Elon Musk chiede ai follower se dovrebbe vendere le azioni Tesla: la risposta è sì

Condividi

Come fanno i ricchi a non pagare le tasse? Vendendo le proprie azioni. E se persino Elon Musk che è la persona più ricca del mondo e possiede beni del valore di 243 milioni di dollari ha affermato che l’unico modo per pagare le tasse è vendere una parte delle proprie azioni, allora la situazione è abbastanza seria. Tutto è partito però da una legge che il presidente Joe Biden ha affermato di voler varare in modo da tassare i guadagni in Borsa delle persone che si sono arricchite fin troppo con questo metodo.

tesla-elon-musk-tasse

La decisione di Biden è stata presa perché le persone ricche negli Stati Uniti non sono tassate poiché, a differenza di chi ha un cosiddetto lavoro normale, non percepiscono alcun salario e fanno soldi semplicemente perché i loro beni aumentano di valore. Aumentando di valore, riescono ad acquistarne altri e così via, senza pagare neanche mezza tassa. Dopo questa notizia, nessuno si aspettava che Elon Musk (ripetiamolo: l’uomo più ricco al mondo) avrebbe fatto scegliere ai suoi followers (e non solo) su Twitter cosa fare con le proprie azioni, pur di non pagare le tasse.

Elon Musk e la sua insolita domanda ai followers

tesla-elon-musk-tasse

«Ultimamente si parla molto di guadagni non realizzati come mezzo di elusione fiscale, quindi propongo di vendere il 10% delle mie azioni Tesla. Sei d’accordo?»: questa è stata la domanda che ha twittato Elon Musk sul suo profilo Twitter e, in pochissimo tempo, i voti sono fioccati. Il sondaggio si è chiuso domenica sera alle 20:00, e i risultati porteranno il padre della Tesla a vendere il 10% delle sue azioni. Di 3.519.252 voti, il 57.9% ha votato sì. Il 42.1%, invece, è contrario.

Sotto il tweet, poi, Musk ha sottolineato che non percepisce «uno stipendio in contanti o un bonus da nessuna parte. Ho solo azioni, quindi l’unico modo per pagare le tasse personalmente è vendere azioni» e, in più, conferma che si atterrà «ai risultati di questo sondaggio, in qualunque modo andrà». Insomma, diciamo che non gli piace prendere troppo delle decisioni e quindi ha deciso di far scegliere degli sconosciuti su cosa fare con i propri soldi. Quanto deve essere bello essere così ricchi.

tesla-elon-musk-tasse

Ma quanto vale il 10% delle azioni di Tesla? Considerando che, secondo alla banca dati S&P Market Intelligence, Elon Musk possiede 244 milioni di azioni Tesla (quindi circa il 23%), che equivalgono a circa 300 miliardi di dollari, il 10% delle azioni dovrebbero essere tra i 20 e i 30 milioni di dollari. Non sappiamo con precisione perché non sappiamo se l’uomo più ricco al mondo si riferisce al 10% netto oppure meno delle stock option (ovvero il 17% del totale a cui lui fa riferimento che equivale a 170 milioni di azioni).

Insomma, sembra che Elon Musk dovrà vendere le sue azioni e quindi non pagare le tasse. Ma questo potrebbe anche avere delle conseguenze per gli altri azioni di Tesla, alcuni elettori democratici, che dovranno pagare con il proprio portafogli le scelte delle stesse persone che hanno votato. Ma prima dovremo vedere se Musk rispetterà davvero quello che ha scritto, oppure se era solo uno dei suoi tanti modi per lanciare delle provocazioni.

Autore

  • Giulia, 22 anni, blogger. Amo scrivere, leggere, guardare serie tv e anime, i gatti e seguire le giuste polemiche. Instagram: @murderskitty

close

Non perderti le nostre news!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Previous post Erasmus: buon compleanno a me!
Next post Sara Pedri: licenziato il primario che le faceva mobbing