Giornata mondiale dei podcast: quali ascoltare su Spotify

Condividi

Oggi, 30 settembre, è la giornata mondiale dei podcast, un fenomeno che esiste dal 2000 ma che solo negli ultimi anni è divenuto popolare anche in Italia, soprattutto grazie all’implementazione della funzione su Spotify, piattaforma dove si può ascoltare musica gratuitamente e con nessun rivale sul campo. Ma cos’è un podcast?

Il podcast è nato all’inizio del 2000 grazie alla tecnologia RSS, che consiste nella sostituzione dei segnali elettromagnetici della radio dall’elaborazione in numeri del suono. Qualcosa di complesso da spiegare ma che, in parole semplici, consiste semplicemente nell’inserire dei file in un database, il “feed RSS“, che ogni volta che si vuole viene aggiornato con nuovi file.

Nel 2020, i podcast possono essere postati su diverse piattaforme, ma la più popolare è quella di Spotify, dove persone già popolari o chi è agli inizi, posta dei file audio in cui parla di ciò che preferisce: c’è chi parla di attualità, chi di true crime, chi sprona le persone a vivere al meglio, chi ancora parla di argomenti scientifici o letterali. Ce n’è davvero per tutto e trovarne uno adatto alle proprie necessità non è complesso.

In questo articolo parleremo proprio dei podcast popolari preferiti dallo staff di Cup of tea, quindi non i migliori presenti su Spotify o su altre piattaforme, ma quelli ritenuti interessanti e che ci sentiamo di consigliarvi. Sicuramente ci saranno podcast migliori o potrebbero non esserci i vostri preferiti, per cui non prendetela sul personale.

I podcast su Spotify

La piattaforma scelta è Spotify, quella più popolare e anche più semplice da usare. Infatti potrete sia cercare il podcast che magari avete trovato online oppure scoprirli tutti, divisi in diverse categorie, e scegliere voi stessi di cosa avete bisogno di ascoltare in quel momento.

Queste sono le categorie, che trovte nella sezione cerca cliccando su Podcast:

  • Classifiche podcast;
  • Storie;
  • Storie vere di crimini;
  • Notizie e politica;
  • Commedia;
  • Sport e divertimento;
  •  Cultura e società;
  • Formazione;
  • Lifestyle e salute;
  • Business e tecnologia;
  • Arti e intrattenimento;
  • Musica;
  • Giochi;
  • Bambini e famiglia.

Quindi, come potete vedere, ci sono davvero tante categorie e altrettanti podcast da poter scoprire, sia se siete appassionati di true crime che se volete qualcosa da far ascoltare al vostro bambino prima di farlo dormire.

Muschio Selvaggio

Muschio Selvaggio è il podcast di Fedez e Luis e tratta di «temi di cultura e società con ospiti diversi ad ogni puntata. È caratterizzato da momenti di approfondimento, serietà, gioco e imprevedibilità.»

Il primo podcast che vi proponiamo è quindi uno che tratta di attualità, senza però annoiarvi in alcun modo, quindi non pensate che sia una cosa tipo telegiornale che vi fa scendere il sonno. E, in realtà, conoscendo sia i personaggi di Fedez che di Luis (divenuto popolare su Youtube proprio grazie al suo essere fuori dai generi), dovreste sapere che la noi non può proprio essere una caratterista che si addice ai due.

Al momento le puntate sono 30 e, l’ultima, uscita il 28 settembre, tratta di transessualità. Gli ospiti sono persone importanti della società, da Chiara Ferragni a Mara Maionchi a Tedua e persino a Fiorello, quindi ce n’è davvero per tutti. Le puntate durano circa 40 minuti, ma ne vale assolutamente la pena.

podcast-giornata-mondiale

Traininpink Talks

«Vuoi iniziare ad allenarti e non sai da che parte cominciare? Sei appassionata di fitness e vorresti saperne di più? Lotti ogni giorno con il cibo e la tua immagine allo specchio? O vorresti semplicemente imparare ad amare il tuo corpo?», queste sono le informazioni del podcast di Carlotta Gagna, una ragazza senza filtri appassionata di fitness.

Ma non pensate che Carlotta, che Traininpink Talks, sia la solita ragazza che ti dice quali esercizi fare e basta, perché lei ti fa vedere la verità sul corpo, ti fa capire che avere la cellulite è normale, che non si può dimagrire solo una parte del corpo, che l’allenamento deve essere costante ma che non si deve rinunciare ai carboidrati.

Insomma, se avete bisogno di qualcuno che non vi sproni solo a migliorare voi stessi ma che vi dica anche le verità sul vostro corpo, Traininpink Talks fa per voi. I suoi podcast vanno dai 10 ai 30 minuti, per cui ascoltarli è molto piacevole.

podcast-giornata-mondiale

PowerPizza

Con PowerPizza passiamo al lato nerd dei podcast, presentato da Nicola Bernardini (Nick), Lorro e Simone Albrigi (Sio) che «parlano di cose che vedono, leggono e giocano! Un podcast di cultura pop senza un programma preciso né una precisa ragione, ma pieno di amicizia e parole buffe! Recensioni di film, libri, serie TV, videogiochi e musical con voti in fette di pizza!».

PowerPizza è quindi la parte nerd di ognuno di noi e che, con l’autunno, comincia a farsi viva anche in chi non si considera come tale. Copertina, una bella tazza di thè o di cioccolata calda e siede pronti per, prima, ascoltare i tre ragazzi e poi per seguire i loro consigli.

Non vedeteli solo come tre ragazzi che fanno recensioni, perché, ascoltandoli, vi affezionerete così tanto a loro e al loro carattere, alle loro battute e alla loro ironia, da quasi considerarli vostri amici. Anche loro, come Muschio Selvaggio, parlano per circa 40 minuti, ma non vi annoierete!

podcast-giornata-mondiale

Demoni Urbani

Se siete fan del true crime, delle storie inquietanti e sopratutto reali, dovete per forza ascoltare Demoni Urbani, che tratta proprio della nostra Italia. «Anche le più belle città italiano hanno un cuore di tenebra. In ogni puntata di questa serie, ideata da Simone Spoladori, Francesco Migliaccio racconta una storia criminale agghiacciante e sorprendente, tra le vie più suggestiche che accompagnano la nostra quotidianità.»

Chiaramente se per voi è facile spaventarvi, se siete già abbastanza fifoni, non vi conviene ascoltare queste parole basate su storie vere, a meno che non vogliate definitivamente chiudervi in casa e non uscire mai più (che, considerando come sta andando questo 2020, non è poi un’idea così cattiva).

Tuttavia, se siete fan del true crime e degli horror, Demoni Urbani è registrato per voi e magari potrebbe anche essere una sfida: chissà se riuscirete ancora a camminare per strada tranquilli. Gli episodi durano circa 30 minuti, quindi avrete tutto il tempo per tremare dalla paura.

podcast-giornata-mondiale

Breaking Italy

Ultimo ma non per importanza, Breaking Italy, show creato nel 2011 da Alessandro Masala (Shy) su Youtube e che, di recente, è divenuto anche un podcast su Spotify. Per chi conosce il canale Youtube non avrà dubbi sulla validità di Breaking Italy, ma per chi non lo conosce, vedremo di convincervi ad ascoltarlo.

Shy parla di attualità, di notizie di cronaca ma, soprattutto, di politica. Anche lui, come Muschio Selvaggio, invita nella sua trasmissione degli ospiti, che possono essere dei politici, dei divulgatori o anche degli youtuber. Le sue puntate sono molto più lunghe rispetto alle altre, infatti durano ben due ore.

Tuttavia, se volete informarvi in modo onesto e anche divertente sulle notizie che ci circondano, senza dover per forza cercare sul web, Breaking Italy fa per voi. Non ve ne pentirete!

podcast-giornata-mondiale

Questi erano i podcast consigliati da Cup of tea, se ne conoscete altri o volete far ascoltare il vostro, non esitate a farcelo sapere (su Twitter o su Instagram).

Autore

  • Giulia, 22 anni, blogger. Amo scrivere, leggere, guardare serie tv e anime, i gatti e seguire le giuste polemiche. Instagram: @murderskitty

close

Non perderti le nostre news!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Previous post Jonathan Galindo: un undicenne di Napoli è la sua ultima vittima
Next post Ottobre è il mese per la prevenzione contro il tumore al seno: le iniziative