Tag: usa

Mississippi: membro della Camera ritiene che una 12enne stuprata e incinta non dovrebbe abortire
News dal mondo

Mississippi: membro della Camera ritiene che una 12enne stuprata e incinta non dovrebbe abortire

Continua la discussione sull'aborto, ma non pensavamo di dover arrivare al punto di leggere che un Presidente possa arrivare al negare l'aborto a una bambina di 12 anni che è stata violentata e messa incinta dal padre. Sia chiaro che questa è stata un'ipotesi (ma un'altra che vedremo, non lo è), al momento non ci sono casi denunciati di 12enni incinta per mano del padre, tuttavia se dovessero esserci, il portavoce della Mississipi House proteggerebbe il feto e non la bambina che è già nata. Insomma, non è una novità: d'altronde continuano a votare per le armi legali nonostante le morti di tantissimi bambini e adolescenti. Perché ucciderli da feti se poi moriranno a scuola? Fonte foto: Daily Mail «La Costituzione non fa alcun riferimento all’aborto e nessun diritto del genere è impli...
Aborto USA: Google cancellerà la localizzazione delle donne che vanno alla clinica per l’intervento
News dal mondo

Aborto USA: Google cancellerà la localizzazione delle donne che vanno alla clinica per l’intervento

Jen Fitzpatrick, vicepresidente del gruppo californiano, ha annunciato che Google cancellerà la localizzazione delle donne che si recheranno nelle cliniche per ricorrere a un aborto. Dopo la decisione della Corte Suprema di rendere incostituzionale l'aborto, concedendo quindi a ogni Stato di scegliere se legale o no, diverse Big Tech si sono mosse per dare una mano ai cittadini per proteggere i loro diritti sul proprio corpo, e Google non è ovviamente da meno. «La Costituzione non fa alcun riferimento all’aborto e nessun diritto del genere è implicitamente protetto da alcuna disposizione costituzionale, inclusa quella su cui ora si basano principalmente i difensori di Roe e Casey: la Due Process Clause del quattordicesimo emendamento». «Quella disposizione è stata ritenuta garante ...
La Corte Suprema limita i poteri del governo per regolamentare le emissioni inquinanti
News dal mondo

La Corte Suprema limita i poteri del governo per regolamentare le emissioni inquinanti

Uno degli obiettivi annunciati da Biden all'inizio del suo mandato riguardava le politiche ambientali: il presidente si era impegnato a ridurre di almeno il 30% le emissioni di gas serra rispetto al 2005, tutto entro il 2030. Tuttavia, a causa di una decisione della Corte Suprema che limita i poteri dell'EPA, l'ente governativo che tutela l'ambiente e che ha il potere di regolamentare le emissioni inquinanti a livello federale, il suo obiettivo diventa sempre più irraggiungibile. La sentenza riguardava un’azione legale intentata dallo stato del West Virginia, che sosteneva che l’EPA non possedeva l’autorità di legiferare sul settore dell’energia nei singoli stati o sulle singole centrali. Fonte: APNews Dopo una catastrofica sentenza sull'aborto che ha fatto il giro del mondo, la Cor...
Aborto USA: le Big Tech supportano il diritto all’aborto
News dal mondo

Aborto USA: le Big Tech supportano il diritto all’aborto

Non facciamo che parlare di aborto, del diritto della donna ad abortire e scegliere sul proprio corpo, ma evidentemente non è abbastanza, perché continuiamo a leggere di persone contrarie all'aborto che vogliono imporre la propria idea. Se sei contrario all'aborto, non abortire. Ma non costringere nessuno a non farlo. Intanto, però, anche le Big Tech, come Apple, Meta, Microsoft, Google e tanti altri, stanno reagendo, dando il proprio supporto alle donne. Fonte foto: Twitter «La Costituzione non fa alcun riferimento all’aborto e nessun diritto del genere è implicitamente protetto da alcuna disposizione costituzionale, inclusa quella su cui ora si basano principalmente i difensori di Roe e Casey: la Due Process Clause del quattordicesimo emendamento». «Quella disposizione è stata rit...
Germania: eliminato il divieto di dare informazioni sull’aborto
Flash News, News dal mondo

Germania: eliminato il divieto di dare informazioni sull’aborto

Mentre negli Stati Uniti le donne e tutte le persone che hanno a cuore i loro diritti stanno lottando per far sì che la Corte Suprema faccia un passo indietro sulla sentenza concernente l'aborto, mentre in Italia persone come Simone Pillon pregano affinché anche in Italia si arrivi a una decisione del genere, mentre in Polonia delle donne muoiono perché i medici si rifiutano di farle abortire anche a costo della loro stessa vita, la Germania dà uno schiaffo morale a tutti e decide di abolire un articolo di legge risalente al nazismo che vietava ai medici di fornire informazioni sull'aborto. "Non ti piace l'aborto? Ignoralo, come già ignori le sparatorie scolastiche"Fonte foto: web «La Costituzione non fa alcun riferimento all’aborto e nessun diritto del genere è implicitamente prote...
Definire “una grandissima vittoria” la sentenza USA sull’aborto è danzare sulle tombe delle donne morte
Opinioni attuali

Definire “una grandissima vittoria” la sentenza USA sull’aborto è danzare sulle tombe delle donne morte

Simone Pillon ritiene una «grandissima vittoria» la sentenza USA riguardante l'aborto, chiedendo persino che questa «brezza arrivi anche da noi». Mario Adinolfi, invece, la definisce una «decisione storica», sottolineando che «finalmente il diritto universale a nascere prende forma». Tuttavia, se da una parte prende forma il diritto universale a nascere, viene calpestato il diritto a vivere, il diritto di scegliere sul proprio corpo e sulla propria vita, di ogni donna. Perché vietare l'aborto non fa diminuire gli aborti. Ma fa solo aumentare il pericolo che una donna deve affrontare durante una gravidanza. Perché di gravidanza e di aborto, si muore. Fonte: The Guardian «La Costituzione non fa alcun riferimento all’aborto e nessun diritto del genere è implicitamente protetto da alcun...
Corte Suprema ribalta Roe v. Wade: negli USA non esiste più il diritto costituzionale all’aborto
Flash News, News dal mondo

Corte Suprema ribalta Roe v. Wade: negli USA non esiste più il diritto costituzionale all’aborto

Ormai è ufficiale: la Corte Suprema ha eliminato il diritto costituzionale all'aborto, annullando la decisione Roe v. Wade del 1973, che garantiva l’aborto a tutte le donne, lasciando adesso la questione della legalità dell'aborto agli stati. Tuttavia, se pensiamo a Stati come il Texas, che ha avuto l'ardore di approvare una Heartbeat Act, ci rendiamo conto come la situazione diventerà critica per le donne statunitensi. Potrebbe interessarvi: Texas: ripristinata la legge anti-abortoUSA: si voterà per abolire l’aborto Fonte: New York Times Negli USA l’aborto è sotto attacco in particolare dopo la morte della compianta Ruth Bader Ginsburg, che è stata sostituita dall’antiabortista e conservatrice Amy Coney Barrett, rendendo quindi la Corte suprema a maggioranza repubblicana. L...
Camera USA approva controllo armi, ma in Senato non passerà
Flash News, News dal mondo

Camera USA approva controllo armi, ma in Senato non passerà

Dopo la strage in Texas, la Camera americana ha dato il via al "Protecting Our Kids Acts", un pacchetto di misure sulle armi da fuoco con significative restrizioni, approvata con 223 voti a favore e 204 contrari (fra i dem solo due contrari e fra i rep solo cinque a favore). Fra le misure c'è l'aumento dell'età minima per acquisto di armi d'assalto a 21 anni e il divieto di caricatori con alta capacità di munizioni. Fonte: Pexels «Da qualche parte c'è una mamma che ascolta le nostre testimonianze pensando, 'non posso neanche immaginare questo dolore', non sapendo che la nostra realtà potrebbe essere un giorno la sua se non agiamo ora», ha detto Kimberly Rubio, la mamma di Alexi, uccisa a 10 anni nell'attacco in Texas. I deputati hanno ascoltato diverse testimonianza, fra cui quella ...
Bambino di 10 anni minaccia una sparatoria di massa: arrestato in Florida
Flash News

Bambino di 10 anni minaccia una sparatoria di massa: arrestato in Florida

A pochi giorni di distanza dalla sparatoria in Texas, un bambino di 10 anni è stato arrestato in Florida dopo aver minacciato di voler fare una sparatoria di missa tramite dei messaggi. Lo riferisce il New York Post citando la polizia. Il bambino è uno studente della scuola elementare di Cape Coral ed è stato ammanettato e arrestato. «Non è il momento di agire come un piccolo delinquente, non è divertente. Questo bambino ha lanciato una falsa minaccia e ora ne sta pagando le vere conseguenze» ha detto lo sceriffo Carmine Marceno. 5TH GRADER ARRESTED FOR MAKING WRITTEN THREAT“Right now is not the time to act like a little delinquent. It’s not funny. This child made a fake threat, and now he’s experiencing real consequences,” stated Sheriff Carmine Marceno. Full release below...
USA: si voterà per abolire l’aborto
News dal mondo

USA: si voterà per abolire l’aborto

Forse non ci dovrebbe stupire più di tanto scrivere questo articolo: eppure non è così. Siamo amareggiati nel comunicarvi che la Corte Suprema degli Stati Uniti d'America sarebbe pronta a cancellare la sente del 1973 "Roe v. Wade", che garantisce l'aborto a tutte le donne americane. Già negli ultimi mesi vi abbiamo parlato del caso del Texas, dove è stata approvata la cosiddetta controversa Heartbeat Act, che ha raggiunto le attenzioni anche di Amnesty International. Negli USA l'aborto è sotto attacco in particolare dopo la morte della compianta Ruth Bader Ginsburg, che è stata sostituita dall’antiabortista e conservatrice Amy Coney Barrett, rendendo quindi la Corte suprema a maggioranza repubblicana. La Corte suprema nel mese di giugno avrà una grandissima responsabilità, rischian...