Trump loda Putin e attacca Biden

Condividi

Con una situazione in Ucraina tanto delicata in cui non riusciamo a comprendere se gli Stati Uniti stiano esagerando parlando di terza guerra mondiale o se, semplicemente, la Russia sia molto brava a fingere di non voler attaccare e di, invece, voler la pace e la protezione dei cittadini ucraini, entra in scena Donald Trump, ex presidente degli Stati Uniti d’America che proprio di recente ha lanciato il suo social network in cui poter esprimere la propria verità, tanto che si chiama proprio: Truth.

donald-trump-putin-biden-ucraina
US President Donald Trump (L) chats with Russia’s President Vladimir Putin as they attend the APEC Economic Leaders’ Meeting, part of the Asia-Pacific Economic Cooperation (APEC) leaders’ summit in the central Vietnamese city of Danang on November 11, 2017. / AFP PHOTO / SPUTNIK / Mikhail KLIMENTYEV (Photo credit should read MIKHAIL KLIMENTYEV/AFP/Getty Images)

C’è stato un periodo dello scorso anno in cui non facevamo che parlare di Donald Trump. Donald Trump e i complotti, Donald Trump e le elezioni rubate, Donald Trump e l’assalto al Congresso, Donald Trump e il suo nuovo social,… Poi, però, è quasi sparito, e infatti ci sembrava molto strano che non avesse ancora sfruttato quest’occasione succulenta in cui tutti commentano l’operato di Biden, gli Stati Uniti, la Russia e l’Ucraina, per criticare il suo rivale che lo ha sconfitto nelle scorse elezioni.

Detto fatto, però, perché in uno show radiofonico Donald Trump ha avuto l’occasione di lodare il suo amico Vladimir Putin, che, ricordiamolo, al di là di quello che sta vivendo l’Ucraina, è pur sempre un dittatore omofobo che ha affermato che finché ci sarà lui al potere le persone omosessuale non potranno sposarsi e che ha persino cambiato la Costituzione per far sì che questo non avvenga. Lo ricordiamo a Donald Trump, come anche a Matteo Salvini che è un grande fanboy di entrambi.

Zero. Le parole, i post, i comunicati di Matteo Salvini sull’annessione del Donbass da parte della Russia sono stati…

Pubblicato da Pasquale Videtta su Martedì 22 febbraio 2022

Donald Trump su Putin e Biden

«Conosco molto bene Vladimir Putin e con l’amministrazione Trump non avrebbe mai fatto quello che sta facendo ora, assolutamente no!», ha detto Donald Trump intervistato in un programma radiofonico. Ovviamente non ci viene difficile da credere considerando che i due davvero erano in ottimi rapporti, probabilmente perché entrambi sono due omofobi e razzisti che vogliono rendere migliore il proprio paese eliminando le minoranze e l’opposizione.

donald-trump-putin-biden-ucraina

Insomma, l’ex presidente d’America aveva un buon rapporto con il russo a differenza del suo successore, tanto che ha affermato che «se la crisi fosse stata gestita correttamente, non c’era assolutamente motivo per cui si verificasse la situazione in atto». Da una parte quindi abbiamo un Donald che attacca il suo paese, dall’altra un Biden che invece pensa che stia per scoppiare la terza guerra mondiale a causa della Russia che cerca un casus belli per invadere l’Ucraina.

Continua l’ex presidente: «Questo è un genio. Putin dichiara che una grande porzione dell’Ucraina indipendente. Mi sono detto: “Quanto è intelligente?”. Ma non finisce qua, entrerà e farà il peacekeeper. È la forza di pace più forte che abbia mai visto. C’erano più carri armati di quanti ne abbia mai visti e sai qual è stata la risposta di Biden? Non c’è stata risposta e tutto ciò è molto triste». Queste parole sono state pronunciate al The Clay Travis & Buck Sexton Show, programma radiofonico.

Ha concluso affermando che Putin «sta ottenendo ciò che ha sempre voluto» e sta anche divenendo «sempre più ricco» a causa dell’impennata dei prezzi del petrolio e del gas. Poi ha continuato con il solito complotto dei brogli elettorali con cui va avanti da almeno un anno: «Ciò che è andato storto è stata un’elezione truccata e se sta succedendo questo è perché è presente un uomo che non dovrebbe essere lì».

donald-trump-putin-biden-ucraina

Insomma, il tycoon ha approfittato di questa situazione per marciare e fare lo sciacallo, ancora una volta, sul fatto che lui non sia più Presidente d’America. Se si cerca la definizione di rancore sul dizionario, dovrebbero direttamente inserire la foto di Donald Trump.

close

Non perderti le nostre news!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.