Tag: fake news

Il selfie nello spazio di Samantha Cristoforetti: ecco come si diffondono le fake news
Curiosità

Il selfie nello spazio di Samantha Cristoforetti: ecco come si diffondono le fake news

No, Samantha Cristoforetti non ha pubblicato alcun selfie spaziale in cui si inquadra la terra. Eppure diverse testate nazionali, Leggo, Il Mattino, La Gazzetta del Sud e Il Gazzettino, hanno condiviso la foto senza neanche minimamente degnarsi di assicurarsi se effettivamente l'astronauta italiana abbia realmente condiviso la foto. L'astronauta, vi ricordo, è abbastanza attiva sui social, per cui non ci sarebbe voluto troppo a controllare la veridicità della notizia. E invece c'è stato bisogno dell'intervento di Paolo Attivissimo per evidenziare l'ennesima fake news. Foto fake, non di Samantha Cristoforetti Nel 2022 ormai abbiamo imparato e spero di non doverlo sottolineare più di tanto, che bisogna affidarsi a delle fonti certe, che non sono i politici, che non sono i social netwo...
TikTok non sta per pubblicare tutte le bozze
Nerd stuff

TikTok non sta per pubblicare tutte le bozze

Ieri stavo scorrendo la mia homepage di TikTok e all'improvviso mi è capitato il video di una ragazza che raccontava di essere passata da 234 bozze a 7 perché «sai che il 1 agosto TikTok pubblicherà tutte le bozze». Allora io, che su quel social non pubblico ma che ogni tanto mi diverto a usare qualche suono o che faccio dei video da lasciare poi nelle bozze, mi son detta: cosa!? Tuttavia, keep calm, era solo una fake news o forse una sorta di fraintendimento nato da un What If... Fonte: Pexels TikTok è il social del momento, e lo è da un bel po' di anni. Senza fare troppe modifiche, continua a essere uno dei più scaricati e utilizzati dai piccoli, ma anche dai più grandi che entrano in questo mondo completamente nuovo e tanto variegato. Perché se da una parte gli adolescenti si dim...
Come non cascare nelle fake news
Consigli

Come non cascare nelle fake news

Soprattutto nell'ultimo periodo, capita spesso di imbattersi in fake news o in notizie per metà vere, che potremmo quasi paragonare alle fake news perché, sebbene siano per metà vere, tendono a far vedere in un certo modo la notizia, rigirandola come si vuole, o semplicemente incorrette (un esempio è la notizia girata proprio oggi sul ragazzino che ha ucciso due persone: molte testate, inclusa quella della Rai, ha riportato che a morire sono stati due "afroamericani", in realtà le vittime sono due uomini bianchi, questo ovviamente non rende migliore il ragazzino, ma fa passare comunque una notizia sbagliata). Bisogna quindi imparare come distinguere le notizie vere da quelle false. Nel 2021 ormai abbiamo imparato e spero di non doverlo sottolineare più di tanto, che bisogna affidarsi a...
Fake news: nasce l’hub italiano per combatterle
News dal mondo

Fake news: nasce l’hub italiano per combatterle

Le fake news sono un grave problema e, con il Covid-19, non hanno fatto che peggiorare, diffondendosi quasi peggio del virus. Abbiamo visto in un'altra occasione come su Facebook le notizie false ottengano più click e interazioni rispetto a delle notizie certificate, e d'altronde questo non ci sorprende minimamente poiché ormai sono tanti i giornali e blog che scrivono solamente per i click e le condivisioni, senza preoccuparsi di cosa potrebbero causare. Facciamo un esempio attuale: il DDL Zan. Ci sono tantissime fake news riguardo il decreto legge che vuole contrastare l'odio omotransfobico. In primis quelle che riguardano la GPA, la gestazione per altri che non c'entra nulla con il decreto, ma anche il semplice fatto che si pensi che violi la libertà delle persone. In realtà non è c...
Patrick Zaki: oggi il processo dopo 584 giorni di detenzione
News dal mondo

Patrick Zaki: oggi il processo dopo 584 giorni di detenzione

Non si devono spegnere i riflettori sul caso di Patrick Zaki, soprattutto in questi giorni in cui lo studente dell'Università di Bologna che era tornato in Egitto per passare del tempo con la sua famiglia si prepara a essere processato dopo 584 giorni, dopo più di un anno e mezzo di detenzione. Negli scorsi mesi avevamo parlato di lui perché lo Stato italiano aveva deciso, con 208 voti favorevoli, nessun contrario e 33 astenuti (tutti di Fratelli d'Italia), di conferire al ragazzo la cittadinanza italiana. Al Senato si presentò anche la senatrice a vita Liliana Segre, felicissima di poter dare una mano al ragazzo che da più di un anno è prigioniero. Patrick Zaki Ormai non dovrebbe esserci nessuno che non conosce la storia di Patrick Zaki, ma per chi non lo sapesse riassumiamo in bre...
Le fake news su Facebook hanno 6 volte più interazioni delle notizie certificate
Opinioni attuali

Le fake news su Facebook hanno 6 volte più interazioni delle notizie certificate

Uno studio sul comportamento degli utenti di Facebook nel periodo delle elezioni del 2020, condiviso dal Washington Post, ha dimostrato che durante i mesi che vanno da agosto 2020 a gennaio 2021 è aumentato il numero di interazioni e condivisioni di fake news sul social network di Mark Zuckerberg, che più volte ha detto di lottare per eliminare completamente queste dalla propria piattaforma, ma sembra che sia una lotta fin troppo difficile, poiché i risultati dimostrano che sono 6 volte maggiori le condivisioni di fake news. Fonte: Pinterest Internet, i social, sono delle piattaforme che hanno completamente cambiato il nostro modo di vivere e di leggere la notizia. Titoli clickbait creati solo per far aprire un link a un utente, oppure titoli sconvolgenti che sembrano spiegare tutto...
McDonald’s introduce il bollino rosso per distinguere i vaccinati dai non: fake news o notizia vera?
News dal mondo

McDonald’s introduce il bollino rosso per distinguere i vaccinati dai non: fake news o notizia vera?

Nelle ultime ore c'è tantissima indignazione nei confronti del McDonald's che, da quello che si vede in un video postato su TikTok, avrebbe deciso di incollare un bollino rosso sul segnaposto delle persone che non posseggono il Green Pass. Da ieri, infatti, è entrato in vigore il Green Pass, nel bel mezzo della polemica nazionale divisa fra chi lo ritiene necessario e chi no. Ovviamente, i contrari, hanno già iniziato a cancellare il McDonald's, come se una catena di stampo mondiale avesse bisogno anche degli ordini di un Gianfranco e una Karen qualsiasi. «Il Green pass non è un arbitrio. È una condizioni per tenere aperte le attività economiche. La prima cosa che devo dire: invito tutti gli italiani a vaccinarsi e a farlo subito, devono proteggere se stessi e le proprie famiglie», ha...
La verità su genitore 1 e genitore 2: ennesimo fail della destra
Opinioni attuali

La verità su genitore 1 e genitore 2: ennesimo fail della destra

Negli ultimi giorni si è tornati a parlare di quell'ennesima fake news che è genitore 1 e genitore 2. In Senato, durante la discussione sul DDL Zan, sono tanti, troppi, gli esponenti della destra che hanno accusato la sinistra e il disegno di legge di voler eliminare le parole madre e padre e di volerle sostituire con genitore 1 e genitore 2. Tuttavia, per quanto da Matteo Salvini a Simone Pillon e ovviamente anche Giorgia Meloni che è stata persino protagonista di un remix con quelle parole si sforzino di far credere a queste fake news, la realtà è un'altra, ed Emilio Mola, giornalista e influencer, l'ha definitivamente umiliati sul suo profilo Instagram. Simone PillonFonte: web Partiamo dal principio. Inizia tutto quando Simone Pillon, e non solo, durante la discussione in Senato ...
Davvero il The Guardian ha chiamato razzista la torta di mele?
Opinioni attuali

Davvero il The Guardian ha chiamato razzista la torta di mele?

Come abbiamo fatto con Biancaneve, andiamo a fondo anche con questo nuovo drama inventato dalla destra: il The Guardian ha davvero chiamato razzista la torta di mele? Per l'amor del cielo, no. Quello che Raj Patel ha fatto è stato semplicemente spiegare le origini della torta di mele, dell'apple pie americana, che non è americana come si crede (tanto che la ricetta è ispirata a quella della zucca inglese), e poi ha parlato di genocidi, schiavismo, battaglie e tutte legate alla produzione della torta di mele, oltre che anche della food justice, ma in alcun modo ha cancellato o chiamata razzista l'apple pie come si sta dicendo online. Fonte: Pinterest Come in tutti i casi in cui un articolo inglese fa il giro del mondo e dell'Italia, basterebbe leggere la fonte principale, ma la verit...
Caso Biancaneve e politically correct: come i media italiani hanno rigirato l’articolo
Opinioni attuali

Caso Biancaneve e politically correct: come i media italiani hanno rigirato l’articolo

Fake news, voglia di fare views, di attaccare il politically correct o semplicemente scarsa capacità di comprendere la lingua inglese? Non sappiamo cosa ci sia dietro i tantissimi articoli, commenti, post (anche di politici!) che hanno scritto riguardo a Biancaneve e il «bacio non consensuale», ma quello che sappiamo è che, in realtà, la notizia è stata rigirata in un modo che solo i media e i politici italiani riescono a fare. Per cui, facciamo un po' di chiarezza. Fonte: pinterest La cosa che ci sorprende di più è che fra i siti che hanno rilasciato questa importantissima notizia riguardante Biancaneve in dei giorni in cui in Colombia c'è in corso una vera e propria guerra civile e in cui 800 persone hanno deciso di fare il saluto romano a Milano, ci sono delle testate molto conos...