Tag: lega

Andrea Santucci, ex consigliere leghista: «Farei intitolare piazza a Hitler»
News dal mondo

Andrea Santucci, ex consigliere leghista: «Farei intitolare piazza a Hitler»

Sulla scia dell'ex collega Durigon, anche Andrea Santucci vorrebbe non dimenticare la storia e commemorare Hitler invece che i Partigiani nel piazzale di Roma Ostiense. Quello che però i leghisti non comprendono è che un conto è dimenticare e rinnegare la storia, un altro è studiare la storia e decidere da quale parte schierarsi, ovvero non quella di chi ha ucciso migliaia di persone, tra cui anche i bambini, solo perché ebrei. Tuttavia, nonostante con Durigon la Lega non si sia minimamente espressa, per Santucci hanno già risposto e si sono distaccati. Evidentemente osannare Mussolini va bene, ma Hitler no. Andrea Santucci Non è proprio un periodo d'oro per la Lega di Matteo Salvini. A parte i sondaggi e il consenso generale da quando ha deciso di entrare al governo, da quando il s...
Bergamo, 34enne ucciso davanti alla famiglia da un 20enne
News dal mondo

Bergamo, 34enne ucciso davanti alla famiglia da un 20enne

Aveva 34 anni Tayari Marouan, un uomo di origine tunisina ma che ormai viveva in Italia da 14 anni, tanto che aveva una sua famiglia che si trovava con lui proprio in quell'orribile momento. Una figlia di cinque e una di due anni che si trovava nel passeggino. L'assassino è invece un 20enne, che sarebbe risalito a casa sua per prendere un coltello e uccidere l'uomo. Le ipotesi però sono due, ma qualsiasi sia la verità, quello che ci resta è un uomo ucciso davanti a chi lo amava. Tayari Marouan e la sua famiglia La morte di Tayari Marouan arriva dopo quella di Youns El Boussetaoui. Cos'hanno in comune queste due morti? Apparentemente nulla, se non il fatto che siano due omicidi di persone innocenti. Effettivamente, però, sono entrambi due uomini non di origine italiana che risiedev...
La Lega e la mafia: a Latina si vuole sostituire Falcone e Borsellino con Mussolini, a Foggia il comune è sciolto per mafia
News dal mondo

La Lega e la mafia: a Latina si vuole sostituire Falcone e Borsellino con Mussolini, a Foggia il comune è sciolto per mafia

Quando pensi «non può andare peggio di così», «non può cadere più in basso», Matteo Salvini e la Lega le prendono come una sfida. Perché continuano a cadere sempre più in basso, a dimostrare che possono sempre essere delle persone peggiori di quel che son state ieri. Le notizie delle ultime ore riguardano il sottosegretario Durigon, leghista, che vuole che «il parco torni a chiamarsi Mussolini» e il comune di Foggia, leghista, che è stato sciolto per mafia. Sapete cosa hanno in comune queste due notizie? Entrambe riguardano la Lega e da nessuna delle due Salvini ha preso le distanze. Durigon e Matteo Salvini Si è dato alla cronaca sportiva in questi ultimi giorni Matteo Salvini, con persino un tweet fissato sul suo profilo in cui vediamo la staffetta d'oro 4x100. Tuttavia, sebbene ...
Assessore leghista spara e uccide un uomo: Salvini fa l’ennesimo victim blaming
News dal mondo, Vip news

Assessore leghista spara e uccide un uomo: Salvini fa l’ennesimo victim blaming

Un cittadino di Voghera è stato assassinato da un assessore leghista, Massimo Adriatici. Il suo nome era Youns El Boussetaoui, ed era marocchino, per questo motivo non è difeso dal partito di Matteo Salvini, bensì il contrario. Perché se l'aggressore è straniero, per Matteo Salvini è colpevole a prescindere e non merita il beneficio del dubbio, ma se invece è italiano e addirittura leghista allora bisogna aspettare che venga fatto il processo e, soprattutto, sottolinea che la vittima (la vittima che è morta uccisa per mano di un suo collega) aveva dei precedenti penali, quindi, insomma, molto probabilmente è colpevole anche se è morto. Victim blaming, così si chiama quello che ha fatto Matteo Salvini. Avrebbe potuto dire tante cose, avrebbe potuto chiedere scusa o almeno affermare che...
Si continua a lottare per il DDL Zan: Ferragni contro Renzi e Italia Viva
News dal mondo

Si continua a lottare per il DDL Zan: Ferragni contro Renzi e Italia Viva

Per molti argomenti Chiara Ferragni come Fedez hanno deciso di non proferire parola e di restare esterni ai fatti, tuttavia nel momento in cui si parla di DDL Zan e di diritti umani della comunità LGBTQ+ la coppia di influencer più seguita d'Italia scende sempre in campo e non ha mai paura di esprimere la propria opinione. Questa volta Chiara ha deciso di postare diverse storie contro Matteo Renzi e il suo partito, che hanno deciso di voltare le spalle al DDL Zan e a un articolo alla cui stesura ha persino partecipato una loro collega. Ma qual è il problema adesso? Fonte: Pinterest Partiamo dal principio: Italia Viva era una grande sostenitrice del DDL Zan insieme a PD, Movimento 5 Stelle e Liberi e Uguali, lo abbiamo scritto più volte e speravamo di poterlo ancora scrivere a lungo,...
Carta dei Valori europei firmata anche da Lega e FdI: Matteo Salvini e un’altra delle sue incoerenze
News dal mondo

Carta dei Valori europei firmata anche da Lega e FdI: Matteo Salvini e un’altra delle sue incoerenze

Ieri abbiamo letto il tweet di Matteo Salvini in cui annuncia che la Lega ha deciso di firmare una Carta dei Valori con tutti, o quasi, i partiti no Europa, poi qualche ora dopo ha detto che la stessa Lega è «in sintonia con il Presidente Draghi», convinto europeista. È per caso questa l'ennesima testimonianza di come Matteo Salvini sia incoerente e ipocrita e che molte delle sue scelte siano fatte solo per continuare ad avere la poltrona? Ma analizziamo meglio la situazione, facendo un throwback a qualche mese fa. Siamo ad aprile quando Matteo Salvini, Mateusz Moraviecki e Viktor Orbán decidono di incontrarsi per parlare di un'Europa rinascimentale. Sì, rispettivamente Primo Ministro della Polonia e dell'Ungheria, della Polonia con la "Carta della Famiglia" (eterosessuale) che vede la...
Matteo Salvini è sempre dalla parte delle forze dell’ordine: anche quando picchiano una persona in sedia a rotelle (e non solo)
Opinioni attuali

Matteo Salvini è sempre dalla parte delle forze dell’ordine: anche quando picchiano una persona in sedia a rotelle (e non solo)

Quello che è successo nel carcere di Santa Maria Capua Vetere è l'ennesima testimonianza che fra le forze dell'ordine ci sono fin troppe mele marce che abusano del proprio potere e utilizzano la violenza con troppa facilità, tuttavia oggi non voglio parlare delle forze dell'ordine che, tra l'altro, tornano sotto i riflettori dopo l'abuso di potere razzista a Milano, ma voglio che ci concentriamo su Matteo Salvini e sul suo stare sempre dalla parte degli agenti, anche quando commettono degli evidenti errori gravissimi. Fonte: Twitter Negli ultimi mesi abbiamo assistito a tantissimi abusi di potere da parte delle forze dell'ordine: lo abbiamo visto in primis in America con il movimento Black Lives Matter, poi ci siamo spostati in Colombia, in cui i cittadini venivano privati della st...
Mulino Bianco (marchio italiano): perché Banderas (spagnolo) sì ma Ventura (brasiliano) no?
Opinioni attuali

Mulino Bianco (marchio italiano): perché Banderas (spagnolo) sì ma Ventura (brasiliano) no?

E rieccoci con il solito drama iniziato da un «account di destra», da una certa Roberta che ora ha lucchettato il suo profilo perché, evidentemente, si è resa conto di aver fatto davvero una brutta figura. È successo che oggi troviamo in tendenza "Mulino Bianco", e sapete perché? Per una pubblicità, che tra l'altro è di gennaio 2021, in cui è presente un attore nero, sebbene la Mulino Bianco sia un marchio italiano. Perché con Antonio Banderas, spagnolo, non si è fatta questa strage? Sarà forse perché siete dei razzisti ignoranti che non appena vedono un ragazzo nero ritengono che sia un «immigrato criminale che ruba lavoro agli italiani»? Solo una mia ipotesi, ovviamente. Inizia tutto da quando Roberta con un cuore nero, che sul suo profilo scrive molto fieramente «account di destra,...
Difesa gay/trans panic: in Oregon diventa illegale
News dal mondo

Difesa gay/trans panic: in Oregon diventa illegale

Sembra assurdo che nel 2021 ancora ci sia e ci fosse una difesa chiamata "gay o trans panic defense" con cui una persona che commette un omicidio potrebbe giustificarsi dicendo di essere rimasto «sconvolto» dall'identità di genere o dalla sessualità della vittima, così tanto da non essere più responsabile delle sue azioni finendo con l'ucciderlo. Eppure in Oregon è appena divenuto illegale, ed è il quattordicesimo Stato degli USA a prendere questa decisione. Sì, esatto, avete capito bene. Mentre qui in Italia si discute se approvare o no un disegno di legge che protegge gli omosessuali, in alcuni Stati degli USA è ancora lecito usare il gay o trans panic come scusante per uccidere qualcuno. Come se una persona potesse rimanere sconvolta da un eterosessuale che dice di essere etero...
Fedez denunciato dalla Rai per diffamazione
Vip news

Fedez denunciato dalla Rai per diffamazione

«Iniziamo le danze»: Fedez è stato denunciato dalla Rai per diffamazione in seguito alle parole con cui ha iniziato il suo monologo il Primo Maggio, ovvero affermando che «quando sono salito su questo palco mi hanno chiesto: dimmi la tua prima volta. Ed effettivamente oggi è stata la mia prima volta… la prima volta che mi è successo di inviare il testo di un mio intervento che doveva essere messo al vaglio per approvazione da parte della politica», spiegando che gli è stato esplicitamente chiesto di censurare i nomi e i partiti che aveva intenzione di denunciare. Vediamo quindi cos'è successo dopo. Facciamo prima un piccolo riassunto di quel che è successo. Tralasciamo la parte in cui Matteo Salvini fa delle frecciatine nei suoi confronti, e passiamo subito a quando la Rai ha chies...