#61 – Riviviamo i classici della nostra adolescenza: Alice in Wonderland

Condividi

L’autunno e l’inverno ci fanno venire di Disney, per cui in questo primo mese freddo, ho pensato di scegliere come topic di Riviviamo la nostra adolescenza i live action della Disney, partendo da Alice in Wonderland. Perché i live action? Perché saremo per sempre legati ai cartoni animati della Disney, tuttavia i live action ci fanno sentire più adulti, per cui oggi inizieremo con Alice in Wonderland, che è stato il primo dei tempi moderni (è uscito nel 2010) e poi continueremo nelle prossime settimane con Maleficent, Cinderella e La Bella e la Bestia. Vi ricordo anche che in questo articolo trovate i cartoni Disney perfetti per l’autunno!

alice-in-wonderland-adolescenza

Quando eravamo piccoli passavamo ore e ore davanti alla tv a vedere e rivedere sempre i soliti cartoni. Quando eravamo piccoli noi non esista Disney Plus, né le tv smart, per cui per vedere qualcosa bisognava o aspettare che lo trasmettessero in tv oppure comprare la videocassetta, di cui riavvolgevamo la pellicola fino a che non si consumava e quindi dovevamo comprarne un’altra. Sono tempi passati ma sono comunque bei ricordi. Tuttavia, durante l’adolescenza, siamo passati ai live action.

La Disney ha prodotto diversi live action: alcuni sono più anziani, i primi risalgono ai lontani anni ’90, mentre altri sono recenti, come Mulan o Cruella, basato sulla storia della villain de La Carica dei 101, altri ancora sono attesi per i prossimi mesi o anni, come La Sirenetta che ha già fatto del drama a causa dell’attrice protagonista che non è proprio uguale alla Sirenetta del cartone, ma tutti hanno in comune il fatto di farci sognare proprio come avveniva da bambini. Poi ci sono anche le canzoni che amavamo, per cui è tutto molto più bello.

In ogni caso, senza perderci in ulteriori chiacchiere, parliamo di Alice in Wonderland (da non confondere con Alice in Borderland, una splendida serie Netflix che dovete vedere se avete amato la più popolare Squid Game), la storia in cui non c’è una principessa, ma che ci ha fatto comunque sorridere.

Alice in Wonderland: trama e cast

Alice in Wonderland è un film del 2010 diretto da niente di meno che Tim Burton, con un cast strepitoso e ovviamente ispirato al cartone Disney e al romanzo “Le avventure di Alice nel Paese della Meraviglie” di Lewil Carroll, o meglio… È ambientato dopo quelle avventure. Citando il cast, che vedremo meglio in seguito, vi dicono solo che tra i protagonisti principali ci sono Johnny Depp, Mia Wasikowska, Anne Hathaway, Helena Bonham Carter e Crispin Glover.

alice-in-wonderland-adolescenza
Johnny Depp come il Cappellaio Matto

Tuttavia, sebbene sia un film live-action di un cartone Disney, la MPAA ha imposto la parental guidance, ovvero l’obbligo della visione di un pubblico accompagno da adulti, questo a causa di «inquietanti immagini, con situazioni di azione e violenza, per di più vi è un bruco che fuma». Se ricordate, infatti, già con Cruella vi avevamo spiegato il perché la protagonista, famosa proprio per la sua puzza di fumo, nel film non fumasse. Questa è solo la testimonianza.

Alice in Wonderland: trama

Alice, ormai diciannovenne, non ricorda più nulla delle sue avventure nel Paese delle Meraviglie anche se continua a fare sogni sulle esperienze vissute 14 anni prima. Dopo la morte dell’amato padre, la protagonista partecipa ad una festa il cui vero scopo è quello di farle avere la proposta di matrimonio del giovane lord inglese Hamish Ascot. Davanti a centinaia di persone che la fissano in attesa della sua risposta, Alice scappa e insegue fin dentro al bosco Bianconiglio.

Ad un tratto vede il Bianconiglio gettarsi in una grande buca nel terreno ai piedi di un piccolo arbusto: incuriosita, vi si sporge perdendo l’equilibrio e finendoci dentro. Alice si ritrova quindi in un’ampia stanza dove giungono delle voci. Per passare attraverso una piccola porta, è costretta a bere una fialetta con su scritto Bevimi che la fa rimpicciolire anche se, avendo dimenticato di prendere la chiave sul tavolino, deve momentaneamente ritornare grande mangiando un pezzo di torta con su scritto Mangiami.

Uscita dalla minuscola porta, si ritrova in un giardino dove ci sono il Bianconiglio, il Ghiro, il Dodo, Pancopinco e Pincopanco che usano il termine Sottomondo per riferirsi al Paese delle Meraviglie e che parlano di Alice come di una salvatrice anche se alcuni di essi dubitano che si tratti della giusta Alice. Questo è solo l’inizio di un’altra incredibile avventura che Alice vivrà nel Paese delle Meraviglie.

Cast di Alice in Wonderland

alice-in-wonderland-adolescenza
Helena Bonham Carter come la Regina Rossa
  • Mia Wasikowska: Alice Kingsleigh
  • Johnny Depp: Tarrant Altocilindro / Il Cappellaio Matto
  • Helena Bonham Carter: Iracebeth / La Regina Rossa
  • Anne Hathaway: Mirana / La Regina Bianca
  • Crispin Glover: Ilosovic Stayne
  • Matt Lucas: Pincopanco e Pancopinco
  • Mairi Ella Challen: Alice a 6 anni
  • Marton Csokas: Charles Kingsleigh
  • Lindsay Duncan: Helen Kingsleigh
  • Jemma Powell: Margaret Kingsleigh
  • Tim Pigott-Smith: Lord Ascot
  • Geraldine James: Lady Ascot
  • Leo Bill: Hamish Ascot
  • John Hopkins: Lowell
  • Eleanor Tomlinson: Fiona Chataway
  • Eleanor Gecks: Faith Chataway
  • Frances de la Tour: Zia Imogene

Insomma, Alice in Wonderland è un film da vedere anche solo per lo strepitoso cast. Voi che ne dite?

Autore

  • Giulia, 22 anni, blogger. Amo scrivere, leggere, guardare serie tv e anime, i gatti e seguire le giuste polemiche. Instagram: @murderskitty

close

Non perderti le nostre news!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Previous post Little Mix, Jesy Nelson e Nicki Minaj: cos’è successo?
Next post Liliana Segre attaccata in piazza da No-Green Pass