occhiaie-trend-tiktok

Le occhiaie diventano una moda su Tiktok… e non solo!

Condividi

Per anni abbiamo cercato di nasconderle in tutti i modi, con rituali di bellezza, correttori, fondotinta, persino con i cetrioli, ma il 2021 ci regala una gioia: le occhiaie sono divenuta una vera e propria moda. Ovviamente vi starete chiedendo: come? Come fa una caratteristica ritenuta fino a poco tempo fa un difetto, uno pseudo standard di bellezza tanto che, chi non le ha, le disegna? Vediamo insieme.

occhiaie-trend-tiktok
Fonte: pexels

Ma prima, facciamo una piccola premessa. Voglio che vi fermiate a ragionare ora, in questo istante. Pensate a cosa stiamo assistendo in tempo reale. Stiamo vedendo come qualcosa che fino all’anno scorso, fino a qualche mese fa, era da nascondere, adesso è ritenuto affascinante e le tiktoker come anche le modelle, si stiano letteralmente truccando affinché ci siano delle occhiaie sotto i propri occhi.

Questo può solo farci pensare a come, quello che per noi è un difetto orribile, può diventare uno standard di bellezza. Ma poi, perché ci stupiamo più di tanto? Dopo anni e anni ormai avremmo dovuto imparare che ogni corpo è bello. Solo cento anni fa la pancia e la cellulite erano normalissimi, finché qualche industria di bellezza non ha creato un farmaco per provare a rimuoverla, così nella mente delle donne è spuntato un dubbio: «forse non sono abbastanza bella?».

Poi negli anni ’90 la bellezza è diventata sinonimo di magrezza, o molto spesso di anoressia e disturbi del comportamento alimentari. Ma i tempi, solo dieci anni dopo, sono di nuovo cambiati fino a che, adesso, va molto di moda il fisico a clessidra, fianchi larghi, vita stretta, seno e sedere prosperosi. Tuttavia, dobbiamo ammetterlo: tutti i corpi adesso sono più accettati. A meno che tu abbia la cellulite, la pancia, le smagliature e tutte quelle cose normali che oggi sono definitive difetti.

Come le occhiaie sono divenute uno standard di bellezza

In ogni caso, da un giorno all’altro, le occhiaie sono divenute belle. Come? Ovviamente è tutto partito da un social, da Tiktok. Anche se, a metà 2010, il truccatore coreano Cat Koh, ha parlato di aegyo sal, ovvero un termine coreano utilizzato per descrivere la «piccola tasca di pelle che si forma sotto gli occhi quando sorridi». Tuttavia, questa nuova tendenza con le occhiaie non ha molto a che fare con l’aegyo sal, ma hanno in comune solo l’evidenziare qualcosa che spesso è considerato un difetto.

occhiaie-trend-tiktok
@abbyrartistry su tiktok

Il primo video in cui si creano le occhiaie, è di sathefreeel e ha raggiunto più di 6 milioni di visualizzazioni. Nel video la tiktoker, con già del fondotinta addosso (nel video successivo ha dimostrato di avere davvero le occhiaie), si dipinge delle occhiaie con un matitone per le labbra rosso scuro, sfumandolo poi con il dito. Come lei, anche altre ragazze hanno contribuito a questo trend, con ombretti viola o blu, per creare l’illusione delle notti insonne.

@sarathefreeelf♬ Greek Tragedy (Oliver Nelson TikTok Remix) – The Wombats

Inutile dire che, qualche boomer, ha giudicato anche questo trend, dicendo che, fra qualche anno, la Gen Z non avrà bisogno di disegnare le occhiaie ma le avranno in forma naturale. Tuttavia, penso che, prima di giudicarli o farci ironia sopra, bisognerebbe comprendere che questa generazione sta letteralmente cercando di normalizzare qualsiasi cosa che le altre generazioni invece consideravano un difetto.

occhiaie-trend-tiktok
@daniellemarcan su tiktok

Le occhiaie sono normali, la cellulite è normale, i rotoli sulla pancia sono normali, le smagliature sono naturali, il corpo di una donna come anche quello dell’uomo è bello così com’è, con tutte quelle imperfezioni ritenute difetti. Questo trend è stato poi condiviso anche da molte modelle o attrici, come Kenz Lawren che, nel suo Tiktok, si è tolta il trucco sotto l’occhio per poi truccarlo nuovamente ma con un ombretto scuro in modo a disegnare ancora di più le sue occhiaie.

Insomma, ancora una volta, la generazione Z ci ha dato una grande lezione: quello che vedi come un difetto, in realtà non lo è.

Autore

  • Giulia, 22 anni, blogger. Amo scrivere, leggere, guardare serie tv e anime, i gatti e seguire le giuste polemiche. Instagram: @murderskitty

close

Non perderti le nostre news!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.