F1 DIRETTA: GP di Monaco 2022, VITTORIA DI SERGIO PEREZ

Condividi

La Formula 1 torna a Monte Carlo per il GP di Monaco, tappa storica per la categoria regina che rischia di soccombere alla popolarità dei circuiti americani. Seguite con noi la diretta di questi 78 Laps di pura emozione!

Charles Leclerc ha conquistato la pole position nelle qualifiche del suo Gran Premio di casa, mentre risuonano ancora le sue tristi parole: “Monaco ti amo e spero che un giorno mi amerai anche tu, continueremo a spingere“.

L’incidente di Sergio Perez a 00:30 secondi dalla fine del Q3 ha confermato una prima fila Ferrari, seguita dal pilota della Red Bull (P3) e dal campione del mondo in carica Max Verstappen (P4).

Chi sarà leader alla fine di questo Gran Premio?

Potete seguire la gara in diretta sui canali Sky Sport F1, Sky Sport 1 e Sky Sport 4K, e in streaming su SkyGO e NOW. La differita verrà trasmessa anche su TV8 alle 18:00 (cliccate qui per collegarvi al canale).

DIRETTA, GP di Monaco: continua la sfida Red Bull-Ferrari

Il Gran Premio di Monaco porta con sé le prime gocce di pioggia: il formation lap prenderà il suo avvio alle 15:16 dietro alla safety car.

monaco-gp-vettel
Fonte: Instagram @ f1

Sono le 15:18, parte il formation lap, ma tutte le vetture scivolano sulla pista a causa delle pozze d’acqua.

15:22 BANDIERA ROSSA, è impossibile correre in queste condizioni. Tutti i piloti sono stati invitati a rientrare nei box.

15:43, l’unica delizia rimangono i primi piani di Pierre Gasly.

Ancora pochi minuti prima di conoscere l’orario di inizio della gara. Si riprenderà alle 16:05 dietro alla safety car.

Ha inizio la 68ª edizione del GP di Monaco! La gara è stata ridotta a 77 Laps. Non sembrano esserci pozze d’acqua importanti, ma si prevedono diversi giri dietro safety car.

Latifi è il primo a commettere un errore che finisce contro il muro, seguito da Stroll che tocca le barriere. Rientrano entrambi ai box.

Lap 2, viene tolto il regime di safety car. Leclerc sfreccia sul rettilineo mentre si notano i primi segni di aquaplanning. Gasly rientra a montare le intermedie al Lap 3 e le sue prestazioni sembrano migliorare.

Prime manovre rischiose da Leclerc: scodata della Ferrari, ma riesce ancora a mantenere il suo vantaggio.

La pista è ancora troppo bagnata per montare le intermedie e Gasly perde momentaneamente il controllo, mentre la pioggia non è prevista per i prossimi 20-30 minuti.

Siamo al Lap 6, fastest lap per Leclerc. Bandiera gialla per Vettel che perde una posizione su Ocon. Gasly strappa il fastest lap al leader del Gran Premio.

Lap 7, Vettel e Tsunoda rientrano ai box per montare le intermedie. I tempi continuano ad abbassarsi. Il fastest lap passa a Sainz.

Lap 9, lungo per Russell, Norris mantiene la P5. La pista comincia ad asciugarsi in diversi punti. Leclerc si riprende il fastest lap. Gasly non riesce a chiudere il sorpasso su Zhou: la pista non permette facili sorpassi.

Altra bandiera gialla al Lap 10. Lungo di Zhou. Leclerc conferma il fastest lap. Gasly chiude il sorpasso su Zhou e sale in P13! La distanza tra Gasly e Ricciardo è minima: ha inizio la lotta per la P12.

Siamo al Lap 14: Perez avvisa il muretto box della condizioni della pista, è il momento di montare le intermedie. Gasly supera anche Ricciardo! Gasly è 7 decimi più veloce di Leclerc. Sainz riprende il fastest lap.

Lap 16, Hamilton entra ai box per montare le intermedie. Pit stop anche per Perez: esce dalla pit lane dietro a Norris. Siamo al Lap 18 e anche Norris entra ai box. Contatto tra Hamilton e Ocon, ha chiuso il sette volte campione del mondo.

Lap 19, Leclerc e Verstappen entrano ai box. Escono entrambi dietro a Perez, Sainz è il leader del Gran Premio. La pista si sta asciugando e Perez segna il fastest lap.

Siamo al Lap 20, Hamilton cerca il sorpasso su Ocon. Altra bandiera gialla. Verstappen si incolla a Leclerc e segna il fastest lap. Gli altri piloti stanno montando le hard. La Ferrari richiama i suoi piloti per montare le hard. Anche Perez e Verstappen montano le hard.

Il leader del Gran Premio è Perez, seguito da Sainz. P3 per Verstappen e P4 Leclerc. Russell segna il fastest lap. Leclerc si avvicina a Verstappen. Viene notato il passaggio sulla linea gialla di entrambi i piloti della Red Bull. 5 secondi di penalità per Albon.

Lap 27, viene chiamata la virtual safety car: incidente per Schumacher. Ora entrambe le Haas sono fuori dalla gara. Entra in pista la safety car.

schumacher-haas-monaco
Fonte: Instagram @ f1

Lap 30: BANDIERA ROSSA. La pioggia non è prevista nelle prossime ore. La gara riprenderà alle 17:15.

Lap 31, Sainz e Leclerc optano per le hard usate in vista della ripartenza, mentre i piloti della Red Bull montano le intermedie. Si potrà correre ancora per 41 minuti a causa del limite di ore concesse per la durata della gara.

Lap 33, esce la safety car e ricomincia la sfida: bloccaggio di Perez per evitare un volatile atterrato in pista! Il pilota della Red Bull però mantiene la posizione di leader, ma rallenta nel settore centrale.

Lap 34, Hamilton cerca il sorpasso su Alonso per la P7. Albon segna il fastest lap dalla P18, ma Perez lo recupera. Ancora 29 giri prima dello scadere del tempo. Leclerc si allontana da Verstappen per guadagnare il punto addizionale del fastest lap. 5 secondi di penalità anche per Ocon.

Mancano 35 minuti alla fine della gara! Verstappen, Sainz e Leclerc si giocano il fastest lap secondo per secondo. Sainz si avvicina a Perez, mentre Leclerc e Verstappen segnano gli stessi tempi.

Crollano i tempi di Alonso, rallentando tutti i piloti che lo seguono. Probabilmente sta riscontrando alcuni problemi tecnici. Il fastest lap è ancora di Perez, ma Leclerc si riprende il punto addizionale.

Scoccano i 30 minuti: in zona punti troviamo anche Bottas in P10. Gasly attualmente si trova in P12. Hamilton continua a restare incollato ad Alonso. Il fastest lap ritorna a Perez.

25 minuti al termine della gara: Norris cerca di raggiungere Russell. Il fastest lap è ancora di Perez. Ancora 20 minuti, i primi quattro si contendono ancora il punto addizionale. Russell inizia a riscontrare problemi di graining, primi segni anche per le Red Bull. Ottimo salvataggio di Zhou per rimediare al sorpasso mancato.

15 minuti, pit stop per Norris per provare a prendere il fastest lap tenuto ora da Alonso, mentre i tempi delle due Red Bull iniziano a crollare. Anche Russell rientra ai box per contendersi il punto addizionale. Dal muretto Ferrari viene dato l’okay a Sainz per mettere pressione a Perez.

Mancano ancora 10 minuti: Sainz si avvicina a Perez, ma seguono Verstappen e Leclerc. Molto graining per Perez. Norris ottiene il fastest lap, mentre Sainz si incolla a Perez. Bandiera gialla per Tsunoda.

Ancora 8 minuti, Sainz cerca il sorpasso. Bloccaggio di Perez, Verstappen si avvicina troppo alla Ferrari di Sainz. 6 minuti, i primi quattro piloti sono vicinissimi. Altra bandiera gialla.

3 minuti al termine della gara, Verstappen non tenta il sorpasso su Sainz. Mancano 2 minuti.

Viene dato un giro addizionale, ma la classifica non cambia: Sergio Perez è il vincitore del GP di Monaco! P2 per Carlos Sainz e P3 per Max Verstappen. Lando Norris conclude in P6 e conquista il fastest lap!

perez-checo-gp-di-monaco
Fonte: Instagram @ schecoperez

Autore

  • Giulia, Giu per chiunque. 18 anni. Studentessa e fonte di stress a tempo pieno. Mi diletto nello scrivere di ogni e amo imparare. Instagram: @ xoxgiu

close

Non perderti le nostre news!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.