saranno trascorsi almeno due anni dalla sua assenza nella griglia di partenza.

La provocazione è stata pubblicata su Instagram, tramite un “banale” #NM99 e un occhiolino ad accompagnare.

Attualmente Mazepin corre con il numero 9.

mazepin-99
Fonte: Formula Passion

Per il momento vi diamo appuntamento a domenica, nella nostra cara Monza, per il Gran Premio d’Italia dalle 15:00 in diretta TV su Sky Sport F1 HD, Sky Sport Uno e TV8 e in live streaming su SkyGo e NowTV. Stessi canali per seguire alle 16:30 di sabato la seconda Sprint Race di questa stagione. Cliccate qui se volete seguirle direttamente dal vostro dispositivo!

Autore

  • Giulia, Giu per chiunque, 17 anni, studentessa e fonte di stress a tempo pieno. Adoro scrivere, conoscere e imparare. Instagram: @/xoxgiu

close

Non perderti le nostre news!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Previous post Britney Spears: il padre Jamie rinuncia alla tutela dopo 13 anni di abusi
Next post Vampire Academy sarà «la Bridgerton dei giorni nostri con i vampiri»