#31 – Riviviamo i classici della nostra adolescenza: Ask.fm

Condividi

Buonasera e bentornati in riviviamo i classici della nostra adolescenza. Il mese di marzo lo abbiamo dedicato ai social network che utilizzavamo, partendo da MSN, andando avanti con MySpace e, questo venerdì, ci ricorderemo di ask.fm, il social network che ci ha fatto scoprire il cyberbullismo. La prossima settimana, invece, ricorderemo insieme l’ultimo dei 4 social che ho scelto, ovvero Netlog.

ask.fm-adolescenza
Fonte: medium

Ask.fm era ed è tutt’ora poiché, sebbene sia molto meno utilizzato e ormai abbia delle alternative che vedremo dopo, esiste ancora oggi, uno dei primi social network nati per fare delle domande in modo anonimo. Volevi dire al ragazzino che ti piaceva che provavi qualcosa per lui? Potevi farlo. Volevi capire se a lui interessava qualcuna? Potevi farlo. Allo stesso modo, però, potevi anche insultare una ragazzina indifesa e insicura che poi sarebbe rimasta a rimuginare sulle parole che le hai scritto per tutta la settimana, o più.

Ask.fm da un punto di vista era un bel social. Il fatto di poter dire le cose in anonimo ci faceva sentire ineluttabili poiché anche le persone più timide potevano, in qualche modo, conversare e fare amicizia e, magari, trovare il coraggio di spostare la conversazione in una chat non anonima su un altro social. Tuttavia, come in tutte le cose che siano naturali o artificiali, la cattiveria dell’essere umano lo ha rovinato, facendolo divenire un social tossico in cui gli adolescenti si insultano a vicenda.

Come funziona ask.fm?

Ask.fm è un social network semplicissimo: tu ti colleghi alla pagina principale, fai l’accesso con facebook, twitter o con un username, e poi entri nel mondo delle domande anonime e non. Perché, sì, si potevano fare domande in anonimo ma in molti preferivano usare il proprio profilo con il proprio nome e la propria faccia. C’era chi chiedeva foto, chi domande intime, chi pezzi di storia della propria vita, c’era davvero di tutto.

ask.fm-adolescenza

Ricordo che si poteva anche rispondere con delle video risposte e tramite quelle video risposte abbiamo avuto tantissime reazioni. Ancora ricordo la directioners isterica che difendeva i One Direction o il ragazzino che piangendo e bestemmiando buttava parole contro la sua ex ragazza che lo aveva lasciato. Diciamo che era un social soprattutto per adolescenti.

Con gli aggiornamenti poi sono state aggiunte anche altre features, tra cui degli adesivi che dovevi pagare per mandarli o anche più foto nel profilo o le domande shoutouts che invii a più utenti insieme. Insomma, è cambiato e, anche se non è più utilizzato come un tempo, ho notato che c’è chi ancora lo utilizza condividendo, ovviamente, le risposte su facebook.

ask.fm-adolescenza

Aprendo ask.fm oggi ho persino notato che c’è una classifica che «dipende da quante monete l’utente ha guadagnato negli ultimi 7 giorni. Continua a guadagnare monete per restare in cima alla classifica». Quindi, ci sono anche delle monete. E come si guadagnano? Leggendo nelle FAQ, ho scoperto che ottieni una moneta facendo determinate azioni, come, ad esempio:

  • Ricevendo rewards per le risposte. Più i contenuti che posti sono creativi, divertenti e interessanti, più hai possibilità di ottenere rewards!
  • Guardando annunci video. La disponibilità può variare.
  • Acquistando monete. È possibile scoprire le offerte nella pagina EARN nel portafoglio, attualmente disponibile su applicazioni mobili.
  • Con l’opzione “Invita amici”. La disponibilità può variare.

Le alternative ad ask.fm

Sebbene sia ancora utilizzato dopo tanti anni, però, ask.fm è stato sostituito da altri social con domande anonime. I due più famosi sono CuriousCat.me, utilizzato soprattutto su Twitter, e Tellonym, spammato invece su Instagram. Conosciamoli insieme.

  • curiouscat.me: «Curiouscat è un social network anonimo di domande e risposte, che vanta milioni di utenti in tutto il mondo. Ti permette di connetterti con i tuoi amici e follower in modo univoco grazie a domande e risposte anonime, in modo da poter fare quella domanda bruciante senza vergognarti, e anche rispondere ad alcune delle tue!»
  • tellonym: «Tellonym è un modo semplice per sentirsi più vicini ai propri amici. Per saperne di più su di loro, vedere di cosa stanno parlando e, infine, ascoltare le loro opinioni oneste. Come funziona? 1) Condividi il link del tuo profilo con gli amici; 2) Ricevi centinaia di messaggi anonimi onesti (Tells); 3) Crea risposte sul tuo profilo e condividile con gli amici; 4) Segui i tuoi amici e unisciti alla conversazione».

E voi utilizzavate ask.fm? O preferivate tenervi al sicuro da questa social con la doppia faccia?

Autore

  • Giulia, 22 anni, blogger. Amo scrivere, leggere, guardare serie tv e anime, i gatti e seguire le giuste polemiche. Instagram: @murderskitty

close

Non perderti le nostre news!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Previous post Le 3 serie tv storiche da guardare
Next post Razzie Awards 2021: i peggior film e i peggiori attori