Autore: Giulia

Giulia, 25 anni, laureata in Lettere Classiche, "paladina delle cause perse" e studentessa di Filologia Italiana. Amo scrivere, leggere, guardare serie tv e anime, i gatti e seguire le giuste polemiche. Instagram: @murderskitty
Netflix: le uscite di novembre 2023
Nerd stuff

Netflix: le uscite di novembre 2023

Novembre è ormai alle porte, per quanto in una buona parte d'Italia sembri essere ancora estate... Fra pochi giorni sarà Halloween (e ovviamente aspettatevi il nostro articolo con i consigli aggiornati delle serie tv e dei film da guardare sulle varie piattaforme streaming), ma intanto, scopriamo insieme le uscite di novembre di Netflix, con nuovissimi film e serie tv fra cui se ne trova anche una molto, molto attesa. Vi dico solo che ha a che fare con una... corona, ed è una delle serie più amate su Netflix. Non perdiamo altro tempo e vediamo cosa ci accompagnerà in questo mese autunnale su Netflix. Netflix: uscite di novembre 2023 Vi faccio presente che potrebbero esserci altre uscite su Netflix o, addirittura, che una data d’uscita possa subire variazioni (non sarebbe la prima vo...
MCU: Wanda Maximoff è morta?
Nerd stuff

MCU: Wanda Maximoff è morta?

Le testate e i blog italiani non ne stanno ancora parlando, ma Twitter fa arrivare la notizia proveniente dal nuovo libro Marvel Studios The Marvel Cinematic Universe An Official Timeline, in cui si affronta una dura verità: Wanda Maximoff sarebbe morta alla fine di Doctor Strange: in the Multiverse of Madness. In effetti, negli ultimi mesi in molti discutevano proprio sulla fine della supereroina distrutta dal dolore per la perdita del suo amato, tanto da farla diventare una villain, ma adesso sembra che ci sia una certezza: il personaggio interpretato da Elizabeth Olsen sarebbe molto. Ma anche Loki era morto... Più e più volte. Wanda Maximoff è sempre stata una degli Avengers più potenti, capace di sfruttare telecinesi, telepatia e con poteri magici, così come la sua dolce metà, Visi...
La salute mentale è importante… anche in Erasmus!
Opinioni attuali

La salute mentale è importante… anche in Erasmus!

Una ragazza francese di 21 anni si è suicidata, impiccandosi, a Lecce, dove stava facendo la sua esperienza Erasmus. Nei giorni scorsi aveva raccontato di aver subito una violenza sessuale, nonostante non abbia formalizzato la denuncia. Questo tragico evento mette sotto i riflettori due fenomeni di cui purtroppo si parla troppo poco: la salute mentale mentre si è in Erasmus, e il post violenza sessuale. Si sarebbe potuto evitare il suicidio di una ragazza che, come si suol dire, era nel periodo più bello della sua vita? Cosa possiamo fare noi come società? Esiste una convinzione diffusa che durante l'esperienza Erasmus sia obbligatorio divertirsi, fare festa, bere, fumare, insomma, tutto tranne studiare e sentirsi tristi. Ma non diciamo sciocchezze. È del tutto accettabile provare ...
Iran: arrestate le due giornaliste che denunciarono il caso Amini
News dal mondo

Iran: arrestate le due giornaliste che denunciarono il caso Amini

Due giornaliste in Iran sono state condannate dopo esser state arrestate a settembre 2022, giorni dopo lo scoppio delle proteste in tutto l'Iran in seguito alla morte della 22enne Mahsa Amini mentre era in custodia di polizia. Le due donne sono Niloofar Hamedi e Elaheh Mohammadi, giornaliste, e sono state condannate rispettivamente a un totale di 13 e 12 anni di prigione per «cooperazione con il governo ostile degli Stati Uniti». Se le sentenze verranno confermate così come sono, le due donne dovranno scontare solo la loro pena più lunga: sette anni per Hamedi e sei anni per Mohammadi. Mahsa Amini, una giovane donna iraniana, è stata tragicamente uccisa a causa del regime oppressivo in Iran. La sua unica colpa era quella di non indossare l’hijab secondo i rigidi standard imposti. Mahsa...
Israele critica anche Greta Thunberg per aver denunciato il genocidio palestinese
News dal mondo

Israele critica anche Greta Thunberg per aver denunciato il genocidio palestinese

E dopo aver pubblicamente criticato Gigi Hadid per aver sottolineato come anche i palestinesi stanno venendo uccisi, e da decenni, non da poche settimane, l'esercito palestinese si è dedicato a Greta Thunberg, che in un post su Instagram ha scritto che a Gaza è in corso un genocidio e in particolare, nel post originale del gruppo Palestinese Speaks, si parla dell'«indignazione contro il genocidio a Gaza e il terrore repressivo di stato di molti stati occidentali contro chiunque mostri e agisca in solidarietà con i palestinesi». In risposta, Israele ha risposto che «chiunque si identificherà in qualsiasi modo con Greta in futuro, a mio avviso, è un sostenitore del terrorismo». Cup of Green Tea è dalla parte delle vittime palestinesi che da anni vengono uccise, picchiate e arrestate...
Andrea Giambruno e la molestia sul lavoro
Opinioni attuali

Andrea Giambruno e la molestia sul lavoro

Stanno tutti parlando di come Andrea Giambruno abbia tradito Giorgia Meloni e di come Giorgia Meloni abbia lasciato Andrea Giambruno dopo 10 anni e una figlia. Eppure nessuno parla della giornalista che ha letteralmente subito una molestia sul lavoro da parte di un suo superiore. Toccarsi il pacco, tresche con colleghe e proposte di threesome e foursome, diciamo diverse parole che vanno molto contro la morale che la premier ha cercato di inculcare in tutti i suoi elettori e non, e forse è stata proprio questa la goccia a far traboccare il vaso. Di uomini che tradiscono donne e di donne che tradiscono uomini ce ne sono a bizzeffe, purtroppo, eppure nessuna di loro è protagonista di qualsiasi testata e qualsiasi telegiornale o trasmissione televisiva e radiofonica. Ma perché? Solo p...
Saman Abbas: il padre ha cercato di far accusare un altro parente
News dal mondo

Saman Abbas: il padre ha cercato di far accusare un altro parente

Una delle storie più tristi che abbiamo seguito sul blog è stata quella di Saman Abbas, una diciottenne che nel 2020 è stata uccisa dalla sua stessa famiglia perché voleva avere la libertà di essere e fidanzarsi con chi voleva, o semplicemente perché voleva essere libera. Nelle ultime ore sono state pubblicate delle intercettazioni del fratello minore della ragazza, ai tempi dell'omicidio minorenne ma ora maggiorenne, in cui si sente di come il padre avrebbe tentato di convincerlo a dare la colpa dell'omicidio della sorella a un altro parente. Ma sembra che il giovanissimo avesse le idee chiare: vuole giustizia per la sorella. Saman Abbas La storia di Saman Abbas comincia il 27 ottobre 2020, quando la ragazza si rivolge ai servizi sociali comunali per chiedere aiuto: lei non vuole s...
L’ipocrisia dello stato di Israele contro Gigi Hadid
Opinioni attuali

L’ipocrisia dello stato di Israele contro Gigi Hadid

Abbiamo subito letteralmente per settimane personaggi pubblici che, molti con una grande ignoranza, hanno ripubblicato o condiviso dei messaggi pro-Israele, senza sapere che da ormai decenni sta attuando un genocidio nei confronti della Palestina. Ma non Gigi Hadid. Gidi Hadid, dopo essersi schierata contro la guerra e dopo aver mandato solidarietà a tutte le vittime civili, ha condiviso un'immagine che non è molto piaciuta allo stato d'Israele: «Non c'è nulla di ebraico nel trattamento dei palestinesi da parte del governo israeliano. Condannare il governo israeliano non è antisemita e sostenere i palestinesi non significa sostenere Hamas». E lo stesso stato di Israele ha voluto rispondere. Cup of Green Tea è dalla parte delle vittime palestinesi che da anni vengono uccise, picch...
Polonia: la destra del PiS non ha più la maggioranza
News dal mondo

Polonia: la destra del PiS non ha più la maggioranza

È successo qualcosa di straordinario: il partito populista PiS non ha più la maggioranza politica nonostante continui a essere il primo partito in Polonia. Questo è dovuto al fatto che, sebbene abbia raggiunto il 36,6% dei voti, la coalizione centrista guidata da Donald Tusk ha ottenuto insieme agli altri due principali partiti di opposizione la maggioranza dei seggi nel parlamento composto da 460 membri. Tra l'altro, secondo l'exit poll, l'affluenza alle urne è stata del 72,9%, un numero che non si vedeva da decenni e che in Italia possiamo solo sognare. Intanto, comunque, per il PiS è una sconfitta clamorosa, dopo un governo che dura dal 2015. Ieri, 15 ottobre, la Polonia ha votato per votare il nuovo parlamento. Da ormai otto anni il PiS governa con il supporto di alcuni partiti pop...
Israele e Palestina: democratici usa attaccano i colleghi che chiedono di smettere di finanziare il governo dell’Apartheid
News dal mondo

Israele e Palestina: democratici usa attaccano i colleghi che chiedono di smettere di finanziare il governo dell’Apartheid

Rashida Tlaib, unica deputata palestinese del Congresso degli Stati Uniti, ha rilasciato la scorsa domenica una dichiarazione dicendosi addolorata per le vite perse nella giornata precedente in Israele e Palestina, da quando Hamas ha attaccato Israele, ma anche per le vite che vengono perse ogni giorno. «Il mancato riconoscimento della realtà violenta di vivere sotto assedio, occupazione e apartheid non rende nessuno più sicuro», ha detto la donna. Eppure, solo questa dichiarazione, ha fatto triggerare mezzi Stati Uniti, e forse anche di più, inclusi i suoi colleghi democratici (ma siamo stupiti? No). Cup of Green Tea è dalla parte delle vittime palestinesi che da anni vengono uccise, picchiate e arrestate da Israele, ma non è dalla parte di Hamas che uccide e violenta delle persone i...
Wonka: trailer del prequel della Fabbrica di Cioccolato
Nerd stuff

Wonka: trailer del prequel della Fabbrica di Cioccolato

E nel Chocoday, non possiamo far altro che presentarvi il primo ufficiale trailer di Wonka, il prequel de La Fabbrica di Cioccolato con protagonista Timothée Chalamet, uno degli attori più promettenti e apprezzati dalla generazione dei più giovani. Insieme al primo trailer, è stato rilasciato anche un secondo, con uno sguardo alla storia delle origini dell'iconico produttore di cioccolato. Il cast, tra l'altro, conta dei nomi molto interessanti, che spronano solo di più a dare un'occasione al film. Il 12 ottobre, conosciuto anche come Chocoday, è la Giornata Mondiale del Cioccolato, un'occasione speciale per celebrare uno dei cibi più amati in tutto il mondo. Questa festa ha lo scopo di onorare il cioccolato non solo come alimento, ma anche come simbolo della cultura. La Giornata ...
Valditara contro i Collettivi che evidenziano le colpe di Israele
News dal mondo

Valditara contro i Collettivi che evidenziano le colpe di Israele

Ormai in questi giorni chiunque ha in bocca le parole Israele, Palestina e Hamas, il problema è che si fa un po' di confusione, e soprattutto c'è tanta ipocrisia in aria. I palestinesi non sono Hamas, Israele non è solo una vittima ma per decenni è stato carnefice nei confronti dei palestinesi, e Hamas è stata letteralmente nutrita dalle violenze e dai soprusi di Israele. Che poi la guerra sia sempre sbagliata, siamo tutti d'accordo. Ma c'è anche da dire che quando era Israele a uccidere civili palestinesi, nessun telegiornale o politico ne parlava. Neanche Valditara che oggi è tanto triggerato. Cup of Green Tea è dalla parte delle vittime palestinesi che da anni vengono uccise, picchiate e arrestate da Israele, ma non è dalla parte di Hamas che uccide e violenta delle persone innocent...
I VIP che non hanno mai detto mezza parola per la Palestina e ora sono schierati con Israele
Vip news

I VIP che non hanno mai detto mezza parola per la Palestina e ora sono schierati con Israele

La guerra fra Israele e Palestina è così lunga e piena di soprusi da parte delle IDF che vedere tutti mobilitati in queste ultime ore per difendere le vittime israeliane senza aver mai detto mezza parola per tutte le vittime palestinesi, fa un po', e perdonare il francesismo, girare le palle. Perché è questo che fa arrabbiare di più: persone che per anni sono state in un totale silenzio davanti a delle vittime, ma che adesso che gli aggressori sono vittime, hanno deciso di aprire gli occhi. E ci hanno lasciato il prosciutto sopra. Cup of Green Tea è dalla parte delle vittime palestinesi che da anni vengono uccise, picchiate e arrestate da Israele, ma non è dalla parte di Hamas che uccide e violenta delle persone innocenti. Cup of Green Tea non è mai dalla parte di Israele che per anni ...
#107 – Impariamo il polacco: 12 frasi d’uso comune
Impariamo il polacco

#107 – Impariamo il polacco: 12 frasi d’uso comune

Dopo aver visto un po' di lessico polacco di base, oggi scegliamo semplicemente venti domande o affermazioni molto comuni in Polonia e che potrebbe capitarvi di ascoltare durante il vostro viaggio o la vostra permanenza! Ci avviciniamo piano piano ad Halloween... Quindi probabilmente per le prossime tre settimane cercherò dei temi sempre inerenti al polacco che però siano anche idonei alla notte di Halloween, e che ovviamente non abbiamo già trattato, per cui se doveste avere delle idee... Fateci sapere sui nostri vari social (o sul mio Instagram, adoro quando mi scrivete per questa rubrica!). Facciamo la nostra solita premessa: questa rubrica è arrivata al suo 107esimo capitolo (pensate un po’, è stata la nostra prima rubrica!). Sebbene ci siano alcune eccezioni con dei termini le...
L’Unione Europea vuole dare priorità alla salute mentale
News dal mondo

L’Unione Europea vuole dare priorità alla salute mentale

Nella giornata di domani, dedicata alla Salute Mentale, l'Unione Europea si impegnerà con una conferenza a portare sempre più attenzione su quest'argomento che in Italia è, ahimè, molto sottovalutato. Basti pensare a come in campagna elettorale la oggi Presidente Giorgia Meloni ha ridotto molte malattie mentali a "devianze", e non parliamo di come in nessun programma elettorale della destra fosse presente anche semplicemente un piccolo paragrafo sulla salute mentale. D'altronde, si preferisce quella fisica, un po' come in un periodo non poi troppo lontano, ma non vi dirò quale, capitelo da soli. E quindi mentre in Unione Europea si cerca di dare rilevanza al tema, in Italia continuiamo a tornare sempre più indietro, e basti vedere quanti studenti si suicidano per delle università ...
Polonia: allarme dal Consiglio europeo per la correttezza del processo elettorale
News dal mondo

Polonia: allarme dal Consiglio europeo per la correttezza del processo elettorale

Manca ormai una settimana alle elezioni in Polonia, delle elezioni che possiamo letteralmente definire cruciali, in quanto potrebbe finalmente togliere il potere al partito di estrema destra che ha governato per due mandati consecutivi, il PiS, che ha portato la Polonia a essere uno degli Stati europei più omofobi e bigotti del momento, con donne che muoiono perché non viene concesso l'aborto e in cui si opera nel nome di Dio. Un governo a cui certi nostri politici sono molto affezionati, ma che potrebbe essere sbaragliato da una coalizione di opposizione molto unita, riportando la Polonia nel 2023. Il 15 ottobre, la Polonia si prepara a votare per eleggere il suo nuovo parlamento. Il partito al potere, il PiS, che attualmente governa con il supporto di alcuni partiti populisti min...
PM Rishi Sunak parla di identità di genere in maniera transfobica
News dal mondo

PM Rishi Sunak parla di identità di genere in maniera transfobica

Mercoledì, durante un discorso al congresso del partito conservatore, il primo ministro britannico Rishi Sunak ha dichiarato la sua opinione sull'identità di genere, sostenendo che sia "sensato" riconoscere che "un individuo corrisponde al proprio sesso biologico", un'affermazione che ha ovviamente ricevuto critiche da parte degli attivisti per i diritti delle persone transgender e ha ricevuto applausi calorosi da parte dei partecipanti al congresso, oltre che da esponenti della destra italiana come Simone Pillon. L'identità di genere è uno dei temi più discussi da ormai anni, in quanto ci sono individui, persino dei politici transfobici che cercano di minare ai diritti delle persone. Un esempio è l'appena citato Simone Pillon, che, ahimè, è un popolare omofobo in Italia che fa un...
Matteo Salvini si scaglia sul passato del giudice di Catania: ma lui paragonava una donna a una bambola gonfiabile, cantava inni contro Napoli e stringeva mani a mafiosi
Opinioni attuali

Matteo Salvini si scaglia sul passato del giudice di Catania: ma lui paragonava una donna a una bambola gonfiabile, cantava inni contro Napoli e stringeva mani a mafiosi

«Preoccupa e sconcerta quanto sta emergendo», ha affermato Matteo Salvini in un video postato poi su Twitter. E ha ragione: siamo preoccupati e sconcertati del fatto che una donna non possa partecipare a una manifestazione senza essere letteralmente schedata, e che poi il video in cui si vede il suo volto venga mandato al Ministro dei Trasporti che lo pubblica su Twitter con l'intento di denigrarla per le sue idee politiche. Preoccupa e sconcerta questo. Così come un Ministro che stringe la mano a un mafioso, che indossa la maglia di Putin, che paragona una donna a una bambola gonfiabile, che canta inni contro Napoli... Ma di questo non parliamo, vero Ministro Salvini? Matteo Salvini ci ha imbarazzato così tante volte che trovare solo poche situazioni per poter iniziare l'articolo, è c...
Gli insegnanti più apprezzati nelle serie tv
Nerd stuff

Gli insegnanti più apprezzati nelle serie tv

Oggi è la giornata mondiale degli insegnanti, di quelle persone che si occupano dei figli di persone sconosciute, trattandoli come propri figli, venendo anche spesso maltrattati, sparati, insultati e con contro persino gli stessi genitori delle pesti. Ovviamente, ci son anche quelli che dovrebbero semplicemente andare in pensione per lasciare spazio alla nuova generazione... Ma dobbiamo cominciare a parlare dei 60 CFU e di come il governo abbia letteralmente deciso di mettere a pagamento il nostro futuro? Sì, un po'. Ma poi parliamo delle serie tv che hanno come protagonisti insegnanti. Nel 1993, l'UNESCO, l'Organizzazione delle Nazioni Unite per l'Educazione, la Scienza e la Cultura, istituì la Giornata Mondiale dell'Insegnante. Questa scelta di commemorare questa giornata il 5 ottobr...
Matteo Salvini su Mestre dimostra solo insensibilità e ignoranza
News dal mondo

Matteo Salvini su Mestre dimostra solo insensibilità e ignoranza

Nella giornata del 3 ottobre, un bus è precipitato vicino alla stazione ferroviaria di Mestre (Venezia), e hanno perso la vita 21 persone. Alla guida del bus c'era Alberto Rizzotto, quarantenne, morto insieme agli altri passeggeri di cui il più giovane è una bambina di pochi mesi, di origine tedesca. Nel pullman, infatti, erano presenti persone di diversa nazionalità, che volevano probabilmente godersi una vacanza che però è finita in una strage. E come al solito, Matteo Salvini dimostra la sua insensibilità di fronte alle morti di persone che non sono italiane. «All'ospedale dell'Angelo di Mestre la situazione da mercoledì sera è invariata: sei i feriti trasferiti dal luogo dell'incidente, quattro in condizioni gravi ricoverati in rianimazione. Si tratta di tre uomini e una donna....