#90 – Riviviamo i classici della nostra adolescenza: diversi personaggi di Orange is the new black

Condividi

Bentornati in un nuovo episodio di Riviviamo i classici della nostra adolescenza. In onore del Pride Month che si celebra a giugno, abbiamo deciso di dedicare questo mese proprio a dei personaggi LGBT della nostra adolescenza. La scorsa settimana abbiamo iniziato con Ian e Mickey di Shameless, oggi vedremo diversi personaggi di Orange is the new black, mentre nelle prossime settimane vedremo alcuni personaggi di Glee e, infine, di Sense8, che è la meno famosa fra queste serie ma che, se non l’avete ancora vista, dovete recuperarla a tutti i costi. Ovviamente non tratteremo delle serie elencate, bensì solo dei personaggi LGBT.

orange-is-the-new-black-lgbt
Orange is the new black

Giugno è il pride month, e l’Italia si colora di arcobaleno e amore. La data esatta è il 28 giugno, per ricordare quando in questa data nel 1969 ci furono tantissimi arresti nel Greenwich Village, in un bar storico per le battaglie per i diritti LGBT. In quel momento scoppiò una vera e propria rivolta, e per sei giorni gli attivisti e non solo si opposero alle forze dell’ordine. Fra loro si distinsero Marsha P. Johnson e Sylvia Rivera, divenute simboli della lotta contro la discriminazione omotransfobica.

In Italia, in questo mese, gli eventi saranno tanti, e diremmo anche finalmente, dopo due tristi anni di pandemia. Ma nel 2022 «finalmente torniamo a marciare come un paio di anni fa, divertirci e lottare per i diritti di tutta la comunità LGBTQ+», hanno detto gli organizzatori. Si partirà domani, 4 giugno, con sei Pride a Cremona, Torre Annunziata, Pavia, Bergamo, Monza e Cuneo, e poi il 24 settembre sarà Aosta a chiudere la stagione.

Orange is the new black LGBT: i diversi personaggi

A essere onesti abbiamo in diverse occasioni parlato di Orange is the new black, e non ci fermeremo! In questa serie Netflix è presente un’elevata quantità di personaggi LGBT, ma non solo! Perché anche diversi membri del cast fanno parte della community, come ad esempio la meravigliosa e talentuosa Laverne Cox, prima donna trans a diventare una Barbie ma anche prima donna trans a essere sulla copertina del Time! Insomma, è una soddisfazione dopo l’altra per la rappresentanza transgender.

Orange is the new black parla davvero di tantissimi temi, abbiamo persino quella scena con Poussey che poi abbiamo, tragicamente, rivisto nella vita reale con George Floyd. Immagini forti e da brividi, che ti restano dentro. Ma soprattutto, ci sono molti personaggi LGBT, e sono loro che oggi vogliamo ricordare. Probabilmente non sarà possibile ricordarli tutti, ma noi ci proveremo, iniziando proprio da Sophia Burset!

  1. Sophia Burset: Sophia è una donna trans molto amichevole che trova gioia dal suo lavoro nel salone. Le attività legate alla bellezza sembrano essere il modo principale in cui passa il suo tempo in prigione. Nel corso delle varie stagioni vediamo anche le difficoltà di una donna trans, che deve prendere medicine per la transizione, in carcere;
  2. Alex Vause: Alex è sarcastica, manipolatrice e molto intelligente. È la moglie della protagonista di Orange is the new black, Piper Chapman, uno dei personaggi principali e anche più amati dal fandom. Forte, astuta, poche volte si dimostra debole e, se lo fa, è solo con le persone di cui si fida di più;
  3. Piper Chapman: quando conosciamo Piper in Orange is the new black, è eterosessuale, sposata con un uomo, ma piano piano scopriamo la sua storia d’amore con Alex, anche motivo per cui è finita il prigione. La vediamo inizialmente molto innocente, ci fa quasi pena, ma poi si rivela crudele, viziata e anche manipolatrice. Nel corso della stagione ha diverse relazioni con più donne, ma alla fine si sposa con Alex;
  4. Nicky Nichols: qualcuno non ha una crush per Nicky? Simpatica, sarcastica, intelligente, gentile, saggia, ma la sua personalità si nota con l’amore che prova nei confronti di Lorna ma anche di Red, con cui ha un amore un po’ più materno;
  5. Poussey Washington: per Poussey abbiamo tutti pianto, non mentite. Anche lei intelligente ma soprattutto premurosa, credeva nei suoi valori, era divertente e cercava di evitare sempre la violenza. E poi sappiamo tutti com’è finita;
  6. Suzanne Warren: infine, l’ultimo personaggio di Orange is the new black di cui voglio parlare è “occhi pazzi“, molto sensibile ed emotiva, ma anche incompresa. In molti la ritengono stupida o pazza, ma in realtà solo le persone che le sono vicine capiscono la sua intelligenza e il suo modo di essere, un po’ fuori dal comune.
close

Non perderti le nostre news!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.