Tag: social network

OnlyFans: come funziona? Quanto si guadagna?
Curiosità

OnlyFans: come funziona? Quanto si guadagna?

Un tempo esisteva Patreon, adesso esiste OnlyFans: ma non pensate che sia solo una cosa per vendere nudes, perché è più di questo. Come al solito, non dovete fermarvi alla copertina o al sentito dire, e proprio per questo scriviamo un articolo per provare a rispondere ai vari dubbi e quesiti, smentendo i rumors su questa piattaforma relativamente nuova ma divenuta popolare in Italia solo nell'ultimo periodo. Oggi, se pensiamo a OnlyFans, pensiamo a quel social network simile a Instagram dove però le ragazze si mettono in vendita. Beh, è parzialmente vero. Sì, OnlyFans è un social network simile a Instagram, ma no, le ragazze non si mettono in vendita né si postano solo i nudes. Dietro questo sito ci sono tante critiche, poiché da una parte si pensa che si oggettivizza la donna, dall'alt...
Yubo: il social network senza like, influencer e pubblicità
Nerd stuff

Yubo: il social network senza like, influencer e pubblicità

Avete mai sentito parlare di Yubo? È un social network che secondo molti potrebbe divenire il nuovo Tiktok, sebbene i due social non abbiano molte cose in comune, in primis il fatto che sulla prima non ci sono minimamente like o followers, per cui nessuno può divenire superiore agli altri. Yubo è un'applicazione fatta solamente per la condivisione, per quello che, all'inizio dei tempi, i social erano stati creati. Potremmo quindi descriverla come un social vecchio stampo, senza like, senza influencer e anche senza pubblicità. Abbiamo recentemente parlato anche di Mewe, il social totalmente gratuito e senza pubblicità, ma Yubo è diverso anche da questo proprio per il suo non poter proprio inserire i like, ma ha il solo obiettivo di condividere e soprattutto far fare nuove amicizie. ...
Phubbing: cos’è lo snob da cellulare
Curiosità

Phubbing: cos’è lo snob da cellulare

Forse non ne avrete mai sentito parlare ma ci sono grandi possibilità che lo abbiate fatto oppure subito: il phubbing consiste nello snobbare un eventuale interlocutore tramite il proprio smartphone. In poche parole, è lo stare costantemente con il capo piegato sul proprio cellulare ignorando il resto del mondo che ci circonda, a prescindere che siano persone che conosciamo e con cui magari siamo usciti che persone che cercano di avere una conversazione con noi. Da dove deriva il termine? È l'unione di due parole inglesi, ovvero phone, che vuol dire telefono, e snubbing, che significa, per l'appunto, snobbare. Potremmo quindi tradurlo letteralmente con snobbare tramite il cellulare. Il termine è stato utilizzato sia in studi ufficiali che è stato inserito nel Merriam-Webster Dictionary ...
MeWe: conoscete questo social?
Consigli, Curiosità

MeWe: conoscete questo social?

Da MySpace o Netlog i social network hanno fatto tanta strada, ne esce uno nuovo ogni anno o anche più volte all'anno. Alcuni riescono a sopravvivere, altri vengono sopraffatti dalla potenza dei grandi colossi. MeWe si trova nel mezzo, nel senso che è un social piuttosto utilizzato ma che non è poi così popolare, in particolare fra gli adolescenti o i giovani. Io ho comunque deciso di provarlo, per cui ora ve ne parlo. In primis, MeWe, come Facebook, Twitter o Tumblr, ha sia una versione desktop, disponibile su tutti i pc, che una versione mobile, tramite o sito web o applicazione scaricabile sui diversi store. Entrambe le versioni sono molto intuibili e per nulla complesse, adatte alle persone di qualsiasi età. Che voi abbiate 16 anni o che ne abbiate 67, quindi che siate Generazio...
10 anni di Instagram: quanto è cambiato il social
Curiosità

10 anni di Instagram: quanto è cambiato il social

Domani sarà il compleanno di Instagram, uno dei social più utilizzati del momento e da anni e anche patria di tanti influencer. Oggi è utilizzato anche per informare, per far sentire la propria voce, per dare dei consigli, ma un tempo era usato solo per condividere i momenti della propria quotidianità con quei pochi contatti che ci seguivano. Instagram ha completamente rivoluzionato la nostra vita, in meglio e anche in peggio. Insieme a Facebook, è stato uno dei primi social network dove le persone entravano in contatto, grazie a cui era possibile parlare sul momento anche con persone che vivevano dall'altra parte del mondo e questo non può che essere un fattore positivo. Tuttavia, ha anche creato una sorta di dipendenza e soprattutto diverso odio online e fake news. Ma ogni cosa bella ha...