Cup of Green Tea

Tea, nel dizionario urbano, significa gossip, notizia, news, tutto ciò che potrebbe interessarti, e che troverai su questo sito.

5 film femministi da vedere l’8 marzo

L’8 marzo è la giornata internazionale dei diritti delle donne (e non la festa!). C’è chi decide di apprezzare questa giornata andando in pub e discoteche ma, quest’anno, non sarà possibile a causa della pandemia da Covid-19 e a causa delle varie restrizioni. Tuttavia, non significa che non possiamo dedicare un pensiero a chi ha lottato per noi anche restando a casa, per cui oggi vi propongo 5 film femministi da vedere oggi.

Potete scrivere un pensiero da condividere sui social, potete scrivere degli articoli su un blog, potete scattare una foto o anche semplicemente viverla come una giornata come l’altra. Siete libere di scegliere come passare quest’8 marzo, ma, magari in serata, sarebbe bello e rilassante guardare un bel film adatto all’occasione. Per questo, noi di Cup of Green Tea, ve ne consiglieremo cinque.

Ci sono tanti film femministi, alcuni più storici e accurati di altri. Quelli che abbiamo scelto, e che vi illustreremo tramite la trama, sono quelli che più ci sono piaciuti e che riteniamo più adatti all’occasione, ma ce ne sono davvero tanti, insieme anche a delle serie tv. Di recente su Netflix è uscito un film molto carino che tratta di una ribellione femminista. Sia chiaro, è pur sempre un film per adolescenti e abbastanza teen drama, ma se cercate qualcosa di più leggero vi consiglio Girl power: la rivoluzione comincia a scuola.

Se invece volete qualcosa di più serio e storico, cominciamo a vedere i nostri film femministi.

5 film femministi da vedere l’8 marzo

Suffragette

Iniziamo con un classico e anche il più famoso: un film non solo stra-premiato, ma commovente e soprattutto con un cast stellare, da Meryl Streep a Helena Bonham Carter. Come potete capire dal titolo, Suffragette è tra i film femministi perché tratta delle donne che hanno lottato per concedere a tutte noi il diritto al voto, che poi hanno preso il nome di suffragette proprio perché chiedevano il suffragio universale.

«Nella Londra del 1910, Maud, una giovane impiegata in una lavanderia, si unisce alla lotta per il suffragio femminile. Dato che decenni di manifestazioni pacifiche non hanno avuto alcun effetto, le donne iniziano ad usare la disubbidienza civile.»

film-femministi-giornata-della-donna
Fonte: wikipedia

Il diritto di contare

Il secondo dei film femministi che voglio consigliarvi è Il diritto di contare, anch’esso con diversi premi sulle spalle e persino delle candidature agli Oscar. Mentre Suffragette affrontava il problema del suffragio universale, con Il diritto di contare entriamo nell’ambito lavorativo, con tre donne di colore, tre scienziate, che collaborano con la NASA nonostante il sessismo e il razzismo. È ispirato alla storia vera di Katherine Johnson, scienziata afroamericana che collaborò con la NASA.

We want sex (Made in Dagenham)

Se avete già visto Il diritto di contare e vi è piaciuto da impazzire come tema, allora dovete vedere anche We want sex, che parla sempre di una tematica importante come quella del lavoro. Ha al centro della storia, realmente accaduta, lo sciopero di 187 dipendenti nel 1968 alle macchine da cucine della Ford.

«Costrette a lavorare in condizioni precarie per molte ore e a discapito delle loro vite familiari, le donne, guidate da Rita O’Grady, protestarono contro la discriminazione sessuale e per la parità di retribuzione. Pagate come operaie non qualificate, le lavoratrici attuarono uno sciopero che riuscì ad attirare l’attenzione dei sindacati e della collettività, trovando infine l’appoggio del ministro Barbara Castle, pronta a lottare con loro contro una legge iniqua e obsoleta.»

film-femministi-giornata-delle-donne
Fonte: wikipedia

Donne senza uomini

Il quarto dei film femministi da vedere nella Giornata internazionale dei diritti della donna è Donne senza uomini, che è ambientato nel 1953 in Iran. Il film ha vinto un Leone d’argento per la migliore regia ed è dedicato alle donne che hanno perso la vita nella lotta per la libertà e la democrazia in Iran dalla Rivoluzione costituzionale del 1906 al Movimento Verde del 2009.

«Il film narra la storia delle vite intrecciate di quattro donne iraniane nell’estate del 1953, un periodo catastrofico nella storia iraniana, quando un colpo di stato guidato dagli americani e appoggiato dagli inglesi depose il Primo Ministro democraticamente eletto, Mohammad Mossadegh, e restaurò lo Shah al potere. Nell’arco di alcuni giorni, quattro donne appartenenti a classi diverse della società iraniana si ritrovano insieme sullo sfondo dei tumulti politici e sociali.»

film-femministi-giornata-delle-donne
Fonte: Spietati

Vogliamo anche le rose

Concludiamo con un documentario: Vogliamo anche le rose, che segue la nascita e gli sviluppi del movimento femminista italiano degli anni ’70 tramite i diari di 3 donne molto diverse fra loro a causa dell’ambiente sociale in cui sono cresciute. Tra i vari temi trattati: dibattito sull’aborto, il divorzio, i rapporti di coppia, il lavoro della donna, la sessualità femminile vista da un nuovo punto di vista.

Quale di questi film femministi vedrete oggi?

close

Non perderti le nostre news!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Giulia

Giulia, 22 anni, blogger. Amo scrivere, leggere, guardare serie tv e anime, i gatti e seguire le giuste polemiche. Instagram: @murderskitty

Torna in alto