Quali sono i social network più usati in Italia

Condividi

Con il lockdown, la quarantena e, più in generale, il coronavirus, le persone si sono buttate ancor di più sui social, per poter avere quel minimo rapporto umano, seppur online, con altri coetanei. C’è chi li ha utilizzati per stare in contatto con gli amici e i familiari, magari con videochat o semplicemente chat di gruppo, mentre altri li hanno utilizzati per fare nuove conoscenze, che sia in amicizia o anche con doppi fini.

I social network ormai fanno girare il mondo, in particolare perché per molti sono divenuti un vero e proprio lavoro, senza però superare chi li utilizza per semplice passatempo, per distrarsi dalla quotidianità e chattare con altre persone tra una pausa e l’altra.

Altri ancora li utilizzano per studio, per confrontarsi con i colleghi universitari o con i compagni di scuola per avere informazioni. E, non è una novità, che adesso vengano utilizzati anche per mandare curriculum o fare dei veri e propri colloqui lavorativi.

Secondo l’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni (AGCOM), a giugno 2020, quindi quando già il lockdown era finito e le regioni erano ormai aperte, circa 43 milioni di italiani al giorno hanno effettuato l’accesso a internet e, probabilmente, si sono collegati a un social. Ma qual è, oggi, il social network più utilizzato dagli italiani?

I social network più usati in Italia

social-usati-in-italia
Fonte: pexels

Se pensiamo a social, i primi che ci vengono in mente sono Facebook, Instagram e Tiktok. Ci sarebbe da inserire anche Twitter ma, come piace dire a chi lo utilizza giornalmente, Twitter è per pochi, per cui non lo inseriamo in questa lista. Mark Zuckerberg riuscirà a raggiungere il podio, considerando che, con l’avvento dei balletti di Tiktok, Facebook è ormai desolato?

E soprattutto, la sfida all’ultimo sangue, sarà tra Tiktok e Instagram. Dobbiamo solo pensare che, inizialmente, su Instagram si potevano solo pubblicare delle foto, mentre adesso è possibile postare storie con filtri divertenti, video lunghi tramite le IGTV, fare dei boomerang, videochiamate, chattare e, dagli ultimi aggiornamenti, persino dei Reel, che fanno concorrenza a Tiktok (sebbene nella sezione Reel ci siano principalmente Tiktok).

In ogni caso, senza perdere altro tempo, vediamo quali sono i social più utilizzati in Italia, secondo una ricerca fatta da quotidianpost.it. I dati saranno quelli del trimestre marzo-giugno, quindi i primi mesi di lockdown dove le persone, indubbiamente, si sono gettate senza alcuna dignità sui social network.

Facebook

Con tutti i dubbi che si potevano avere a causa della concorrenza, il primo posto del podio va a Facebook, uno dei primi social network oggi utilizzato da milioni di persone. Solo in Italia, nel trimestre sopracitato, questo social è stato utilizzato da 36,9 milioni di utenti, quindi provate a immaginare i dati mondiali.

È un dato che comunque stupisce, poiché oggi è considerato un social per vecchi, mentre i giovani preferiscono Instagram o Tiktok e, soprattutto negli USA, Snapchat. Eppure, il caro vecchio Facebook riesce a mantenere la prima posizione come social più utilizzato in Italia.

social-usati-in-italia
Fonte: pixabay

Instagram

È indubbiamente seguito da Instagram, acquistato da Facebook, per cui fra i due non c’è poi così tanta rivalità. Su Instagram è possibile persino postare le storie sul social di Zuckerberg (e viceversa), sebbene il primo sia sicuramente più utilizzato da un pubblico più adolescenziale che si diverte a condividere foto o storie con gli effetti.

I dati dimostrano che Instagram è stato aperto e utilizzato da 27,7 milioni di italiani, per cui quasi 10 milioni in meno del primo posto al podio. Chissà che, con i nuovi aggiornamenti, i dati non siano cambiati e migliorati.

social-usati-in-italia
Fonte: pixabay

Linkedin

A sorpresa, la medaglia di bronzo va a Linkedin, social più frequentato dagli adulti o dai giovani adulti, in particolare chi cerca un lavora o chi vuole un curriculum online sempre a disposizione. Linkedin è sicuramente il più serio sul podio, poiché non troverete mai dei meme o cose infantili al suo interno.

Sono 18,6 milioni le persone ad averlo utilizzato, magari i dati sono anche cresciuti perché in tante persone, durante il lockdown, si impegnavano a trovare dei lavoretti o comunque a racimolare qualcosa, in particolare in smart working.

social-usati-in-italia
Fonte: freepik

Pinterest

Uno dei più sottovalutati, Pinterest arriva solo quarto. Questo network è utilizzato soprattutto da chi cerca degli spunti, è una sorta di Tumblr o WeHeartIt però con contenuti più interessanti e diversi tutorial. Se state cercando un modo per avere una stanza vintageaesthetic, Pinterest è quello che fa per voi.

16,7 milioni di utenti lo hanno utilizzato tra marzo e giugno. Un fattore positivo di Pinterest è che puoi trovare le immagini presenti anche in tutti gli altri social, per cui è come se fossero più social messi insieme.

social-usati-in-italia
Fonte: pexels

Tiktok

Arriva solo al quinto posto Tiktok, con un distacco di 10 milioni di italiani (6,6 milioni), il social che ci sembrerebbe in realtà uno dei più utilizzati soprattutto da adolescenti e preadolescenti, ma anche gli adulti hanno iniziato a utilizzarlo grazie all’algoritmo che sembra dare un’opportunità a chiunque.

Che si voglia condividere un video mentre si imita qualcuno, o che si voglia ballare, o informare (sempre che non sia qualcosa di scomodo), dire curiosità o anche solo far vedere un make up o un outfit, su Tiktok potete letteralmente essere chiunque vogliate.

social-usati-in-italia
Fonte: pixabay

E voi quale social utilizzate di più? Noi preferiamo Twitter, ma stiamo pensando di convertirci anche a Instagram.

Autore

  • Giulia, 22 anni, blogger. Amo scrivere, leggere, guardare serie tv e anime, i gatti e seguire le giuste polemiche. Instagram: @murderskitty

close

Non perderti le nostre news!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Previous post Nizza: attacco in cattedrale, una donna decapitata
Next post Nudes: arriva il remake della serie norvegese sul revenge porn