Halloween 2022: libri horror per cui vale la pena morire di paura!

Condividi

Halloween si avvicina e non potevamo farci mancare una lista di letture da sgranocchiare in occasione della notte più terrificante dell’anno! Vi proponiamo così alcuni dei più intriganti titoli horror da sfogliare per voi amanti del terrore (ma non solo, fidatevi di una a cui non serve il “tratto da una storia vera” per cominciare a sudare freddo).

Vi proponiamo anche i nostri ultimi consigli a tema Halloween:

Se invece volete gironzolare tra i nostri vecchi articoli, vi lascio i loro link a disposizione:

Halloween 2022: libri horror per cui vale la pena morire di paura!

I racconti del terrore“, di Edgar Allan Poe

Edgar Allan Poe è un nome più che noto tra i maestri del romanzo gotico, quando ancora la letteratura horror non aveva fatto la sua comparsa. I racconti del terrore” è una raccolta di vicende immerse nel sovrannaturale, dove i protagonisti cadono nella follia una volta incontrati animali e oggetti inquietanti, spiriti e viventi che paiono morti. Qui troverete alcuni dei suoi più celebri titoli, quali “Il gatto nero“, “Il pozzo e il pendolo” e “La rovina di casa Usher“. Questo Halloween lasciatevi abbracciare da navi fantasma e amori capaci di vincere anche la morte.

It“, di Stephen King

It” è forse il capolavoro più significativo di Stephen King, reputato il titolo più rappresentativo dell’orrore contemporaneo. Spaventoso a partire dalle sue fattezze – parliamo di più di 1200 pagine nelle edizioni più recenti – questo romanzo vuole raccontare attraverso la storia de Il Club dei Perdenti molto più del terrificante risveglio del clown Pennywise. Dalla bassezza umana alla violenza nascosta dal silenzio, dal potere della memoria ai traumi infantili. Una lettura per cui vale davvero la pena, a cui nessuna trasposizione cinematografica ha saputo realmente rendere giustizia.

it-stephen-king-halloween
Fonte: Pinterest

Le montagne della follia“, di H.P. Lovecraft

Questo romanzo horror trae ispirazione proprio dai lavori dello stesso Allan Poe, ma H.P. Lovecraft in “Le montagne della follia” vuole narrare della catastrofica esperienza che coinvolgerà un gruppo di scienziati alla scoperta delle profondità dell’Antartide, quasi a scoraggiare i futuri viaggiatori: il sapere scientifico perderà di credibilità davanti alla paura e alla tragedia, quando strani ritrovamenti, segreti passati e lucidi deliri entreranno nel quadro di questa esplorazione dell’ignoto.

L’incubo di Hill House“, di Shirley Jackson

Non poteva mancare “L’incubo di Hill House“, scritto da Shirley Jackson, per festeggiare la notte più terrificante dell’anno. Giudicato uno dei migliori racconti di fantasmi, proprio perché non ricalca il classico stereotipo di presenze sovrannaturali e spiriti funesti, questa storia comincia con un chiaro avvertimento di non oltrepassare le porte di Hill House. I personaggi sono vivi e reali, capaci di trasportare il lettore all’interno delle pagine. La protagonista, rimasta per anni al capezzale della madre invalida e segnata da un rapporto turbolento con la sorella, sarà profondamente legata all’inquietante villa, uno specchio della sua solitudine e mancata felicità.

hill-house
Fonte: Pinterest

Cujo“, di Stephen King

Ritornando al maestro del terrore, Cujo” è un libro segnato dalla storia del cane Cujo, ma soprattutto dal racconto dell’insorgere della rabbia – contratta dal morso di un pipistrello – proprio attraverso gli occhi dell’animale. Il particolare punto di vista che lo scrittore decide di proporre vuole aumentare l’intensità della dolorosa trasformazione affrontata da Cujo, da docile cucciolo a violento mostro pronto ad uccidere le persone a lui più care. La vicenda è straziante, lo sviluppo angosciante e il finale necessario.

Demonologist: The Extraordinary Career of Ed and Lorraine Warren“, di Gerald Brittle

Demonologist: The Extraordinary Career of Ed and Lorraine Warren” appartiene a quel terribile filone del tratto da una storia vera, perché i coniugi Warren sono realmente esistiti. Entrambi demonologi, si sono occupati di casi paranormali per tanti anni, e dalle loro vicende sono nati alcuni dei film horror più celebri del grande schermo: la saga di “The Conjuring“, quella di “Amityville Horror“, “Annabelle“, “The Nun“. Tra tutti i titoli proposti, questo vi farà concretamente gelare il sangue. Questo libro è disponibile solo in lingua inglese.

Misery“, di Stephen King

Altro capolavoro del grande maestro del genere horror è “Misery“, dove lo scrittore di romanzi Paul Sheldon rimane vittima di un incidente stradale. A soccorrerlo sarà Annie, un’ex infermiera e grande appassionata della serie Misery, di cui Paul ne è l’autore. Presto la donna mostrerà gravi segni di squilibrio mentale, sempre più preoccupanti.

misery-horror
Fonte: Everyeye Cinema
close

Non perderti le nostre news!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.