Tag: femminicidio

Saman Abbas: il funerale sarà a febbraio e sarà organizzato dal fratello
News dal mondo

Saman Abbas: il funerale sarà a febbraio e sarà organizzato dal fratello

Da quando è stato ritrovato il corpo di Saman Abbas, le indagini continuano senza sosta e si cerca di far espatriare il padre di lei e soprattutto di ritrovare la madre che è ancora l'unica a essere ancora in fuga. Intanto si comincia a pensare ai funerali della giovane 18enne uccisa dalla sua stessa famiglia in quanto si è opposta al matrimonio combinato che le era stato imposto dai genitori: la sindaca di Novellara, Elena Carletti, vorrebbe organizzarle le esequie e soprattutto darle la cittadinanza italiana (perché a quanto pare la si merita solo da morti), ma sembra che ad avere il diritto di organizzare il funerale spetti al fratello che, nel mese di febbraio, sarà maggiorenne. La storia di Saman Abbas comincia il 27 ottobre 2020, quando la ragazza si rivolge ai servizi sociali co...
Saman Abbas: estratti i presunti resti della 18enne uccisa dalla famiglia
News dal mondo

Saman Abbas: estratti i presunti resti della 18enne uccisa dalla famiglia

Sono stati completamente dissotterrati i resti che, secondo Danish Hasnain, apparterrebbero alla nipote 18enne Saman Abbas, scomparsa da più di un anno dopo aver cercato di sfuggire a un matrimonio combinato. Per più di un anno il padre della vittima ha insistito (e continua tutt'oggi) sul fatto che la figlia fosse viva, prima in Belgio ora addirittura in Italia, ma uno dei carnefici ha confessato dal carcere di Reggio Emilia dove è recluso insieme a due cugini di Saman, anche loro coinvolti nel suo omicidio, dove si trovano i resti della giovane. Adesso sono attesi solamente gli esiti del test del DNA. Potrebbe interessarvi: Donne uccise per aver detto no: storie di matrimoni forzati La storia di Saman Abbas comincia il 27 ottobre 2020, quando la ragazza si rivolge ai serv...
Situazione femminicidi in Italia: non c’è ancora da gioire
News dal mondo

Situazione femminicidi in Italia: non c’è ancora da gioire

E come ogni anno, eccoci per parlare della Giornata contro la violenza sulle donne: in particolare, vorrei fare una sorta di riassunto di quel che è successo quest'anno, poiché vedo alcune testate sottolineare come i femminicidi siano in calo. In calo, però, non significa che ce ne son stati pochi. In più, vorrei sottolineare come la violenza non sia solo femminicidio: revenge porn, violenza fisica e psicologica, maltrattamenti, non si può ridurre tutto al femminicidio. A me viene in mente la storia di Alessandra Matteuzzi, una donna che aveva denunciato il suo assassino, e che poi è stata anche umiliata online dopo la sua morte. Ma penso anche alla giovane Saman Abbas, che sarà stata uccisa lo scorso anno, ma i cui resti son stati trovati solo qualche giorno fa. E ancora penso all...
Saman Abbas: proseguono i recupero dei resti, il padre dal Pakistan dice che è ancora viva
News dal mondo

Saman Abbas: proseguono i recupero dei resti, il padre dal Pakistan dice che è ancora viva

La tragedia della giovane Saman Abbas prosegue: le operazione per i resti che sono stati indicati dallo zio Danish come quelli della nipote scomparsa dal 30 aprile 2021, risultano essere più complesse del previsto, in quanto il cadavere non è all'interno di un sacco nero come era stato comunicato. Intanto il padre dal Pakistan continua con la storia della figlia viva, mentre la madre è l'unica dispersa fra gli accusati della scomparsa e dell'omicidio della 18enne originaria del Pakistan ma scomparsa dall'Italia poiché voleva essere libera, voleva scegliere chi amare e chi sposare. E questo, ai genitori, non andava bene. La storia di Saman Abbas comincia il 27 ottobre 2020, quando la ragazza si rivolge ai servizi sociali comunali per chiedere aiuto: lei non vuole sposarsi, né con su...
Svolta nel caso Saman Abbas: lo zio ha indicato dove si trova il corpo della giovane
News dal mondo

Svolta nel caso Saman Abbas: lo zio ha indicato dove si trova il corpo della giovane

Per mesi abbiamo seguito con apprensione il caso di Saman Abbas, la giovane diciottenne scomparsa da maggio 2021, quindi da più di un anno. Su di lei i riflettori si sono subito accesi in quanto una delle prime ipotesi vedeva coinvolti proprio i genitori, che l'avrebbero uccisa dopo che si è rifiutata di accettare un matrimonio combinato. Tuttavia, abbiamo continuato a sperare che fossero solamente delle ipotesi, che Saman fosse viva e al sicuro in qualche parte del mondo, a nascondersi da dei genitori che considerano la propria bambina come un oggetto da vendere al miglior offerente. Il ritrovamento di un cadavere dove lo zio ha indicato che ci fosse il corpo della nipote, però, lascia poche speranze. Saman Abbas La storia di Saman Abbas comincia il 27 ottobre 2020, quando la ragaz...
L’ultima lettera di Lilia Patranjel, vittima di femminicidio
Opinioni attuali

L’ultima lettera di Lilia Patranjel, vittima di femminicidio

«Mi hai promesso l'amore eterno e di amare i miei figli come se fossero tuoi, ma mi hai uccisa». Parole toccanti quelle condivise dalla figlia di Lilia Patranjel, ultima vittima di femminicidio a Spinea. La ragazza, primogenita della donna, ha fatto pronunciare alla madre 40enne delle parole che potrebbe aver pensato o scritto lei stessa, una lettera dedicata al suo assassino e che ha pubblicato online insieme a una raccolta fondi per il funerale della madre, per cui al momento ha raggiunto €4000. Lilia Patranjel Il 28 agosto dopo una discussione molto violenta, Lilia aveva chiamato i carabinieri che si sono presentati con 3 o 4 pattuglie. Tuttavia, lui, Alexandru Ianosi, era corso da lei e le aveva chiesto scusa piangendo, promettendole che sarebbe cambiato. Così la donna, tre gior...
Femminicidio a Bologna: Alessandra Matteuzzi aveva denunciato per stalking
News dal mondo

Femminicidio a Bologna: Alessandra Matteuzzi aveva denunciato per stalking

Un'altra donna è stata uccisa da un ex compagno, dopo che lo aveva denunciato per stalking. Parliamo di Alessandra Matteuzzi, di 56 anni, uccisa a martellate dall'ex compagno, Giovanni Padovani, di 27 anni. Il femminicidio si è consumato in via dell'Arcoveggio, in periferia di Bologna, dove la donna abitava. Lui si è appostato vicino casa sua e, non appena l'ha vista, ha cominciato a sfogare la sua rabbia contro di lei, che in quel momento era al telefono con la sorella che ha avvertito le forze dell'ordine. Tuttavia, non c'è stato niente da fare per la donna. Alessandra Matteuzzi Prima di raccontarvi quest'ennesimo femminicidio, che in occasione della Giornata contro la violenza sulle donne la Polizia Criminale ha postato sul sito del Viminale i dati che vanno dal 1° gennaio 2021 a...
Femminicidi in Italia: 125 donne uccise in un anno
News dal mondo

Femminicidi in Italia: 125 donne uccise in un anno

È stato pubblicato il dossier del Viminale concernenti i femminicidi in Italia nell'ultimo anno, tra il 1 agosto 2021 e il 31 luglio 2022: più di una donna ogni 3 giorni è stata uccisa, e c'è stato un incremento rispetto all'ultimo anno. Sono aumentati del 15,7% i femminicidi, 108 maturati in ambito familiare e 68 quelli commessi dal partner o dall'ex partner. Calano invece le denunce per stalking, 15.817 contro le 18.653 dell'anno precedente, ma aumentano gli ammonimenti del questore 3.100, di cui 1.640 per violenza domestica e diminuiscono i provvedimenti di allontanamento (414). Durante gli ultimi due anni i casi di femminicidio sono aumentati fin troppo, e sapete quali sono state le reazioni di alcuni cittadini (uomini e donne) italiani? «È normale che i femminicidi aumentino, ...
Omicidio Alice Scagni: la madre aveva chiesto aiuto e adesso chiede giustizia per i due figli
News dal mondo

Omicidio Alice Scagni: la madre aveva chiesto aiuto e adesso chiede giustizia per i due figli

Lo scorso primo maggio, Alice Scagni, donna di 34 anni, è stata uccisa dal fratello Alberto, di anni 42. Inizialmente la notizia fece subito scalpore: ennesimo femminicidio, ennesima donna morta, povera ragazza uccisa dal suo stesso fratello. Tuttavia la storia è molto più complicata di così, e lo spiega direttamente la madre dei due giovani in una lettera inviata al Secolo XIX, La Stampa e La Repubblica edizione di Genova. Racconta di come abbia provato a chiedere aiuto per il figlio Alberto, con gravi problemi mentali, ma che «la fredda e ignorante burocrazia italiana» ha avuto la meglio. Alberto e Alice Scagni Le donne uccise da un parente, da un marito, da un genitore, da un compagno i vita, sono fin troppe. In occasione della Giornata contro la violenza sulle donne la Polizia C...
Femminicidio a Lecce: uccide la moglie 38enne e scappa
Flash News, News dal mondo

Femminicidio a Lecce: uccide la moglie 38enne e scappa

Una donna di 38 anni, Donatella Miccoli, è stata uccisa con una coltellata da suo marito, Matteo Verdesca, che al momento è ricercato con l'ausilio di un elicottero. Sarebbe fuggito sulla sua autovettura, una Renault bianca. L'omicidio è avvenuto durante la notte nella loro abitazione a Novoli, in provincia di Lecce. In casa non erano presenti i figli che il marito aveva portato a casa dei nonni. Secondo le prime testimonianze i vicini li hanno sentiti litigare. Un'altra donna è stata uccisa, a pochi giorni di distanza da due doppi femminicidi. E solo qualche giorno fa l'Italia è stata condannata dalla Corte europea dei diritti umani per il «trattamento inumano e degradante» nei confronti di una donna, Silvia De Giorgi, residente nel padovano, che più volte ha denunciato (tra il 2...