denise-pipitone-olesya-russia

Come il caso Pipitone è divenuto un reality: i risultati in diretta televisiva

Condividi

Il caso di Denise Pipitone è ufficialmente divenuto un reality show: il gruppo sanguigno della ragazza russa verrà svelato in diretta nel programma russo dove Olesya per la prima volta è apparsa in tv, e la povera Piera Maggio non è esonerata da questa sofferenza. Dato che il caso è divenuto internazionale, ovviamente lo è anche l’attenzione mediatica, per cui la tv non poteva che lucrarci sopra, non pensando ai genitori che per tanti anno hanno sofferto la perdita della figlia.

denise-pipitone-olesya-russia
Olesya su Instagram: la somiglianza con Denise è tanta

Il programma, martedì sera, durante la trasmissione Lasciali parlare dell’emittente russa del Primo canale vedrà il confronto tra Giacomo Frazzitta, l’avvocato di Piera Maggio, e la giovane ragazza russa, Olesya Rostova, per cercare di comprendere se potrebbe essere davvero la piccola Denise Pipitone. «Le farò alcune domande per ricostruire la sua infanzia. Le risposte ci aiuteranno a capire se si tratta di Denise», ha detto l’avvocato che sarà collegato in diretta da Marsala.

Nello stesso episodio, tra l’altro, verrà anche annunciato il gruppo sanguigno della ragazza per vedere se coincide con quello di Denise Pipitone. La famiglia, né il legale, non hanno ancora avuto un contatto diretto con la ragazza e avverrà tutto in diretta, martedì, come fosse davvero un reality show, come se la famiglia non avesse già sofferto abbastanza. Si sta trattando tutta questa storia con troppa superficialità, come spesso avviene anche in Italia solo per due visualizzazioni in più (purtroppo sembra che tutti i media siano al declino).

«Al momento non abbiamo ancora avuto la possibilità di un contatto diretto con la ragazza e martedì sarà la prima volta che questo avverrà, in concomitanza con i risultati del gruppo sanguigno. A Olesya chiederò se ricorda i momenti antecedenti all’ingresso in orfanotrofio e, quindi, capire se le persone che l’hanno tenuta segregata fossero dei rom» ha detto l’avvocato della famiglia. Ha poi anche detto di aver fatto uno studio sul nome della ragazza, che nella letteratura ucraina-russa è la protagonista di un romanzo che «narra la storia di una giovane nipote che vive con la nonna ed è perseguita dalla comunità rurale fino a quando scompare». È solo una coincidenza?

Denise Pipitone e Olesya: il test del DNA

denise-pipitone-olesya-russia
Sempre Olesya su Instagram

Quello che in molti si stanno chiedendo è: perché non si procede con il test del DNA? Ovviamente la risposta è semplice, perché se svelassero subito il test del DNA la storia si chiuderebbe e le persone coinvolte otterrebbero delle risposte, belle o brutte che siano. Mentre, portandola per le lunghe, i programmi tv potranno guadagnare di più. L’avvocato ha detto che il test del DNA sarà fatto solo dopo che si confermi la compatibilità del gruppo sanguigno di Olesya con quello di Denise.

Per quanto riguarda la madre, Piera Maggio, ha detto a Domenica Live, con Barbara D’Urso, in un audio messaggio: «La speranza di trovare e riabbracciare Denise non è mai mancata. In questi anni l’abbiamo sempre cercata, anche in tutte quelle segnalazioni, avvistamenti, che poi sono risultate nulle. Anche in questo caso andremo cauti, si proseguirà con la comparazione del gruppo sanguigno e se sarà il caso procederemo con il DNA». Ha poi aggiunto:

«La storia di questa ragazza ci ha colpito perché è simile alla nostra Denise, per cui speriamo si possa giungere presto a una soluzione definitiva. Tutto ciò è molto stancante. Siamo e rimaniamo veramente cauti, ci speriamo tanto però allo stesso tempo non vogliamo illuderci. Ringraziamo tutti di cuore per la vicinanza e per questa forte voglia di positività per una risoluzione del caso.»

Piera Maggio, madre di Denise Pipitone

Se infatti qualcuno di voi si stesse chiedendo se almeno Piera Maggio e Pietro Pulizzi abbiano saputo il gruppo sanguigno di Olesya, la risposta è no. Neanche le persone coinvolte in prima persona sono a conoscenza delle dichiarazioni che verranno date in diretta sul primo canale, e questo fa solo accapponare la pelle perché quella povera madre, quel povero padre, stanno solo soffrendo ulteriormente, sicuramente illudendosi. Piera Maggio, la mamma di Denise Pipitone, ha scritto su Facebook:

denise-pipitone-olesya-russia

Appuntamento a domani, quindi, quando forse sapremo se Denise Pipitone è Olesya. Sapremo sicuramente se non lo è, ma se lo è lo sapremo con certezza solo con il test del DNA. Intanto possiamo solo sperare.

Autore

  • Giulia, 22 anni, blogger. Amo scrivere, leggere, guardare serie tv e anime, i gatti e seguire le giuste polemiche. Instagram: @murderskitty

close

Non perderti le nostre news!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.