Curiosità

Se sei una persona curiosa o appassionata di storia, sei nel posto giusto.

Curiosità

Acne positivity: #freethepimple e cosa significa

Nel 2020 avere un'autostima bassa e vedersi brutte è una cosa molto più che comune, soprattutto a causa dei social che ci fanno vedere spesso degli ideali di bellezza che non rasentano la realtà, ma i colpevoli sono anche i film e le serie tv. Ma c'è una cosa che le ragazzine e i ragazzini dovrebbero capire: non avere un corpo ancora sviluppato, o avere qualche chilo in più o in meno, o ancora non avere quelle curve alla Kim Kardashian e soprattutto avere l'acne sono delle cose più che normali. Sono pochi i fortunati che durante la propria adolescenza non hanno sofferto di acne, di quei fastidiosi brufoli che coprono il viso o alcune parti del corpo. In I'm not okay with this vediamo infatti la protagonista ridere dei suoi brufoli sulla coscia, mentre l'amico fa vedere fieramente quelli c...
Curiosità

10 anni dall’omicidio di Sarah Scazzi: le verità e le bugie del caso di Avetrana

Il 26 agosto 2010 moriva Sarah Scazzi, quindicenne di Avetrana il cui omicidio sarebbe divenuto uno dei più famosi, ricordati e chiacchierati in tutta Italia e in tutto il mondo, poiché la ragazzina era stata uccisa proprio dalle persone di cui doveva fidarsi: la sua famiglia. Dietro il caso di Avetrana ci sono state tante ipotesi, tante verità e tante bugie, ma ormai è chiuso (ma che potrebbe riaprirsi) e i colpevoli stanno tutti scontando le proprie pene, sebbene ancora non tutti gli esterni al caso siano convinti che i colpevoli siano quelli stabiliti dal tribunale, una di queste è proprio la figlia di Michele e Cosima Misseri, sorella di Sabrina, che ritiene che le due donne siano innocenti mentre l'unico colpevole sia stato il padre. Tuttavia, probabilmente non sapremo mai qual...
Impariamo il polacco

#5 – Impariamo il polacco: alcune parole dal glossario del turismo

Ciao a tutti e bentornati nella rubrica «Impariamo il polacco», la scorsa settimana abbiamo parlato degli aggettivi, mentre oggi, come avevo detto la scorsa settimana, ci immergeremo nel glossario polacco, in particolare per i termini che riguardano le indicazioni stradali, i monumenti e magari anche alcune informazioni che potrebbero esservi utili in Polonia. Se vai in vacanza, o decidi proprio di trasferirti, in Polonia, cominciare a imparare le basi e i termini, può essere molto utile. Personalmente, infatti, ritengo che, a meno che voi non vogliate studiare il polacco per il piacere di imparare una nuova lingua, conoscere e sapere i termini è molto meglio se si vuole fare un viaggio o si pensa di andare a vivere nella terra di Po. Ma adesso, senza perdere troppo tempo, scopriamo su...
Curiosità

23 agosto: auguri a una stella che se n’è andata troppo presto, Kobe Bryant

Sembra passato poco tempo, ma in realtà sono quasi 7 mesi che la grande star del basket, Kobe Bryant, insieme a sua figlia Gianna e altre 9 persone sono morte in un incidente in elicottero, e oggi, 23 agosto, l'uomo amato non solo per le sue performance sul campo da pallacanestro ma anche come persona, avrebbe compiuto 42 anni. Tuttavia, chi ha seguito i successi di Kobe, chi è cresciuto con il mito che Kobe Bryant rappresentava sul campo da basket, non dimentica facilmente il proprio idolo, un giocatore, un padre, un marito, un amico, un compagno di squadra, un attivista, una persona che è rimasta nel cuore di tutti coloro che lo conoscevano o lo stimavano. Durante la sua carriera Bryant aveva stabilito tantissimi record, a parte dal più giovane giocatore dell'All Star Game Nba, continu...
Curiosità

19 agosto 1692: 328 anni fa il processo alle streghe di Salem

Quando eravamo bambini, i nostri genitori o i nostri nonni ci hanno raccontato storie per spaventarci. I protagonisti erano lupi mannari, vampiri, orchi cattivi e streghe malvagie. Ma dietro quest'ultime c'è una storia tragica in cui hanno perso la vita troppe persone, tra cui anche bambine. E quale giornata migliore per ricordarle di quella in cui più persone vennero giustiziate per stregoneria? Se oggi pensiamo a streghe, pensiamo alle Winx, alle Witch, a Sabrina vita da strega (o la variante Netflix Le terrificanti avventure di Sabrina) o a Harry Potter, poiché in questo secolo è più diffusa l'idea di strega buona che di strega cattiva come veniva vista, ad esempio, la matrigna di Biancaneve o in qualsiasi fiaba Disney o dei fratelli Grimm. Tuttavia, dietro i cartoni, le serie tv e le...
Curiosità

Co-star: l’applicazione astrologica che stavi cercando

Co-star è una delle tante applicazioni astrologiche, che ti rivelano l'oroscopo e le caratteristiche del tuo segno che esistono nel Play Store e nell'Apple Store, tuttavia questa è un passo avanti a tutte le altre, a detta di chi la usa: vediamo perché. Non tutti credono all'astrologia, alcuni ne sono solo attratti per curiosità, altri ancora invece ci credono ciecamente e non iniziano la giornata senza aver letto l'oroscopo. Uno degli oroscopi più famosi è ovviamente quello di Paolo Fox, ma per chi mastica l'inglese senza troppi problemi, o vuole cimentarsi nella traduzione con google translate, Co-star è la scelta più giusta. Questo perché l'applicazione sviluppata da Guler con Ben Weitzman e Anna Kopp nel 2017 non si limita a chiederti "Che segno sei?" e quindi farti leggere il t...
Curiosità

18 agosto: 2 anni fa i funerali di stato per le vittime del ponte Morandi

Sono passati già due anni da quando, a causa del crollo del Ponte Morandi di Genova, si sono celebrati i funerali di stato di 19 persone (le altre famiglie hanno deciso di avere una cerimonia privata) e si è scelto il 18 agosto come giornata di lutto nazionale per ricordare le vittime del crollo.  Già il 14 agosto si è tenuta la messa di commemorazione per i morti, con la proiezione di un filmato con i volti e i nomi delle vittime, intitolato "Per non dimenticare". E nessuno ha intenzione di dimenticare, né la tragedia né le vittime che sono state coinvolte. Erano le 11.36 di un normalissimo 14 agosto. Le persone continuavano la loro routine giornaliera, qualcuno percorreva come ogni giorno il Ponte Morandi, altri invece si trovavano già a lavoro, ma quel giorno qualcosa sarebbe cambiato...
Impariamo il polacco

#4 – Impariamo il polacco: aggettivi

Eccoci tornati al quarto appuntamento con "Impariamo il polacco", questa settimana tratteremo degli aggettivi qualificativi, che, per una volta, sono relativamente simili all'italiano. Nel senso che anche in polacco sono distinti per genere e per persona. Come anche i pronomi e i sostantivi, anche gli aggettivi sono declinabili nei sette diversi casi della lingua polacca (nominativo, genitivo, dativo, accusativo, strumentale, locativo e vocativo) che abbiamo visto nella prima lezione. Per scrivere questa rubrica adopererò il libro “Impariamo il polacco, manuale per principianti” di Bartnicka Barbara della casa editrice Wiedza Powszechna. E adesso passiamo subito a imparare qualche informazione basilare sugli aggettivi polacchi. L'aggettivo qualificativo in polacco Nella lingua polacca, ...
Impariamo il polacco

#3 – Impariamo il polacco: i pronomi

Buon lunedì e ben tornati nella rubrica "Impariamo il polacco"! Abbiamo già visto l'alfabeto, i digrammi e i sostantivi, per cui oggi ci dedicheremo ai pronomi, che, come in latino, sono declinabili. In realtà, andando avanti con la rubrica, vi renderete conto che praticamente tutto in polacco è declinabile. Una piccola news: ho preso la decisione di fare, ogni #5 lezione, una lezione glossario, dove ci dedicheremo solamente a scoprire nuovi termini per determinati ambienti, in modo da cominciare anche a memorizzare le parole e i loro significati. Per scrivere questa rubrica adopererò il libro “Impariamo il polacco, manuale per principianti” di Bartnicka Barbara della casa editrice Wiedza Powszechna. Ora, senza perderci in ulteriori chiacchiere, andiamo a scoprire insieme (perché, ve lo...
Curiosità

Le canzoni dei Twenty One Pilots da ascoltare quando sei triste

Capita a tutti di avere quelle giornate no, in cui vorresti solo stare sotto le coperte a bere cioccolata calda o mangiare del gelato, con una serie tv o un film deprimente, piangendo tutte le lacrime che hai in corpo, ma spesso questo non è possibile perché hai cose da fare e non puoi stare solo a ciondolarti sul letto. Ma, per fortuna, esiste la musica ed esistono i Twenty One Pilots, per questo ho deciso di proporvi una playlist da ascoltare quando siete tristi. Chi non conosce i Twenty One Pilots, si sta perdendo una grande pagina della storia della musica, poiché Tyler Joseph e Josh Dun sono dei geni, non solo musicalmente parlando, ma anche come persone. Nel fandom dei Twenty One Pilots, non ti annoi mai, e questo perché i due componenti della band fanno spesso degli indovinelli o...
Curiosità

75 anni fa il primo ordigno nucleare contro Hiroshima

Era il 6 agosto del 1945, le 8:16, la data esatta in cui più di 200 mila persone, tra uomini, donne e bambini innocenti, persero la vita a causa della guerra, o meglio a causa dell'egocentrismo e della supremazia umana, che sceglie quali vite valgono e quali no. 75 anni fa, il primo ordigno distrugge le vite esplodendo su Hiroshima. La "scusa", come se una qualsiasi motivazione potesse essere usata come scusante per tutte le vite umane interrotte, usata dal Presidente degli Stati Uniti Truman, fu che "la popolazione giapponese avrebbe combattuto fino alla morte", così come era avvenuto anche ad Okinawa. La verità, però, era che gli Stati Uniti volevano dimostrare la loro superiorità bellica a Stalin, uccidendo, però, fin troppi innocenti che, con la guerra e in quella loro misera sfida a...
Impariamo il polacco

#2 – Impariamo il polacco: declinazione dei sostantivi

Anche questo lunedì, ci immergiamo nella lingua polacca con Impariamo il polacco, trattando due nuovi argomenti: le declinazioni e i sostantivi. Per chi ha frequentato un liceo e si è quindi scontrato con la lingua latina, probabilmente sarà un tantino più semplice ricordare le declinazioni, ma non demoralizzatevi: basterà memorizzare per capire meglio. Per scrivere questa rubrica adopererò il libro "Impariamo il polacco, manuale per principianti" di Bartnicka Barbara della casa editrice Wiedza Powszechna. Prima di passare subito alle declinazioni, però, facciamo un breve excursus grammaticale. Quello che bisogna ricordare, è che la lingua polacca non possiede articoli come avviene in italiano, quindi per dire "la statua", diremo solamente "pomnik". Poi, un'altra cosa da sapere è che i ...
Curiosità

Team Rocket unito contro l’ideologia di genere

Il Team Rocket sono i tre villain della serie animata dei Pokémon, amata da bambini, adolescenti e anche adulti. Al centro della storia ci sono Ash, Pikachu e i loro compagni, che hanno l'obiettivo di diventare i più grandi allenatori di Pokémon. Il Team Rocket, invece, cerca sempre di rubare i Pokémon e soprattutto Pikachu. Ma noi li amiamo proprio così. Infatti, Jessie, James e Meowth, nonostante il loro essere cattivi e il loro cercare di mettere in difficoltà i protagonisti, non riescono proprio a essere quel tipo di villain che odi, non sopporti e speri sparisca al più presto come ad esempio avviene con Dolores Umbridge in Harry Potter. Anzi, i componenti del Team Rocket sono forse i nemici più amati da tutti, soprattutto quando, da adulto, riguardi la serie e ti rendi conto del m...
Curiosità

Van Gogh: dopo 130 anni dalla sua morte, le opere più famose

Vincent Van Gogh non è solo stato uno dei pittori più geniali, ancora tutt'oggi amato da chiunque, ma è stato anche una delle persone migliori al mondo, una di quelle che nessuno si era sforzato di capire, e purtroppo questo lo ha portato alla morte in maniera fin troppo prematura. Tra i 27, età in cui ha iniziato a dipingere, trovando nella pittura un modo per esprimere se stesso e i propri pensieri, e i 37 anni, età in cui si è tolto la vita, ha dipinto quasi 900 quadri. E pensate quanti altri ne avrebbe disegnati se non ci avesse lasciati così presto. Tuttavia, si sa, gli artisti sono persone tormentate dai propri pensieri, e Van Gogh non era assolutamente un'eccezione. Forse era proprio questo suo essere tormentato, questa sofferenza che lo ha accompagnato sin da subito, quando i suo...
Curiosità

Struck: l’app di dating basata sull’astrologia

Dopo il gran successo di Tinder o Grindr, che hanno formato diverse coppie o semplicemente contribuito a far divertire i loro utenti tramite incontri o chat, arriva Struck, una nuova app di incontri basata sull'astrologia, in modo da non avere più conversazioni futili (a meno che non siano ciò che cerci) e swipe infiniti e inutili. Ormai, nel XXI secolo, la gran parte delle coppie si è conosciuta in chat o sui social network, per cui anche il mondo delle app è cercato di stare al passo, creando delle dating app che permettano proprio di incontrare delle persone con cui avere una relazione o semplicemente uscire. Tinder è la dating app per eccellenza, al momento conta più di 100 milioni di downloand sebbene le recensione sul Play Store le abbiano dato una media di stelle al 3.6, e questo ...
#1 – Impariamo il polacco: alfabeto e digrammi
Impariamo il polacco

#1 – Impariamo il polacco: alfabeto e digrammi

Ciao a tutti e benvenuti in questa nuova (e anche prima) rubrica in cui cercheremo di imparare la lingua polacca insieme, trattando sia di grammatica che di pronuncia che di glossario. Una cosa molto informale che spero possa essere utile in qualche modo. Per scrivere questa rubrica adopererò il libro "Impariamo il polacco, manuale per principianti" di Bartnicka Barbara della casa editrice Wiedza Powszechna. Il polacco è una lingua molto complessa, non solo per quanto riguarda la grammatica (ci sono ancora casi come nominativo, genitivo, dativo, ecc., come in greco antico e latino!), ma anche per la pronuncia delle parole. Ho cercato di impararla da circa 2 annetti, ma non mi sono mai impegnata sul serio. Quest'anno però, o meglio, qualche giorno fa, mi sono detta che devo riu...