Elon Musk: Twitter potrebbe accettare la sua offerta

Condividi

Continua l’avventura di Elon Musk che cerca di convincere l’agenzia di Twitter a vendergli la piattaforma. Secondo Bloomberg, infatti, il social sarebbe nella fase finale delle trattative che vedono in gioco $43 miliardi da parte di Musk per poter ufficialmente acquistare il social che lui utilizza parecchio (ricordate che ha addirittura fatto scegliere ai suoi follower se vendere o no le azioni di Tesla?). Tuttavia, Twitter è ancora indecisa sul da farsi.

elon-musk-twitter

Ma perché Elon Musk dovrebbe volere Twitter? «Questo non è un modo per fare soldi. Il mio forte senso intuitivo è che avere una piattaforma pubblica che è massimamente affidabile e ampiamente inclusiva è estremamente importante. Lo faccio per il futuro della civiltà, non mi interessa l’aspetto economico», ha detto. Vi ricordiamo, infatti, che proprio di recente l’imprenditore aveva parlato di dell’idea di un nuovo social, «considerando che Twitter funge da facto da piazza pubblica, il mancato rispetto dei principi della libertà di parola mina fondamentalmente la democrazia».

Tutto è comunque iniziato quando a inizio aprile ha acquistato il 9,1% di Twitter, divenendo quindi il più grande azionista della piattaforma. La società ha risposto offrendogli un posto nel Consiglio di amministrazione, una mossa che lo avrebbe limitato a possedere solo il 15 per cento della società. Inizialmente Musk ha pensato di accettare, ma poi ha rilanciato: il suo obiettivo era comprare la piattaforma a un prezzo molto superiore a quello di mercato. Inizialmente il Cda pensava di rifiutare, ma adesso non se ne è più certi.

Elon Musk è a un passo così da comprare Twitter?

elon-musk-twitter

Secondo l’agenzia Bloomberg, le trattative per la vendita a 43 miliardi di dollari per l’acquisto di Twitter da parte di Elon Musk sarebbero nelle fasi finali. Secondo le indiscrezioni, Musk avrebbe incontrato alcuni azionisti di Twitter venerdì scorso, 22 aprile, per spiegare la propria proposta e mettere anche in evidenza come il management di Twitter non sia in grado, nella propria autonomia, di spingere i prezzi delle azioni al livello della sua offerta.

La proposta di Musk è stata accolta con molto scetticismo a Wall Street perché, sebbene abbia detto che la sua offerta fosse la «migliore e definitiva», mancava qualsiasi dettaglio sul finanziamento. Anche se Elon Musk è la persona più ricca del mondo, gran parte della sua fortuna è legata alle azioni di Tesla. Per questo poi l’imprenditore ha fatto sapere di aver messo d’accordo Morgan Stanley e altri finanziatori che stavano offrendo $13 miliardi di finanziamento del debito più altri $12,5 miliardi di prestiti contro il suo stock di Tesla, oltre che a impegnarsi a contribuire con altri 21 miliardi di dollari attraverso finanziamenti azionari.

elon-musk-twitter

Degli analisti hanno fatto sapere che il consiglio di amministrazione di Twitter non può rifiutare l’offerta di Elon Musk senza prima presentare un’alternativa agli azionisti, e sembra che al momento non ci sia alcuna offerta diversa, per cui per questo motivo si ritiene che ormai sia questione di pochissimo tempo prima che il papà della Tesla diventi anche il papà adottivo di Twitter. I rappresentati del social comunque si sono rifiutati di rispondere. Intanto, invece, su Twitter i commenti degli utenti sono diversi:

Aggiornamento: Twitter è ufficialmente di Elon Musk

Sembra proprio che Twitter abbia ufficialmente accettato l’accordo con Elon Musk, che quindi è divenuto il proprietario di una delle piattaforme social più popolari in tutto il mondo. In un comunicato stampa l’imprenditore ha detto che renderà il social «migliore che mai», «migliorando il prodotto con nuove funzionalità, rendendo aperto l’algoritmo, eliminando i bot e verificando l’identità di tutti gli utenti». Intanto, però, gli utenti cominciano a scappare, e molti pensano di emigrare su Tumblr.

close

Non perderti le nostre news!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.