Matteo Renzi: no alle elezioni, sì a sostituto di Conte


Oggi si concluderanno, con il Movimento 5 Stelle, le consultazioni con cui il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella sta ascoltando le opinioni dei vari partiti della Camera e del Senato. Gli occhi, comunque, erano tutti puntati su Renzi, che si è espresso ieri in un video su Facebook sulla crisi che in questo momento stiamo vivendo (grazie a lui): «A noi sta a cuore l’Italia e l’Italia deve ripartire adesso. Dobbiamo vivere questa crisi come la più grande opportunità per ripartire».

renzi-consultazioni-crisi
Fonte: twitter

Gli obiettivi di Renzi sono «combattere la pandemia, continuare la campagna vaccinale, attivare il recovery fund, mettere in sicurezza e rilanciare scuola, università e sistema sanitario, varare una riforma per moderne politiche attive del lavoro e varare riforme che diano efficienza allo Stato a cominciare da una legge elettorale di stampo proporzionale». Insomma, delle cose più che legittime ma che non si risolvono con una crisi di governo.

Vediamo, in ogni caso, quello di cui ha parlato con il Presidente Mattarella, con le dichiarazioni che ha fornito dopo il suo incontro.

Renzi: vuole il mandato esplorativo

Abbiamo già visto nell’articolo sulle consultazioni a cosa saremmo potuti andare incontro: un Conte-ter, un altro premier scelto dalla maggioranza, le elezioni. Per Renzi, la seconda scelta è quella più adatta, ovvero scegliere un sostituto di Giuseppe Conte, molto velocemente ha detto che penserebbe a Gentiloni (che al momento è commissario europeo all’economia). Al contrario della destra, comunque, non vuole andare alle elezioni e ritiene che sarebbe «un errore per l’Italia, serve un governo», e si dimostra anche favorevole per un «governo istituzionale».

renzi-consultazioni-crisi
Fonte: twitter

Ha detto poi di essere preoccupato non per la situazione politica dell’Italia, bensì per quella sanitaria ed economica. Non ha risparmiato neanche le difese per il suo partito, Italia Viva: «gli italiani in queste settimane hanno assistito a uno spettacolo indecoroso, la caccia a al singolo parlamentare. Ebbene, Italia Viva è l’opposto di tutto questo. Noi le poltrone le abbiamo lasciate».

Ma, se si tratta di sostenere Giuseppe Conte come premier, le sue idee sono serrate: «Oggi non si tratta di allargare la maggioranza, si tratta di verificare se c’è. Se ci fosse stata, oggi saremmo stati al Senato a votare la relazione di Bonafede. Non siamo qui per il destino cinico e baro, ma perché – almeno sulla giustizia – non c’era una maggioranza». Renzi ha poi aggiunto:

«Noi non abbiamo fatto il nome del presidente Conte, perché riteniamo che siamo in una fase precedente. Dobbiamo capire se le idee di Italia viva servono o non servono? Abbiamo subito 15 giorni di fango ma non abbiamo risposto con il fango. Se si parla di contenuti si arriverà anche ai nomi. Se vogliono stare con noi non servono hashtag ma temi, poi verrà il tempo di discutere di premier, ministri e sottosegretario».

renzi-consultazioni-crisi
Fonte: twitter

Matteo Renzi ha anche spiegato, fanno sapere delle fonti di Italia Viva, di aver avuto un colloquio telefonico con Giuseppe Conte in cui ha sottolineato di non aver nulla contro di lui e contro la sua persona, bensì solo grandi questioni politiche. Le stesse fonti aggiungono che «noi non siamo ancora disponibili all’incarico a Conte. Prima di tutto c’è da chiarire politicamente se c’è la maggioranza. Nel caso non ci sia a noi va bene un governo del Presidente. Se ci fosse, invece Pd e Cinquestelle devono chiedere l’impegno di Italia viva. E allora si discute sui contenuti. No all’incarico a Conte ora, sì a un mandato esplorativo prima».

Insomma, riassumendo, per Matteo Renzi, colui che ha innescato la crisi di governo, è importante sapere se Pd e Movimento 5 Stelle vogliono ancora governare con loro, chiedono un nome che non sia Conte e dicono un nome che è impossibile da ottenere e, in caso questo nome non si riesca a trovare, va bene anche Conte. Voi cosa ne pensate? Conte-ter, un nuovo premier o elezioni?

close

Non perderti le nostre news!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.