Tag: femminicidio

Femminicidio a Lecce: uccide la moglie 38enne e scappa
Flash News, News dal mondo

Femminicidio a Lecce: uccide la moglie 38enne e scappa

Una donna di 38 anni, Donatella Miccoli, è stata uccisa con una coltellata da suo marito, Matteo Verdesca, che al momento è ricercato con l'ausilio di un elicottero. Sarebbe fuggito sulla sua autovettura, una Renault bianca. L'omicidio è avvenuto durante la notte nella loro abitazione a Novoli, in provincia di Lecce. In casa non erano presenti i figli che il marito aveva portato a casa dei nonni. Secondo le prime testimonianze i vicini li hanno sentiti litigare. Un'altra donna è stata uccisa, a pochi giorni di distanza da due doppi femminicidi. E solo qualche giorno fa l'Italia è stata condannata dalla Corte europea dei diritti umani per il «trattamento inumano e degradante» nei confronti di una donna, Silvia De Giorgi, residente nel padovano, che più volte ha denunciato (tra il 2...
Doppio femminicidio a Castelfranco: uomo spara a moglie e figlia
News dal mondo

Doppio femminicidio a Castelfranco: uomo spara a moglie e figlia

Pochi giorni. Sono passati pochissimi giorni da un altro doppio femminicidio, ed ecco che oggi piangiamo altre due donne, ascoltiamo le solite storielle che ci raccontano i politici su quante donne muoiano. Ma poi nessuno ci protegge. «Lei aveva paura, oggi ci sarebbe stata la sentenza di separazione e proprio ieri sera la ragazza mi diceva che lui, il marito della madre, avrebbe potuto fare di tutto, perché è una persona cattiva», ha detto l'amica e vicina di casa di Renata Alexandra Trandafir, 22enne uccisa insieme alla madre, Gabriela, 47enne, dal marito. Durante gli ultimi due anni i casi di femminicidio sono aumentati fin troppo, e sapete quali sono state le reazioni di alcuni cittadini (uomini e donne) italiani? «È normale che i femminicidi aumentino, siamo stati chiusi in ca...
Femminicidio Vicenza: la lettera anonima che metteva in allerta una delle vittime
News dal mondo

Femminicidio Vicenza: la lettera anonima che metteva in allerta una delle vittime

A Vicenza c'è stato un femminicidio annunciato. Non solo perché lui era stato denunciato ed era stato sottoposto anche a un decreto restrittivo, ma sembra che Lidia Miljkovic, tre giorni prima della tragedia, abbia ricevuto una lettera anonima in cui le veniva consigliato di non andare in giro, in quanto era in pericolo. Insieme a lei, ricordiamolo, è morta anche la compagna dell'ex marito, Gabriela Serrano, anche lei vittima di un femminicidio. Adesso, a distanza di giorni, la Questura sta cercando di comprendere quello che è successo. Facciamo un passo indietro. Prima del femminicidio, qualche anno prima di questo doppio femminicidio, Lidia Miljkovic era stata brutalmente picchiata dall’ex marito, e lui l’aveva persino denunciata per “presunto abbandono dei figli”. A rivelarlo ...
Doppio femminicidio a Vicenza: storia di una tragedia annunciata
News dal mondo

Doppio femminicidio a Vicenza: storia di una tragedia annunciata

Denunciate, ma perché non ha denunciato? Se avesse denunciato sarebbe stata ancora viva. Sono queste le cose che spesso ci capita di leggere dopo che una donna viene uccisa da un uomo con cui aveva avuto una relazione di diverso tipo, dopo che una donna muore di femminicidio. La storia che vi raccontiamo oggi, però, dove due donne sono state uccise dallo stesso uomo, rispettivamente ex compagno e compagno, è una tragedia annunciata, in quanto la prima aveva denunciato in più occasioni il marito che, tuttavia, continuava a restare a piede libero. Durante gli ultimi due anni i casi di femminicidio sono aumentati fin troppo, e sapete quali sono state le reazioni di alcuni cittadini (uomini e donne) italiani? «È normale che i femminicidi aumentino, siamo stati chiusi in casa per due an...
Antonella Castelvedere: docente italiana uccisa dal marito in Inghilterra
News dal mondo

Antonella Castelvedere: docente italiana uccisa dal marito in Inghilterra

Viveva in Inghilterra da ormai 25 anni, madre di una ragazzina di 12 anni e insegnante universitaria dell'Essex. Aveva 52 anni Antonella Castelvedere, aveva origini bresciane, di Bagnolo Mella ed era apprezzata da tutti i suoi studenti e colleghi. Finché il marito, un uomo inglese, non l'ha uccisa a coltellate. Al momento è lui l'unico indagato e la polizia, che quando è arrivata sulla scena del crimine ha trovato la donna in fin di vita, non sta cercando nessun altro. I femminicidi continuano a essere la piaga della società, in Italia come anche all'estero. A volte avviene all'improvviso. Nessuno se l'aspetta, nessuno può arrivarci perché sembravano così felici insieme. Altre volte è qualcosa che lancia diversi segnali. Alcune denunce, degli sfoghi con amici e familiari, delle te...
Il problema del femminicidio nel 2022
Opinioni attuali

Il problema del femminicidio nel 2022

Ne abbiamo parlato più volte, forse ogni volta che una donna è stata uccisa da un uomo di cui si fidava, ogni volta che un femminicidio è stato commesso, ma considerando che negli ultimi giorni, a distanza di poche ore, sono state uccise tre donne, evidentemente serve parlarne ancora di più. Il problema del femminicidio in Italia è un problema serio e non possiamo sopportare persone che, quando se ne parla, si permettono di dire «sì ma anche gli uomini sono vittime» e soprattutto non possiamo leggere i giornali che parlano della vita dell'assassino. Durante gli ultimi due anni i casi di femminicidio sono aumentati fin troppo, e sapete quali sono state le reazioni di alcuni cittadini (uomini e donne) italiani? «È normale che i femminicidi aumentino, siamo stati chiusi in casa per du...
L’Italia che non va avanti: dal DDL Zan alla Cannabis Legale
Opinioni attuali

L’Italia che non va avanti: dal DDL Zan alla Cannabis Legale

Ne avremmo potuti fare di passi avanti nell'ultimo anno. Avremmo potuto approvare il DDL Zan, proteggendo le persone LGBT a discapito di... nessuno se non degli omofobi. Avremmo potuto approvare un referendum sull'eutanasia, in modo da far decidere alle persone sulla propria vita. Avremmo potuto approvare il referendum sulla cannabis, andando contro alle mafie, solo contro alle mafie. Ma abbiamo scelto sempre di non essere un paese civile. E questi sono solo alcuni esempi. Ricordiamo anche i troppi femminicidi, il victim blaming, le gonne corte, i ginecologi obiettori, il razzismo, tutto giustificato dalla religione. Oggi, dopo l'ennesimo fallimento della civiltà, dopo gli ennesimi applausi dagli stessi politici che dicono di voler fare del bene per i bambini non rendendosi conto c...
Rosa Alfieri: la tragedia della 24enne trovata morta ieri, arrestato il presunto assassino
News dal mondo

Rosa Alfieri: la tragedia della 24enne trovata morta ieri, arrestato il presunto assassino

Una tristezza immane ci travolge nello scrivere quest'articolo. Rosa Alfieri aveva 24 anni, è descritta dai suoi vicini come una «ragazza solare», anche molto popolare in quanto fidanzata con il giovane titolare della tabaccheria in cui lavorava e poi, in un piccolo paesino come Grumo Nevano, comune in provincia di Napoli, tutti conoscono tutti, per questo la comunità è sconvolta e si stringe al dolore della famiglia. Mazzi di rose bianche sono stati lasciati davanti al portone dove la giovanissima Rosa è stata uccisa. Al momento si sospetta del vicino, che è stato arrestato proprio qualche minuto fa. Fonte: Napoli Today Parliamo spesso di femminicidio, di violenza sulle donne, di violenza di genere, delle varie discriminazioni, eppure sempre più spesso scriviamo di donne uccise da ...
Femminicidio a Livorno: 76enne uccisa dal marito
News dal mondo

Femminicidio a Livorno: 76enne uccisa dal marito

Vorremo non dirlo, ma lo faremo: ennesimo femminicidio in Italia, ennesima donna uccisa da un uomo che avrebbe dovuto amarla, ennesima persona che ha perso la vita perché qualcuno l'ha vista come un oggetto personale, o perché si è stancato di lei. Aveva 76 anni la donna uccisa a coltellate ieri notte a Livorno. Il marito ha 80 anni ed è già stato fermato dai carabinieri che sono intervenuti nell'abitazione della coppia, che viveva al terzo piano di un palazzo in via Inghilterra. Lui ha già confessato. A chiamare il 112 è stato il figlio, ma quando l'ambulanza è arrivata era ormai troppo tardi. Fonte: Pexels I dati condivisi dalla Polizia Criminale e pubblicati sul sito del Viminale in occasione della Giornata contro la violenza sulle donne del 2021, parlano fin troppo chiaro. Su un...
Femminicidi in aumento rispetto al 2019 e al 2020
Opinioni attuali

Femminicidi in aumento rispetto al 2019 e al 2020

Il 25 novembre 2021 abbiamo più o meno fatto il punto della situazione riguardo il problema dei femminicidi in Italia, ma non è ovviamente finita lì. Solo fino a ieri delle donne sono morte perché uccise da uomini. L'ultima vittima, al momento (e non lo dico per tirare i piedi, ma semplicemente perché i dati non sono poi così incoraggianti da farci credere che oggi non ci potrebbe essere l'ennesimo femminicidio) è stata Maria Rita Conese, donna di 72 anni che è stata uccisa dal marito che era stufo della sua malattia e che quindi ha deciso di gettarla in un fiume dall'altezza di 10 metri. Fonte: FreePik «È normale che i femminicidi aumentino, siamo stati chiusi in casa per due anni», scrivono alcuni. Altri invece aggiungono che «le donne sono insopportabili, quindi gli uomini raggiu...