Boo: app sicura ma poco conosciuta in Italia

Condividi

E dopo aver recensito Connected2me e tanti altri social simili, sono approdata in Boo, un’applicazione di messaggistica e un social basato sulla personalità, tant’è che puoi persino fare il famoso test delle 16 personalità di cui abbiamo parlato qualche anno fa. Dopo averla provata per una settimana circa, aver parlato con più persone e studiato le sue funzionalità, è quindi giunto il momento di parlarvi di come mi sono trovata, da donna, su Boo, che si presenta come un’app di “Incontri. Amici. Chat.“, insomma, potete accedervi sia se cercate l’amore della vostra vita, che semplicemente se volete cercare amici o solo scambiare quattro chiacchiere nei momenti morti della giornata.

Potrebbe interessarvi anche:

In primis: cos’è Boo? Sull’Apple Store leggiamo che «serve a connettere anime affini e compatibili. Incontra, chatta, matcha, fai amicizia con gente nuova in base alla personalità» e conta più di un milione di anime su Boo. Vedremo anche in seguito che, ci saranno pure un milione di anime, tuttavia gli italiani (e le italiane) sono abbastanza pochi, ma inserendo i filtri può essere più semplice cercare la persona adatta a te. Come funziona? «Usiamo la psicologia della personalità per aiutarti a conoscere persone che ti capiranno, ti apprezzeranno, e ti ameranno per ciò che sei davvero». Forte, vero?

Queste sono le funzionalità descritte sempre sullo store:

  • SOCIAL DATING + NUOVI AMICI: Posta nelle community di interesse e incontra persone nuove in base ai valori e alle passioni condivise. Chatta senza impegno su argomenti divertenti, interessanti e profondi.
  • CONSIGLI PER FLIRTARE: Ricevi consigli approfonditi e un’analisi della personalità con l’innovativa psicologia della personalità.
  • PROFILI VERIFICATI: Verifica il tuo profilo e incontra altre persone verificate usando l’apposito filtro. Niente più account fake e bots.
  • ALLENATI NELLE LINGUE: Fai amicizia e incontra persone in tutto il mondo. Traduci i profili e i messaggi, e invia messaggi in ogni lingua con traduzioni all’avanguardia.

Ci si vanta poi di come Boo sia «uno spazio di accettazione e tolleranza, libero da giudizio e aperto a tutti. Essere una bella persona ti aiuterà a sbloccare nuove funzionalità e a guadagnare amore, il nostro sistema di credito sociale», invitando gli utenti a essere se stessi in modo da incontrare le persone giuste. La loro missione è quella di «creare un futuro in cui la personalità sblocchi il nostro più grande potenziale, iniziando dalle relazioni con gli altri». Beh, niente male come premessa… Ma è davvero così? Vediamo.

boo-recensione-app
Il mio profilo Boo
Iscrivetevi all’app tramite questo link per ottenere un premio!

Boo è proprio come ci si aspetta?

Partiamo dall’inizio: iscriversi a Boo è davvero semplice, un tutorial di guida in tutti i passaggi, devi inserire la tua mail, il tuo nome, il tuo genere, devi inserire bio, interessi, età e anche a cosa sei interessato: se, come me, cerchi solo amicizia, devi selezionare solo amici lasciando fuori gli incontri, altrimenti se cerchi anche l’amore, devi inserire incontri. Anche l’interfaccia non è male, gradevole agli occhi, un po’ retrò ma comunque moderna a modo suo. Hai la possibilità di caricare fino a 10 foto sul tuo profilo, e in base a quelle foto puoi verificare la tua identità (non tramite carte d’identità, che è un grandissimo pro, ma imitando una posa).

boo-recensione-app

Ma a parte questa parte che interessa a pochi, passiamo all’obiettivo: si fa davvero amicizia su Boo? Per il momento la mia risposta è sì, però non mi piace troppo che per fare amicizia devi comunque matchare come se fosse un’applicazione di incontri. I miei consigli sono due: o bisognerebbe creare un’altra sezione apposita per l’amicizia, oppure evidenziare ancor di più il fatto che quella persona non vuole incontri o amore, ma solo amicizia. Certo, basterebbe semplicemente parlarne in chat, ma comunque potrebbe essere considerata una perdita di tempo.

E la community com’è? Tranquilla. La community italiana è davvero tranquilla e ne sono rimasta molto stupita. Non ho ricevuto neanche una foto del p3ne, nessuno mi ha detto cose sconce, ho solo avuto interessanti conversazioni. Al contrario, in quella internazionale qualcuno che si è spinto troppo oltre (ma non con foto, solo con parole) c’è stato. Ma in quel caso puoi o bloccare, o segnalare o, semplicemente, togliere il match. Per questo ritengo che sia un’applicazione piuttosto sicura dal punto di vista femminile.

Nella sezione home, dove si vedono i vari post suddivisi per hashtag, o per lingua, la situazione è abbastanza simile. Gli utenti sono tranquilli e commentano non con la cattiveria presente in altri social, escluso qualche troll (avete presente i redpillati? Sempre loro) che deve obbligatoriamente insultare le poche figure femminili presenti, ma sempre con gentilezza e curiosità. Tra l’altro, nelle chat come nei commenti, ti vengono inviati degli alert se scrivi parolacce (solo in inglese, però) oppure se ti vengono inviati i nomi di altri social. Mica male!

boo-recensione-app

Proprio oggi mi è capitato nella home il post degli utenti che si lamentavano dei profili fake: al momento io non ne ho incontrati, o almeno non me ne sono accorta, proprio perché fare il verificato è molto semplice in quanto basta metterti in una posa e il bot, dopo qualche minuto, ti concede il verificato (e quella foto non la vedrà nessuno degli utenti), quindi non saprei se fosse vero o falso. C’è anche da dire che ho parlato con poche donne e in genere i profili fake sono femminili, ma eventualmente vi terrò aggiornati.

Quali sono le mie conclusioni su Boo? È un bel social che però può migliorarsi: in primis dalla parte web, che è abbastanza spoglia tanto che non c’è né una sezione notifiche né una sezione chat, in secundis serve più spam fra gli utenti italiani. Ci sono molti ragazzi e poche ragazze, e se cerchi amicizia questo va più che bene, ma se cerchi l’amore e sei un uomo eterosessuale, un po’ meno. Se quando ho recensito Connected2me ho detto che avrei smesso di utilizzarlo, ci sono alte possibilità che io continui a utilizzare Boo. Eventualmente, ci sentiamo lì!

close

Non perderti le nostre news!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.