Chiedi a Vincenza #12

Condividi

Siamo giunti al dodicesimo appuntamento della rubrica in cui rispondo a dubbi e richieste a tema beauty. Potete farmi qualsiasi domanda qui: Chiedi a Vincenza.
La rubrica viene pubblicata con cadenza bisettimanale, per cui il prossimo appuntamento sarà sabato 24 settembre! Puoi leggere l’undicesimo articolo qui.
Iniziamo subito con la prima domanda!

Chiedi a Vincenza… e Vincenza risponde

Giulia mi chiede: “Come risolvere il problema occhiaie?”

Ciao Giulia, innanzitutto per risolvere o migliorare la situazione occhiaie, bisogna conoscerne la causa scatenante. Solo in questo modo, infatti, è possibile intervenire nella maniera più corretta. Inoltre, con la sola applicazione di cosmetici e contorno occhi o con trattamenti, non si può garantire la risoluzione del problema. Infatti è molto importante adottare sane abitudini e risolvere il problema dalla causa.

Tra le cause che favoriscono la comparsa delle occhiaie c’è sicuramente una componente familiare e una fragilità capillare congenita. Pertanto in questi casi i cosmetici da utilizzare devono contenere ingredienti come la vitamina C, in grado di rinforzare il microcircolo, ingredienti antiossidanti come la vitamina E oppure sostanze schiarenti, oltre che idratanti.

È possibile poi ricorrere a trattamenti di medicina estetica che sicuramente hanno una durata ed efficacia maggiore, come ad esempio i trattamenti all’ossigeno o all’acido ialuronico.

chiedi a vincenza occhiaie pelle trattamenti
Fonte: Pexels

In ogni caso, trattamenti, prodotti cosmetici e rimedi vari non sono in grado di risolvere da soli il problema. Seguendo uno stile di vita sano e alcuni consigli la situazione può migliorare notevolmente.

  • Dormire almeno 7-8 ore per notte, in modo tale da garantire all’organismo le ore di sonno necessarie, evitando in questo modo l’aspetto stanco.
  • Dormire con la testa leggermente rialzata rispetto al resto del corpo potrebbe essere utile per evitare il ristagno di sangue a livello dell’area inferiore degli occhi.
  • Detergere delicatamente la zona sotto gli occhi dove si formano le occhiaie, utilizzando prodotti idonei ad una così delicata area.
  • Applicare mattina e sera crema idratante per il contorno occhi, al fine di garantire il giusto grado di idratazione. Allo stesso tempo, è necessario applicare la protezione solare quando ci si espone al sole e ai raggi UV, in maniera tale da evitare il danneggiamento della sottile cute presente in quest’area del viso.
  • Adottare una dieta equilibrata ricca di sostanze antiossidanti e di vitamine, in particolare di vitamina C.
  • Evitare il vizio del fumo, notoriamente dannoso sia per la bellezza della pelle che per il benessere dell’intero organismo.
  • Evitare lo stress, o comunque cercare di ridurlo il più possibile.

Alessandra mi scrive: “Ciao, consigli make up per primo giorno di scuola?”

Ciao Alessandra, secondo me il makeup per il primo giorno di scuola dovrebbe essere semplice e veloce da realizzare, ma comunque d’effetto.

Innanzitutto crea una base viso curata e ben realizzata, leggera, senza effetto “mascherone”, in base alle esigenze del tuo tipo di pelle. Non scegliere un fondotinta troppo coprente, ma utilizza una crema colorata o anche solamente il correttore per nascondere occhiaie, discromie e imperfezioni varie. Fissa con la cipria e non dimenticare di completare il trucco con un velo di blush, indispensabile per avere subito un colorito fresco e naturale.

chiedi a vincenza occhiaie pelle trattamenti
Fonte: Pexels

Dopo aver realizzato una base viso curata, applica il mascara sugli occhi e un balsamo labbra colorato ed il makeup è terminato. Se lo desideri puoi realizzare un trucco occhi, magari monocromatico, magari sui toni pastello. Se ne senti l’esigenza applica uno spray fissante per farlo durare tutto il giorno.

Chiara chiede: “I rulli con le pietre di quarzo funzionano davvero? Che pro e che contro hanno?”

Ciao Chiara, il cosiddetto jade roller è in pratica un rullo massaggiante di piccole dimensioni costituito da due estremità rotanti, appunto, il cui materiale può variare tra diverse pietre quali quarzo rosa, ametista o giada (da cui il nome).

I rulli possono essere utilizzati più volte a settimana per 10-15 minuti. Il rullo più grande serve per lavorare sulle guance, sul collo, sulle mascelle e sulla fronte, ma anche sulla testa, sulla schiena, sulle braccia, sulle gambe e sui glutei, mentre quello più piccolo è indicato per massaggiare la zona intorno alla bocca, al naso e agli occhi. Si appoggia sulla pelle creando un angolo di 15 gradi e lo si direziona dal centro del viso verso l’attaccatura dei capelli, poi verso il collo.

chiedi a vincenza occhiaie pelle trattamenti
Fonte: Pexels

Questo beauty tool sfrutta la capacità di queste pietre di conservare una bassa temperatura che, a contatto con il calore della pelle durante il massaggio, mettono in atto quella che è nota come crioterapia (terapia del freddo) agendo sul drenaggio linfatico e stimolando così la produzione di collagene per un trattamento antietà. Il risultato sarà, quindi, una pelle più elastica e tonica.

A procurare il lifting istantaneo non è infatti il minerale in sé ma il massaggio, il cosiddetto Gua Sha (da Gua = strofinare e Sha= calore).

close

Non perderti le nostre news!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.