Eurovision 2022: squalificato il cantante israeliano?

Condividi

Sembrerebbe che Michael Ben David, cantante che rappresenta Israele all’Eurovision, sia stato squalificato dall’edizione del 2022 in quanto la sua esuberanza non è piaciuta molto all’organizzazione dell’European broadcaster union, cioè l’ente che c’è dietro questa manifestazione. Cos’ha fatto?

israele-squalificato-eurovision

Semplicemente, al termine di tutte le esibizioni, durante le votazioni che quindi erano ancora in corso, è andato dai tre conduttori, Mika, Alessandro Cattelan e Laura Pausini e ha dato un bacio sulla guancia ad Alessandro Cattelan, infrangendo il regolamento del Contest e quindi portandolo alla squalifica. Comunque, non era riuscito a qualificarsi per la finale, quindi questo non dovrebbe fare troppa differenza.

Il conduttore, intanto, ha spiegato che per lui quel bacio non è stato un problema: «il bacio è stato ok, è un ragazzo che era lì per cantare e divertirsi ma davvero nessun problema». Laura Pausini conferma: «è stata un’incursione allegra e divertente, lui è un ragazzo fantastico». Tuttavia, non sono i conduttori a prendere queste decisioni.

Nonostante ciò, comunque, sul sito dell’Eurovision questa notizia non è stata riportata, né lo troviamo sui profili social, per cui quando dovesse essere confermata (è stata comunque condivisa dalla Rai e da altre testate online), aggiorneremo l’articolo.

Eurovision: smentita la squalifica

Possiamo chiarire che Israele non è stato squalificato dall’Eurovision Song Contest; non si è qualificato dalle semifinali e quindi non si esibirà nella Grand Final. C’è stato un malinteso durante la conferenza stampa di ieri (13 maggio) dei conduttori dell’Eurovision Song Contest. Un giornalista ha posto una domanda riferita a Michael Ben David e ha usato il termine “squalificato”, mentre intendeva dire che Michael Ben David non si era qualificato per la finale. I conduttori hanno comprensibilmente frainteso la domanda e quindi la notizia è stata riportata come tale.

EBU (European Broadcasting Union)

Potrebbe interessarvi:
Palestina: la guerra senza fine
Palestina: la guerra contro cui in pochi si schierano
Shireen Abu Akleh: la giornalista di Al Jazeera “uccisa a sangue freddo” da Israele

Autore

close

Non perderti le nostre news!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.