Parliamo della Boiler Summer Cup

Condividi

Inizialmente avevamo deciso di non parlare della Boiler Summer Cup, in quanto più ne parli, più ragazzini decerebrati ne vengono a conoscenza, più ragazzine insicure non avranno voglia di uscire da casa. Ma ormai ne ha parlato persino la Repubblica, quindi parliamone. Parliamo di questa “sfida” ignorante che non ha niente a che fare con l’ironia, quindi non provate a buttarla sul “sOnO iRoNiCo“. Iconico, poi, come ci sia una categoria di persone che ritiene che le donne siano superficiali e vogliano uscire solo con i ragazzi in forma. Ma poi creano o sostengono una cosa del genere.

boiler-summer-cup
Un ragazzo che partecipa alla Boiler Summer Cup

Vi ricordate tutte quelle volte in cui abbiamo lodato la nuova generazione perché trova il coraggio di dire: no, questo non va bene e lotta finché non riesce a ottenere i propri obiettivi? Quella generazione che sembra più interessata alla politica e all’attualità rispetto a tutte le precedenti? Quella che sembra unita, tutti per uno e uno per tutti e tutte quelle cose che ci siamo voluti raccontare? Ebbene, se esiste questo lato perfetto degli adolescenti di oggi, c’è anche quello ignorante, che ha inventato la Boiler Summer Cup. Non vogliamo chiamarlo lato oscuro, ma proprio ignorante: perché ignorano il rispetto e la buona educazione.

Bullismo, cyberbullismo, body shaming, misoginia. Non sappiamo neanche quante cose ci siano di sbagliato nella Boiler Summer Cup. E ovviamente da dove è partita? Da TikTok. Immagina essere l’algoritmo di TikTok e mandare in tendenza un video che incita bullismo, cyberbullismo, body shaming e misoginia, e poi fare progetti con Fondazione Carolina. Vedi i maschietti tutti indignati se una ragazza dice di volere un ragazzo più alto di 1.75 (che è lo stesso discutibile, sia chiaro), e poi loro creano la Boiler Summer Cup, come se poi essere in sovrappeso significhi per forza dire “” a qualsiasi caso umano.

Il fatto di aver dovuto creare una Boiler Summer Cup per giustificare il non riuscire a conquistare una ragazza con la vostra personalità, cercando di puntare a ragazze più insicure che, secondo il piccolo cervello sottosviluppato che vi ritrovate, vi ringrazierebbero anche solo per guardarle, dimostra solo quanto il bisogno di apparire e di avere il sostegno “dei fra” sia l’unico modo per far sentire la vostra vita piena e appagata. Ma quando fra qualche settimana vi arriverà una denuncia per aver condiviso senza il consenso immagini con ragazze magari anche minorenni, come lo spiegherete a mammina e papino?

Boiler Summer Cup: cos’è?

Finita questa premessa dove ci sono anche troppi pochi insulti, parliamo della Boiler Summer Cup: cos’è? Com’è nata? Perché è nata? Qual è stata la reazione generale? Andiamo passo passo.

La Boiler Summer Cup è una challenge lanciata su TikTok che consiste nel registrarsi in discoteca mentre si balla o si fanno cose sconce con una ragazza in sovrappeso. Boiler, infatti, è un modo molto offensivo per descrivere una ragazza curvy o che soffre di obesità (ricordiamoci che obesità e anoressia sono due facce della stessa medaglia). Più pesa la tua vittima, più punti otterrai. Cosa te ne fai dei punti? Un drink o un ingresso gratis, perché alla fine nella loro vita non possono aspirare a nient’altro di più. I punti sono così suddivisi:

boiler-summer-cup

I decerebrati (scusate, non viene altro termine per chiamarli) la descrivono nei commenti come «la competizione più seguita dopo il super bowl», «è tipo l’hot girl summer maschile, consiste che i ragazzi guadagnano punti facendosi le ragazze brutte e grasse (da qui deriva il termine boiler)». E non pensate che siano in pochi a partecipare alla Boiler Summer Cup. Se su Twitter molti dei commenti sono negativi, su TikTok ci sono persino dei video dove si vedono ragazzi cominciare a ballare con delle ragazze in sovrappeso.

Da un certo verso ti vien voglia di sperare che la ragazza non veda mai il video in cui è vittima della Boiler Summer Cup perché ne resterebbe devastata. Dall’altra però vorresti proprio che qualcuno glielo mandi in modo che faccia ricordare per sempre a quel disadattato il primo e ultimo incontro ravvicinato con una donna, con una bella denuncia. Immagina essere un uomo, criticare le donne che sono andate dietro ai fratelli Bianchi, e poi sostenere la Boiler Summer Cup. Capiamo che la coerenza non è maschile, ma almeno un po’ di dignità? No?

La Boiler Summer Cup, quindi, è nata sui social. Una mente insicura convinta che tutte le donne curvy siano disperate come lui ha deciso di condividerla e TikTok, sempre quello che dovrebbe proteggere gli adolescenti, ha fatto il resto. In poco tempo è divenuto virale, c’è stato un grande passa parola e i misogini che oltre a non essere simpatici non sono neanche intelligenti, hanno cominciato a condividere i video. Perché l’hanno fatto? Semplicemente per apparire, per far parlar di sé, o semplicemente per giustificare il fatto di non riuscire neanche ad avvicinarsi a una ragazza che rispecchia lo stereotipo della bella ragazza, buttandosi su quelle che sono più insicure a causa della stessa società che ha creato questa sfida.

Come se non bastasse, poi, qualcuno ha persino pensato di coinvolgere nella Boiler Summer Cup anche le donne «non grasse», per fare loro violenza psicologica. Parlano di «normali» e «grassone», come se non fossero persone. Sarebbe facile dire: ma come sono stati educati? Ma il problema di questa generazione non sono solo i genitori che spesso sono assenti, è che la gran parte di loro è cresciuto sui social sin da quando era un bambino, venendo irrimediabilmente influenzato da una mentalità così tossica da non permettergli di comprendere cos’è giusto e cos’è sbagliato.

boiler-summer-cup

Sono persone che sono così ferite dal non riuscire a parlare con una donna nella vita reale che si inventano una Boiler Summer Cup per provare a perdere la verginità. Persone che nella vita non potranno essere altro che pidocchi, sempre a dover dipendere su qualcuno. Che sia la propria famiglia o i propri amici. Quelli senza alcuna personalità, che continueranno a essere dei signor nessuno per tutta la vita. Quelle ragazze, invece, quelle “boiler”, soffriranno, si riprenderanno e poi faranno partire una meravigliosa denuncia di massa. La dignità, cari ragazzi, è più importante del sostegno “dei fra“.

L’opinione su Twitter

Autore

close

Non perderti le nostre news!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.