Whatsapp: arrivano i pagamenti con le criptovalute

Condividi

Ormai la gran parte delle persone ha capito che le criptovalute sono il futuro, e Whatsapp non vuole rimanere indietro. L’applicazione di messaggistica più utilizzata, infatti, ha deciso di cominciare a testare, con un numero molto limitato di utenti negli Stati Uniti, l’utilizzo di queste monete virtuali, usufruendo di Novi, il wallet digitale sviluppato da Meta, mentre i pagamenti avvengono in Pax Dollars, ovvero una criptovaluta con un valore ancorato a quello del dollaro.

whatsapp-criptovalute-pagamenti
Stephane Kasriel su Twitter

Le criptovalute sono sempre più popolari, in particolare fra i giovani. Negli scorsi mesi abbiamo parlato di come il Bitcoin fosse salito raggiungendo valori che non aveva mai toccato (abbiamo visto che una parte dei meriti per la crescita della moneta virtuale andasse anche allo stesso Elon Musk), ma allo stesso tempo poi qualche mese dopo è enormemente crollato, per poi risalire di nuovo. Insomma, è una scommessa. Proprio considerando questo grande interessamento alle monete virtuali, Elon Musk, una delle persone che più si interessa alle criptovalute, ha voluto lanciare un avvertimento.

Più volte, infatti, l’uomo più ricco al mondo, si è espresso a favore delle criptovalute e più volte i suoi commenti hanno cambiato il mercato delle monete virtuali. A febbraio, in un video, sottolineava le «buone possibilità che le criptovalute saranno la futura valuta della Terra» e in più ha ritenuto saggio per le persone investire i propri risparmi in criptovalute. Tuttavia, in un video postato su Twitter e su Youtube, ha anche invitato i suoi followers a essere prudenti.

Più nel dettaglio, ha affermato che: «Ci sono buone opportunità che le criptovalute diventino le monete del futuro sulla terra. Il punto è quale lo sarà, forse ne saranno diverse. Ma dovrebbe essere considerata speculazione a questo punto, quindi, non andate troppo lontano con la speculazione.» Anche in base all’opinione di Musk come di quella di tanti esperti del settore, Whatsapp ha deciso di fare questo investimento e di guardare al futuro.

Whatsapp si apre alle criptovalute

Viene lecito chiedersi: come funzionerà il pagamento in criptovalute? Secondo il sito di Novi, il pagamento sarà simile all’invio di qualsiasi allegato su Whatsapp. Si cliccherà quindi sulla graffetta che troviamo in basso a destra negli Android, o sull’icona + su iOS e poi, semplicemente, si selezionerà “pagamento” dal menu che compare. Non ci dovrebbero essere neanche essere delle commissioni aggiuntive per l’invio o la ricezione, tantomeno nessun limite alla frequenza con cui si può inviare o ricevere un pagamento.

whatsapp-criptovalute-pagamenti
Fonte: sito di Novi

Riguardo al wallet di Novi, non ci saranno neanche delle commissioni per poter mantenere il saldo nel conto, né per prelevarlo sul conto bancario. I pagamenti, tra l’altro, saranno trasferiti sul momento. Al momento Novi era disponibile negli USA e in Guatemala, ma da adesso solo gli abitanti degli Stati Uniti potranno usarlo su Whatsapp, mentre in Guatemala dovranno continuare con l’app. Le lingue in cui Novi è disponibile su Whatsapp, al momento, è inglese e spagnolo.

whatsapp-criptovalute-pagamenti
Fonte: sito di Novi

Il capo Novi di Meta fino allo scorso anno, David Marcus, disse che «Intendiamo lanciare Novi con Diem una volta ricevuta l’approvazione normativa», e ha anche definitivo il sistema «il miglior regalo d’addio della migliore squadra di sempre!», prima di lasciare l’azienda a fine dello scorso anno. Diem, per chi se lo chiedesse, dovrebbe essere la criptovaluta che un tempo era chiamata Libra, ma che poi ha cambiato nome dopo aver perso molti membri del suo team.

Stephane Kasriel, dirigente a capo del progetto ‘Novi’ di Meta, ha invece affermato: «Grazie a Novi mandare soldi ad amici e parenti oggi è semplice quanto inviare un messaggio». Insomma, è una novità non da poco, ma vedremo quanto tempo ci metterà ad arrivare in Italia, in modo che anche noi possiamo giudicarla e usufruirne.

Autore

  • Giulia, 23 anni, blogger. Amo scrivere, leggere, guardare serie tv e anime, i gatti e seguire le giuste polemiche. Instagram: @murderskitty

close

Non perderti le nostre news!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Previous post Zendaya sogna di dirigere un film con due protagoniste queer e nere
Next post The Ferragnez: recensione dei primi cinque episodi