Afghanistan: i talebani hanno imposto il burqa in pubblico alle donne

Condividi

Ricordate i talebani? Ricordate quando quest’estate tutte le attenzioni dei media per circa due settimane sono stati puntati verso l’Afghanistan? E soprattutto vi ricordate la denuncia da parte della comunità LGBT e delle attiviste donne sul posto? Ebbene, la situazione non è minimamente migliorata. Vi abbiamo raccontato con gioia della squadra di calcio femminile che è tornata a giocare per la prima volta dopo l’avvento dei talebani, ma adesso dobbiamo anche raccontarvi di come stanno vivendo le persone che non sono riuscite o che hanno deciso di non scappare, in particolare le donne.

«Proteggeremo il loro onore, le permetteremo di lavorare e di avere accesso all’istruzione. Potranno continuare il lavoro come al solito», disse il portavoce Suhail Shaheen alla BBC, ma subito cominciarono a essere rese pubbliche le foto scattate a Kabul, che raccontavano tutta un’altra storia. Si vedevano infatti dei talebani che coprivano le immagini di donne da un salone di bellezza e, insieme alle donne, si cancellavano anche i loro diritti.

afghanistan-talebani-donne-burqa

La preoccupazione arrivarono soprattutto delle attiviste o delle lavoratrici. Mariam Atahi, attivista della capitale, disse che «sono anni che difendo i diritti delle donnetutti mi conoscono. Quando i talebani arriveranno nella capitale, ormai è solo questione di tempo, mi daranno la caccia per uccidermi». Zarmina Kakar, condivise la sua paura: «Siamo come uccelli che hanno faticosamente costruito un nido e ora vediamo qualcuno che sta per distruggerlo. Se arriveranno i talebani per le donne torneranno i tempi oscuri dai quali stavamo faticosamente uscendo».

In relazione ai talebani, non possiamo non citare la storia di Malala Yousafzai, ragazzina pakistana vincitrice del premio Nobel della Pace, divenuta popolare in tutto il mondo quando nel 2012, a soli 15 anni, è stata sparata in testa da un talebano mentre tornava da scuola, perché si era macchiata di “secolarismo” e questi non avevano apprezzato il testo che, tre anni prima, la ragazzina aveva scritto su ciò che avveniva nella sua città, soprattutto dei roghi dei talebani alle scuola femminili. Il suo testo fu postato dalla BBC e circolò molto anche in Pakistan.

E oggi? Com’è la situazione a maggio 2022?

I talebani hanno imposto il burqa alle donne in Afghanistan

afghanistan-talebani-donne-burqa

Il burqa deve essere una scelta. Non è sbagliato indossarlo, se è una scelta personale. Ma dal momento che il governo dei talebani ha annunciato che in pubblico le donne afghane dovranno obbligatoriamente indossare il burqa, ovvero l’abito solo per donne che copre corpo, volto e testa, con solo una fessura per mostrare gli occhi, indossare il burqa in Afghanistan diventa una situazione in cui qualcuno dovrebbe intervenire.

«Dovrebbero indossare un chadori (burqa dalla testa ai piedi) in quanto è tradizionale e rispettoso», leggiamo in un decreto emesso da Hibatullah Akhundzada, rilasciato dalle autorità talebane. «Le donne che non sono troppo vecchie o troppo giovani devono coprire il viso, tranne gli occhi, come da direttive sharia, al fine di evitare provocazioni quando incontrano degli uomini che non sono mahram (parenti adulti maschi)», si legge ancora. Chi rifiuta di indossarlo, «è meglio che stia a casa».

afghanistan-talebani-donne-burqa

Ricordiamo che durante la prima conferenza stampa dissero di essere cambiati, di impegnarsi «per i diritti delle donne all’interno della Sharia. Le donne potranno avere attività in settori e aree diverse, come l’educazione e il sistema sanitario, lavoreranno spalla a spalla con noi. Se la comunità internazionale è preoccupata, assicuriamo che non ci saranno discriminazioni all’interno della nostra cornice di Sharia. Permetteremo alle donne di lavorare e studiare all’interno del nostro sistema». «Saranno attive nella società ma rispettando i precetti dell’Islam. Le donne sono parte della società e garantiremo i loro diritti nei limiti dell’Islam».

Evidentemente, hanno cambiato idea. Perché rispettare i diritti delle donne significa permettere loro di fare delle scelte sul proprio corpo, e sulla propria vita. Ma questo i talebani non lo hanno compreso. Ci aspettiamo che la comunità internazionale intervenga per proteggere le donne e tutte le persone in pericolo in Afghanistan. Cosa succederà se una donna deciderà di non indossare il burqa in pubblico?

close

Non perderti le nostre news!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.