Greenroom: Spotify inaugura il rivale di Clubhouse

Condividi

Le persone si sono già dimenticate di Clubhouse (probabilmente quando sarà disponibile anche per Android potrebbe di nuovo avere un po’ di utenti in più), ma Spotify ha deciso di lanciare Greenroom, il primo rivale di Clubhouse e che sarà disponibile anche per Android, quindi questo lo fa partire già con un po’ di vantaggio. Ma cosa c’entra Spotify, che è un’applicazione per ascoltare musica, con un social network? Vediamolo insieme.

greenroom-spotify
Fonte: Greenroom

Di Clubhouse vi abbiamo parlato più volte, sia quando ha ricevuto la benedizione di Elon Musk, che quando quest’ultimo ha invitato niente di meno che il Presidente Putin ad avere una discussione insieme sul social, ma anche quando Tommaso Zorzi si è iscritto facendo completamente impazzire il web. La notizia più attesa, però, è quella che ci dice che il social è finalmente disponibile per Android, tuttavia per ora è ancora solo un progetto sebbene ancora non si abbia una data precisa.

Per chi si fosse perso qualche passaggio, vi ricordiamo cos’è Clubhouse molto brevemente (trovate più informazioni qui): è una sorta di distributore di podcast, poiché sono contenuti solamente degli audio. Al momento è disponibile solo per gli iPhone, e bisogna anche avere almeno 18 anni per iscrivervi. Proprio il fatto che sia un distributore di podcast, non ci fa storcere il naso al fatto che Spotify abbia lanciato Greenroom, considerando che sull’app di musica già da tempo ci sono i podcast.

Greenroom: come funziona?

Inizia tutto quando a marzo Spotify ha acquisito Betty Labs, ovvero i creatori di Locker Room, un’applicazione live audio che coinvolgeva gli appassionati di sport. Da quel momento, «abbiamo segnato l’aggiunta di audio dal vivo come parte dell’ecosistema Spotify». L’azienda spiega che «questa mossa offre un’altra opportunità per i creatori di tutti i tipi di connettersi con i loro fan in modo più profondo e significativo», e in effetti pensate a quanto sarebbe bello per un artista fare delle live in cui parlare con i propri fans. Se solo non esistessero già altri social come Instagram, Twitch o Youtube.

«Da quando abbiamo introdotto l’applicazione Locker Room, abbiamo lavorato per espandere le sue capacità, con l’obiettivo di creare un’esperienza audio dal vivo che delizierà i creatori e gli ascoltatori di tutto il mondo. E volevamo farlo con un twist Spotify che funzionava come estensione dell’app già amata da 356 milioni di ascoltatori. Ecco perché l’abbiamo ribattezzata “Spotify Greenroom”, come il nostro fondatore e CEO, Daniel Ek, ha annunciato in un episodio del podcast di Spotify: For the Record», scrivono sulla newsroom.

Ma vediamo i dettagli di Greenroom, che sarà disponibile sia su iOS che su Android in più di 135 markets in tutto il mondo:

  • Nuova app branding (aka Greenroom) e un nuovo look generale;
  • La possibilità per qualsiasi utente di ospitare o partecipare in live room;
  • Un modo per entrare in Greenroom utilizzando le informazioni di log-in di Spotify;
  • Una nuova esperienza di onboarding che mette gli interessi degli utenti al centro;
  • Capacità di registrazione per completare i contenuti on-demand con conversazioni in diretta;
  • Controlli chat per garantire la migliore esperienza possibile.

Ma non solo. Si potrà partecipare a un gruppo, cercare le future stanze ed unirsi a una stanza, oltre che, ovviamente, crearla. «L’offerta Greenroom continuerà ad evolversi man mano che sapremo di più su cosa vogliono creatori e ascoltatori dalla loro esperienza audio dal vivo. Porteremo anche nuova programmazione emozionante alla piattaforma che abbraccia musica, cultura, e argomenti di intrattenimento, oltre al contenuto sportivo per cui Locker Room è stato conosciuto».

In più verrà anche lanciato Spotify Creator Fund, «che aiuterà i creatori di audio dal vivo a monetizzare il loro lavoro. Chiunque sia interessato può iscriversi per saperne di più sulla partecipazione». Quest’ultima novità sarà disponibile entro la fine dell’estate 2021. E voi cosa pensate di Greenroom e di tutte le novità che Spotify sta introducendo?

Autore

  • Giulia, 22 anni, blogger. Amo scrivere, leggere, guardare serie tv e anime, i gatti e seguire le giuste polemiche. Instagram: @murderskitty

close

Non perderti le nostre news!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.