Elon Musk: la SEC lo accusa di non rispettare la legge e gli accordi

Condividi

Ormai lo abbiamo visto più volte: se Elon Musk vuole dire qualcosa, lo dice e si prende le conseguenze. Che siano far salire o crollare le cripto valute o che sia sminuire chiunque utilizzi i pronomi in bio. Tuttavia, questa volta, la Borsa valori statunitense, conosciuta come SEC, ha deciso di non fargliela passare liscia, poiché si sono stufati di vederlo abusare della sua posizione (che lui conosce molto bene) per alterare, non di poco, il mercato.

elon-musk-sec
Fonte: Twitter

Che Elon Musk sia uno che vive senza regole e un po’ fregandosene di quel che pensano gli altri, lo avremmo dovuto immaginare dal nome che ha dato al figlio, X Æ A-12. Tuttavia, a volte anche a lui toccano delle conseguenze, e infatti, come ha riportato WSJ, la SEC ha denunciato che il CEO di Tesla ha violato due volte le policy del tribunale che aveva stabilito che, prima di essere pubblicati, i suoi tweet dovrebbero essere approvati da avvocati aziendali.

Tesla e la Securities and Exchange Commission hanno stabilito un’azione esecutiva nel 2018 sostenendo che Elon Musk aveva commesso una frode twittando su una eventuale acquisizione della sua azienda. Il papà della Tesla ha pagato 20 milioni di dollari per risolvere il caso (insieme anche a Tesla) e ha accettato di far controllare i suoi post pubblici sui social media da avvocati Tesla. Ma sembra che questo non sia stato rispettato.

Elon Musk e il problema con la Sec

elon-musk-sec
Fonte: Pinterest

Nel 2019 e nel 2020 la Sec ha avuto una corrispondenza con Tesla, in cui si lamentava di alcuni tweet di Elon Musk: sembrerebbe infatti che l’uomo in quell’occasione avesse scritto sui volumi di produzione dei pannelli solari di Tesla e sui loro pezzi in borsa, ma non aveva ricevuto la pre-approvazione dagli avvocati di Tesla. Questo, sottolinea WSJ, mette anche in evidenzia l’evidente tenisone fra l’ente di controllo aziendale e Musk, che tra l’altro aveva anche pubblicamente deriso la Sec.

Quindi, nel 2018 a Elon Musk viene stabilito l’obbligo di avere dei baby sitter che controllino i suoi post prima di pubblicarli. Nel 2019 e nel 2020 la Sec si continua a lamentare di come gli avvocati dell’azienda non stiano facendo il proprio lavoro poiché i tweet di Musk continuano a essere pubblicati senza alcuna supervisione, affermando che l’azienda non riesca «ad applicare queste procedure e controlli nonostante le ripetute violazioni da parte di Mr. Musk».

elon-musk-sec
Fonte: Pinterest

«Tesla ha abdicato ai doveri richiesti da un ordine del tribunale», leggiamo in una lettera firmata da Steven Buchholz, alto funzionario della Sec. Sottolineano anche che «di fronte ai ripetuti rifiuti di Mr. Musk di inviare le sue comunicazioni scritte su Twitter a Tesla per la pre-approvazione, siamo molto preoccupati per le ripetute determinazioni di Tesla che non ci siano state violazioni di policy a causa di presunte carve-out». E Tesla cos’ha da dire?

L’avvocato esterno di Tesla ha risposto che twittare sul prezzo delle azioni di Tesla non era incluso in alcun accorto e soprattutto che la Sec voleva «molestare Tesla e mettere a tacere Elon Musk» con indagini che «si sovrapponevano all’infinito». «La natura seriale di queste indagini ci lascia gravemente preoccupati che la Sec stia prendendo di mira Mr. Musk per uno scopo improprio», ha detto Alex Spiro. La borsa valori statunitense ha allora fatto sapere che speravano di risolvere i disaccorti senza andare in tribunale, ma sembra che gli avvocati di Tesla si siano rifiutati di sostenere un dialogo sui tweet di Elon.

«Esortiamo la società a riconsiderare le sue posizioni in materia agendo per attuare e applicare i controlli e le procedure di divulgazione… per prevenire ulteriori danni agli azionisti», scrivono ancora in una lettera. E voi cosa ne pensate di questa situazione? Elon Musk deve essere libero di esprimersi e cambiare il mercato come vuole, o dovrebbe un po’ moderarsi?

Autore

  • Giulia, 22 anni, blogger. Amo scrivere, leggere, guardare serie tv e anime, i gatti e seguire le giuste polemiche. Instagram: @murderskitty

close

Non perderti le nostre news!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Previous post Pride month giugno 2021: i colori della libertà
Next post X-Factor: la musica non ha genere