Nerd stuff

Guerra in Ucraina: quale film vedere

Published by
Giulia

Come abbiamo fatto per l’Afghanistan, anche per quanto concerne la guerra in Ucraina vi proponiamo dei film da cui potete provare a informarvi. Ovviamente, non che ci dovrebbe essere bisogno di sottolinearlo, i film possono essere romanzati e potrebbero non raccontare nei dettagli tutto quello che è successo, per questo dovete trovare delle fonti da cui fidarvi e questo vale anche per le notizie in diretta che leggete online. Noi di Cup of Green Tea utilizziamo NEXTA Live, Interfax Ucraine, Kyiv Independent e i canali ufficiali croati e russi.

Parlando dell’Ucraina, vi linkiamo tutti gli articoli in diretta che abbiamo scritto nell’ultima tragica settimana da quando la Russia ha deciso di invadere il territorio confinante, e vi ricordiamo anche che nella categoria Ucraina news trovate diverse informazioni o persino delle curiosità riguardanti questa situazione:

10 film sulla guerra in Ucraina

Come abbiamo fatto anche il altre occasioni, scriveremo il titolo dei film (che saranno in ordine di uscita), la trama e, per alcuni, anche il trailer. Buona visione!

Winter on fire: Ukraine’s fight for freedom (2015)

Nel 2013, quella che è iniziata come una marcia studentesca pacifica a sostegno dell’integrazione dell’Ucraina nell’Unione Europea si è trasformata in una rivoluzione violenta, durata ben novantatre giorni.

Disponibile su Netflix

Frost (2017)

Rokas è un giovane lituano intenzionato a comprendere la guerra e la sua gente che decide di unirsi a un convoglio umanitario che dalla Lithuania è diretto in Ucraina. Qui si imbatte in due reporter di guerra, un uomo e una donna. Il trio sarà costretto a testare i propri limiti e costruirà una solida relazione pur avendo visioni opposte del conflitto.

Cyborgs: Heroes Never Die (2017)

La vita in tempo di guerra di cinque fratelli ucraini in armi che combattono per il controllo dell’aeroporto internazionale di Donetsk. I cinque uomini rappresentano vari strati sociali, professioni e credenze per le quali sono disposti a uccidere e pronti a morire.

Atlantis (2018)

Ucraina orientale, in un futuro molto prossimo. Un deserto inadatto alla presenza umana. Sergeij, un ex soldato che soffre di stress post- traumatico, non riesce ad adattarsi alla sua nuova realtà: una vita a pezzi, un Paese in rovina.

Donbass (2018)

 I separatisti hanno causato l’ondata di scontri che ha avuto come risultato la proclamazione dello stato della Nuova Russia. Mentre nei palazzi dei potenti si celebrano pomposi e carnevaleschi matrimoni, nelle strade ucraine succede qualcosa di più sconvolgente. A un posto di blocco, tutti i passeggeri di sesso maschile di un bus affollatissimo di linea, vengono fatti scendere e minacciati dai militari di venire arruolati per direttissima.

Ma su quel bus c’è anche un giornalista proveniente dalla Germania, che vuole capire e raccontare quello che sta accadendo. È difficile, però, per lui orientarsi in una situazione così complicata: il Donbass è un inferno quotidiano, dove il popolo è costretto a sottrarsi continuamente a bombardamenti improvvisi e i cittadini vengono vessati o raggirati dal corpo militare.

The earth is blue as an orange (2020)

In un’area remota della regione del Donbass, la “zona rossa”, una delle più pericolose in Ucraina, vive una madre con i suoi figli. Senza un padre, ma con la nonna, fanno parte di un piccolo gruppo di persone che non sono fuggite dal conflitto armato. Rifugiati in cantina, lavorano sul loro film.

Bad Roads (2020)

Quattro storie ambientate lungo le strade del Donbass in guerra. Non esistono luoghi sicuri e nessuno può dare un senso a ciò che sta accadendo. Nonostante siano intrappolati nel caos, alcuni riescono comunque a esercitare un’autorità sugli altri. Ma in questo mondo, dove il domani potrebbe non arrivare mai, non tutti sono infelici e indifesi. Anche le vittime più innocenti possono avere la loro occasione per prendere il controllo.

War Note (2021)

Video personali dai telefoni, videocamere, macchine fotografiche e GoPros di soldati ucraini sono intessuti in un viaggio surreale in prima linea della guerra con la Russia. Il film mostra un mondo bizzarro le cui leggi sono molto diverse da quelle a cui siamo abituati. Il comportamento è diverso, le relazioni si svolgono in modo diverso e l’umorismo assume note diverse. Gli eroi si svegliano e si addormentano, gioiscono e piangono, sentendo sempre che la registrazione può terminare in qualsiasi momento.

Reflection (2021)

Il chirurgo ucraino Serhiy viene catturato dalle forze militari russe nella zona di conflitto nell’Ucraina orientale. Mentre è prigioniero, assiste a scene orribili di umiliazione, violenza e indifferenza verso la vita umana

Klodinke (2022)

La storia di una famiglia ucraina che vive al confine tra Russia e Ucraina all’inizio della guerra. Irka si rifiuta di lasciare la sua casa anche se il villaggio in cui vive viene preso dalle forze armate. Poco dopo, tutti quanti si ritroveranno al centro della catastrofe aerea  del 17 luglio 2014.

Giulia

Giulia, 24 anni, blogger. Amo scrivere, leggere, guardare serie tv e anime, i gatti e seguire le giuste polemiche. Instagram: @murderskitty

Published by
Giulia

Recent Posts

Netflix: le uscite di febbraio 2023

Che serie tv e film potremo vedere a febbraio su Netflix? Grandi ritorni, nuove serie…

7 ore ago

Chiedi a Vincenza #22

Siamo giunti al 22esimo appuntamento della rubrica in cui rispondo a dubbi e richieste a…

10 ore ago

Palestina: dieci cittadini sono stati uccisi da un raid israeliano

Le truppe israeliane hanno ucciso 10 palestinesi nella Cisgiordania occupata, in uno dei raid più…

1 giorno ago

Extraordinary: la nuova commedia gioiellino di Disney Plus

Ieri, tra un esame e l'altro, mi sono imbattuta in un nuovo gioiellino di Disney…

2 giorni ago

Shibari: Cos’è il Bondage giapponese in tutte le sue forme e differenze della tecnica

La cultura dello shibari (detto anche Kinbaku) nasce in Giappone, infatti, nelle antiche cerimonie religiose,…

3 giorni ago

Valeria Marini e l’utero delle altre donne

Ci sarebbero tantissime cose di cui parlare in questo periodo, e mi piange il cuore…

4 giorni ago