F1 DIRETTA, GP di Singapore 2022: vittoria di Sergio Perez e 6 DNF! Seguono le Ferrari sul podio, ma Verstappen chiude 7°

Condividi

La Formula 1 torna al Marina Bay Street Circuit in occasione del GP di Singapore 2022, una delle gare più attese dagli appassionati, ma anche una delle più provanti a livello fisico per i piloti. Seguite con noi la diretta di questi 61 Laps di caldo e velocità: si prevede una gara in notturna bagnata, attenzione ai radar!

leclerc-ferrari-singapore-gp
Fonte: Instagram @ scuderiaferrari

La pole position è di Charles Leclerc che partirà dalla prima fila assieme a Sergio Perez. La Mercedes vede piazzarsi il sette volte campione del mondo Lewis Hamilton in P3, mentre George Russell rimane escluso dal Q3 (partirà comunque dalla pit lane per sostituzione della Power Unit). La Ferrari di Carlos Sainz chiude le qualifiche in P4. Ottimo lavoro in casa Alpha Tauri, ma non si può dire lo stesso per la Red Bull: già sotto accusa per aver superato il Budget Cup imposto dalla FIA (torneremo a discutere sicuramente della vicenda), il muretto box austriaco porta Max Verstappen ad abortire un giro da pole per la dubbia mancanza di carburante. Il campione del mondo in carica partirà dalla P8.

Gli ultimi riscontri possono allontanare l’opportunità per Verstappen di laurearsi campione del mondo per la seconda volta proprio qui a Singapore?

Potete seguire la gara in diretta sui canali Sky Sport F1, Sky Sport 1 e Sky Sport 4K, e in streaming su SkyGO e NOW. La differita verrà trasmessa anche su TV8 alle 18:30 (cliccate qui per collegarvi al canale).

DIRETTA, GP di Singapore: Max Verstappen campione del mondo?

perez-red-bull-singapore-gp
Fonte: Instagram @ f1

Sono le 15:05 e finalmente si vede lanciare il formation lap: la gara non potrà superare le tre ore di durata – nonostante la pioggia imperterrita – secondo il nuovo regolamento.

Ha ufficialmente inizio il GP di Singapore: contatto tra Sainz e Hamilton, mentre Perez sorpassa in partenza la Ferrari di Leclerc. Sainz invece sale in P3. Difficoltà per Verstappen, rimasto imbottigliato nel traffico, a cui si aggiunge il contatto con la Haas di Magnussen: il campione del mondo in carica è in P12.

Siamo al Lap 2, Verstappen sale in P10 chiudendo un sorpasso su Magnussen e poi su Stroll: inizia la risalita verso le prime posizioni. Il quattro volte campione del mondo Sebastian Vettel è salito in P8, mentre la FIA comunica che il contatto tra Sainz e Hamilton non avrà bisogno di ulteriori investigazioni.

Lap 4, il fastest lap è di Perez, ma Leclerc non molla. É P5 per Norris, seguito da Alonso in P6. Russell cerca il sorpasso su Bottas per la P16. Verstappen attacca Vettel per la P8.

Lap 6, Leclerc conquista il fastest lap, ma si trova ancora in P2. Magnussen viene richiamato ai box a causa della sua ala anteriore danneggiata. Il fastest lap torna ad essere di Perez. Lungo di Russell: ha cercato di sorpassare Bottas, ma c’è stato un contatto tra le due monoposto.

BANDIERA GIALLA, lungo di Zhou dopo un possibile contatto con la Williams di Latifi. L’Alfa Romeo è ferma, entrambe le vetture entrano a contatto con le barriere. Ne approfitta Magnussen per fare il suo primo pit stop.

Siamo al Lap 8: viene chiamato il regime di safety car. Pit stop anche per Latifi, ma la Williams e l’Alfa Romeo sono ancora ferme ai box: ritiro per Zhou e Latifi, il Gran Premio di Singapore termina per loro a meno di dieci giri dalla partenza.

Lap 11, viene richiamata la safety car, in svantaggio Perez e Leclerc, ma entrambi i piloti hanno dimostrato un’ottimo ritmo. Verstappen chiude il sorpasso su Vettel: la P8 è sua. Gasly non la rende difficile per il campione del mondo in carica: Verstappen sale in P7. Viene attuata un’investigazione per l’incidente di gara che ha coinvolto Magnussen e Verstappen.

Lap 13, il fastest lap è di Leclerc. Norris continua a perdere su Alonso, ma Verstappen si avvicina all’Alpine: è il 350esimo Gran Premio in Formula 1 per il due volte campione del mondo. Russell è ancora fermo in P16.

Lap 15, La direzione gara non ritiene necessaria alcuna penalità per il contatto tra Magnussen e Verstappen. Sainz non regge il ritmo della Ferrari di Leclerc e Hamilton si avvicina sempre di più. Il fastest lap è di nuovo di Perez. Tutti i piloti stanno cercando di gestire le gomme il più possibile per ritardare i pit stop.

Siamo al Lap 17, Verstappen non molla su Alonso, mentre Perez e Leclerc continuano a spingere: il fastest lap è di Leclerc che continua ad inseguire la Red Bull. Movimenti ai box della Ferrari? Bisogna valutare le condizioni della pista per decidere quando effettuare il pit stop: la tensione sale per i meccanici delle scuderie.

Lap 19, il campione del mondo in carica cerca il sorpasso, ma Alonso si mette all’inseguimento della McLaren di Norris. Il fastest lap è di Perez: che lotta! Leclerc comincia invece a perdere sulla Red Bull.

Lap 21, movimenti anche ai box della Mercedes. BANDIERA GIALLA: l’Alpine di Alonso si ferma, problemi al motore. Disagi anche per Tsunoda che scende in P12. Viene chiamata la virtual safety car, ma Perez e Leclerc non hanno possibilità di rientrare ai box. Soltanto Russell si ferma per il pit stop: gomma gialla per la Mercedes. TRAVERSO DI RUSSELL, la vettura sembra ingestibile, No grip.

Siamo al Lap 23, viene rimosso il regime di virtual safety car. Verstappen può mettersi a caccia di Norris. Hamilton si incolla a Sainz. Il fastest lap è di Verstappen! ATTENZIONE, si sentono le prime gocce di pioggia?

Lap 25, Perez conquista di nuovo il fastest lap. Norris cerca di distaccarsi dalla Red Bull di Verstappen. BANDIERA GIALLA: Albon finisce contro le barriere e perde l’ala in pista. Viene chiamata un’altra virtual safety car. Ritiro anche per la Williams di Albon.

Lap 28, viene rimosso il regime di virtual safety car, ma BANDIERA GIALLA: Ocon a muro, l’Alpine sta fumando, possibile problema meccanico. Ancora virtual safety car. Pronti i meccanici della Ferrari, ma Sainz non rientra ai box.

Lap 30, viene tolta la virtual safety car. Bloccaggio di Verstappen: cerca il sorpasso su Norris, ma non può superare la McLaren.

Siamo al Lap 32, Leclerc si riprende il fastest lap. Sorpasso di Ricciardo su Schumacher per la P10. Altro bloccaggio di Verstappen, ma continua ad inseguire Norris.

Lap 33, HAMILTON A MURO: il sette volte campione del mondo rientra in pista davanti a Verstappen in P5. Si muovono ancora i meccanici della Ferrari. Verstappen avvisa una pericolante ala posteriore della Mercedes di Hamilton. Russell inizia a volare con la gomma gialla! Il fastest lap è suo.

Lap 34, pit stop lungo per Leclerc! Rientra alle spalle di Sainz. Rientra ai box anche Hamilton per cambio gomme e sostituzione dell’ala posteriore. Pit stop eccezionale per Vettel: rientra davanti al pilota della Mercedes!

Lap 35, pit stop per Perez, anche lui gomma media. Lo seguono anche Sainz e Verstappen che rientrano ai box. BANDIERA GIALLA: Tsunoda a muro. In vantaggio entrambe le McLaren!!! Viene chiamata la safety car ad entrare in pista. Anche Verstappen guadagna, ma rimane in P6. Norris (P3) rientra ai box ed esce dalla pit lane ancora dietro alla Ferrari di Sainz. Pit stop anche per Ricciardo che esce davanti a Stroll, Vettel e Hamilton, ma Verstappen è ancora in P6: gomma rossa per il pilota della McLaren.

Siamo al Lap 38, ma la safety car è ancora in pista! Brutta situazione per Perez e Leclerc che stanno facendo fatica a mantenere le gomme in temperatura. Sarà un lungo regime di safety car, bisogna ancora sistemare le barriere.

Inizia il conto alla rovescia: impossibile terminare la gara entro il tempo stabilito. A 35 minuti dalla fine viene rimossa la safety car. Altro bloccaggio di Verstappen, fallisce l’ennesimo tentativo di sorpasso su Norris. CLAMOROSO: Verstappen scende in P8. Il campione del mondo in carica rientra ai box. Notata una possibile distanza insufficiente tra Perez e la safety car e BANDIERA GIALLA: Russell a muro.

Mancano 31 minuti, Verstappen esce dalla pit lane in P13. Il fastest lap è di Leclerc che si avvicina sempre di più a Perez. Verstappen sale in P12. Notato l’incidente tra Schumacher e Russell. Leclerc si attacca a Perez. TRAVERSO DI PEREZ, MA LO SEGUE ANCHE LECLERC.

PROBLEMI AL MOTORE DELLA RED BULL DI PEREZ??? Leclerc si avvicina, “Sono qui per vincere” aveva detto ieri il pilota della Ferrari. Il fastest lap è di Verstappen, ma se non rientra in zona punti non potrà guadagnare il punto addizionale. Incredibile, Perez riprende il fastest lap, eppure segnalava problemi tecnici!

Mancano 24 minuti al termine del GP di Singapore 2022, il fastest lap torna ad essere del campione del mondo in carica. Bloccaggio di Leclerc, ma continua ad avvicinarsi! Il fastest lap è di nuovo di Leclerc. Bloccaggio di Perez, ma non molla la P1! Nessuna investigazione per l’incidente di Russell e Schumacher.

Mancano 21 minuti, il fastest lap è di Verstappen. Altro bloccaggio di Perez, nello stesso punto del precedente. Siamo scesi sotto i 20 minuti: Perez e Leclerc ancora incollati. Verstappen sale in P11. Questa volta il bloccaggio è di Leclerc. Nessuna novità sul caso di Perez: arriverà o no questa penalità?

Mancano 17 minuti, Verstappen cerca il sorpasso su Bottas. Il fastest lap torna ad essere di Perez, ma Leclerc lo recupera! Russell supera Schumacher e sale in P13. Viene segnalato un problema all’ala posteriore dell’Alfa Romeo di Bottas. Verstappen supera Bottas, la P10 è sua!

Mancano 14 minuti, il caso di Perez verrà investigato a fine gara. Verstappen si incolla a Gasly, ma non sarà così facile questa volta. E invece Gasly concede la posizione a Verstappen: ancora ben saldi i rapporti tra la Red Bull e la scuderia satellite Alpha Tauri. P9 per il campione del mondo.

16 minuti al termine del GP, il fastest lap è di Perez. Continuano le sbavature di Leclerc, nel frattempo la scuderia lo invita a non rischiare e a mantenersi entro 5 secondi dalla Red Bull di Perez, in caso di penalità.

Mancano 8 minuti, Verstappen può ancora attaccare Hamilton e salire in P8, terminando la gara esattamente come era stato deciso dalle sfortunate qualifiche di ieri.

5 minuti alla fine della gara, altri errori per Leclerc. Verstappen si incolla a Hamilton, ma anche Vettel rischia di perdere posizioni sul sette volte campione del mondo. Ancora 3 minuti! Aumenta il distacco tra Leclerc e Perez.

2 minuti, mancano solo 2 minuti. Il fastest lap è di Russell. Hamilton prova il sorpasso su Vettel, ma invece ne approfitta Verstappen per salire in P8. Leclerc non riesce a mantenere i 5 secondi di distacco da Perez. 30 secondi alla fine! Verstappen si avvicina a Vettel, ma non è ancora abbastanza.

Manca un solo giro alla fine della gara. Leclerc non riesce a riprendere ritmo. Verstappen supera anche Vettel! P7 per il campione del mondo in carica. SERGIO PEREZ VINCE IL GP DI SINGAPORE. Sul podio anche le due Ferrari, ma si attende l’investigazione della FIA.

Il verdetto della FIA porta Sergio Perez a mantenere la sua vittoria! Il pilota della Red Bull riceve una penalità di 5 secondi, ma non é abbastanza per permettere a Charles Leclerc di conquistare il primo posto.

ferrari-leclerc-gp-di-singapore
Fonte: Instagram @ scuderiaferrari
close

Non perderti le nostre news!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.