Berlusconi: «Morisi aveva solo il difetto di essere gay», «Salvini o Meloni premier? Non scherziamo»

Condividi

C’è agitazione nel centrodestra italiano. Tra Meloni che fa tardi alla conferenza di Bernardo e Salvini che decide di andarsene, Berlusconi che non ritiene i due adatti a divenire Premier (poi ha smentito, ma il direttore de La Stampa con cui ha avuto la chiacchierata si è già detto disposto a dimostrare tutto), solo l’abbraccio fra il leader della Lega e quella di Fratelli d’Italia fa tornare la serenità. «Non stiamo insieme per interesse, non come la sinistra che occupa le poltrone solo per evitare che il centrodestra vada al governo», ha detto Giorgia Meloni.

berlusconi-morisi-salvini-meloni

Il presidente Berlusconi ha passato un brutto periodo in ospedale, ma adesso sembra essere tornato nel pieno delle sue energie. Tra l’altro proprio qualche giorno fa ha festeggiato il suo 85esimo compleanno, e in quest’occasione ha ricevuto diverse chiamate. Insieme a quella di nientedimeno del presidente Putin a cui ha detto «Vladi, non te lo dico per piaggeria… ma ormai nel mondo l’unico vero grande leader rimasto sei solo tu. Si è fatto una risata, ma la mia non è una battuta, è la semplice verità», anche quella del Direttore de La Stampa Massimo Giannini.

È proprio questa chiamata, quindi non un’intervista, che ha fatto scalpore, poiché il giornalista ha poi rilasciato un articolo in cui racconta quello che si è detto con Berlusconi, dai commenti al caso Morisi alle figure di Matteo Salvini e Giorgia Meloni. I due intanto hanno pubblicato una foto assieme con un gran sorriso, scrivendo che «c’è affetto politico, siamo destinati a governare assieme». Giorgia Meloni aggiunge che «non stiamo insieme per interesse non come la sinistra che occupa le poltrone solo per evitare che il centrodestra vada al governo».

Tuttavia, le parole di Silvio Berlusconi hanno già causato così tante polemiche che l’abbraccio fra i due è passato in secondo piano, non solo per quello che ha detto dei suoi colleghi del centro destra ma soprattutto per come ha commentato la situazione che riguarda Luca Morisi, il padre della “Bestia” che, dopo anni passati a scrivere post contro la droga, è stato accusato di possesso e cessione di droga liquida. Mentre Salvini lo difende a spada tratta, abbiamo visto che non tutti sono della stessa opinione.

Berlusconi e la (non) intervista con La Stampa.

berlusconi-morisi-salvini-meloni
Berlusconi e la fidanzata

Prima di iniziare a scrivere le sue dichiarazioni, vi facciamo sapere già che l’ufficio stampa di Silvio Berlusconi ha già smentito tutto, sebbene Massimo Giannini si sia già difeso: «“Non sono abituato a inventare alcunché. Ho rispetto per il presidente Berlusconi. Non mi occupo di smentite presumibilmente approntate dal suo staff…Intanto, nessuno ha mai rappresentato l’articolo che pubblico come ‘intervista’. Non lo è a tutti gli effetti. Le interviste sono generalmente domande e risposte. La mia è stata una conversazione.»

Aggiunge poi di non avere difficoltà a «riportare lo sbobinato del presidente Berlusconi che ho cercato per fargli gli auguri…Quello che ho scritto è esattamente quanto affermato è una frase pesante. Non so cosa dire, è quello che ha detto lui. È un ragionamento legato allo snodo del Quirinale, non una cosa campata per aria…Ho riportato solo la sua frase, sono assolutamente sereno». Chissà se quindi la storia finirà qui oppure se continuerà ancora. Intanto vediamo cosa ha affermato.

Riguardo Luca Morisi ha affermato che «questa vicenda è un danno per Salvini e per la Lega. Quando c’è di mezzo la droga, poi, ci si fa sempre del male. Però se andiamo a vedere bene, alla fine il caso politico non esiste. Stiamo sempre a parlare di lesbiche e di omosessuali. In fondo Morisi che ha fatto? Aveva solo il difetto di essere gay». Si commenta letteralmente da solo. Quindi essere gay è più grave di drogarsi e dare la droga a dei ragazzi? Tra l’altro da quando in qua essere gay è un difetto? Forse il signor Berlusconi è rimasto con la mentalità al secolo scorso.

berlusconi-morisi-salvini-meloni

Parla poi del centrodestra: «Forse già da lunedì prossimo i medici mi daranno via libera per tornare a Roma, voglio riprendere subito a lavorare, per rilanciare Forza Italia e per unire il centrodestra. È chiaro che abbiamo problemi, ma proprio per questo voglio tornare in campo al più presto. Anche in questo caso mancano i leader. Siamo sinceri: ma se Draghi va a fare il Presidente della Repubblica poi a chi dà l’incarico di fare il nuovo Governo? A Salvini? Alla Meloni? Ma dai, non scherziamo». Beh, insomma, sull’ultima dichiarazione potremmo anche essere d’accordo.

In ogni caso entrambe le dichiarazioni sembrano esser state smentite. Durante la trasmissione di Myrta Merlino quest’ultima ha assicurato che l’intervista fosse avvenuta: «Io prima di iniziare questa puntata ho chiamato il direttore de La Stampa e lui ovviamente mi ha confermato tutto», ha detto. Fabrizio Roncone poi aggiunge che «Massimo Giannini è uno dei più bravi giornalisti di questo paese, ha fatto, a mio parere, benissimo a pubblicare questo colloquio. Io trovo sempre molto goffo e sgradevole e anche comico le smentite che i politici di qualsiasi tipo, di qualsiasi rango, fanno dopo questi colloqui. Stessero zitti se non vogliono parlare perché noi i giornalisti facciamo questo di mestiere».

Maurizio Gasparri di Forza Italia, sempre durante la puntate, afferma di prendere «Prendo atto della smentita di Berlusconi ovviamente le smentite valgono quello che valgono. Io personalmente avendo letto la Stampa che in questi giorni dedica un serie di articoli al negazionismo sulle foibe, alla morte di Forza Italia non avrei fatto una conversazione con Giannini che da giornalista carpisce delle valutazioni. Sta facendo un abile lavoro da militante di sinistra».

E voi cosa pensate di questa storia? Le parole di Berlusconi sono state manipolate (cosa che un giornalista iscritto all’albo non farebbe) oppure sta solo cercando delle scuse per delle cose dette in confidenza e che non sarebbero dovute essere di dominio pubblico?

Autore

  • Giulia, 22 anni, blogger. Amo scrivere, leggere, guardare serie tv e anime, i gatti e seguire le giuste polemiche. Instagram: @murderskitty

close

Non perderti le nostre news!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Previous post Ottobre 2021: cosa vedere su Netflix, Prime Video e Disney Plus
Next post #59 – Riviviamo i classici della nostra adolescenza: The Big Bang Theory