TikTok non sta per pubblicare tutte le bozze

Condividi

Ieri stavo scorrendo la mia homepage di TikTok e all’improvviso mi è capitato il video di una ragazza che raccontava di essere passata da 234 bozze a 7 perché «sai che il 1 agosto TikTok pubblicherà tutte le bozze». Allora io, che su quel social non pubblico ma che ogni tanto mi diverto a usare qualche suono o che faccio dei video da lasciare poi nelle bozze, mi son detta: cosa!? Tuttavia, keep calm, era solo una fake news o forse una sorta di fraintendimento nato da un What If…

tiktok-non-pubblichera-le-bozze
Fonte: Pexels

TikTok è il social del momento, e lo è da un bel po’ di anni. Senza fare troppe modifiche, continua a essere uno dei più scaricati e utilizzati dai piccoli, ma anche dai più grandi che entrano in questo mondo completamente nuovo e tanto variegato. Perché se da una parte gli adolescenti si dimostrano creativi e anche un po’ rivoluzionari, parlando di notizie, di politica, ma anche mostrando tanti talenti, dall’altra ci sono sempre quelli che usano il social per essere dei bulli.

Tuttavia, il social ha anche cercato di lottare contro il cyberbullismo, ad esempio in Italia c’è stata una collaborazione con Fondazione Carolina per supportare gli educatori e le famiglie italiane in modo da aiutarli ad aiutare i propri figli che navigano online. Fondazione Carolina prende il nome di una ragazzina che, nel 2013, si è suicidata a causa del cyberbullismo e che è, ufficialmente, la prima vittima riconosciuta di cyberbullismo.

«Due anni di impegno civile, testimonianza, appelli che avevano visto il papà di Caro, Paolo Picchio, impegnarsi senza sosta. Non solo per rendere giustizia all’amata figlia, ma per dare senso e rispondere a quell’ultimo messaggio della figlia: “Spero che adesso siate più sensibili sulle parole…”.

Attorno a questi princìpi, nel febbraio 2018 nasce Fondazione Carolina Onlus, non a caso proprio in occasione della Giornata mondiale della Sicurezza in Rete. Lo slogan della No profit – “Felici di navigare – rappresenta lo spirito che dovrebbe distinguere tutti i teen ager che si affacciano alla dimensione digitale, affidando alla Rete i loro sogni, i sentimenti e le relazioni del viaggio più importante della loro vita: l’adolescenza.»

tiktok-non-pubblichera-le-bozze

Tuttavia, oltre al bullismo, si trovano a volte anche diverse fake news. Possono essere fake news su artisti, fake news sull’attualità, su qualche medicinale e, sì, anche su TikTok stesso. E un esempio è quella sulle bozze che saranno pubblicate automaticamente dal social il primo agosto.

TikTok e la fake news sulle bozze

Inizia tutto da un video What If…, ovvero un “E se…“, per cui un’ipotesi. Potrebbe essere stato un “E se sulla terra non ci fosse più gravità?”, e ovviamente, al momento, non è una cosa fattibile, proprio come con le bozze. Nel video in questione leggiamo proprio: «Imagine TikTok glitched and all out drafts got posted», che tradotto significa «Immagina che TikTok abbia un problema tecnico e che tutte le bozze siano pubblicate», quindi non una realtà ma solo un’immaginazione.

@monika.anzevino

♬ son original – Speedsong 🫶🏽

Tuttavia, moltissimi creatori forse hanno frainteso, o forse hanno voluto continuare con questo tipo di ironia causando però un po’ di clamore, visto che tutti noi abbiamo dei video imbarazzanti nelle bozze, video che vogliamo che restino lì e che non diventino di dominio pubblico. E quindi ecco da dove proviene tutta la preoccupazione. Anche perché sappiamo come funziona una fake news. Una persona la pubblica, e poi viene condivisa da tanti altri, e altri ancora, finché non diviene una notizia certa.

tiktok-non-pubblichera-le-bozze
Fonte: Pexels

Tuttavia, potete respirare: nella newsroom non c’è alcuna notizia riguardante le bozze e la loro pubblicazione. Neanche ByteDance, società dietro TikTok, ha mai detto nulla del genere. Tra l’altro, sarebbe una grave violazione delle policy sulla privacy degli utenti, in quanto i loro contenuti privati verrebbero pubblicati senza alcun permesso. Quindi, potete continuare a lasciare i vostri video imbarazzanti lì, senza dover temere nulla.

close

Non perderti le nostre news!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.