Tag: bullismo

La mamma del “ragazzo con i pantaloni rosa”, suicidato a causa dell’omofobia, risponde a Pio e Amedeo
Vip news

La mamma del “ragazzo con i pantaloni rosa”, suicidato a causa dell’omofobia, risponde a Pio e Amedeo

Abbiamo già ampiamente parlato di Pio e Amedeo e del loro politicamente scorretto, ma torniamo a parlare del duo comico poiché Teresa Manes ha voluto rispondere al loro monologo. Chi utilizzava i social già nel 2012, si ricorderà del figlio di Teresa, di Andrea Spezzacatena conosciuto però come il ragazzo dai pantaloni rosa, che alla giovane età di 15 anni si è suicidato a causa di alcune "battute omofobe" dette dai compagni di scuola. Fonte: twitter Ieri abbiamo visto cosa Pietro Turano, vicepresidente di Arcigay Roma, pensa di Pio e Amedeo e del loro «fatevi una risata», ma oggi il tema è un po' più delicato. Perché quello che i sostenitori di Pio e Amedeo e Pio e Amedeo stessi non hanno compreso, è che ogni persona ha la propria sensibilità. Ci sono persone a cui non importa ess...
Verona, rider sfregiato da un 16enne per difendere una ragazza
News dal mondo

Verona, rider sfregiato da un 16enne per difendere una ragazza

Michele Dal Forno è lo studente-rider di 21 anni di cui oggi tutti stanno parlando, lodando il suo coraggio. Cos'ha fatto Michele? Michele non si è voltato dall'altra parte quando temeva che una ragazza avesse bisogno d'aiuto, e il suo chiedere se fosse tutto a posto, gli è costato 60 punti di sutura e una grande cicatrice sul volto. Ma lui ritiene che lo rifarebbe ancora una volta, poiché «è giusto intervenire». Il suo aggressore è un 16enne con già due denunce a carico, e che al momento è in carcere minorile, e continuerà a restarci. Fonte: instagram Era una serata tranquilla per Michele, studente di Verona che fa il rider per guadagnare dei soldi e mantenere i propri studi, quando ha visto una ragazza che conosce in compagnia di due ragazzini. Gli sembrava che la ragazza non fos...
Tiktok contro i commenti inappropriati: due nuove funzionalità in arrivo
Nerd stuff

Tiktok contro i commenti inappropriati: due nuove funzionalità in arrivo

Tiktok, social network frequentato soprattutto da ragazzini e ragazzine molto sensibile e che potrebbero quindi essere influenzati da ciò che leggono, ha ideato due nuove funzionalità per combattere commenti inappropriati e cyberbullismo che, sfortunatamente, sono all'ordine del giorno non solo su Tiktok ma anche su tutti gli altri social frequentati da ragazzi e non solo (spesso sono proprio gli adulti a essere i cyberbulli). Photo by cottonbro on Pexels.com Dopo i terribili eventi di cui Tiktok è stato il background, le menti dietro a uno dei social più utilizzati del momento hanno cominciato a pensare a dei modi per rendere più sicuro e meno toxic la loro applicazione. Dopo che il garante della privacy li ha portati a richiedere una verifica dell'identità a tutti gli utenti iscri...
Giornata mondiale contro il bullismo: oggi come ogni giorno
Opinioni attuali

Giornata mondiale contro il bullismo: oggi come ogni giorno

Il 7 febbraio è la giornata mondiale contro il bullismo e il cyberbullismo, e noi vogliamo dedicare una riflessione a questo argomento. Non sarà una pseudo guida su come affrontarlo (anche perché lo abbiamo già fatto lo scorso anno), ma sarà più un modo per empatizzare, per far comprendere alle persone che non ne hanno mai sofferto che è una cosa seria, il bullismo come il cyberbullismo. E ti può segnare, anche permanentemente. Molto spesso sentiamo dire che ormai, nel mondo del politically correct, il bullismo e il cyberbullismo non esistono più. Poi leggiamo online di una bambina di 13 anni viene picchiata da un gruppo di coetanei, leggiamo che non vuole più tornare a scuola perché ha paura e si vergogna (lei che non ha letteralmente fatto nulla), leggiamo che quel gruppo ha regis...
13enne picchiata da un branco di coetanei, che condividono il post sui social
News dal mondo, Vip news

13enne picchiata da un branco di coetanei, che condividono il post sui social

Siamo nel 2021, nel XXI secolo, e ancora ci tocca riportare e leggere notizie simili. Il bullismo è un problema da sempre, forse è una di quelle cose che sono rimaste con il tempo. Persone che si ritengono superiori e si approcciano con violenza, psicologica e soprattutto fisica. Quest'ultimo caso, purtroppo, è quello che ha dovuto subire la povera 13enne fiorentina, picchiata da un branco di coetanei, filmata mentre soffriva e, come se non bastasse, quel video e quelle foto sono anche state diffuse, come se fosse solo un gioco. Ho utilizzato il termine branco per descrivere quei ragazzini che hanno picchiato la 13enne, sette contro una, e non è stato un caso. Ho scelto proprio branco perché, con branco, si intende un gruppo di animali della stessa specie e, perdonatemi, ma a 13 e 1...
16enne scappa da casa con un’amica conosciuta su Tiktok (che noi conosciamo già)
News dal mondo

16enne scappa da casa con un’amica conosciuta su Tiktok (che noi conosciamo già)

Tiktok di nuovo nel mirino dei media: dopo, secondo alcune ipotesi azzardate dalle testate, aver portato al suicidio con una challenge mortale una bambina di 10 anni, ha permesso a una 16enne, Selena Jennifer Castillo, di conoscere la ragazza, sua coetanea, con cui sarebbe scappata il 16 gennaio, giorno in cui ha lasciato un biglietto alla madre, una chiamata al fratello. Non si avrebbero più sue notizie da quel giorno, sebbene stia continuando a caricare dei brevi video sul social tramite il tablet del fratello. «Mami scusami, ma non mi sento tanto bene. Starò bene o da papi o da un’amica. Appena trovo un telefono ti chiamo. Scusami, ti amo», ha scritto la 16enne alla madre su un bigliettino, per poi sparire. Il padre, a "La Nazione", ha raccontato che «sabato ha telefonato al frat...
Denis Dosio vittima di bodyshaming su Tiktok: la risposta
Vip news, Opinioni attuali

Denis Dosio vittima di bodyshaming su Tiktok: la risposta

Da quando ha partecipato a Grande Fratello, in molti abbiamo rivalutato il personaggio di Denis Dosio. Lo abbiamo difeso, ci ha dato qualcosa e continua a dare uno schiaffo in faccia virtuale a tante persone, in particolare ai cosiddetti paladini della body positivity. Ve la ricordate la storiella dei vasetti durante la quarantena, quando i bassi e pelati erano ritenuti casi umani? Ancora una volta, in molti dimostrano di sostenere la bellezza di qualsiasi corpo, solo se il corpo è femminile. Sì, il corpo femminile è bello sempre. È bello con qualche chilo in più, è bello con le smagliature, è bello con i rotoli di ciccia, è bello con la cellulite. È bello quando è al naturale e quando ci sono dei ritocchini. Ma lo stesso vale per il corpo maschile. Non è che se un uomo ha un po' di...
Mistero sulla morte di Tiziana Cantone: si è davvero suicidata?
News dal mondo

Mistero sulla morte di Tiziana Cantone: si è davvero suicidata?

Sono ormai passati quattro anni da quando Tiziana Cantone, a causa del revenge porn e del conseguente odio che stava ricevendo online e nella sua vita reale, si è tolta la vita, ma ci sono ancora dei dubbi sul suo caso. In primis: perché il suo iPad e il suo smartphone sembrano essere completamente ripuliti, come se non li avesse mai usati? In secundis: come ha fatto una pashmina a creare un solco di 2.5 cm sul suo collo? La madre chiede che sia riesumata per procedere con un'autopsia. Quello che è successo a Tiziana Cantone si sarebbe potuto evitare. Si sarebbe potuto evitare con una mentalità superiore, con più consapevolezza (se fosse successo oggi le persone non avrebbero reagito così) di chi è la vittima, con la legge sul revenge porn che oggi abbiamo ma che 4 anni fa era solo un'u...
Maestra di Torino: come si sono comportate le sue colleghe
News dal mondo

Maestra di Torino: come si sono comportate le sue colleghe

Abbiamo già parlato di quello che ha dovuto subire la maestra dell'asilo, la giovane donna che è stata vittima di revenge porn e che invece che essere protetta sul posto dove lavora, è stata invitata a licenziarsi perché, beh, bisogna pensare al nome della scuola, non alla vita e alla carriera di una 22enne che era l'unica vittima della vicenda. Riguardo ciò, ci sono delle news, che non migliorano la situazione per la preside della scuola. Siamo nel 2020 e forse ci aspettiamo che le persone siano sensibili, empatiche o comunque informate e aperte di mente. Ci aspettiamo che se una ragazza si fida di un uomo e gira un filmino a luci rosse con lui, se gli manda delle foto o se le fa scattare, quelle foto, in primis, rimangono sul cellulare e, se non rimangono, la colpa è solo ed esclusiva...
Ex concorrente di Amici processato per bodyshaming e cyberbullismo
Vip news

Ex concorrente di Amici processato per bodyshaming e cyberbullismo

Chi ha seguito la vicenda di Daniel Cosmic durante la quarantena, si ricorderà dell'ex concorrente di Amici che ha fatto bodyshaming e cyberbullismo a una sua fan durante una diretta streaming, persino davanti alla sua sorellina. Ovviamente la vicenda era stata subito al centro delle attenzioni sui social e l'hashtag #DanielCosmicIsOverParty è subito salito in tendenza su Twitter. Ora, dopo mesi, sappiamo che il rapper dovrà rispondere delle sue azioni. Prima però di arrivare al punto del discorso, partiamo dal principio, da quello che, in quell'aprile colpito da Covid-19, in cui tutti eravamo chiusi in casa e in cui i cantanti, gli influencer e i vip intrattenevano i fan con delle dirette su Instagram, è successo alla ragazzina che, invece di essere emozionata per fare la videochiamata c...
Come reagire ai commenti degli haters
Consigli

Come reagire ai commenti degli haters

Abbiamo già ampliamente scritto in altri articoli di come i social abbiano, da una parte, migliorato la vita delle persone, poiché non solo si sono creati nuovi mestieri come quello dell'influencer o ci hanno permesso di stare in contatto in maniera immediata con persone che vivono dall'altra parte del mondo, ma dall'altra sono anche negativi per la nascita di haters e cyberbullismo. Gli haters, chi sono? Se pensiamo a queste figure ci vengono subito in mente le persone alternative che creavano pagine su Facebook contro alcuni cantanti, che fossero i One Direction o Justin Bieber, in modo da prendere in giro i cantanti e i loro fandom. Potremmo fermarci a questo, ma non è così, perché, con lo sviluppo e l'aumento dei social, il virus dell'hating si è propagato in più piattaforme. Ci so...
Noi, i perdigiorno dei tempi moderni
Opinioni attuali

Noi, i perdigiorno dei tempi moderni

Quante volte sul web ci è capitato di essere denominati perdigiorno? Magari perché postiamo qualche storia su Instagram per informare la gente di quel che succede nel mondo, visto che ormai sul TG si ascoltano più notizie di calcio o di gossip, invece che quelle di una bambina uccisa, stuprata e bruciata, o ci mettiamo a ballare davanti un telefono per essere qualcuno con Tiktok, per cercare in qualche modo di realizzare i nostri sogni in una società che ci dice un grande, grosso, sonoro "no" a qualsiasi idea riusciamo a partorire. Se la risposta a questa domanda è tante volte, allora sei nel posto giusto, perché questo articolo è dedicato proprio a te, mio caro perdigiorno dei tempi moderni. A te che ti sei dovuto creare un lavoro online per non essere un perdigiorno ma non sei riuscito ...
Curiosità

10 settembre, giornata per la prevenzione del suicidio: chi ti sta intorno è felice?

«Ogni anno 800,000 persone si suicidano e circa 20 milioni tentano il suicidio», così si legge sul sito dell'Onu Italia, ed è per quelle persone, che siano amici, fidanzati, parenti o semplicemente sconosciuti, che è stato scelto il 10 settembre come giornata per la prevenzione del suicidio, in cui più di 100 paesi organizzeranno degli eventi per cercare di sensibilizzare. Tuttavia, bisognerebbe sensibilizzare sulla prevenzione del suicidio, ogni giorno, perché non importa se le persone che vediamo intorno sono sorridenti, sembrano allegre, sembrano avere una vita perfetta, noi non possiamo sapere se lo siano effettivamente, o se stiano solamente fingendo. Spesso si mente per evitare domande, altre volte perché ci si vergogna di ciò che si prova, altre ancora perché si ha paura di venire ...
Consigli

Come affrontare il bullismo: consigli morali per sopravvivere alla scuola

Tante volte nel corso della nostra vita può capitare di essere presi di mira da una o più persone, di ritenerci inferiori a qualcuno e, di conseguenza, di lasciarci trattare in un modo completamente sbagliato e che ci fa star male, di accettare qualsiasi cosa pur di non peggiorare la situazione, in altre parole: di essere vittime di bullismo e/o di cyberbullismo. Bene, dobbiamo far sì che queste parti della nostra vita vengano del tutto debellate, non solo perché, quando sei vittima di bullismo, ti segna per tutta la vita (sia in modo positivo che in modo negativo), ma anche e soprattutto perché ci sono persone che, ai bulli, non riescono a sopravvivere. Per questo ho scelto questo argomento per inaugurare una nuova, informale, categoria del mio blog, dove troverete tanti consigli e dell...